ABBONATI

Hearst: ELLE Italia punta alla leadership di raccolta e a diffusioni settimanali da 200.000 copie. Il 18 ottobre arriva Esquire

Autore: V Parazzoli


Il ceo Giacomo Moletto spiega a DailyMedia le strategie che porteranno da inizio novembre al lancio del nuovo weekly, la cui redazione, guidata da Maria Elena Viola, assorbirà quella di Gioia! Per il bimestrale maschile, l’obiettivo è di 50.000 copie

Il giorno dopo l’annuncio dell’avvio del progetto di settimanalizzazione di ELLE Italia, che si concretizzerà ai primi di novembre con la contestuale chiusura di Gioia! (di cui erediterà il giorno di uscita e, cioè, il giovedì), Giacomo Moletto, ceo di Hearst Italia e Western Europe, ha spiegato ieri a DailyMedia il senso di questa operazione, «mirata soprattutto a rafforzare e non certo a indebolire l’offerta del Gruppo in quello che è il segmento più importante dei periodici», ma che rendeva inevitabile il “sacrificio” della testata diretta da Maria Elena Viola che, intanto, ha già preso la responsabilità anche di quello che sarà il nuovo ELLE. «Spostiamo ELLE, il nostro marchio più forte, nel segmento dei settimanali con la ferma intenzione di assumere la leadership del segmento in cui competerà. Per fare questo - continua Moletto – e tenere su 52 numeri la stessa qualità dei 12 del mensile, è necessario rinforzarne la redazione. Anche per il digitale, accorpiamo le due redazioni e lavoreremo per migliorare la presenza su social come Instagram per l’attualità». Per quanto riguarda il prodotto cartaceo, il posizionamento ruoterà ovviamente soprattutto intorno alla moda e al luxury, e la leadership di segmento cui mira sul fronte della raccolta sarà favorita dall’appartenenza di ELLE a un grande network di 45 testate, in un contesto quindi privilegiato soprattutto dai grandi brand internazionali di moda e cosmetica per le loro pianificazioni. Inoltre, anche come sfoglio, sarà decisamente più simile a ELLE France, che è l’unico del network già settimanale, fin dal lancio nel 1945. Sempre il ceo di Hearst, tra l’altro, chiarisce che Gioia! non chiude perché in trend negativo, essendo anzi in territorio positivo dal 2016 per margini dopo aver raggiunto il breakeven l’anno precedente grazie anche al restyling di cui ha beneficiato nel 2013. Moletto aggiunge che anche l’obiettivo diffusionale del nuovo ELLE settimanale è ambizioso, con una media di 200.000 copie, quindi ancora maggiore sia di quella dell’attuale versione mensile (circa 173.000 copie a maggio), sia della stessa Gioia! (165.000 a giugno, sempre secondo i dati ADS).

Giacomo Moletto
Strategie di Gruppo

La concentrazione di sforzi editoriali e di rete commerciale di Hearst richiesta da questa operazione spiega quindi la rinuncia a una testata di buon andamento ma nota solo a livello interno: ma si inserisce anche in una più ampia strategia di focalizzazione da parte di Hearst sui territori a più alto valore aggiunto con brand di altrettanta elevata riconoscibilità. Si spiegano così la recente attivazione di un’apposita b.u. per il sistema arredo con relativa rete dedicata, di cui fa parte anche ELLE Decor con Marie Claire Maison, il rafforzamento dell’area digitale e la conferma che sempre Moletto rilascia al nostro giornale dell’imminente uscita anche in Italia della versione cartacea di Esquire, il cui lancio sarà il 18 ottobre, con 5 uscite già previste per il 2019. Affidato alla guida di Giampietro Baudo e Timothy Small, sarà infatti - almeno anche per tutto il prossimo anno - un bimestrale con 50.000 copie di media diffusionale come target. Sarà un maschile di moda e lusso ma anche da “leggere”, con pezzi importanti di cultura e società. L’Italia sarà il 25esimo mercato in cui uscirà in edicola la storica testata nata nel 1933 e anche qui, quindi, “vale” il riferimento di brand a un network internazionale di successo. Come sarà poi infine, ma successivamente al 2019, anche per Harper’s Bazaar, altra storica (è stata fondata nel 1867) testata femminile di moda, oggi già presente in 32 Paesi.


img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 22/02/2024


Mediaplus si aggiudica la gara per strategia, planning e digital marketing di Sperlari Group; il budget è di 5 milioni di euro

Sperlari Group, azienda italiana del settore dolciario con oltre 180 anni di storia, ha annunciato l’avvio della collaborazione con Mediaplus Italia, dopo averla scelta come agenzia di riferimento per la gestione delle sue campagne di comunicazione e, più nello specifico, per strategia, planning media off e online, e digital marketing. La selezione di Mediaplus Italia, che subentra nell’incarico a GroupM, è avvenuta al termine di una procedura di gara. Il budget è stimabile nell’ordine dei 5 milioni di euro. La sinergia tra le due realtà cade in un momento cruciale per la strategia di sviluppo di Sperlari Group, con l’inaugurazione di una nuova era di comunicazione di marca, virata verso l’innovazione e la trasformazione digitale. La collaborazione “Siamo entusiasti di avviare questa collaborazione con Mediaplus Italia. La nostra decisione di scegliere un partner indipendente riflette la nostra ricerca di una relazione personalizzata che si adatti perfettamente alle specificità dei nostri bisogni. Confidiamo di poter costruire insieme strategie di comunicazione che siano veramente su misura per i nostri brand”, ha commentato Bernadette Bevacqua, CEO di Sperlari Group Italia. Il primo frutto della collaborazione tra Sperlari Group e l’agenzia guidata dal CEO Vittorio Bucci è la campagna di Saila, una comunicazione a due fasi realizzata con l’obiettivo di massimizzare l’awareness del nuovo posizionamento facendo leva su un ambassador d’eccezione come Christian Vieri. Il media mix prevede una pianificazione video sui principali touchpoint in-target per la veicolazione del concept “La caramella del bomber” e un successivo boost su Meta, YouTube e DAZN per la promozione del concorso “Leggende da Bar”.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 13/02/2024


Jakala firma la nuova campagna di Edenred Italia con protagonista Valerio Lundini, on air su radio, tv e social media

Edenred Italia, leader nelle soluzioni per il mondo del lavoro, presenta la nuova campagna pubblicitaria dedicata al suo iconico Ticket Restaurant. Ideata, realizzata e pianificata per il secondo anno da JAKALA, azienda specializzata nel traghettare le aziende verso la trasformazione digitale attraverso l’intelligenza artificiale, con soluzioni complete per il mondo advertising, la campagna vede la realizzazione di un nuovo spot con la partecipazione speciale del comico e conduttore italiano Valerio Lundini. Hai un’azienda o una partita Iva? Gioca di fantasia. Quale potrebbe essere il tuo sogno più ambizioso e inimmaginabile? Uno strumento che sia smart e vantaggioso perla pausa pranzo, la spesa e il food delivery, che possa aiutarti ad ottenere vantaggi fiscali. Non serve il Genio della lampada per esaudire questo desiderio: esiste già, è Ticket Restaurant! Nel nuovo spot Valerio Lundini interpreta contemporaneamente se stesso e uno stanchissimo Genio della Lampada: ormai ha già esaudito due dei tre famigerati desideri, ma per il terzo proprio non si riesce a venirne a capo. E quando pensa di aver trovato qualcosa che proprio gli servirebbe...Esiste già. È la Soluzione Geniale per la Deduzione Fiscale. Anche questa volta si rinnova la partnership con Courage alla produzione e Riccardo Digiacomo alla regia, con il suo sguardo immaginifico e ironico. La campagna si articola in diversi flight nel corso di tutto il 2024. La pianificazione tv prevede la messa in onda dello spot sulle principali emittenti nazionali (Mediaset, Rai, Sky, La7) ed è affiancata da una pianificazione radio su stazioni e programmi molto legati al target B2B (Radio24, Radio Rai, Radio Capital, Radio Deejay, RMC, RDS). In concomitanza con i flight tv e radio è prevista presenza della campagna anche sul digital con formati display e video sui principali network e publisher e su mondo Meta, TikTok, YouTube e DAZN.  Il commento “Per il secondo anno Valerio Lundini è il protagonista dello spot di Edenred Italia», ha dichiarato Giorgio Sacconi, Digital & Media Managing Director di JAKALA. «Con la sua partecipazione prosegue e si potenzia il percorso intrapreso con la campagna precedente di associazione con il brand e di riconoscibilità del marchio per un pubblico trasversale e sempre più ampio. Quest’anno Valerio non si è limitato al contributo già prezioso di interpretazione e arricchimento dello script, ma ha lavorato in prima persona all’idea creativa insieme al nostro team creativo”. Credits Creative Director: Marta Bacigalupo  Head of Creatives: Gabriele Salamone Copywriter: Angelo Curci Art Director: Giacomo Conti  CdP: Courage Regia: Riccardo Digiacomo Direttore della fotografia: Timon Le Graaf Boelè Fotografo: Dario Bologna

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy