ABBONATI

Webpills firma il nuovo sito e il rinnovato posizionamento de Il Milanese Imbruttito

Autore: Redazione


L’agenzia ha sviluppato il concept grafico del marchio focalizzato sull’idea di milanesità al centro della sede digitale dell’azienda

Il Milanese Imbruttito, un classico della rete, una vera e propria tradizione che, da quasi dieci anni, fotografa con ironia usi e costumi del leggendario abitante del capoluogo lombardo, dedito al lavoro h24, privo di comprensione nei riguardi degli sfaccendati o semplicemente di chi non si assoggetta al proverbiale ritmo giornaliero della città che si muove sotto lo sguardo attento della Madonnina. Era il 2013 quando Tommaso Pozza, Marco De Crescenzio e Federico Marisio decisero di offrire una puntuale sintesi delle diverse realtà umane e metropolitane della città meneghina che, nonostante quello che si dice in giro, cambia. Ecco perché, nella primavera del 2021, viene lanciato un nuovo posizionamento che evidenzia la trasformazione del gruppo verso una agenzia specializzata in progetti di content marketing ad ampio spettro e un rinnovato sito internet ideato da Webpills, agenzia di Digital Strategy guidata dai soci fondatori Marco Zinni e Andrea Martini.

Il sito

Lo “Sprint Studio”, specializzato in strategie digitali e comunicazione d’impresa, ha dato vita, insieme ai tre ragazzi, al nuovo concept declinato su tutte le properties della community. Lo studio del sito è progettato principalmente per una corretta fruizione da device mobile, per adattarsi al meglio alla tipologia di traffico derivante da canali social del brand. Un nuovo back-end costruito ad hoc sulle esigenze editoriali della redazione e un’infrastruttura capace di supportare grandi volumi di traffico. Il neo Look&Feel è semplice, organizzato e cool in linea con i valori della community, di oltre 2.5 milioni di fan, trasmessi dai creativi de Il Milanese Imbruttito che hanno partecipato in maniera proattiva a tutto il processo creativo e strutturale con il team di Webpills per trasmettere alla propria audience uno spazio digitale sempre allineato al Tone Of Voice ironico e semplice con il quale il gruppo si è sempre distinto.

Tommaso Pozza, Marco De Crescenzio, Federico Marisio.png

I tre fondatori de Il Milanese Imbruttito: Tommaso Pozza, Marco De Crescenzio, Federico Marisio

 

Il brand

Anche il marchio ha subito un’importante trasformazione con un focus ancor più forte verso la Digital trasformation, un tema molto sentito dalla community che ogni giorno in maniera sempre più efficace evolve nella direzione di una officina di produzione di contenuti per il mondo dei media e dei social. Webpills ha affiancato il gruppo cercando sempre di essere un partner audace, agile e disruptive applicando a tutte le diverse fasi del progetto un punto di vista razionale e funzionale ma con un taglio fortemente creativo in linea con la comunicazione dell’industry in cui il brand opera che attraversa in chiave ironica dalla social community alla GDO.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 09/06/2021


“The Spoon”: Francesco Totti fa “il cucchiaio” agli ex campioni olandesi

Francesco Totti, autore del celebre “cucchiaio” agli Europei 2000 che fece vincere l’Italia contro la nazionale olandese, ha raggiunto ad Amsterdam i rivali del famoso match per scusarsi. O forse no. È questo il cuore di "The Spoon", un’iniziativa tutta italiana firmata Heineken, che ancora una volta ha presentato un tema importante come la sana rivalità, nel classico stile del brand: con divertimento, positività e quel pizzico di ironia che non può mancare in nessuna competizione che si rispetti. Nelle stories di Instagram si può seguire tutta la narrazione che si svolge in due nazioni e coinvolge talenti del calcio internazionale come Clarence Seedorf, Ronald De Boer e Giovanni Van Bronckhorst, tutti scherzosamente presi in giro dal “Capitano”, intenzionato a volare ad Amsterdam per riappacificarsi di persona. Ma Totti farà di testa sua, scusandosi, non con i famosi calciatori, ma con omonimi che col calcio hanno poco a che fare: un fiorista, una guida turistica e un olandese doc saranno presi per strada e riceveranno delle scuse inaspettate. A costringere il “Capitano” a riappacificarsi davvero con gli olandesi ci penserà un ospite d’eccezione: Heineken, che inviterà i talenti del calcio a riunirsi davanti a una birra. Anche questa volta però Totti farà a modo suo. La storia si conclude, infatti, con un brindisi dove il Capitano chiede al barista un apribottiglie, ma non uno qualunque, un cucchiaio...Proprio da questo gesto, il 10 giugno, partirà la Challenge #colcucchiaio, dove Totti sfiderà tutti i suoi follower ad aprire una Heineken col cucchiaio. Il nuovo video “The Spoon”, il cui progetto creativo porta la firma di Publicis Italia, è un’attività esclusiva pensata e sviluppata da Heineken Italia e sponsorizzata sul mercato di riferimento. "The Spoon" fa parte della campagna global “Enjoy the Rivalry”.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy