ABBONATI

Audiweb: arrivano i nostri, si salvi chi può!

Autore: D Sechi


L’istituto fotografa la settimana di metà ottobre, con tutte i temi tipici che tornano alla loro massima esposizione, soprattutto online: attualità in prima fila, ma anche sport. I soliti noti comandano, Fanpage domina i video

Si sono riscatenati. Un bombardamento a tappeto. Non che ci fosse stato mai un vero stop, o comunque un rallentamento, una pausa caffè lungo. Ma ora sono tornati, e sono determinati, con occhi iniettati di sangue, pronti a non darci un attimo di respiro. I media, proprio loro, hanno atteso il primo mese di autunno, che da sempre fa rima con tensione, freddo, polemiche, nervosismi, timori, ma quest’anno 1000 volte di più, visti i noti accadimenti. Prendete la settimana tra il 12 e il 18 ottobre, la rete in autentica fibrillazione, Audiweb che se ne accorge, e ci offre la realtà di cui tutti sospettavamo.

A pieno regime

Il completo ritorno sui banchi di scuola, la ripresa a pieno regime di tutte le attività lavorative e dei servizi correlati, la continuità dei palinsesti televisivi, delle principali competizioni sportive tra cui il calcio con il campionato di serie A, i motori e il ciclismo con il Giro d’Italia. Tutti eventi che si riflettono nell’offerta di intrattenimento di vario genere, sportivo in particolare, di attualità o di interesse di vario genere. Non solo. In questo periodo e, nel caso specifico, in questa settimana ritornano con maggiore rilevanza i temi relativi alla crescita dei contagi da Covid-19, così come il susseguirsi di nuove misure governative di contenimento che richiamano l’interesse degli utenti verso le news online, agendo positivamente su alcune variazioni rispetto alla settimana tra il 14 e il 20 settembre.

L’attualità paga

Tra i brand iscritti alla rilevazione, questa settimana troviamo tra i primi 10 principalmente i siti di news online: Corriere della Sera (15 milioni 732 mila utenti, +19,9% rispetto alla settimana tra il 12 e il 18 ottobre), ilMeteo (13 milioni 900 mila utenti, +2,4%), TGCOM24 (13 milioni 238 mila utenti, +17,3%), La Repubblica (13 milioni 157 mila utenti, +19,0%), Il Messaggero (12 milioni 945 mila, +35,0%), Fanpage (11 milioni 553 mila utenti, +36,1%), Il Fatto Quotidiano (9 milioni 165 mila utenti, +26,0%), La Gazzetta dello Sport (7 milioni, 950 mila utenti, +10,2%), Giallo Zafferano (7 milioni 560 mila utenti, +29,2%) e La Stampa.it (7 milioni 356 mila utenti, +55,2%)

Gli altri

Dalla lettura e dal confronto dei dati emerge, inoltre, un incremento generale dell’audience online, come nel caso di siti sportivi, la già citata Gazzetta dello Sport, seguita da Calciomercato.com con 2 milioni 512 mila utenti unici che però registra una flessione del 26,7%, e Calciomercato.it (quasi 1 milione di utenti, +5,3%%), oppure dei broadcaster online, è il caso di Mediaset Play (5 milioni 676 mila utenti, 16,1%), RaiPlay (3 milioni 363 mila utenti +47,6%), LA7 (1 milione 628 mila utenti, +11,0%), RTL 102.5 (298 mila utenti, +84,7%), Rai.it (280 mila utenti, +210,8%), Virgin Radio (163 mila utenti, +29,2%).Ma sono evidenti anche le variazioni positive dei siti femminili e di lifestyle, quali DeAbyDay (1 milione 159 mila utenti, 11,4%), Ohga (848 mila utenti, +15,1%), Grazia.it (804 mila utenti, +14,5%), Marie Claire.it (534 mila utenti, +11,4%), LeiTV (117 mila utenti, +21,7), alcuni siti del mondo del food & cooking, come Giallo Zafferano (7 milioni 560mila utenti, +29,2%), La Cucina Italiana (862 mila utenti, +20,3%), Buonissimo (474 mila utenti, +24,1%), Che Cucino (447 mila utenti, +177,3%), Sale&Pepe (404 mila utenti, +24,8%), e i siti dedicati ai contenuti scolastici come Skuola.net (1 milione 569 mila utenti, +40,1%), Studenti.it (1 milione 46 mila utenti, +15,3%) e We School (671 mila utenti, +42,7%).

Video

Sul fronte video, il discorso non cambia, si conferma. Se da un lato, infatti, in termini generali, si riscontrano valori in crescita per molti dei siti che offrono contenuti di intrattenimento e attualità come i femminili e quelli dedicati all’informazione, dall’altra troviamo riscontro anche sui dati dei contenuti video degli editori inscritti, dove il trend positivo riguarda le entità che hanno puntato su attualità, cronaca e costume e approfondimenti dedicati alle scelte governative in merito alle restrizioni in corso.Vediamo più in dettaglio come si muove in questa settimana di rilevazione l’audience online tra i video dei siti che raggiungono almeno 1 milione di utenti unici: Fanpage risulta il primo brand, con 7,2 milioni di utenti (+68,3% rispetto alla settimana tra il 14 e il 20 settembre), raggiungendo 5 milioni 785 mila utenti con il proprio sub-brand Fanpage Cronaca e Politica (+85%), seguito poi da TGCOM24( 4 milioni 390 mila, +18,9%), Mediaset Play (2 milioni 939 mila utenti, +7,9%), Corriere della Sera con 2 milioni 517 mila utenti, +9,3%) e il suo sub-brand Corriere TV (2 milioni 515 mila utenti, +9,4%), RaiPlay (2 milioni 267 mila utenti, +49,4%), La Gazzetta dello Sport (2 milioni 123 mila utenti, stabile rispetto alla settimana di settembre in cui erano già riprese attività sportive di rilievo) con il proprio sub-brand Gazzetta TV (2 milioni 123 mila utenti, +0,2%), La Repubblica (2 milioni 52 mila utenti, +23,3%) e il proprio sub-brand La Repubblica TV (2 milioni 12 mila utenti, +23,2%).

Scarica la tabella


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 17/05/2021


The Just Eat Delivery, il connubio tra calcio e cibo celebra Uefa Euro 2021

Una nuova creatività sbarca in Italia per raccontare il perfetto parallelismo tra calcio e cibo e il ruolo di Just Eat nel consegnare ai fan il loro cibo preferito, fornendo la migliore esperienza possibile di food delivery. Just Eat (www.justeat.it), app leader per ordinare online cibo a domicilio in tutta Italia e nel mondo, e parte di Just Eat Takeaway.com, leader mondiale nel mercato della consegna di cibo a domicilio, torna in tv con una nuova campagna sviluppata in occasione di Euro 2021, di cui è partner ufficiale a livello globale. L'obiettivo è di proseguire il percorso di consolidamento del brand come leader di mercato e ispirare a vivere il food delivery come una vera e propria emozione da condividere in ogni occasione. Lo spot, sviluppato sul concept creativo “The Just Eat Delivery”, ha infatti l’obiettivo di rafforzare la percezione di Just Eat come sinonimo di food delivery e top of mind brand capace di rendere speciali tutti i momenti passati da soli o in compagnia. Ecco allora che in occasione della celebrazione della sponsorizzazione del torneo, appuntamento tanto atteso dai tifosi di calcio ma non solo, il brand porta sul grande schermo il perfetto parallelismo tra calcio e cibo, attraverso un mix di immagini che alternano le azioni di una partita di calcio e le fasi del viaggio di un rider per portare il cibo preferito dal ristorante a casa del consumatore. Le richieste di Gigi Protagonista dello spot è la leggenda del calcio Gianluigi Buffon, il quale apre la porta di casa a un ignaro rider che rimane sbalordito nello scoprire che l’ordine è per il campione italiano. Altre icone del calcio saranno protagoniste della campagna "The Just Eat Delivery" per Just Eat Takeway.com in tutta Europa, tra cui Fernando Torres, Virgil van Dijk e Lukas Podolski. Energia positiva “Lo spot nasce dalla volontà di raccontare come il food delivery sia un alleato prezioso per esaltare tutti i momenti di convivialità gustando i propri piatti preferiti”, racconta Tiziana Bernabè, Brand & Partner Marketing Manager di Just Eat in Italia. “Non potevamo pensare a un momento migliore Europei, un appuntamento molto atteso nel quale vogliamo essere al fianco dei nostri clienti nel seguire i match, regalando loro la miglior esperienza possibile attraverso il nostro servizio. Per questo abbiamo voluto dare vita anche a una creatività che, attraverso le immagini e ai suoni, fosse capace di trasmettere quel senso di energia positiva che una partita di calcio e il gustarsi i propri piatti preferiti sono in grado di ispirare”. La campagna è on air nel formato da 15” sulle principali emittenti televisive e sui canali digital. L’idea creativa della campagna è di McCann London e Universal McCann ha curato la pianificazione.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy