ABBONATI

Il mondo Daily

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti?
Iscriviti, scopri la nostra offerta e seleziona il pacchetto che meglio si adatta alle tue esigenze.

Timberland lancia Built for the Bold con la consulenza creativa di Industry e l’agenzia Rosie Lee
Timberland lancia Built for the Bold: un invito per la nuova generazione affinchè esca all’aria aperta e si metta in gioco con coraggio per fare la differenza nel mondo. La campagna coinvolge una comunità globale di changemaker, per aiutare a ridefinire il significato di essere coraggiosi e consolidare il ruolo di Timberland come marchio ispirato al lavoro e all'outdoor, che sostiene uno stile di vita coraggioso. Built for the Bold sfida la convenzione secondo cui il coraggio è limitato a coloro che sono intrepidi, audaci e forti. Al contrario, il coraggio si manifesta spesso in momenti di umiltà, creatività e tranquilla perseveranza, quando semplicemente ci rimbocchiamo le maniche e ci diamo da fare. Riunendo i mondi del lavoro, outdoor e lifestyle, come solo Timberland sa fare, la campagna dà voce a un eterogeneo gruppo di changemaker emergenti e affermati che dimostrano il proprio coraggio con autenticità e alle loro condizioni, per far progredire il mondo. Tra i talent figurano il rapper, produttore e docente ospite di Harvard IDK; la cantante e poetessa Arlo Parks; l'esperta di carrozzeria Tiegan Alysse; il musicista, artista e regista Shugga; la ceramista e sperimentatrice Shino Takeda; e Marc Yeh, scrittore ed esploratore che sta creando una nuova cultura dell'escursionismo a Taiwan. La campagna è incentrata su un filmato narrato dalla regina dell'hip hop soul, Mary J. Blige, che incarna il significato di coraggio. "Timberland è stata costruita sulla base del coraggio, a partire dalla nascita del nostro iconico stivale, progettato per affrontare il clima rigido del New England - ha dichiarato Drieke Leenknegt, Chief Marketing Officer di Timberland -. Le persone che abbiamo scelto per questa nuova campagna rappresentano lo stesso spirito che è alla base del nostro marchio: credere in qualcosa, stabilire una direzione e mettersi al lavoro per far progredire il mondo". La strategia La campagna prende vita attraverso un approccio accuratamente strutturato in quattro fasi, allo stesso tempo globale e iper-localizzato, che incontra i consumatori nelle città in cui vivono. Si apre con una campagna di richiamo digitale, mobile e out-of-home che attira l'attenzione, seguita dalla rivelazione del video anthem del marchio, dal guerrilla marketing nelle città chiave e, infine, da una campagna di prodotto che mette in mostra nuovi e coraggiosi prodotti come la GreenStride Turbo Hiker e l'iconica giacca Benton impermeabile 3-in-1. La creatività si ispira alle pubblicità d'archivio di Timberland che hanno suscitato interesse nel corso degli anni con il loro approccio progressista, coraggioso e spesso irriverente. Dalla campagna pubblicitaria all'esecuzione in negozio, la campagna Built for the Bold riflette il lavoro di una collaborazione tra i migliori partner del settore, tra cui la società di consulenza creativa Industry e l'agenzia creativa Rosie Lee. Il video anthem è stato diretto dal pluripremiato regista Iggy London. "In un'epoca di cambiamenti, Timberland sta entrando in contatto con i suoi consumatori come nessun altro marchio al mondo è in grado di fare, unendo la cultura dell'outdoor, la cultura del lavoro, la cultura hip hop e l'espressione di sè in modo significativo - ha dichiarato Oved Valadez, co-fondatore e direttore creativo esecutivo di Industry -. Siamo grati per l'opportunità di collaborare con Timberland a questa campagna, dalla strategia alla creatività, fino all'esecuzione, e di contribuire a dare forma a una narrazione potente per il marchio". In Italia A Milano, impattanti ledwall di oltre 200mq portano all’estremo l’effetto tridimensionale, per il lancio della campagna globale Built for the Bold. Timberland rompe i confini fisici dello spazio media, attraverso una comunicazione in cui la creatività sembra letteralmente uscire dallo schermo: le impattanti affissioni, che avvolgono gli angoli degli edifici, si animano con la coraggiosa affermazione "Understand the Gravity of Comfort" accanto al logo ad albero caratteristico del marchio e a un letto d'erba sottostante. La scena poi si apre attraverso il soffitto, rivelando la nuova hiker Greenstride TBL Turbo che ondeggia su un'amaca in mezzo a un boschetto di alberi, godendosi la natura. Grazie alle meraviglie dell'animazione 3D, lo stivale e l'amaca sembrano fluttuare fuori dalla scena e librarsi sopra la strada sottostante. Il billboard è una delle numerose e audaci azioni pubblicitarie che sorgono nelle città e nei quartieri di tutto il mondo, da Milano a Londra, da New York City a Tokyo. La campagna prevede anche un calendario completo di attivazioni digitali, di eventi e di guerriglia marketing.
https://www.dailyonline.it/it/2022/timberland-lancia-built-bold-consulenza-creativa-industry-lagenzia-rosie-lee
campagne
img
Fortale al lavoro con Audioboost per la serie podcast “21 Minuti”: oltre 10.000 ascolti in un mese
Promuovere in pieno agosto una serie podcast dedicata a temi impegnativi come il self empowerment e la consapevolezza di sé per affrontare le grandi sfide ambientali e sociali del momento, non era semplice. L’intuizione dell’agenzia indipendente Fortale è stata quella di puntare sull’Audio Seeding contestualizzando i podcast della serie “21 Minuti”, esclusivamente nei contenuti audio semanticamente affini e per i quali il pubblico era già predisposto all’ascolto. Per questa iniziativa si è avvalsa della collaborazione di Audioboost che grazie allo Speakup Seeding, l’unico Widget Recommandation Native Audio, disponibile ora su oltre 100 Siti Audible italiani, è capace di integrare direttamente uno o più branded podcast direttamente nel contesto audio di un contenuto online. Il risultato è stato sorprendente: oltre 10.000 ascolti in un mese di promozione. Complessivamente sono stati nove i contenuti ascoltati a rotazione settimanale della durata di 21 minuti. Ciascuno racconta l’esperienza personale di uomini e donne che hanno fatto grandi imprese: Patrizio Paoletti, chairman e ideatore del progetto, e i suoi ospiti Fiona May, Julio Velasco, Paolo Nespoli per citarne alcuni, nel contesto dell’4vento omonimo organizzato da Fondazione Patrizio Paoletti che si terrà anche quest’anno il 20 novembre in live streaming gratuito sul sito 21min.org. Le attività promozionali dopo l’attività di seeding saranno seguite da una campagna di audio advertising con obiettivo di brand awareness, anch’essa semanticamente targetizzata sul marketplace Audioboost. “Il progetto 21 Minuti si dedica dal 2009 alla condivisione di nuove visioni per affrontare le sfide dell’umanità e creare un futuro sostenibile, con interventi di più 150 speaker, Premi Nobel ed esperti di fama internazionale. In questo momento così delicato abbiamo desiderato rendere disponibile questo ricchissimo archivio gratuito anche in formato podcast. Il successo del lancio curato da Fortale e Audioboost proprio nel momento di maggior relax delle persone questa estate, conferma l’importanza e la necessità di condividere oggi questi contenuti di orientamento e speranza”, dichiara Ciro Scategni, responsabile comunicazione Fondazione Patrizio Paoletti. “Siamo orgogliosi di aver lanciato il nostro esclusivo servizio Speakup Seeding per la promozione di un evento così strategico e sensibile - afferma Cristina Pianura Founder di Audioboost -. L’audio è per definizione “Content Driven” e l’audience web concentra la sua attenzione sui contenuti attinenti ai propri interessi. Con il nostro Widget Reccomandation Audio portiamo i podcast nel posto giusto al momento giusto”.
https://www.dailyonline.it/it/2022/fortale-al-lavoro-audioboost-serie-podcast-21-minuti-oltre-10000-ascolti-mese
mercato
img
Domani “Branding e-volution” di UPA e PoliMi: emerge un’aspettativa di ritorno di investimenti a lungo termine, ma per Sassoli il 2023 è «un’incognita»
Crescono interesse e attesa per la seconda edizione di “Branding e-volution”, il convegno organizzato da UPA e dalla School of Management del Politecnico di Milano, con l’obiettivo di fare il punto sul ruolo della marca nell’ecosistema digitale, ponendo l’accento sulle criticità e sulle possibili opportunità di sviluppo, che si terrà domani al Teatro Parenti di Milano. Fulcro della giornata – come già anticipato da DailyMedia - sarà la presentazione dei principali risultati dell’edizione 2022 della ricerca, condotta da aprile ad agosto su un campione significativo di 134 advertiser. Il questionario era composto da sette sezioni: la prima aveva l'obiettivo di comprendere l’importanza del valore della marca come vettore della customer intimacy; la seconda si poneva l’obiettivo di comprendere il ruolo dei mezzi nella costruzione della marca, con focus sui mezzi online e sulle attività di advertising; la terza mirava ad approfondire le tematiche di Influencer Marketing e Branded Content; la quarta, ad analizzare la sfera della Connected TV; la quinta, ad approfondire gli approcci alla misurazione e gli strumenti utilizzati per misurare le iniziative di Branding; la sesta sezione era volta a comprendere gli approcci di Precision Marketing e Mass Marketing; la settima infine aveva l’obiettivo di comprendere come la deprecazione dei cookie di terze parti ha impattato e impatterà sugli investimenti pubblicitari e le iniziative di Branding. Le prime evidenze Alcune tra le più importanti evidenze della ricerca sono state anticipate al Sole 24 Ore di ieri e confermano lo scenario decisamente complesso in cui operano in questa fase le aziende. Ad esempio, emerge che solo il 22% dei brand ha incrementato gli investimenti a lungo termine negli ultimi due anni, contro il 40% che si è orientato a investimenti di breve termine, mentre per il 38% il bilanciamento è rimasto sostanzialmente invariato. La previsione sulle sales activations e il brand building vede per contro un 26% di stima di crescita degli investimenti dedicati al breve termine e un 32% di stima di crescita di quelli a lungo termine, con un 42% di bilanciamento invariato. Restano costanti (44%) e addirittura sono aumentati per il 27%) invece gli investimenti dedicati negli ultimi due anni alle attività di ricerca per misurare il valore del brand, contro un 11% che non ne ha svolte e un 18% che le ha diminuite. Per quanto riguarda gli elementi che rendono un contesto editoriale/piattaforma più qualificato in termini di efficacia per le iniziative di marketing e comunicazione con obiettivi di branding, la risposta più gettonata (66%), è “Brand suitability / Coerenza del contesto editoriale rispetto al valori della marca”, seguita, con il 56%, da “Qualità della produzione del contenuto editoriale”, con il 54% dalla “Capacità di profilazione dell’audience”, con il 44% da “Disponibilità di metriche chiare e condivise” e, con il 39%, da “Brand safety / Possibilità di controllare il contesto all’interno del quale è inserito il messaggio pubblicitario”. Per quanto concerne gli obiettivi perseguiti tramite iniziative di influencer marketing, il più votato (58%) è il “Raggiungimento di nuovi segmenti di consumatori”, seguito, con il 56% da “Miglioramento dell’engagement” e, con il 52%, da “Aumento della brand equity / brand reputation”. Infine, per quanto riguarda il precision marketing, la previsione, per il 72% del campione, è che ci sarà un aumento della percentuale di investimento, contro un solo 4% di diminuzione e un 24% per il quale resterà invariato. Il commento Insomma, come spiegherà il Presidente di UPA Lorenzo Sassoli de Bianchi nel suo intervento di apertura, oggi per i brand la sfida passa dalla coerenza e dalla capacità di orientarsi su una molteplicità di piattaforme social, online e offline. «I consumi e il mercato per ora tengono – ha spiegato a DailyMedia – e quindi continuiamo a confermare la stima fornita a luglio di un -1% degli investimenti per il 2022, anche perché comunque i Mondiali, pur senza l’Italia, faranno da volano allo spending. Il punto di domanda è invece sul 2023, con le conseguenze di una non auspicabile possibile recessione legata agli inevitabili aumenti dei costi dei prodotti, finora contenuti comprimendo i margini, che si riverseranno sui consumatori. Dovremo lavorare ancora più fianco a fianco con le agenzie e i mezzi per ottimizzare gli investimenti e cogliere ogni opportunità di ripresa, per la quale diventa sempre più strategico il contesto editoriale in cui vengono fruiti i messaggi».
https://www.dailyonline.it/it/2022/domani-branding-volution-upa-polimi-emerge-aspettativa-ritorno-investimenti-lungo-termine-sassoli-2023-incognita
eventi
img

Daily News

Upa e Polimi School of Manag.

Data Evento: 28/09/2022



Ore 09:00

Branding e-volution 22

Sei interessato all’evento?

Anno
2022

DAILY PUBBLICITà

Scopri le opportunità commerciali offerte dalle nostre testate

Per aquisire visibilità sul nostro network, cartaceo e digitale, entra nello spazio dedicato.

SCOPRI
Il dailymagazine

Il DailyMagazine

Inviato agli abbonati e ai lettori sia in formato digitale che cartaceo, il Daily Magazine, testata mensile, raccoglie approfondimenti, interviste, focus per settori e temi specifici, coinvolgendo in prima persona i protagonisti del mercato.

LEGGI
DailyMagazine
DailyMagazine

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy