ABBONATI

Il mondo Daily

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti?
Iscriviti, scopri la nostra offerta e seleziona il pacchetto che meglio si adatta alle tue esigenze.

eBay chiude il pitch media globale da 250 milioni di dollari scegliendo come unico partner MediaCom che, in Italia, va in continuità sul cliente
Si è conclusa a favore di MediaCom la gara di eBay per il planning globale. L’obiettivo dell’azienda americana di ecommerce era quello di scegliere un’unica agenzia per gestire l’attività di pianificazione e acquisto degli spazi media in tutto il mondo. “Con la nuova organizzazione  dei mercati di eBay, i team  regionali stanno lavorando insieme più strettamente che mai - aveva detto un portavoce del Gruppo quando il pitch era stato aperto, un mese fa -. Consolidare i partner ci permetterà di semplificare il nostro approccio di marketing  in tutto il mondo, aiutandoci a comunicare chiaramente la nostra  value proposition per i consumatori. Abbiamo forti partnership  con le nostre attuali  agenzie, e stiamo evolvendo queste relazioni a vantaggio del  marchio a livello globale”. Ebay collaborava già con la sigla di GroupM e con Blue 449 di Publicis Media rispettivamente dal 2014 e dal 2016. La prima era stata AOR globale dopo aver vinto una precedente gara, ma in seguito aveva perso gli Stati Uniti a favore  di Blue 449, che allora si chiamava Optimedia, pur continuando a gestire porzioni di Australia  ed Europa (tra cui l’Italia dove eBay ha investito 6 milioni di  euro nel 2017 e 1 nel 2018). Anche nel nostro mercato quindi, l’incarico resterà gestito dalla centrale di cui è CEO Zeno Mottura. La revisione è partita nel mezzo di una ristrutturazione globale dell’organizzazione di vendita di eBay. L’azienda si sta muovendo  per ridefinire se stessa in un momento  in cui la crescita dell’ecommerce è sempre  più dominata da Amazon. Il budget media di eBay nel 2018 è stato di circa 250 milioni di dollari. 
https://www.dailyonline.it/it/2019/ebay-chiude-pitch-media-globale-da-250-milioni-dollari-scegliendo-come-unico-partner-mediacom-che-italia-va-continuita-sul-clien
incarichi e gare
img
Publicis Groupe: nel primo semestre crescita globale dell’1,7% sul 2018, bene l’Italia con il +11,4%
Publicis Groupe chiude il primo semestre del 2019 con in incremento dell’1,7% dei ricavi netti sui primi sei mesi 2018 grazie al ritorno in terreno positivo – come previsto – della crescita organica nel secondo trimestre. L’Italia è tra i Paesi che nel semestre realizzano la performance migliore, con una crescita dell’11,4% grazie al nuovo business ma anche all’incremento della spesa da parte dei clienti già acquisiti nel primo trimestre dell’anno. Nel periodo, Publicis Groupe ha registrato ricavi per oltre 4,35 miliardi di euro, contro i 4,28 miliardi circa del primo semestre 2018. Migliora anche il margine operativo, in crescita del 5,7%. La crescita organica invece è calata dello 0,8% mentre i “game changers” strategici sono cresciuti del 24% per un ricavo netto di circa 580 milioni, pari al 13% dei ricavi netti totali di gruppo. I numeri per regione Europa, Asia, ma soprattutto l’area del Medio Oriente e Africa fanno da volano alla crescita con performance rispettivamente del +3,3%, +5% e 23,6%. La crescita organica dell’Europa si attesta sull’1,6%: insieme all’Italia, fanno bene anche la Francia, in crescita del 3,1%, e l’Inghilterra, +4,8, mentre la Germania è in calo del 9,6%. Il Nord America registra andamenti complessivi stabili, ma la crescita organica è in calo del 3,1%, a causa del rallentamento sia sul fronte della pubblicità tradizionale sia delle attività media. L’area Asia Pacific è invece positiva anche sul fronte della crescita organica, +2% con Singapore e India al +14,8% mentre la Cina cala dell’1,5%. Male l’America Latina, scesa dell’8,9% e del 7,6% su base organica, mentre Medio Oriente e Africa crescono del 19,1% su base organica.  I risultati del secondo trimestre Il fatturato netto complessivo di Gruppo nel secondo trimestre è di oltre 2,2 miliardi di euro, in crescita dell’1,6% sul secondo trimestre 2018. La crescita organica è sostanzialmente in linea, registrando un piccolo saldo positivo dello 0,1%. Questo recupero è dovuto in primo luogo alla ricaduta favorevole del nuovo business effettuato nel quarto trimestre 2018, e a una constante crescita a due cifre dei “Game changers” strategici. Allo stesso tempo, la contrazione della pubblicità tradizionale continua a esercitare un impatto negativo sulle attività in USA. L’area europea cresce del 3,4% e del 2,4% su base organica. Francia e UK registrano incrementi organici rispettivamente del 2,1% e del 4,6% mentre l’Italia cala del 4,3% e la Germania del 9,1%. Il Nord America mantiene la stabilità ma su base organica perde l’1,7%; Asia e Pacifico crescono del 5,8% e del 2,7% su base organica con Singapore e India rispettivamente a +21,9% e 20,5%, mentre la Cina scende del 2,4%. L’America Latina perde il 9,3% e l’8,7% su base organica, mentre Medio Oriente e Africa crescono del 16,2% su base complessiva, e del 12,9% su base organica. Prospettive per il 2019 L’azienda guidata da Arthur Sadoun sta sperimentando un rallentamento della crescita, dovuto sostanzialmente alla riduzione della spesa da parte dei clienti in attività di advertising tradizionale, a cui Publicis Groupe intende ovviare diventando partner dei clienti nel loro processo di trasformazione e offrire loro servizi sempre più personalizzati. In questo senso si inquadra l’acquisizione di Epsilon, conclusa lo scorso aprile per 4,4 miliardi di euro. Questa società insieme a Publicis Sapient dovrebbero rappresentare oltre il 30% dei ricavi del Gruppo. Nel suo discorso di presentazione dei risultati, il chairman e ceo Sadoun ha sottolineato gli andamenti di Francia e Inghilterra, dove il modello “Power of One” è maggiormente consolidato. Per la seconda parte dell’anno, Publicis Groupe si attende un miglioramento della crescita organica ma, a fronte della continua contrazione dei budget, mantiene un atteggiamento conservatore rispetto alla chiusura dell’anno e prevede ricavi netti organici complessivamente stabili.
https://www.dailyonline.it/it/2019/publicis-groupe-nel-primo-semestre-crescita-globale-dell17-sul-2018-bene-litalia-114
mercato
img
Generali: The Big Now e Dentsu Aegis Network hanno vinto la gara globale per i nuovi partner di creatività e media, per un budget di 100 milioni di euro
La gara avviata da Generali per la definizione dei suoi nuovi partner di riferimento globali per la creatività (che “guidava” il pitch) e il planning si è conclusa a favore di The Big Now e Dentsu Aegis Network. L’agenzia di cui è CEO Emanuele Nenna fa parte del Gruppo guidato da Paolo Stucchi che, per quanto riguarda l’Italia, si appresta quindi a subentrare a Wavemaker. Quest’ultima fa parte di WPP, che era giunto alla parte finale del pitch con un apposito Team, al pari di Accenture Interactive, il ramo marketing dell’omonima società di consulenza che ha finalizzato nei mesi scorsi l’acquisizione di Droga5, dopo quelle in area soprattutto digitale ma anche sempre creativa, già messe a segno in precedenza. La fase di accreditamento aveva riguardato invece anche Providence con Arena Media sul fronte di Havas Groupe, Publicis Groupe e Serviceplan Group. “Il futuro inizia prima” La compagnia assicurativa triestina di cui è CEO Philippe Donnet è presente in 50 Paesi del mondo e, nel nostro, investe un budget di oltre 4 milioni di euro. L’ultima campagna di peso lanciata appunto in Italia risale a un anno fa, quando venne presentato il progetto “Il futuro inizia prima”, con cui Generali era tornata on air, anche e soprattutto in tv, a distanza di quattro anni dall’ultima, precedente, iniziativa di questo tipo, in occasione del lancio del suo altrettanto nuovo posizionamento. In quel caso, la creatività venne affidata all’allora Young&Rubicam, divenuta poi VMLY&R, che aveva vinto la relativa gara per il riposizionamento strategico, cui avevano partecipato anche Shado (che fa capo a H-Farm) e JWT, ora Wunderman Thompson. Il planning specifico di quella campagna venne affidato a iProspect (sempre di Dentsu Aegis Network) . Il budget media complessivo è stimabile in 100 milioni di euro.  
https://www.dailyonline.it/it/2019/generali-big-now-dentsu-aegis-network-hanno-vinto-gara-globale-i-nuovi-partner-creativita-media-budget-100-milioni-euro
incarichi e gare
img

Daily News

Agenda

Condé Nast

Data Evento: 22/07/2019



Ore 11:00

Vogue for Milano

Sei interessato all’evento?

Anno
2019

DAILY PUBBLICITà

Scopri le opportunità commerciali offerte dalle nostre testate

Per aquisire visibilità sul nostro network, cartaceo e digitale, entra nello spazio dedicato.

SCOPRI
poltrone

People&Poltrone

Lo spazio dedicato agli ultimi cambi di poltrona in Italia e nel mondo relativi ad agenzie di comunicazione, imprese editoriali, centri media e a chi lavora nell'industria del marketing.

LEGGI

Spot del giorno

Cliente: OLX Delivery | Agenzia: Banda |

OLX Delivery, consegne senza pazzie

Cliente: OLX Delivery | Agenzia: Banda

OLX Delivery, consegne senza pazzie

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy