ABBONATI

Mindshare: racconta “Humans” a “Huddle”, incrementa l’amministrato a doppia cifra e giunge in finale nella gara per l’off line da 20 milioni di Mediaworld

Autore: V Parazzoli

Roberto Binaghi


Il Chairman & CEO Roberto Binaghi commenta il senso e il successo dell’evento che si è svolto ieri, e le strategie di crescita della centrale, impegnata in vari pitch ma anche nella fidelizzazione dei clienti

Difficilmente potrà ricapitare di assistere a un evento della media industry in cui si è accolti da una zingara che predice il futuro con i tarocchi. “Huddle” quest’anno è stato anche questo. L’evento che si è svolto ieri ha ancora una volta preso in contropiede gli oltre 600 invitati che hanno affollato gli uffici di Mindshare ad Assago, ridisegnati per l’occasione in veri e propri palchi sui quali si sono alternati con ritmo serrato i 24 “huddlers” selezionati per raccontare il loro punto di vista sul tema del giorno: “humans”.

Fare gruppo

«”Huddle” significa letteralmente “stare insieme facendo gruppo” e questo spirito, vissuto gomito a gomito durante tutta la giornata, ha consentito di approfondire e riflettere sulle emozioni e sul loro rapporto con l’intelligenza artificiale e la tecnologia, su mobilità, food-business, relazioni tra differenti humans, musica e intrattenimento, sport e algoritmi, territorio e influencer, su come abiteremo domani o dopodomani e, infine, su come forse in un futuro più o meno prossimo avremo più tempo per fare quello che più ci piace, perché il resto, sempre forse, potremo farlo fare non da qualcun altro ma da qualcos’altro» ha commentato il Chairman & CEO della centrale di GroupM, Roberto Binaghi.

Aziende, investitori, prospect, operatori del settore e amici si sono mescolati alle persone di Mindshare per ascoltare Vittorio Brumotti, Enrico Mentana, Gabriele Corsi, Alessandro Costacurta & Marco Cattaneo, Luca Colombo & Mariano Di Benedetto, Carlo Brocca & Stefano Braghin, Milena Bertolini & Giovanni Valentini, Andrea Santagata, Tamara Donà & Raffaele Tovazzi, Francesco Piccini & Giorgio Mennella, Sergio Matteo Savaresi, Davide Pagnate, Federico Basso, Alessandro Betti e Germano Lanzoni, Virgitsch & Gordon, Massimo Bullo, Vincenzo Riili, Massimo Russo, Gian Paolo Tagliavia, Matteo Sarzana, Valeria Vedovati, Fabio Zaffagnini, Volta, Albertino, Giuseppe Cruciani, Ilaria Bonacossa, Carlo Antonelli e Andrea Amichetti. “Huddle” non è stato solo ascolto, ma anche esperienza e contatto grazie alla creazione di 5 experience rooms condivise con AtomicAD_ Screen Yourself; Dyson_ Dyson Styling Room; Facebook_ The Blue Experience; Google_ Magic is the machine with AI experiments; e Nintendo_ Ring Fit Adventure, all’interno delle quali sono stati ideati ambienti con cui interagire, sfidarsi, giocare e sperimentare.

Huddle.png

“Purple tuesday”

«In un periodo in cui il tempo a disposizione è una risorsa sempre più limitata – ha aggiunto Binaghi - l’evento ha saputo concentrare in una sola giornata momenti con toni, approcci, storie e vissuti diversi, che gli invitati hanno potuto selezionare, personalizzando la propria agenda in funzione del loro tempo, inserendo interventi accomunati da uno spirito pop e al contempo di stimolo non solo da un punto di vista di business, ma anche di pura visione e provocazione. “Huddle” è nato quattro anni fa con lo spirito di riunire player e partner per confrontarsi sulle prospettive della nostra società e della nostra industry. Rapidamente è diventato uno degli eventi più importanti del settore: un “purple tuesday” prima del “black friday”. In Mindshare crediamo nella formazione, nella crescita professionale nutrita da momenti di approfondimento e di confronto. Questo approccio è il nostro point of difference in un mercato sempre più abulico e introverso.  Guardiamo al futuro senza paura e amiamo metterci in discussione sempre. Lo facciamo con il nostro “Purple Program”, dove ci siamo aperti a Google, Amazon e Faceboook, con “Radiocompass”, dove portiamo attenzione sul più dinamico tra i “mezzi classici” e, poi, ovviamente, con “Huddle” che rappresenta un momento fondamentale di conoscenza e condivisione, in un contesto assolutamente informale, e per il quale stiamo già pensando all’edizione del prossimo anno».

Fidelizzare i clienti

Binaghi ha fatto infine anche il punto sull’andamento di Mindshare, che beneficerà a fine anno di un forte incremento, a doppia cifra, dell’amministrato, rispetto ai 752 milioni di euro accreditati da RECMA nel 2018, grazie tra le altre ad acquisizioni come quelle di Ferrero e Nintendo. Prima del saldo finale bisognerà per altro aspettare gli esiti delle varie gare cui anche Mindshare sta ancora partecipando, “coda” di quelle indette in estate e che diventano sempre più importanti perché il mercato “contendibile” diventa sempre più piccolo a causa della crescita degli OTT e dei relativi budget, soprattutto di piccole e medie aziende, che riescono a intercettare. Tra le gare in cui la centrale è impegnata ci sarebbe anche quella per l’off line di Mediaworld, che vale circa 20 milioni di euro, nella quale Mindshare risulta essere in finale. «Noi riteniamo proprio per questo che il prospecting sia importante – ha aggiunto – ma che lo sia ancora di più il consolidamento dei rapporti con i clienti con cui lavoriamo, aggiornando sempre le nostra offerta e offrendo loro momenti di riflessione come appunto “Huddle”».


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 07/01/2021


Meetic celebra l'inizio di una storia vera

Dall’avvio della campagna “Dai inizio a qualcosa di vero”, Meetic, l’app di dating online leader del settore, ha costantemente celebrato l’impegno dei single nella ricerca dell’amore e la loro autenticità. Il marchio, infatti, ha cura di ogni piccolo dettaglio del dating journey, ossia di ogni momento che accompagna l’inizio della conoscenza con un potenziale partner, dal primo messaggio fino al fatidico “ti amo”, dal primo selfie insieme, fino alla foto della prima vacanza di coppia. Tutti momenti che il 57% dei single Meetic dichiarano di essere pronti a vivere, specialmente in questa epocacosì controversa. Per il lancio della sua nuova campagna, Meetic ha voluto mostrare l’inizio di una relazione sin dai primi momenti, quando le persone iniziano a sentirsi coinvolte. Ecco quindi ritratto in uno spot il percorso di innamoramento, dal primo messaggio in chat fino al primo appuntamento. Due vite che si incontrano e, grazie a Meetic, diventano una sola. Per raccontare e rendere al meglio questo momento magico, Meetic e Marcel agency hanno scelto di usare lo “split screen” che consente di mostrare la vita dei single protagonisti contemporaneamente, entrambi immersi nel loro universo quotidiano, caratterizzato da una palette rappresentativa scelta per ognuno di loro. Grazie a Meetic, presenza costante come mobile app in tutti i frame dello spot, ripercorriamo le vicende che portano i single a incontrarsi e a godere del loro romantico primo appuntamento. Lo spot conduce lo spettatore in un piccolo viaggio che mette in risalto l’impegno di ognuno dei protagonisti, dalla ragazza che invita il proprio date ad una colazione improvvisata, piuttosto che a cena, all’artigiano che si impegna a creare un regalo in legno, fatto con le sue mani, per la ragazza musicista che dovrà incontrare, fino all’ultima storia che mostra l’accurata scelta di un luogo particolare per il primo appuntamento. E chi meglio del duo di registi Réalité, una coppia nella vita così come dietro la cinepresa, poteva creare la chiave giusta per incoraggiare tutti i single ad iniziare la loro personale storia vera? Quest’anno, Meetic e Marcel agency, si sono affidati ai registi spagnoli Jason Causse e Alba Solé (Big Productions) per realizzare un video che prosegue nell’intento del brand di mostrare momenti veri di impegno reciproco nella ricerca dell’amore, una promessa che Meetic desidera portare avanti ancora di più nel nuovo anno.  La campagna prevede ben 8 formati che saranno divulgati in altrettanti paesi: un formato da 60’’, vero e proprio inno ai single desiderosi di iniziare qualcosa di vero, 3 formati da 20’’ che svelano il momento iniziale delle 3 storie rappresentate e, infine, 4 formati da 10’’ focalizzati sui vari strumenti che l’app Meetic offre a tutti i suoi users (videochiamata, la profilazione di persone con interessi comuni e soprattutto gli eventi) ALa campagna è pianificata in tv, in radio e in tutti i canali digital supportata dai diversi formati, filtri e altri contenuti coinvolgenti. 

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy