ABBONATI

MediaWorld: Armando Testa, Hi! Comunicazione e Wunderman Thompson sfidano Cayenne per le nuove campagne dell’insegna

Autore: V Parazzoli


La nota catena di distribuzione specializzata nell’elettronica e negli elettrodomestici di consumo, che è controllata dal Gruppo tedesco METRO AG e di cui in Italia è Ceo Guido Monferrini, avrebbe messo in gara tre agenzie contro quella che la segue attualmente. Il planning è a cura di Dentsu Aegis network

Si annunciano possibili novità sul fronte, lato creatività, della comunicazione di MediaWorld, la nota catena di distribuzione specializzata nell’elettronica e negli elettrodomestici di consumo che fa parte di Mediamarket, l’azienda italiana di Media-Saturn Holding GmbH che, a sua volta, appartiene al Gruppo tedesco METRO AG. L’insegna - di cui è Ceo da due anni Guido Monferrini, con il compito di rilanciarla a fronte delle difficoltà che sta attraversando come tutto il comparto in cui opera - e che vanta 116 p.v. nel nostro mercato, ha infatti deciso di rivedere l’incarico attualmente gestito da Cayenne, mettendo in gara quest’ultima - secondo quanto risulta a DailyMedia - con Armando Testa, Hi! Comunicazione e Wunderman Thompson. Non sarebbe in discussione invece, il planning, gestito da Dentsu Aegis Network. L’attuale posizionamento di MediaWorld, espresso dalla campagna “Self control, please!”, è quello di essere percepita a tutti gli effetti come il luogo, fisico e virtuale, più entusiasmante dove trovare, provare e acquistare tecnologia. Un posizionamento qualificato dagli asset storici del retailer, i megastore e le attività promozionali, ai quali si sono aggiunte, nel tempo, tutte le attività multicanale che mirano a creare un’esperienza sempre più appagante, anche nel pre e nel post-vendita. Il claim spiega infatti come MediaWorld abbia sempre una ragione valida per far perdere il controllo ai suoi clienti, che sia un concorso fuori dagli schemi, un prezzo particolarmente vantaggioso, un evento in punto vendita o anche semplicemente un nuovo servizio a disposizione del consumatore. In parallelo, l’obiettivo è di puntare sempre più anche sull’omnicanalità (l’online vale il 10% del fatturato del Gruppo), che permette ai clienti, tramite supporti digitali, di accedere all’intero catalogo mondiale del Gruppo.

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 22/03/2019


The Lift

La più classica delle scene cinematografiche diviene il centro del nuovo spot di Bianco, brand di calzature danese nato nel 1987. L’ascensore - The Lift - è il luogo ideale per raccontare una storia, una storia che come tante vede protagonisti un ragazzo e una ragazza che non hanno il coraggio di parlarsi e di rivelarsi l’attrazione reciproca. “Esci fuori dalla tua testa”, è questo l’invito finale del commercial da quasi 5 minuti, realizzato dall’agenzia &Co.. Uno spot davvero davvero emozionante che ci fa immedesimare con i protagonisti.

LEGGI

Correlati

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 22/03/2019


AccorHotels ha scelto Ogilvy Paris come agency of record globale

AccorHotels, tra i più importanti gruppi alberghieri francesi, europei e mondiali con circa 4.800 strutture, ha scelto Ogilvy Paris in qualità di global agency of record. L’impegno dell’agenzia parte di WPP sarà principalmente concentrato sul lancio e la gestione di un nuovo programma di loyalty, chiamato ALL (Accor Live Limitless). In una nota, Matthieu Elkaim, Chief Creative Officer di Ogilvy Paris, ha dichiarato: “Siamo felici di collaborare con Accor sul lancio del programma Live Limitless e sul coinvolgere le persone anche oltre. Per essere sicuri di aiutarli a stabilire il livello in questa categoria dinamica ed entusiasmante, stiamo guardando alla creatività più emozionante e coinvolgente che il nostro pubblico vede ogni giorno come la nostra ispirazione e la nostra sfida".

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 22/03/2019


Greenpeace Italia Onlus conferma il media a Starcom e lancia la nuova campagna DRTV

Starcom Italia è stata riconfermata dopo una consultazione agenzia media di Greenpeace Italia Onlus, organizzazione non governativa nota per la sua azione diretta a proteggere l’ambiente, promuovere la pace e incoraggiare le persone a cambiare abitudini rispetto alle tematiche trattate. A Starcom, che collabora con Greenpeace dal 2015, il compito di definire il nuovo piano DRTV (Direct Response TV) garantendo massimo impatto ed efficacia. L’agenzia del gruppo Publicis ha sviluppato una profonda conoscenza del settore e competenze specifiche nella gestione delle pianificazioni e del DRTV come canale come canale di supporto alla raccolta di fondi. Planning in televisione L’obiettivo della campagna 2019 è quello di contribuire a generare il massimo volume di donazioni in modo efficiente attraverso un’articolata comunicazione televisiva. Sfruttando gli insight emersi da uno studio approfondito del target, Starcom insieme al cliente ha ideato una strategia di comunicazione in grado di raggiungere il target più sensibile alle tematiche sull’ambiente e pertanto più predisposto alla donazione. La tv è stata identificata come mezzo cruciale per entrare in contatto con tale target e aumentare la probabilità di conversione dei potenziali donatori. La campagna è on air in continuità sulle reti generaliste Rai e canali tematici news, generalisti e scienza con spot da 60” che propongono a rotazione diversi soggetti. Le scelte di pianificazione prevedono un modello di misurazione delle perfomance e un approccio test&learning continuo e il monitoraggio delle campagne secondo KPI predefiniti. Tutte queste attività vengono svolte con il supporto di tool proprietari e customizzati per rispondere alle esigenze specifiche di Greenpeace. Il commento Vita Piccinini, Ceo di Starcom Italia, ha commentato il rinnovo della partnership con Greenpeace: “Siamo entusiasti di dare continuità alla nostra collaborazione con questo importante cliente mettendo a disposizione, come valore aggiunto, la nostra esperienza pluriannuale nel DRTV. Grazie a un planning mirato e ottimizzato attraverso la misurazione delle campagne, siamo in grado di garantire un apporto regolare in termini di raccolta fondi, andando a contattare coloro che effettuano donazioni in modo costante”.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 22/03/2019


Huawei #riscriveleregole con P30 Series e adv globale di FCB Inferno. Nella gara locale è finale tra Cayenne, Sun-Times e Roll Out

Si terrà il 26 marzo a Parigi e si intitolerà #rewritherules (in italiano #riscrivileregole) l’evento durante il quale Huawei svelerà i nuovi modelli P30 e P30 Pro, che dovrebbe avere addirittura 4 fotocamere, di cui una a periscopio con zoom ottico, e molte altre innovazioni. A ridosso del lancio partirà un’importante campagna globale che secondo quanto risulta a DailyMedia porterà la firma di FCB Inferno e che verrà declinata anche in Italia su tutti i mezzi a partire dalla televisione. L’adattamento è curato da Cayenne. Sul fronte del partner creativo di riferimento nel nostro mercato potrebbero però esserci delle novità, visto che Huawei ha indetto un’apposita gara in tal senso che, dopo l’iniziale coinvolgimento di una decina di agenzie, vedrebbe secondo sempre quanto risulta al nostro giornale, una finale a tre tra la citata sigla guidata da Peter Michael Grosser, Sun-Times, che si occupa già del btl della company, e Roll Out. Il planning, per un budget che anche quest’anno dovrebbe aggirarsi intorno ai 18 milioni di euro, è seguito sempre da Wavemaker.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy