ABBONATI

Consorzio Parmigiano Reggiano: casiraghi greco& vince la consultazione e prepara la nuova campagna, attesa per fine ottobre con budget di 4 milioni

Autore: V Parazzoli

Cesare Casiraghi


L’agenzia di Cesare Casiraghi ha prevalso su Mosquito Comunicazione e Gitto/Battaglia_22 nel contest avviato dall’organismo di cui è Direttore Marketing e Sviluppo Commerciale Carlo Mangini, mentre altri pitch sono possibili in area digital

Come già  ipotizzato da DailyMedia, casiraghi greco& ha vinto la consultazione che ha coinvolto anche Mosquito Comunicazione e Gitto/Battaglia_22 per la prossima campagna di Parmigiano Reggiano, il prodotto che - con 1,4 miliardi di euro alla produzione - rappresenta il formaggio Dop più importante d’Italia per fatturato. Per questa nuova fase della propria strategia di comunicazione, il Consorzio ha voluto coinvolgere alcuni dei migliori creativi italiani per costituire un tavolo di confronto capace di indicare sia il brief creativo sia le direzioni di comunicazione più in linea con le recenti evoluzioni dei bisogni. Al tavolo ha partecipato anche Paolo Iabichino, come esperto di content e digital, portando un contributo importante nella realizzazione del “ brand manifesto “, i cui valori saranno rappresentati nella nuova campagna. Per Parmigiano Reggiano il lavoro è stato condotto da Carlo Mangini, nuovo Direttore Marketing e Sviluppo Commerciale, e da Pietro Rovatti, Brand Consultant del Consorzio. L’agenzia guidata da Cesare Casiraghi – recita la nota del Consorzio - ha proposto un’idea creativa che valorizzerà le specificità e le distintività dei valori della marca Parmigiano Reggiano.

Nicola Bertinelli

Abbiamo scelto un’agenzia 100% italiana per promuovere il nostro prodotto che rappresenta un’icona del made in Italy – ha commentato Nicola Bertinelli, Presidente del Consorzio di tutela -. L’obiettivo della nuova campagna sarà quello di trasmettere ai consumatori quali sono le motivazioni dell’unicità del Parmigiano Reggiano, che non è semplicemente un formaggio, ma un prodigio della natura: un prodotto che da nove secoli ha mantenuta inalterata la propria ricetta, senza prendere alcuna scorciatoia. Una lifestyle brand che è un concentrato del territorio del quale è espressione e che è un inno alla naturalità, all’artigianalità e alla biodiversità”.

Strategie di marketing

casiraghi greco& si occuperà dell’advertising del Consorzio Parmigiano Reggiano, in particolare di tv, stampa e radio (con campagna attesa per fine ottobre), mentre per la parte digital è già in corso un restyling del sito internet, così come la creazione di un marketplace sui quali sta lavorando l’agenzia bolognese SpotView, ma non si escludono ulteriori consultazioni e, quindi, l’attivazione di altre agenzie. Confermato infine il centro media, che è Address. Il budget da investire entro la fine del 2019 è pari a 4 milioni di euro.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 16/09/2019


Big pants got back con sloggi

In occasione del suo 40esimo compleanno, sloggi rompe ogni schema e festeggia lanciando una nuova campagna esplosiva. Ingredienti principali: una nonna divertente e anticonformista, sensazionali mosse di hip-hop e una crew di ballerini e influencer provenienti da tutto il mondo. Hip Hop Style Un video ispirato all’estetica e allo stile di Missy Elliot in “Gossip Folks”, con grandi sfondi colorati e coreografie piene di energie e vivacità. Il sound, i passi di danza e i modelli sloggi attraversano le generazioni trasmettendo i valori tipici del brand, che da sempre lo rendono un connubio perfetto tra comodità, originalità e divertimento. La musica che fa da sottofondo al videoclip non è altro che la famosissima «Baby got back» di Sir Mix a lot: per l’occasione, sloggi ha completamente riscritto i testi che diventano così un vivace omaggio ai suoi BIG Pants. Peter Lee Scott Grazie alle prestazioni energetiche della nonna e all’audace trattamento estetico, questo Panty Rap diventa una celebrazione senza tempo dell’immaginario del brand. Un Heritage di cui sloggi va fiero e che sta fortemente tornando alla ribalta. Per la realizzazione del video sloggi si è affidata a Peter Lee Scott, regista di fama internazionale conosciuto per i suoi lavori con brand come adidas, Uber e Puma.

LEGGI

Correlati

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 16/09/2019


Lagostina sceglie Action & Branding dopo consultazione creativa a quattro

Lagostina, marchio storico italiano che opera nel mercato del coockware (dal 2005 appartenente al Gruppo SEB, leader mondiale nel Cookware e SDA che opera in oltre 150 paesi nel mondo), dopo una consultazione creativa che ha coinvolto quattro agenzie, ha scelto Action & Branding, agenzia milanese del Gruppo This Is Ideal, in qualità di nuovo partner strategico e creativo per supportare il brand nella nuova strategia di comunicazione. “Per tutti coloro che, come me, sono appassionati di storia della comunicazione - afferma Alessandro Pedrazzini, Ceo di Action & Branding –, Lagostina rappresenta un brand iconico che ha giocato un ruolo decisivo nella storia della pubblicità italiana. Si tratta di uno di quei brand che conosci da ragazzino e che da pubblicitario insegui sempre. Per questo abbiamo preso parte con grande entusiasmo a questo contest creativo e oggi sentiamo tutta la responsabilità e l’orgoglio di supportare Lagostina in una nuova fase strategica verso scenari sempre più ambiziosi”. Il team di Action & Branding dedicato a Lagostina sarà capitanato da Alessandra Rutigliano, Managing Director, con la direzione creativa di Francesco Pedrazzini e Francesca Luppi. L’inizio di un percorso di valore Lagostina, come sancito dal suo pay-off, si fa ambasciatrice nel mondo del “piacere italiano di fare buona cucina” e del piacere di condividere tante storie intorno alla tavola. “Abbiamo cercato un partner in grado di accompagnare Lagostina, leader in Italia per brand awareness nelle categorie pentole, pentole a pressione e utensili da cucina - prosegue Francesco Baldissera, Marketing Director di Lagostina, WMF, Kaiser ed Emsa - negli importanti progetti futuri del brand. Action & Branding ha dimostrato di avere le competenze professionali e la proattività in grado di supportarci al meglio nel nostro percorso. Il nostro obiettivo è la costruzione di relazioni di fiducia di lungo corso e siamo convinti che questa assegnazione possa rappresentare l’inizio di un percorso di valore”.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 12/09/2019


Hera chiude anche la gara creativa scegliendo KleinRusso e confermandola per un altro biennio. L’appalto vale 1,2 milioni di euro

Dopo aver aggiudicato per 128.000 euro in 24 mesi a Geotag – come anticipato da DailyMedia dell’1 agosto scorso - il lotto 2 della gara emessa nello scorso settembre per l’individuazione dei suoi nuovi partner di comunicazione, quello cioè relativo a servizi e attività di centro media, Gruppo Hera, la multiutility bolognese attiva nell’area di produzione, trasporto e distribuzione di gas e calore, elettricità e acqua, ha ora concluso a favore di KleinRusso quella che aveva indetto a giugno per la creatività e che riproponeva di fatto il lotto 1 del citato precedente bando, che non era stato aggiudicato. L’agenzia guidata da Fabrizio Russo, che già lavora da 5 anni per Hera, ha ottenuto ora un nuovo contratto anche in questo caso biennale, superando un nutrito numero di concorrenti. Il valore iniziale dell’appalto era di 1,2 milioni di euro. In particolare, si tratta dell’affidamento di servizi di esecuzione e produzione di attività pubblicitarie, con particolare riguardo alle campagne ATL (off e online) e BTL, e ideazione soggetti. In ambito ATL, l’agenzia dovrà elaborare e sviluppare la creatività di campagne pubblicitarie. In ambito BTL, dovrà declinare la creatività delle campagne su web, materiali promozionali, divulgativi e di allestimento, anche nell’ambito di eventi commerciali, ed elaborare proposte creative su offerte commerciali, curando la realizzazione grafica dei relativi materiali.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 10/09/2019


Nella gara creativa di Enel si sta delineando una sfida a due tra Publicis Groupe, con Saatchi&Saatchi, e WPP, che ha appena visto la conferma di Mindshare per il media

Nella gara creativa per definire la nuova agenzia creativa di riferimento per il prossimo triennio di Enel si sta delineando una sfida a due tra Publicis Groupe, che vede Saatchi&Saatchi impegnata a difendere un rapporto che dura ormai continuativamente da 18 anni, e WPP. Oltre che a questi due Gruppi, come anticipato da DailyMedia dello scorso 3 settembre, al pitch indetto dal Gruppo di cui sono Direttore della Comunicazione Roberto Deambrogio e Responsabile della Pubblicità Silvia Fellegara, sono stati invitati anche Havas Milan, IPG e Omnicom. Sempre secondo quanto ci risulta, però, i primi due avrebbero declinato l’invito (l’agenzia guidata da Dario Mezzano tra l’altro gestisce Edison), mentre il terzo starebbe orientandosi nello stesso modo, anche se ancora non tutte le riserve sarebbero state sciolte. Va sottolineato che a WPP fa capo GroupM, di cui fa parte Mindshare la quale – sempre come da noi anticipato – ha appena vinto la gara media indetta nella scorsa primavera sempre da Enel, con una conferma quindi dell’incarico, per un budget complessivo a livello globale di 50 milioni all’anno (metà dei quali destinati al mercato interno), per la centrale di cui è CEO Roberto Binaghi.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy