ABBONATI

Assogiocattoli, il mercato rallenta, ma l’offerta è sempre più irresistibile

Autore: D Sechi


Una piccola flessione nei pressi dell’albero di Natale, eppure le aziende del settore non demordono e anzi rilanciano. Il resoconto della classica fiera milanese

Una Milano che si fa trovare un po’ accigliata, con nuvole dal sapore tardo autunnale, all’appuntamento consueto di fine estate con Assogiocattoli, la fiera che ospita le aziende del settore, e i loro banchetti ricoperti di novità in vista del Natale, che pare lontano, ma in realtà non ci metterà molto a palesarsi tra le nebbie di dicembre. Per il momento però il sole fa ancora capolino, anche se qualcosa è cambiato: la sede dell’incontro prima di tutto, appare più piccola, una dimensione anche appropriata visto che i brand presenti sono visibilmente di meno rispetto all’edizione dello scorso anno.

In flessione, ma mica tanto

Sarà un caso, ma intanto Assogiocattoli ha fatto registrare una flessione, seppur piccola: tra gennaio e luglio -0,8% nel fatturato rispetto al 2018, come si evince dai dati rilevati da The NPD Group, società internazionale specializzata nelle ricerche e informazioni di mercato. Nei primi sette mesi dell’anno, che rappresentano circa il 35% del giro d’affari totale annuo, il mercato italiano del traditional toys mostra un lieve rallentamento, chiudendo con un trend pari al -0,8% in valore. Però, la performance italiana, per quanto non brillante, è la migliore a livello europeo dove complessivamente il mercato registra un calo del 2,1%, influenzato principalmente dalle contrazioni in Inghilterra, Belgio e Olanda.

Comparti, incertezze climatiche e properties di successo

A livello nazionale, Action Figures, Nurturing Dolls e Games sostengono il mercato, registrando le migliori performance tra le categorie. Nello stesso periodo, l’incertezza climatica che ha caratterizzato il periodo primaverile ha purtroppo condizionato il comparto Outdoor & Sport Toys che rappresenta il 16% del mercato del giocattolo e che appare in contrazione del -1% rispetto al 2018. Fra le top Properties (brand & license) troviamo al primo posto L.O.L Surprise!, seguita da Barbie e Marvel. Tra le properties con maggior crescita si segnalano: L.O.L Surprise!, Gormiti, Harry Potter, Cry Babies.

Accelerazioni natalizie?

Preoccupato ma ottimista Paolo Taverna, Direttore di Assogiocattoli, osserva “Il risultato di questi sette mesi, per quanto non entusiasmante, non ci sorprende in quanto riflette l'andamento generale dell'economia nazionale. La speranza è che nella seconda parte dell'anno, quella che conduce al Natale e che rappresenta ancora circa il 70% nelle vendite di giochi e giocattoli, i consumatori possano ritrovare la voglia e la propensione agli acquisti e che si possa chiudere il 2019 quantomeno in linea con lo scorso anno”.

Giochi Preziosi.jpg

Giochi Preziosi, i gusti son gusti e sono tanti!

Dalle parti di Cogliate si rischia di non respirare, tanto si è avvolti, avviluppati, sommersi dai giocattoli. Per tutti i gusti tra l’altro, e la qualcosa potrebbe provocare panico e nervosismo tra i più piccoli assetati di novità. Andiamo con ordine, e facciamoci aiutare dal Group Brand Manager del marchio, Andrea Galli, che ci ha illustrato la multiforme offerta. Una particolarità degli ultimi anni del settore, e ormai i lustri cominciano a occupare le dita di una mano, è la commistione tra giochi e la loro trasposizione in formato cartoon, e non solo. Vi ricordate le Tartarughe Ninja? Ebbene, sono sempre tra noi, con una nuova serie, in onda da quest’estate su Nickelodeon e, dalla prossima settimana, anche in chiaro su RaiGulp. A fine mese partiranno anche le prime campagne, con spot sui canali Kids, sia digital sia pay; il primo clip riguarderà le Action Figures, mentre il secondo filmato, on air a ridosso del Natale sarà incentrato sui veicoli adottati dalle tartarughe. Pallone che passione, il goal come filosofia di vita, sin dalla tenera età: Dieci, un gioco di carte dedicato al calcio, per il quale si studia una campagna natalizia. E il Subbuteo? Eterno, anche di fronte al proliferare della tecnologia, un regalo classicamente natalizio e infatti, a dicembre, ripartirà la campagna, una replica dello spot del 2018 che vede protagonisti i cronisti tifosi, capeggiati da Massimo Crudeli. Capitolo pupazzi, dolci e un po’ malvagi: i Feisty Pets; si tratta di un nuovo lancio, anticipato da una serie di pillole social, mentre la base studia una campagna vera e propria. E i Gormiti? Imbattibili, come testimonia la campagna non stop sui canali Kids e i rilanci generazionali ogni 3-4 anni. E le femminucce? Fanno la parte del leone. Pinypon, prima di tutto, con un canale YouTube dedicato “ostaggio” delle loro storie, e le campagne, questo mese dedicate ai personaggi, a ottobre incentrate sulle abitazioni e sui loro mezzi di locomozione. E ancora: la novità Pop Pop Hair, curioso gioco che pare quasi un consiglio per futuri parrucchieri; lo slime delle Popsie che ora si avvale anche delle bambole; la ripresa dell’evergreen Peppa Pig, con la news della Casa Parlante; il Ciccio Bello, che non smette di intenerire dal 1962 e che si gode un meritato restyling grafico, il tutto mentre da quest’anno piange lacrime vere! E attenzione, a breve sarà presentata una novità “spaziale”, ancora top secret in attesa dello sbarco terrestre. A sostenere le sorti in comunicazione adv di questo esercito ci pensano Winter e MCM.

IMC Toys.jpg

IMC Toys, crescono il budget, le views social e gli eventi

Luca Di Puorto, Marketing Manager per l’Italia, sa cosa offrire all’umile cronista soverchiato da peluche: i numeri. L’azienda quest’anno ha un budegt di 3 milioni di euro, 2,4 dei quali dedicati alla comunicazione adv, che si muove tra veicolazioni sui canali Kids e una spinta sempre più forte sul digital, fatta di pre-roll su YouTube e attività di influencer. IMC Toys si è rivelato il 5° investitore Kids e il brand più visto su YouTube a credere ai dati di Blogmeter. Il target di riferimento è 4-7 anni, il 70% dei beneficiari è femminile. Tra i prodotti di punta le Bloopies. Da segnalare la propensione del marchio agli eventi, che in estate l’ahnno visto protagonista in Riviera, mentre a Natale occuperà i centri commerciali. Il Planning è curato da Selection, la creatività da MarkTv, Winter e Diaframma. Le veicolazioni digitali sono a cura di Omnicom Group.

GLOBO legnoland_1.png

Globo, a lezioni di guida

Quasi 40 anni di grande lavoro per concretizzare i songi dei più piccoli, con un brand come Legnoland che ha fatto la storia, che profuma di tradizione. Ma lo stand di Globo si “apre” con la visione di veicoli elettrici, che detta così forse non rende l’idea; si tratta di vere e proprie riproduzioni in miniatura di automobili, «Con accessori che io mi sognavo sulla mia prima Uno Sting!», ricorda tra il malinconico, lo stupito e il divertito il marketing manager Christian Montolli. L’azienda che lavora con Nexidia e Acqua Group, spenderà quest’anno circa 700.00 euro, budget spostato per la prima volta completamente in rete. Tra le altre linee di giochi: Magic Mais, la prima infanzia di Vitamina G, le bambole della linea Bimbo e le Fashion Dolls di Olly. Oltre alla citata Legnoland.

Fine prima parte

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 27/10/2020


Paneangeli torna in tv e online con il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”

Paneangeli, storico brand di proprietà dell’azienda cameo e punto di riferimento per chi ama mettere le mani in pasta, torna in comunicazione con uno spot che sarà on air fino a dicembre per raccontare il rinnovato posizionamento e il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”. Attraverso questa nuova campagna integrata, il brand – da sempre al fianco dei suoi consumatori - dimostra ancora una volta la sua vicinanza al pubblico a fronte del difficile periodo che stiamo vivendo, che ha comportato l’emergere di nuove abitudini e stili di vita. In questi mesi sempre più persone si sono avvicinate al mondo della cucina e per questo motivo il brand, attraverso il nuovo spot, ha voluto porre al centro del racconto questa molteplicità: per celebrare, con la magia che da sempre contraddistingue l’identità di Paneangeli, la passione per le mani in pasta. L’esaltazione delle diverse caratteristiche di ciascun consumatore e l’inclusione sono i valori che emergono dalla nuova campagna anche grazie alla struttura dello spot, le cui scene si alternano per mostrare molteplici personalità, volti e situazioni, ciascuna diversa dalle altre, della vita quotidiana in cucina. Il voice over, caldo e rassicurante, accompagna gli spettatori attraverso la peculiarità dei protagonisti. Il riposizionamento del brand passa anche attraverso il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”, che esprime il rapporto di alleanza tra Paneangeli ed i suoi consumatori. Ed è proprio la magia di Paneangeli ad essere trasferita dal brand alle mani dei consumatori. Fatto in casa da Benedetta In linea con questa campagna continua la collaborazione con Benedetta Rossi - da anni ormai Ambassador di Paneangeli. I valori del marchio e quelli della famosissima food blogger si fondono perfettamente: Benedetta infatti, proprio come Paneangeli, rappresenta un supporto concreto e un’alleata per chi ama mettersi in gioco in cucina, garantendo a tutti coloro che seguono i suoi consigli un risultato ottimale. Da sempre, inoltre, Benedetta sostiene la diversità e l’importanza di avere il proprio stile in cucina, avvicinando milioni di persone ad un mondo che si pensava fosse riservato ai soli esperti. Anche in termini di brand identity, l’immagine di Paneangeli viene veicolata da  un visual contemporaneo ed autentico, in linea con i messaggi chiave racchiusi nei quattro formati video da 10”, 15”, 30” e 60” che saranno on air per sette settimane sulle principali piattaforme tv e digital. La pianificazione è a cura di Wavemaker. A supportare Paneangeli nella realizzazione della campagna l’agenzia creativa Conic, in collaborazione con la casa di produzione Peperoncino Studio. La regia è di Matteo Sironi.

LEGGI

Correlati

img
eventi

Autore: V Parazzoli - 30/10/2020


Sarà dedicato alla “responsabilità sociale della comunicazione per il rilancio del Paese” il 9° Forum WPP|TEH–Ambrosetti del 6 novembre. Maggini: «Serve ottimismo»

Vista la congiuntura straordinaria di questo anno, il 9° Forum WPP|The European House – Ambrosetti si terrà in forma esclusivamente digitale il 6 novembre 2020, dalle 9.30 alle 12.30/13:00. L’evento, il cui titolo è “Il ruolo della comunicazione per la società di domani – La responsabilità sociale della comunicazione per il rilancio del Paese”, nasce dal lavoro dell’Advisory Board che raggruppa alcuni dei leader di imprese di primo piano sullo scacchiere italiano e internazionale, un think tank focalizzato sul ruolo della comunicazione nell’opera di rilancio del Paese e costituito da WPP in partnership con The European House – Ambrosetti. Il percorso dell’Advisory Board si si focalizzerà sull’approfondimento dei principali temi e trend evolutivi collegati alla responsabilità sociale della comunicazione per il rilancio del Paese, prendendo in considerazione il ruolo centrale del settore della comunicazione nella promozione dell’evoluzione del sistema socio-economico nazionale, il posizionamento geopolitico internazionale del nostro Paese e le sfide da valutare per indirizzare una narrazione efficace del brand “Italia” e, infine, il contributo delle filiere strategiche del Made in Italy al capitale reputazionale del sistema-Paese. Simona Maggini «L’obiettivo del Forum di quest’anno è, se possibile, di dare ancora più visibilità al nostra sistema-Paese, e di ribaltare un atteggiamento anche troppo negativo sulla nostra situazione, quando invece le persone e le aziende stanno mostrando una notevole resilienza e una volontà anche civica di appoggiare il sistema – spiega a DailyMedia Simona Maggini, Country Manager di WPP Italia -. Anche noi vogliamo dare un contributo ad andare avanti, a cercare positività e ottimismo: bisogna concentrarsi sul buono che c’è e ridare un ruolo ancora più importante alla comunicazione per dare segnali costruttivi alla società. Non crediamo che si andrà verso un nuovo lockdown totale, le attività produttive continueranno e anche noi restiamo per ora all’incirca allineati agli ultimi forecast di UPA e UNA, anche se sono tutte stime fatte pre-ultime disposizioni e quindi soggette a revisione in base anche a come si evolverà la situazione nei prossimi mesi. Dal punto di vista operativo questo Forum comunque chiude un ciclo, stiamo già pensando al nuovo format che lanceremo nel 2021»  L’agenda Due i temi principali del Forum, moderato da Andrea Bignami di Sky TG 24: le potenzialità del sistema-Paese nelle esperienze e nella percezione delle imprese multinazionali; e il valore del made in Italy, tra potenziale e percepito. I membri dell’Advisory Board animeranno due tavole rotonde su questi temi: Valerio De Molli (Managing Partner & CEO, The European House – Ambrosetti); Maximo Ibarra (Amministratore Delegato, Sky Italia), Camilla Lunelli (Responsabile della Comunicazione e dei Rapporti Esterni, Cantine Ferrari), Francesco Mutti (Amministratore Delegato, Gruppo Mutti; Presidente, Centromarca), Monica Poggio (Amministratore Delegato, Bayer Italia), Marco Travaglia (Amministratore Delegato, Nestlé Italia), Francesco Pugliese (Amministratore Delegato CONAD), Massimo Beduschi (Chairman, WPP Italia) e Simona Maggini (Country Manager, WPP Italia). Interverrà anche Massimiliano Di Silvestre (President and CEO, BMW Italia), oltre ad altri ospiti e rappresentanti delle Istituzioni. Con l’occasione sarà anche presentata l’edizione 2020 di “Why italy is Still Alive & Kicking”, il pamphlet che celebra ogni anno dieci aziende operanti in Italia che si sono distinte per buoni risultati economici, capacità di innovazione, comunicazione attenta e partecipata con i propri stakeholder, attenzione ai territori in cui operano, investimenti e progetti ad alto impatto sociale.

LEGGI
img
eventi

Autore: Redazione - 30/10/2020


Il Digital Dealer Tour di automobile.it diventa virtuale, online il 4 novembre

automobile.it, sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 e a noleggio di proprietà del gruppo eBay, rinnova l’appuntamento con il Digital Dealer Tour mercoledì 4 novembre. A causa delle ultime restrizioni dovute all’emergenza COVID, gli incontri itineranti, che da qualche anno caratterizzano questo appuntamento, sono stati cancellati e l’incontro si è trasformato in una giornata dedicata alla digital transformation che va in diretta, previa iscrizione, sui social del brand. Rendere l’evento virtuale ha offerto la possibilità di estendere l’appuntamento che sarà quindi aperto a oltre 250 persone e vedrà una serie di ospiti alternarsi sul palcoscenico virtuale predisposto ad hoc per l’iniziativa. Dalle 14 alle 17:30 saranno presenti diversi speaker d’eccezione che condivideranno case history, best practices e consigli per affrontare la digitalizzazione in campo automotive, specialmente in questo momento così delicato. Dal 2017 L’iniziativa nasce nel 2017 con l’obiettivo di supportare i dealer automotive nella Digital Transformation, quel processo inevitabile di cambiamento che tocca gli ambiti tecnologici, culturali, organizzativi, sociali, creativi e manageriali dell’azienda. In soli tre anni automobile.it ha dato vita a 14 incontri con più di 1.000 partecipanti e 42 relatori tra cui Marco Biagiotti, Innovation Manager, attivo nel marketing del settore automotive da 18 anni. L’impegno di automobile.it si mantiene e si rafforza in quanto oggi è importante trasformare i processi di acquisto perché non si blocchino e comprendere le potenzialità e le logiche che riguardano i percorsi dei consumatori online rispetto al mondo automotive. Come emerso durante l’indagine Covid-19 Consumer Sentiment Survey realizzata da automobile.it, che fotografa le intenzioni di acquisto e le preoccupazioni dei consumatori del mercato automotive a ridosso della riapertura dal primo lockdown, nella compravendita auto, il contatto umano e l’incontro di persona restano un fattore chiave per completare l’acquisto. Questo aspetto rischia però di scontrarsi con il timore del contagio che ancora crea qualche riserva e diventa un problema che il settore non può ignorare. L’online da non rimandare più “Oggi più che mai è importante conoscere e gestire i processi digitali. Davanti alla minaccia di nuovi lockdown anche solo temporanei e per zone, il digitale diventa un aspetto indispensabile per garantire una continuità di business in qualsiasi settore”, spiega Davide Archetti, Head of Motors di eBay Classifieds Group. “Con il Digital Dealer Tour abbiamo da sempre voluto raccontare, spiegare e raccogliere le istanze dei protagonisti del mercato, per capire insieme come integrare reale e virtuale per favorire il processo di acquisto. Oggi non si può più prendere sotto gamba questo discorso e rimandare la ricerca di soluzioni online nuove per consentire al consumatore di procedere al meglio durante l’acquisto di un veicolo”.

LEGGI
img
eventi

Autore: V Parazzoli - 29/10/2020


PwC: oggi il Summit sul futuro dei media; dall’E&M Outlook atteso un calo del 9,5% in Italia quest’anno, con l’adv tv a -15%

Anche quest’anno PwC Italia renderà noti gli aggiornamenti più specifici sul mercato interno del suo Entertainment&Media Outlook 2020-2024 ma, visto anche il contesto generale, lo farà, oggi, sui suoi canali social, in un’apposita sessione dedicata a quest’area di “Italia 2021 - Competenze per riavviare il futuro” la piattaforma di discussione che ha promosso in media partnership con Sky (che trasmetterà l’evento sul canale TG24 Primo Piano al n. 501) per condividere idee, sviluppare proposte e progettare azioni con i massimi esponenti del mondo delle istituzioni, della finanza e dell’impresa. Si tratta di una serie di riflessioni (il 16 settembre ne è stata fatta una sul rilancio dei consumi) nato dalla consapevolezza che oggi è il tempo delle azioni indispensabili per non soccombere, ma anche quello della comprensione di cosa è cambiato e della progettualità per pianificare il nostro domani. L’appuntamento di oggi sarà dedicato a un settore, quello appunto dei media, fortemente influenzato dalla pandemia sia in termini organizzativi che di business. Durante il lockdown infatti sono cambiate le abitudini di intrattenimento delle persone facendo emergere l’esigenza di disporre di strumenti di comunicazione e infrastrutture in grado di supportare l’orientamento digitale del Paese. È a questo settore che viene dato quindi ascolto per riflettere sulle prospettive di medio e lungo periodo e sulla trasformazione in atto, coinvolgendo le istituzioni e i principali player per evidenziare le priorità post Covid-19. Il panel Dopo l’intervento introduttivo di Stefano Patuanelli, Ministro dello Sviluppo Economico, l’apertura dei lavori è affidata ad Alessandro Grandinetti, Partner di PwC Italia, Clients and Markets Leader. Al dibattito partecipano: Massimo Beduschi, Presidente di WPP Italy; Maria Teresa Capobianco, Partner di PwC Italia; Technology, Media and Telecommunications Consulting Leader; Matteo Cardani, General Manager Marketing di Publitalia ‘80 e Presidente di Fcp-Assotv; Giuseppe Cerbone, CEO de Il Sole 24 Ore; Luca Josi, Direttore Brand Strategy Media & Multimedia Entertainment di TIM; Giancarlo Leone, Presidente di A. P. A. - Associazione Produttori Audiovisivi; Ernesto Mauri, CEO di Gruppo Mondadori; e Andrea Samaja, Partner di PwC Italia, Technology, Media and Telecommunications Leader. Coordina i lavori Alessandro De Angelis, Vicedirettore dell’HuffPost. Le stime Come già riportato da DailyMedia il 3 settembre, il rapporto – che oggi potrebbe essere rivisto - evidenzia come le perdite attese per quest’anno siano del 5,6% a livello globale, con un -9,5% in Italia, per un totale di 30,4 miliardi di euro che, invece, l’anno prossimo dovrebbe raggiungere quota 36,6 miliardi, con un rimbalzo positivo di oltre il 20%. Per la pubblicità televisiva, il 2020 è atteso chiudersi con ricavi per 2,6 miliardi, in calo del 15% sul 2019. Internet che, nei 5 anni, si dovrebbe attestare su un tasso medio di crescita annuale del 6,1% circa, in questi 12 mesi dovrebbe registrare fatturati per quasi 3 miliardi di euro, perdendone il 9,5% rispetto allo scorso anno, mentre nel 2021 è stimato chiudere a 3,6 miliardi, con un incremento del 19,6%. La pubblicità in radio invece mostra un cagr del 2,4%. Molto pesante la previsione per questi 12 mesi, con un calo del 77,8% circa rispetto all’anno scorso e un fatturato di 378 milioni. Nel 2021 ci sarà un recupero del 21,7%, e ricavi per 460 milioni. Per quanto riguarda la stampa, PwC ipotizza infine un cagr nei cinque anni in calo di oltre il 3%, con il 2020 a 2,430 miliardi rispetto ai 2,837 del 2019, con ripresa a 2,1 nel 2021.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy