ABBONATI

Anche YouTube si schiera contro la direttiva europea sul copyright: sfavorisce i più piccoli

Autore: Redazione


La Chief Executive Susan Wojcicki ha portato all’attenzione il tema. E la società ha anche deciso d’investire 20 milioni nello sviluppo di video educazionali

Susan Wojcicki, Ceo di YouTube, ha espresso una serie di dubbi in merito alla nuova direttiva europea sul copyright e, più precisamente, riguardo all’Articolo 13, il cosiddetto “meme ban”, in base a cui le grandi piattaforme alimentate da user generated content sono responsabili della rimozione dei contenuti che violano il diritto d’autore. In una lettera ai creators, Wojcicki si è detta allarmata per la direttiva, che dovrà comunque ricevere un ulteriore ok a gennaio dell’anno prossimo. A essere penalizzati, secondo Wojcicki, sono soprattutto i creators più piccoli, i quali devono impegnarsi per comprendere la normativa e adeguarsi, ma senza disporre delle risorse necessarie.

Sfavoriti i più piccoli

“L’Articolo 13, com’è oggi formulato, minaccia di bloccare la capacità di milioni di persone - dai creators agli utenti quotidiani - di caricare contenuti su piattaforme come YouTube”, ha scritto Wojcicki. Gli effetti dell’Articolo si sentirebbero anche sui live. “La proposta potrebbe costringere le piattaforme, come YouTube, a veicolare solo i contenuti di un piccolo numero di grandi aziende”, ha proseguito, citando quanto sia rischioso il contesto. La manager, ancora, ha ricordato le mosse intraprese dalla società per allinearsi alle nuove normative nel vecchio continente: “Ci rendiamo conto dell’importanza di un equo compenso per i titolari dei diritti, ed è per questo che abbiamo creato Content ID, oltre a una piattaforma per pagare tutti i tipi di proprietari di contenuti. Ma le conseguenze indesiderate dell’Articolo 13 metteranno a rischio questo ecosistema. Siamo comunque impegnati a lavorare con l’industry per esplorare delle modalità migliori”.

Nuove funzioni per i creators

Wojcicki, quindi, ha spostato l’attenzione sul lavoro che YouTube sta facendo per i creators: la compagnia sta espandendo le opzioni “Memberships”, che consentono ai creators di far pagare ai loro subscriber una fee mensile per supportarne il canale. L’azienda ha aperto la possibilità di attivare la funzione ai canali con oltre 50.000 iscritti (prima il limite era di 100.000 iscritti). E il programma  YouTube Premieres, - che consente ai creators di programmare un video da pubblicare e permette agli spettatori di comunicare tra loro e con l’artista - sarà ora aperto per tutti.

YouTube investe sui video educazionali

Infine, YouTube ha annunciato un investimento di 20 milioni di dollari per promuovere la diffusione dei video educazionali sulla piattaforma, dai tutorial per la cucina fino a video esplicativi su temi scientifici e accademici. L’iniziativa è parte del più ampio programma YouTube Learning e darà alle aziende maggiori garanzie sui posizionamenti pubblicitari, dopo i problemi di brand safety che hanno riguardato la piattaforma video. Tra i primi partner editoriali ci sono TedEd, che organizza la conferenza TedX, Vox, oltre a veri e propri creators come Crash Course e Socratica. YouTube introdurrà anche un nuovo canale chiamato Learning, che diventerà un hubper trovare tutorial, video fai da te, spiegazioni e contenuti basati sulle competenze. I video saranno selezionati utilizzando un mix di machine learning e controllo umano. Gli inserzionisti potranno sfruttare l’inventory offerta da questa tipologia di video attraverso una partnership tra YouTube e l’azienda di influencer marketing FameBit, acquisita da Google nel 2016. Le due società stanno lavorando per fornire opportunità commerciali anche per i video formativi.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 11/08/2022


Lega Serie B e Adplay insieme per una nuova piattaforma multimediale

Un ulteriore passo per diffondere la Serie BKT nel mondo e stare ancora più vicino ai propri tifosi. È questo il significato dell’accordo fra AdPlay Media Holding, realtà composta da società specializzate in digital transformation per il business media, e la Lega Nazionale Professionisti Serie B che si traduce in una nuova piattaforma tecnologica in grado di distribuire gli highlight del campionato cadetto. In questo modo i tifosi avranno un ulteriore strumento, gratuito e disponibile sul proprio sito preferito, per seguire il ‘Campionato degli Italiani’ che, da alcuni anni, si distingue per la molteplicità delle offerte e dei canali di distribuzione in grado di soddisfare le diverse esigenze degli appassionati. "La Lega Serie B - sottolinea il presidente Mauro Balata - è sempre più impegnata ad ampliare i propri canali di diffusione per stare vicina ai propri tifosi utilizzando tutti gli strumenti che la tecnologia mette oggi a disposizione. Lo fa con partner di assoluto livello, come nel caso di AdPlay, a dimostrazione dell’importanza di un campionato che per credibilità, contendibilità e valore delle squadre si è affermato a livello internazionale come conferma la distribuzione in 40 Paesi in tutto il mondo". La nuova piattaforma multimediale di Lega Serie B verrà distribuita tramite il Video Player proprietario sviluppato dalla stessa AdPlay, sia mediante app per CTV, sia all’interno di una sezione dedicata del sito highlights.legab.it che sarà implementata e gestita sempre dalla società incaricata del progetto. Nei termini dell’accordo biennale, per le stagioni sportive 2022/2023 e 2023/2024, vi sono inoltre la gestione e diffusione degli highlight tramite i principali canali social di Lega B - tra cui YouTube, TikTok e altri -, da parte della media holding milanese. Gli highlights saranno disponibili per la visione a partire da 3 ore dopo il termine delle singole gare - o dopo le ore 23.30 per le partite il cui inizio è fissato dopo le ore 15.00 - e per gli otto giorni a seguire. Grazie alla tecnologia AdPlay, e in particolare al suo Video Player, per ogni contenuto pubblicato la Lega Serie B si avvarrà inoltre di nuove possibilità di tracciamento e misurazione dati, quali il numero di utenti unici lordi e netti per ogni video visualizzato, la provenienza geografica e altre informazioni che consentiranno di analizzare in modo censuario e programmatico l’Audience, nel rispetto della privacy degli utenti finali. Il Video Player consentirà allo stesso tempo agli utenti di consultare l’intero palinsesto di contenuti, potendo sia riprodurre solo uno degli highlight di loro gradimento, sia godersi l’intera programmazione in modo sequenziale, per un’esperienza di fruizione interattiva e coinvolgente.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 09/08/2022


Barilla: al via la nuova campagna “The Promise” con Roger Federer

A tre settimane dell’inizio dello storico torneo di tennis US Open, Barilla lancia “The Promise”, il nuovo film realizzato dall’agenzia creativa Boomerang (parte del gruppo Publicis) con protagonista l’ambassador del brand, Roger Federer. È la storia di Zizou, un giovane tennista che, grazie a Barilla, esaudisce il sogno di una vita, incontrando il suo eroe, in un match indimenticabile. Tutto ha avuto inizio durante gli US Open del 2017 quando, in occasione della conferenza stampa, il piccolo Izyan Ahmad, anche noto ai suoi fan come Zizou sfidò Federer, chiedendogli di continuare a giocare fino a quando non sarebbe stato grande abbastanza da poter fare un match contro di lui. Una sfida che il grande tennista non poteva rifiutare: Federer ha dato la sua parola a Zizou ed il video è diventato virale su YouTube. Cinque anni dopo, Barilla ha fatto sì che la promessa di Federer venisse mantenuta, regalando al giovane tennista "il giorno più bello della sua vita". Un effetto sorpresa assicurato: Zizou era convinto di recarsi a Zurigo per allenarsi, senza immaginare che avrebbe incontrato di lì a poco il suo eroe su un campo da tennis. Non è stato facile far viaggiare Zizou dagli Stati Uniti a Zurigo senza fargli sospettare di ciò che lo attendeva ed è stato solo grazie alla complicità della famiglia e del suo allenatore se il sogno si è trasformato in realtà. Un giorno speciale in cui, grazie a Barilla, Federer e Zizou hanno avuto l’occasione di conoscersi meglio sfidandosi in un match e chiacchierando per ore, di fronte ad un meritato piatto di pasta, delle loro ambizioni e della loro passione per il tennis. Zizou è attualmente il giocatore numero uno negli Stati Uniti nella categoria under 12, sia in singolo sia in doppio. Si allena alla John McEnroe Tennis Academy (JMTA) di Randall's Island a New York e fa parte del programma nazionale di formazione giocatori della United States Tennis Association (USTA). Il video integrale del film è disponibile su YouTube e i teaser saranno pubblicati a partire da questa settimana sui social media ufficiali Barilla nei mercati europei e negli Stati Uniti.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy