ABBONATI

Snap sbaraglia le attese e il titolo torna ai livelli dell’IPO. Bene utenti e ARPU di Snapchat

Autore: Redazione


L’applicazione beneficia del recente redesign. Positiva la traiettoria di crescita del business e della pubblicità, ma la perdita è di 350 milioni e la profittabilità rimane lontana. Continua il calo dei prezzi per singoli annunci

Volano di oltre il 25% le azioni di Snap nelle contrattazioni after hour, dopo risultati al di sopra delle attese nell’ambito del rilascio della trimestrale al 31 dicembre. E anche nel day after, ossia nella giornata di ieri, il titolo ha continuato a salire tornando addirittura a ridosso dei livelli dell’IPO, in barba alla crisi che ha colpito i mercati americani lunedì scorso e che tra le sue vittime ha visto anche qualche nome noto del tech. Si tratta di una bella boccata d’ossigeno per la società dietro a Snapchat, in perenne difficoltà, almeno sul fronte finanziario da quando, a marzo dell’anno scorso, è sbarcata a Wall Street.

I numeri della trimestrale

Nel dettaglio i ricavi si sono attestati a 285,7 milioni di dollari (+104%), ben di più dei 252,9 milioni attesi dagli analisti di Thomson Reuters. La perdita è stata di  350 milioni, pari a 13 centesimi di dollari per azione, contro i 16 centesimi inizialmente preventivati. La base utenti giornaliera a livello globale è schizzata a quota 187 milioni di persone, Wall Street scommetteva per 184 milioni. Nel complesso, sono quasi 9 milioni i nuovi utenti dell’app, in rialzo del 5% sul quarter precedente e del 18% nel confronto annuale. L’ARPU - Average Revenue Per User - è stato di 1,53 dollari, anche in questo caso maggiore rispetto alle previsioni.

Evan Spiegel
I benefici del redesign

Nonostante Snap non produca ancora profitti, la sua crescita è inarrestabile: il fatturato, infatti, è incrementato del 72% rispetto a un anno fa. Positiva anche la traiettoria del già citato ARPU, a +46% year over year. Sotto osservazione sono le ultime mosse di Snap per il suo gioiellino, su tutti la recente operazioni di redesign e l’apertura dei contenuti a piattaforme e siti terzi, sulla scia di quanto già fatto da Twitter e Facebook. Segnali che se vuole convincere la Borsa Snapchat deve essere più open.  Sul tema del restyling il ceo e fondatore Evan Spiegel ha sottolineato nella nota di accompagnamento dei risultati trimestrali come l’operazione abbia reso più semplice e intuitiva l’utilizzo della piattaforma, specialmente per gli utenti più anziani. Il nuovo design ha impattato positivamente sull’ARPU. Per quanto riguarda l’affermazione di Snapchat al di fuori dei propri confini, Spiegel ha confermato la volontà di proseguire tale indirizzo strategico.

Lo shift verso il programmatic continua

Snapchat basa il suo business sulla pubblicità e nel 2017 la società ha aggiornato la sua offerta in una logica di automatizzazione. Proprio questa transizione aveva provocato il crollo dei prezzi per singolo annuncio nel terzo trimestre, le cui evidenze erano state comunicate a novembre. Oggi il 90% degli annunci viene veicolato tramite il programmatic e il prezzo per singolo ad è decrementato, in questo quarto trimestre, del 25%. La società ha sottolineato che tutti i grandi big brand che hanno fatto pubblicità sull’app nel 2016 hanno confermato gli investimenti anche nell’anno successivo, e il 90% di questi ha scelto Snapchat per promuoversi in tutti i trimestri del 2017. A trainare la spesa in advertising, aumentata del 39% sui tre mesi precedenti, è stata anche l’adozione di strumenti di misurazione all’avanguardia e, soprattutto, terzi, da parte di Snapchat. Un altro segmento ritenuto molto interessante da Snap è quello delle PMI, che, attraverso la nuova piattaforma di compravendita self-service possono approcciare l’app con più semplicità.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy