ABBONATI

RCS MG: risultati in forte crescita nei 9 mesi, con utile netto più che raddoppiato; i ricavi pubblicitari trainati dal +18% di quelli digitali

Autore: V Parazzoli


Il Gruppo guidato da Urbano Cairo ha approvato venerdì il bilancio al 30 settembre, che evidenzia entrate per 713 milioni, di cui 326 da attività editoriali e 281 dall’adv, e ha confermato l’obiettivo di ridurre l’indebitamento finanziario a fine 2018 al di sotto di 200 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione di RCS MediaGroup ha approvato venerdì scorso sotto la presidenza di Urbano Cairo i risultati consolidati al 30 settembre 2018. I ricavi netti consolidati di Gruppo si attestano a 713,3 milioni di euro. Su base omogenea, escludendo quindi dal confronto con i dati dei primi nove mesi 2017 gli effetti derivanti dall’adozione del nuovo principio contabile IFRS 15 (+57,3 milioni, riconducibili a ricavi editoriali per +75,9 milioni, a ricavi pubblicitari per -8,1 e a ricavi diversi per –10,5), si evidenzierebbe una sostanziale stabilità dei ricavi rispetto al pari periodo 2017. I ricavi pubblicitari ammontano a 281 milioni rispetto ai 284,4 del pari periodo 2017. Su base omogenea , registrano una incremento di 4,7 milioni, grazie in particolare ai maggiori ricavi pubblicitari realizzati da Unidad Editorial e da Quotidiani Italia. Si segnala l’effetto trainante della crescita dei ricavi digitali, che raggiungono gli 86 milioni (+18,1% rispetto al pari periodo del 2017). I ricavi editoriali sono pari a 326,6 milioni e si confrontano con quelli dei primi nove mesi del 2017 pari a 263,2. Su base omogenea si evidenzierebbe un decremento complessivo di 12,5 milioni (-8,4 in Spagna e -4,1 in Italia), principalmente per il calo dei mercati di riferimento nei due Paesi, che ha comportato la flessione delle diffusioni cartacee dei quotidiani, e per un calo dei ricavi da prodotti collaterali in Spagna (-1 milione), anche a seguito della scelta di focalizzarsi sulle opere a maggior redditività. A livello diffusionale, si confermano le leadership nei rispettivi segmenti di riferimento dei quotidiani Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, Marca ed Expansión, mentre El Mundo conferma la seconda posizione tra i generalisti spagnoli per diffusione edicola. In particolare, in Italia, le diffusioni edicola (canali previsti dalla legge) del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport, in flessione rispettivamente del -2,5% e del -6,6% rispetto ai primi nove mesi del 2017, si confrontano con una contrazione del mercato di riferimento rispettivamente pari a -7,5% e -10,8% (Fonte: ADS gennaio-settembre 2018). I ricavi diversi ammontano a 105,7 milioni di euro e si confrontano con i 110,1 dei primi nove mesi 2017. Su base omogenea, si incrementano di 6,1 milioni, grazie in particolare all’effetto trainante dei maggiori ricavi di eventi sportivi.
Il digitale
Continua la significativa crescita degli indicatori di performance digitali dei siti dei quotidiani del Gruppo: gazzetta.it ha registrato nei primi nove mesi del 2018 una crescita del 25,8% dei browser unici medi mensili (35,8 milioni), mentre corriere.it evidenzia una crescita del 6,7% (49,5 milioni) (fonte: Adobe Analitycs). A settembre, la customer base totale attiva per il Corriere è di 133mila abbonati. Anche in Spagna crescono i browser unici medi mensili di elmundo.es (+16,2% a 55,2 milioni) e marca.com (+31,2% a 58,3 milioni) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (fonte: Omniture). In questo contesto, i ricavi da attività digitali del Gruppo crescono del 15,9% rispetto al pari periodo del 2017, attestandosi a 112,2 milioni di euro.
Le novità
Prosegue anche nel 2018, oltre al successo delle iniziative lanciate nello scorso esercizio, l’arricchimento e il potenziamento dei contenuti editoriali di Gruppo con effetti positivi sui ricavi. Con riferimento al Corriere della Sera, il 23 febbraio è stato lanciato il nuovo mensile Corriere Innovazione. Il 19 aprile ha esordito Solferino-i libri del Corriere della Sera. Il 18 maggio ha debuttato Liberi Tutti. Nel mese di luglio è stato rinnovato il supplemento culturale laLettura. Il 19 settembre è stato lanciato COOK, il nuovo dorso mensile dedicato al mondo della cucina e del cibo, mentre il 29 settembre Io Donna è stato rinnovato nei contenuti, presentandosi con un formato più grande e una migliore carta per valorizzare sempre più le immagini e l’impianto grafico. Il 3 ottobre è stato pubblicato il nuovo ViviMilano. L’offerta per i lettori de La Gazzetta dello Sport nei primi nove mesi ha continuato a espandersi, rinforzando il sistema dei dorsi con spazi quotidiani dedicati a Torino, Cagliari, Genova e Sampdoria. Si segnalano inoltre le nuove iniziative Gazza Mondo, inserto di calcio internazionale in edicola gratuitamente il martedì, e Time Out, inserto omaggio di approfondimento settimanale sul campionato italiano di basket, in edicola il mercoledì. Dal 1° luglio è in edicola Fuorigioco, il nuovo settimanale domenicale gratuito in abbinata a La Gazzetta. In Spagna, dal 23 febbraio, El Mundo ha rinnovato il supplemento Su Vivienda, punto di riferimento per il mercato immobiliare, distribuito ogni venerdì insieme all’edizione locale di Madrid del quotidiano. Dal 5 marzo, la principale pubblicazione di Unidad Editorial in materia economica e finanziaria, Actualidad Económica, è diventata il settimanale economico di riferimento di El Mundo. Il 19 aprile, Marca Motor ha rinnovato il formato per rispondere alle nuove esigenze del mercato, investendo sull’innovazione attraverso un nuovo design più fresco, dinamico e ordinato e cercando uno stile più moderno. Il lancio dei portali MarcaClaro in Colombia e in Argentina rispettivamente a gennaio e giugno, dopo il lancio di MarcaClaro, effettuato in Messico nel 2017, hanno permesso di registrare una crescita del 59% degli utenti unici medi mensili del traffico in America Latina.
EBITDA ed EBIT
L’EBITDA dei primi nove mesi 2018 registra un miglioramento di 17,4 milioni rispetto agli 84,4 del pari periodo 2017, attestandosi a 101,8 milioni. La variazione è principalmente dovuta ai risultati positivi derivanti dall’attività di sviluppo dei contenuti editoriali, al continuo arricchimento dell’offerta e alla valorizzazione del portafoglio degli eventi sportivi, oltre al continuo impegno nel perseguimento dell’efficienza, che ha permesso di ottenere benefici relativi a costi operativi per 17,7 milioni, di cui 7,9 in Italia e 9,8 in Spagna. Si segnala che nei primi nove mesi 2018 l’effetto netto complessivo degli oneri non ricorrenti risulta sostanzialmente pari a zero. L’EBIT, pari a 77,3 milioni di euro, si confronta con i 47,1 del pari periodo 2017. Oltre al miglioramento dell’EBITDA, contribuiscono al risultato operativo minori ammortamenti per 12,8 milioni (di cui 6,6 dovuti al passaggio da vita utile definita a vita utile indefinita delle testate quotidiane Marcaed Expansiòn, che nel 2017 era stato recepito nell’ultimo trimestre). Il risultato netto dei nove mesi 2018 è positivo per 52,1 milioni di euro (19,8 nel pari periodo 2017) e riflette gli andamenti sopra descritti. In particolare, nel terzo trimestre 2018, l’EBITDA è pari a 18,6 milioni, l’EBIT a 11,5 e il risultato netto è positivo per 6,8, in crescita rispettivamente di 3,2, 8,4 e 10,9 milioni rispetto al terzo trimestre 2017. Si evidenza, con riferimento, in particolare, alle attività destinate a continuare, che il risultato netto del terzo trimestre risulta positivo per la prima volta dal 2010. Si ricorda che RCS presenta un andamento stagionale delle attività che penalizza normalmente i risultati del primo e terzo trimestre dell’anno. L’indebitamento finanziario netto si attesta a 215,9 milioni di euro (-71,5 rispetto al 31 dicembre 2017), grazie al contributo di oltre 85 milioni dei flussi di cassa positivi della gestione tipica.
Evoluzione prevedibile della gestione
In data 10 ottobre è stato firmato, con il Pool di Banche, l’Accordo Modificativo del Contratto di Finanziamento in essere, i cui principali termini sono: (i) l’estensione della durata del finanziamento di 12 mesi con conseguente posticipazione della data di scadenza finale dal 31 dicembre 2022 al 31 dicembre 2023 e (ii) una riduzione dello spread tasso applicato a entrambe le linee di credito a partire dal 10 ottobre 2018. In un contesto ancora caratterizzato da incertezza, con i principali mercati di riferimento in calo (con l’eccezione della pubblicità online), anche nei primi nove mesi 2018 il Gruppo ha realizzato un forte miglioramento dei risultati rispetto al periodo analogo dell’esercizio precedente e conseguito i propri obiettivi di margini e riduzione progressiva dell’indebitamento finanziario. In considerazione delle azioni già messe in atto e di quelle previste, per il mantenimento e lo sviluppo dei ricavi come per il continuo perseguimento dell’efficienza operativa, nonché dei positivi risultati dei primi nove mesi, in assenza di eventi al momento non prevedibili, il Gruppo conferma di considerare conseguibile nel 2018 una crescita dell’EBITDA e dei flussi di cassa della gestione corrente rispetto all’esercizio 2017 tali da consentire di ridurre l’indebitamento finanziario a fine 2018 al di sotto di 200 milioni di euro. L’evoluzione della situazione generale dell’economia e dei settori di riferimento potrebbe tuttavia condizionare il pieno raggiungimento di questi obiettivi.      

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 05/10/2022


iProspect di Dentsu vince la gara per il media offline europeo di BMW Group e consolida in Italia l’incarico da 30 milioni

BMW Group ha nominato iProspect di Dentsu come agenzia per i media offline per i suoi marchi BMW e MINI in Europa. L'incarico fa seguito a una gara aperta lo scorso maggio, che comprendeva nella fase finale anche Wavemaker di GroupM. Grazie a questa vittoria, iProspect è stata nominata agenzia media offline di riferimento per la regione, dove BMW e MINI consolidano la loro strategia media offline, la pianificazione e l'acquisto in un'unica rete di agenzie. Grazie alla partnership a lungo termine con BMW Group, l'agenzia che fa parte del gruppo guidato in Italia dal CEO Paolo Stucchi, si occuperà di media offline in 24 mercati EMEA, tra cui Regno Unito, Spagna, Italia, Francia, Svezia, Polonia e Germania. Per il nostro Paese, dove il budget 2021 era stimabile in 30 milioni di euro, si tratta di una conferma. iProspect, infatti, si occupava già del media di nove mercati in Europa: Italia, Francia, Spagna, Paesi Bassi, Svizzera, Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia. Lavorando con BMW Group in questi Paesi, i team dell'agenzia in Europa hanno capito cosa serve per accelerare la crescita del marchio. Con l'ampliamento dell'offerta e l'ingresso in 15 nuovi territori, iProspect continuerà a dimostrare il valore della costruzione del marchio basata sulle performance attraverso i canali media offline per BMW e MINI. iProspect lavorerà in stretta collaborazione con The Marcom Engine come agenzia media online partner, che sta già lavorando con BMW Group in Europa. Nella fase iniziale della gara c’era anche Mediaplus, che gestisce il digitale nel contesto di The Engine, il progetto di marketing integrato in 26 Paesi europei che la casa automobilistica tedesca ha affidato anche a MediaMonks di S4 Capital, Berylls Strategy Advisors, sigla tedesca di consulenza manageriale specializzata nell’industria automobilistica, e Gruppo Serviceplan, cui fa capo appunto Mediaplus come responsabile di componenti tecnologici e dati nonché della gestione delle interfacce locali a supporto delle responsabilità di marketing-as-a-service. Il commento "Sono orgoglioso della partnership a lungo termine che abbiamo stretto con BMW Group in molti mercati europei negli ultimi dieci anni e sono entusiasta di espandere questo rapporto in nuovi mercati. La passione per i suoi marchi e l'impegno a creare un valore commerciale misurabile attraverso i media sono una parte essenziale di questo incarico. Non vediamo l'ora di portare un pensiero più progressista, approfondimenti sui consumatori e un modello di servizio altamente collaborativo per aiutare BMW e MINI a far progredire il loro business", ha dichiarato Thomas Le Thierry, CEO EMEA, Media, dentsu international. La creatività Sul fronte creativo, l’agenzia di riferimento globale, che si chiama TheGame Group, è stata appositamente costituita dal raggruppamento che ha vinto a fine febbraio 2021 la relativa gara e che comprende Jung von Matt e Experience One. Questa sigla si occupa anche delle relazioni pubbliche del cliente automobilistico, avvalendosi inoltre, per la comunicazione corporate e i social media, della collaborazione con Looping Group, sigla anch’essa appositamente costituita in Inghilterra da Looping Group International. Sulla marca, in Italia, opera creativamente anche M&C Saatchi.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 06/10/2022


Digitouch Marketing vince la gara di Eurobet.live per la sua prima adv multicanale con Luca Toni testimonial

Eurobet.live, la piattaforma su cui mantenersi costantemente aggiornati su risultati, statistiche e classifiche sportive, affida a Digitouch Marketing la realizzazione della campagna multichannel. L’obiettivo è quello di consolidare l’awareness e diffondere la conoscenza del brand presso uno specifico segmento di pubblico, individuato in giovani e adulti appassionati di sport. Il merito del team di Digitouch Marketing sta nell’aver saputo ideare un concept altamente calzante attorno a cui costruire contenuti destinati a canali diversi ma perfettamente integrati tra di loro, quali la tv, il digital e i social del brand, oltre che nell’aver individuato un testimonial coerente e in linea con il target individuato. “Tira fuori l’esperto che è in te.”, infatti, sarà il messaggio che guiderà l’intera campagna, grazie al contributo dell’ex calciatore della nazionale Luca Toni. Il campione del mondo è protagonista dell’ironico spot tv on air da domenica 2 ottobre, nonché di una serie di podcast di prossima realizzazione. Il team Digitouch Picture, la casa di produzione interna di Digitouch Marketing, si è inoltre occupato della realizzazione dello shooting propedeutico alla produzione dei visual per gli asset digital, i social e per le campagne media. Il media planning è interno. “Questo è un ottimo esempio di utilizzo intelligente e sensato di un testimonial, non solo credibile per il target ma anche perfettamente contestualizzato al messaggio di comunicazione del brand con un interessante insight”, afferma Sergio Spaccavento, Chief Creative Officer di Digitouch. “La realizzazione di questa nuova campagna multichannel con Digitouch Marketing rafforza il nostro legame con gli appassionati di sport – dichiara Alexis Grigoriadis, Marketing Director di Entain Italia –. La scelta di Luca Toni in qualità di testimonial è inoltre sinonimo di competenza, esperienza e credibilità per un progetto legato all’immediatezza e alla puntualità nella comunicazione in real time”. Credits Chief Creative Officer: Sergio Spaccavento Managing Partner: Marco Boschian-Pest Senior Account Executive: Alessandra Masseroni Senior Copywriter: Andrea Bomentre Senior Art Director: Paolo Montanari Supervisor Digitouch Picture: Eugenio Rinaldi Casa di Produzione: Visionaria Film Regia: Riccardo Paoletti

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy