ABBONATI

Eletto Prodotto dell’Anno: sono 63 i prodotti e servizi che quest’anno si possono fregiare del logo bianco e rosso

Autore: Redazione


Nell’edizione 2018, il 42% degli iscritti è costituito da aziende nuove e, del totale, il 42% sono PMI; 58 i nuovi brand in gara

12.000 consumatori hanno eletto i Prodotti dell’Anno 2018 attraverso la più importante ricerca di mercato sull’innovazione. L’indagine, condotta da IRI, istituto indipendente e leader mondiale, si basa su un panel rappresentativo della popolazione italiana. Sono 63 i prodotti e servizi che possono fregiarsi del logo Eletto Prodotto dell’Anno in tutte le proprie comunicazioni nel 2018 (sul packaging, sito internet, fiere, punto vendita, tv, stampa, newsletter, social media, affissioni, radio etc).

Innovazione elemento fondamentale

Dalla ricerca, condotta a settembre, emerge come per gli italiani l’innovazione sia un elemento fondamentale per il successo dei nuovi prodotti. Lo scenario dei consumi è mutevole e frenetico e impone alle imprese di adattarsi alla nuova domanda del consumatore. Consumatore che è più consapevole nelle scelte e più informato, disposto a sperimentare nuovi prodotti, a cambiare punto di vendita e a pagare di più per godere di una vera innovazione. La qualità al giusto prezzo resta il primo driver d’innovazione per il 40% dei consumatori, che però sceglie prodotti innovativi sempre più in base alla qualità e al valore percepito del prodotto oltre che al prezzo.

Internet

Considerata la tendenza dei consumatori a pianificare gli acquisti di categoria, la ricerca è stata ampliata ed è stato loro chiesto se avessero mai consultato internet per decidere i loro acquisti prima di recarsi nei negozi: è emerso che il 33% dei consumatori si informa sul web prima di fare acquisti, documentandosi online da casa e attraverso lo smartphone all’interno dei punti vendita.

L’importanza del logo

E’ aumentato anche il tempo di permanenza davanti allo scaffale: il logo rosso e bianco di Eletto Prodotto dell’Anno, che crea fiducia e rassicura mostrando la scelta di altre migliaia di consumatori, diventa fondamentale per attirare l’attenzione e aumentare la propensione dei consumatori all’acquisto. Il logo diventa un punto di riferimento per i consumatori: l’87% conosce il logo di Eletto Prodotto dell’Anno e il 72% è più propenso ad acquistare un prodotto con questo logo.

Le aziende partecipanti

Sempre più aziende colgono l’opportunità di candidare al premio le proprie innovazioni: quest’anno il 42% degli iscritti è costituito da aziende nuove alla partecipazione e, del totale, il 42% sono PMI. Queste ultime riescono ad essere più flessibili rispetto alle grandi nel sapersi adeguare ai cambiamenti e a saperli cogliere, hanno maggiore necessità di sperimentare e sono spesso più vicine ai bisogni del consumatore. 58 invece i nuovi brand in gara. I consumatori possiedono ormai una mentalità globale, ma sovente il loro desiderio di acquistare prodotti local favorisce le aziende che garantiscono un maggiore legame tra l’offerta e il senso di appartenenza alle comunità locali.

Nuovi stili alimentari

Le abitudini alimentari stanno cambiando, si registra una forte tendenza a consumare prodotti biologici. I consumatori orientano le proprie scelte anche in base alla provenienza e alla sostenibilità delle materie prime. La scelta del bio ha preso sempre più piede anche grazie agli assortimenti più ampi, con scaffali dedicati e prezzi sempre più accessibili grazie alle economie di scala. La vera star di questa edizione sono i superfood, presenti come ingredienti in numerosi prodotti candidati: dalle farine, alla frutta secca, al cioccolato, ai preparati per bevande calde, agli estratti freschi, ai burger vegetali, agli olii di semi e perfino negli integratori, rivolti non solo ai vegani ma a un pubblico molto più ampio. Tra le categorie merceologiche dell’edizione 2018 del premio il food resta il comparto più rappresentato con più della metà degli iscritti, segue il non food con il 20%, personal care, electronics e farmacia.

I servizi

Si riconferma inoltre tra i partecipanti la presenza dei servizi, le cui aziende stanno manifestando un crescente interesse al premio come indice della rivoluzione digitale in corso. I servizi innovativi sono quelli che per assecondare i nuovi bisogni dei consumatori garantiscono una nuova shopping experience, puntando principalmente sul risparmio di tempo visto che oggi godere di quest’ultimo è diventato più un lusso che un diritto. Le aziende, che riconoscono questo mutamento, stanno investendo in servizi/app finanziari, saltafila o che riducono i tempi di attesa o ancora che mirano a digitalizzare azioni fisiche semplificando la vita.

L’evento

I 63 eletti sono stati ufficializzati durante la serata di Premiazione che si è svolta all’Alcatraz di Milano giovedì scorso. La premiazione, patrocinata dalla Commissione Europea, GS1 Italy e Osservatorio Immagino, Aice, Upa, Iab, Iaa, Unicom e Assocom, ha coinvolto più di 500 personalità del mondo dell’industria, della distribuzione, nonché della stampa e della comunicazione.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 27/02/2024


GoGo Factory è stato scelto da Foletto Heritage per la gestione della strategia digital 2024

GoGo Factory, networked agency che si occupa di comunicazione digitale, ha acquisito un nuovo cliente: Foletto, azienda storica nel settore beverage a conduzione familiare. L’azienda trentina con sede in Val di Ledro, vicino al Lago di Garda, è giunta alla quinta generazione di farmacisti-speziali e ha da alcuni anni reclamato un posto di rilievo nella produzione italiana di liquori e alcolici di alta qualità. La nuova collaborazione vede GoGo Factory al timone della strategia digitale di Foletto per il 2024, in particolare sulla linea di fine spirits, con l’obiettivo di rafforzare la presenza online dell’azienda e di ampliare la sua portata a livello nazionale. “Dopo aver valutato attentamente molte proposte, abbiamo scelto di unirci a GoGo Factory perché fin dal primo momento hanno manifestato una condivisione completa dei nostri valori. Il progetto di sviluppo che ci hanno proposto si è dimostrato coerente, sostenibile e scalabile”, ha dichiarato Matteo Dal Bosco, Direttore Marketing & Commerciale di Foletto. L’approccio su misura di GoGo Factory combinerà una strategia di posizionamento e awareness sui social media, attraverso un gestione pianificata dei canali aziendali centrata sullo sviluppo di contenuti, oltre che ad attività di influencer marketing, social media advertising e un servizio di ufficio stampa dedicato. Lo storytelling sviluppa il concept di “Spirito Autentico”: nella società e nella cultura di oggi, in cui la distinzione tra cosa è reale e cosa è “fake” è sempre più labile, niente è più importante e ricercato dell’autenticità. 

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy