ABBONATI

Adglow, l’approccio full funnel è la chiave per il successo delle aziende sui social

Autore:


Ogni step, dall’awareness alla conversione, ha bisogno di attività specifiche, suggerite dalle informazioni che l’utente lascia su tutte le destinazioni che percorre nel customer journey. È importante, dunque, avere sott’occhio una visione generale delle sue operazioni online

Siamo nel pieno dell’era dei social. Dopo il sentimento di novità portato dalla nascita e diffusione delle prime piattaforme, assistiamo a un proliferare di applicazioni dalle più varie specificità. C’è chi fa focus sulle immagini, chi sul design, chi sulle discussioni e chi sul connettere le persone. La lente della fotocamera si è sostituita nella vita comune di molte persone - tra cui moltissimi giovani - a quella degli occhiali, e sembra che ogni esperienza sia sufficientemente interessante da essere condivisa con il resto del mondo. Gli utenti dunque sono immersi nella piscina dei social. Per contro, molte aziende stanno ancora testando la temperatura dell’acqua con l’alluce da bordo vasca. Magari qualche investimento è stato anche fatto, ma è poco diffuso un approccio scientifico e una definizione chiara di cosa si vuole fare e a quale obiettivo mirare.

L’approccio full funnel

È quasi indispensabile dunque procedere per step, individuando fasi distinte di una campagna, KPI adeguati a comprendere il touchpoint del funnel cui è arrivato l’utente e le azioni per condurlo alla conversione. «La nostra strategia parte da un funnel a più canali, in cui definiamo quattro momenti diversi: awareness, consideration, decision e loyalty. I social network permettono di seguire per intero questo percorso, restituendo informazioni precise sui consumatori. Consideriamo ogni step come una vera e propria mini-campagna, con i suoi KPI, e definiamo delle azioni precise che ci indicano quando un consumatore sta entrando nella fase successiva», racconta Phil Haslehurst, VP Global Marketing di Adglow. Ogni passaggio è cruciale, e quindi è molto utile dedicare budget - in proporzione agli obiettivi specifici - a tutte le fasi. In questo modo è possibile fare esperimenti sulle diverse modalità operative, individuando la più efficace tra esse.

Tutti i dati sugli utenti in una sola dashboard

Molto importante è anche la velocità con cui analizzare le azioni di marketing. Un’overview sulle diverse campagne e sulle audience delle piattaforme è un fattore critico per gestire i budget nella maniera migliore. «La nostra missione è connettere tutte le property dei nostri clienti. Alcune aziende per esempio utilizzano Google Analytics, ma la piattaforma non traccia ciò che avviene su Facebook e Instagram. Si ottengono dunque due report diversi, senza nemmeno la possibilità di deduplicare gli utenti. Unire i due mondi, e agganciarli al CRM del cliente, offre una visuale completa del customer journey. La nostra soluzione ADAM riporta tutte le informazioni in un’unica dashboard, dove è possibile monitorare e gestire attività di insight e reportistica, estraendo dati con un una visione d’insieme», aggiunge Maurizio Boneschi, Sales Manager di Adglow Italia.

Gli obiettivi di Adglow

«Nel 2018 Adglow ha registrato una crescita a doppia cifra. Il prossimo anno ci vedrà impegnati nel diffondere la consapevolezza di un uso più scientifico dei social network per le campagne di marketing, in quanto rappresenta un elemento chiave per raggiungere gli obiettivi di business. Dobbiamo raccontare come, grazie ad un approccio full funnell, si possa sfruttare tutto il potenziale dei dati raccolti attraverso queste piattaforme. Oltre che media sono strumenti tecnologici, bisogna investire su di essi ma farlo con coscienza», ha concluso Boneschi.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy