ABBONATI

Discovery Italia: a quota 273 milioni circa l’obiettivo di raccolta 2018 con una crescita del 3%

Autore: S Antonini


L’anno scorso i ricavi advertising hanno raggiunto i 265 milioni lordi; presentata la nuova stagione televisiva, rilancio di Food Network con la direzione artistica di Antonino Cannavacciuolo, sul Nove arriva l’attrice comica Virginia Raffaele

Discovery Italia punta a chiudere il 2018 con una crescita intorno al 3% dei ricavi pubblicitari rispetto al risultato dello scorso anno che si aggirava intorno ai 265 milioni di euro lordi. Queste le proiezioni della concessionaria Discovery Media guidata da Giuliano Cipriani, che conta sulla nuova offerta televisiva presentata ieri a Milano arricchita dal brand Food Network, entrato in portafoglio con l’acquisizione di Scripps Networks lo scorso marzo. Fino al 31 luglio la raccolta del canale, in onda al 33 del digitale terrestre, era affidata a Viacom: «Abbiamo interrotto la raccolta ad agosto, in attesa di lanciare un prodotto tutto rinnovato nel palinsesto e quindi di presentare la relativa offerta commerciale» spiega il SVP Ad Sales General Manager Cipriani. L’obiettivo del 3% di crescita è in linea con quanto registrato da Discovery Media nel primo semestre, «e nonostante l’incertezza politica e la cannibalizzazione di investimenti durante i Mondiali di calcio siamo riusciti a mantenere trend di crescita migliori del mercato. L’ultimo quadrimestre si presenta complicato ma noi siamo solidi, se il sistema Paese regge potremmo realizzare un risultato anche migliore» e quindi chiudere a circa 273 milioni di euro.

Listini in crescita

Il gruppo di canali Discovery Italia genera uno share medio sugli individui del 7% e oltre il 9% sul target commerciale 25-54. Con questi numeri «siamo il terzo editore televisivo nazionale e nel periodo estivo abbiamo toccato punte dell’11% - prosegue Cipriani -. Inoltre, sui Millennials dai 15 ai 34 anni vantiamo uno share del 10% circa: un dato importante perché questo target molto ambito e difficile da catturare sta formando le proprie abitudini di consumo». Un incremento di qualche punto percentuale interessa i listini della stagione all’avvio, orientati a valorizzare soprattutto il prime time, il canale NOVE e Real Time, il brand leader per ascolti sul pubblico femminile che vanta in particolare sulle donne giovani uno share del 3%.

Verticalità e iniziative speciali

La nuova strategia editoriale e commerciale si focalizza sulla verticalità dei contenuti e sull’integrazione pubblicitaria. Le grandi novità di quest’anno Food Network e Motor Trend confermano questa tendenza che a livello commerciale si traduce nel cercare di soddisfare le esigenze del mercato in modo sempre più puntuale. Gli esordi dei due canali, infatti, sono supportati rispettivamente da brand a target come Findus, Parmigiano Reggiano, Nespresso, e Kia, Fastweb, Q8, UPower. «Non è più tempo di andare alla ricerca dei grandi numeri (in termini di audience, ndr) - dice Cipriani -, l’obiettivo oggi è ottimizzare l’investimento ed eliminare dispersioni». Cresce quindi la quota delle iniziative speciali nel fatturato pubblicitario, che oggi vale il 15% e quest’anno è in crescita del 16%. Sempre molto rilevante è il ruolo dei canali Frisbee e K2 per bambini, mercato in cui Discovery Italia è secondo editore e che generano una raccolta circa 30 milioni di euro a cura di PRS, con la quale prosegue la proficua collaborazione. Infine c’è il fronte digitale: Dplay, l’over the top in chiaro di Discovery, vanta 7 milioni di utenti mensili e 2,5 milioni di utenti unici, con visualizzazioni in crescita del 75% rispetto all’anno scorso, 10 milioni di video views, «ma soprattutto 5 milioni di ore scaricate da gennaio a oggi» segnala Cipriani. Il digitale pesa sui fatturati per il 3,5% ed è in crescita del 6%.

Virginia Raffaele e Laura Carafoli
Un gruppo da 20 miliardi di dollari

Con l’acquisizione di Scripps, Discovery è diventato un gruppo da 20 miliardi di dollari di capitalizzazione, con una reach mondiale di 3 miliardi di persone al giorno, e il controllo del 20% della audience femminile negli USA nel prime time. Lo ha detto Alessandro Araimo, EVP amministratore delegato di Discovery Italia, nel corso della presentazione di ieri, il quale ha anche annunciato nei prossimi mesi il lancio a livello di network di un’offerta OTT verticale a pagamento , che potrebbero essere dedicati a kids e motor trend, da affiancare a quella in chiaro di Dplay e alla piattaforma premium Eurosport Player, che ha visto i propri abbonati crescere di 20 volte. Per quanto riguarda Discovery Italia si sta ragionando su quali brand puntare: la scelta dovrebbe cadere su quelli che meglio interpretano passioni specifiche, come Food Network o Motor Trend, o Dmax. Araimo ha anche annunciato la costituzione di una joint venture con la PGA, l’organizzazione mondiale che cura le manifestazioni di golf professionista, per la gestione dei diritti tv al di fuori degli USA. L’accordo dura 12 anni e avrà come scopo la creazione di contenuti digitali nonché la individuazione di soluzioni tv ad hoc per i diversi mercati.

I nuovi palinsesti

La principale novità della nuova stagione televisiva di Discovery Italia è il rilancio di Food Network con la direzione artistica di Antonino Cannavacciuolo e il coinvolgimento di volti come Simone Rugiati, Benedetta Rossi, Chiara Maci e Marco Bianchi. «Questi ultimi tre valgono insieme 11 milioni di follower» ha detto la SVP Chief Content Officer Laura Carafoli, responsabile di un gruppo di 16 brand con una reach televisiva quotidiana di 17 milioni di persone, che diventano 48 milioni mensili. Carafoli ha annunciato 800 ore di produzione complessive, con 51 prodotti dedicati al tema del cibo, pensando principalmente al target femminile su cui Discovery Italia detiene la leadership. Il pubblico maschile generato dalle property di Discovery si aggira sui 33 milioni di persone; Motor Trend dal suo lancio ha generato uno share dell’1,5% sul target 25-54. Un’altra importante novità è l’arrivo di Virginia Raffaele sul NOVE con “Come quando fuori piove”, una fiction in sei puntate in onda dal  12 settembre. Confermati sul canale generalista “Fratelli di Crozza”, dal 28 settembre, “O mare mio” con Cannavacciuolo, “La confessione”, una produzione Loft con Peter Gomez così come “Belve” con Francesca Fagnani e “Accordi e disaccordi” con Andrea Scanzi e Luca Sommi. Torna anche Roberto Saviano con “Kings of Crime” mentre debutta Max Giusti con “C’è posto per 30?”. Sul NOVE andranno in onda anche gli episodi pilota delle serie selezionate da Walter Iuzzolino per il suo servizio streaming “Walter presents” che arriva in Italia su Dplay. Per quanto riguarda invece Real Time, tornano “Bake Off Italia” che quest’anno si arricchisce con il daytime “Bake Off extra dolce”, e “Bake Off Junior” con Katia Follesa.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 05/10/2022


iProspect di Dentsu vince la gara per il media offline europeo di BMW Group e consolida in Italia l’incarico da 30 milioni

BMW Group ha nominato iProspect di Dentsu come agenzia per i media offline per i suoi marchi BMW e MINI in Europa. L'incarico fa seguito a una gara aperta lo scorso maggio, che comprendeva nella fase finale anche Wavemaker di GroupM. Grazie a questa vittoria, iProspect è stata nominata agenzia media offline di riferimento per la regione, dove BMW e MINI consolidano la loro strategia media offline, la pianificazione e l'acquisto in un'unica rete di agenzie. Grazie alla partnership a lungo termine con BMW Group, l'agenzia che fa parte del gruppo guidato in Italia dal CEO Paolo Stucchi, si occuperà di media offline in 24 mercati EMEA, tra cui Regno Unito, Spagna, Italia, Francia, Svezia, Polonia e Germania. Per il nostro Paese, dove il budget 2021 era stimabile in 30 milioni di euro, si tratta di una conferma. iProspect, infatti, si occupava già del media di nove mercati in Europa: Italia, Francia, Spagna, Paesi Bassi, Svizzera, Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia. Lavorando con BMW Group in questi Paesi, i team dell'agenzia in Europa hanno capito cosa serve per accelerare la crescita del marchio. Con l'ampliamento dell'offerta e l'ingresso in 15 nuovi territori, iProspect continuerà a dimostrare il valore della costruzione del marchio basata sulle performance attraverso i canali media offline per BMW e MINI. iProspect lavorerà in stretta collaborazione con The Marcom Engine come agenzia media online partner, che sta già lavorando con BMW Group in Europa. Nella fase iniziale della gara c’era anche Mediaplus, che gestisce il digitale nel contesto di The Engine, il progetto di marketing integrato in 26 Paesi europei che la casa automobilistica tedesca ha affidato anche a MediaMonks di S4 Capital, Berylls Strategy Advisors, sigla tedesca di consulenza manageriale specializzata nell’industria automobilistica, e Gruppo Serviceplan, cui fa capo appunto Mediaplus come responsabile di componenti tecnologici e dati nonché della gestione delle interfacce locali a supporto delle responsabilità di marketing-as-a-service. Il commento "Sono orgoglioso della partnership a lungo termine che abbiamo stretto con BMW Group in molti mercati europei negli ultimi dieci anni e sono entusiasta di espandere questo rapporto in nuovi mercati. La passione per i suoi marchi e l'impegno a creare un valore commerciale misurabile attraverso i media sono una parte essenziale di questo incarico. Non vediamo l'ora di portare un pensiero più progressista, approfondimenti sui consumatori e un modello di servizio altamente collaborativo per aiutare BMW e MINI a far progredire il loro business", ha dichiarato Thomas Le Thierry, CEO EMEA, Media, dentsu international. La creatività Sul fronte creativo, l’agenzia di riferimento globale, che si chiama TheGame Group, è stata appositamente costituita dal raggruppamento che ha vinto a fine febbraio 2021 la relativa gara e che comprende Jung von Matt e Experience One. Questa sigla si occupa anche delle relazioni pubbliche del cliente automobilistico, avvalendosi inoltre, per la comunicazione corporate e i social media, della collaborazione con Looping Group, sigla anch’essa appositamente costituita in Inghilterra da Looping Group International. Sulla marca, in Italia, opera creativamente anche M&C Saatchi.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 06/10/2022


Digitouch Marketing vince la gara di Eurobet.live per la sua prima adv multicanale con Luca Toni testimonial

Eurobet.live, la piattaforma su cui mantenersi costantemente aggiornati su risultati, statistiche e classifiche sportive, affida a Digitouch Marketing la realizzazione della campagna multichannel. L’obiettivo è quello di consolidare l’awareness e diffondere la conoscenza del brand presso uno specifico segmento di pubblico, individuato in giovani e adulti appassionati di sport. Il merito del team di Digitouch Marketing sta nell’aver saputo ideare un concept altamente calzante attorno a cui costruire contenuti destinati a canali diversi ma perfettamente integrati tra di loro, quali la tv, il digital e i social del brand, oltre che nell’aver individuato un testimonial coerente e in linea con il target individuato. “Tira fuori l’esperto che è in te.”, infatti, sarà il messaggio che guiderà l’intera campagna, grazie al contributo dell’ex calciatore della nazionale Luca Toni. Il campione del mondo è protagonista dell’ironico spot tv on air da domenica 2 ottobre, nonché di una serie di podcast di prossima realizzazione. Il team Digitouch Picture, la casa di produzione interna di Digitouch Marketing, si è inoltre occupato della realizzazione dello shooting propedeutico alla produzione dei visual per gli asset digital, i social e per le campagne media. Il media planning è interno. “Questo è un ottimo esempio di utilizzo intelligente e sensato di un testimonial, non solo credibile per il target ma anche perfettamente contestualizzato al messaggio di comunicazione del brand con un interessante insight”, afferma Sergio Spaccavento, Chief Creative Officer di Digitouch. “La realizzazione di questa nuova campagna multichannel con Digitouch Marketing rafforza il nostro legame con gli appassionati di sport – dichiara Alexis Grigoriadis, Marketing Director di Entain Italia –. La scelta di Luca Toni in qualità di testimonial è inoltre sinonimo di competenza, esperienza e credibilità per un progetto legato all’immediatezza e alla puntualità nella comunicazione in real time”. Credits Chief Creative Officer: Sergio Spaccavento Managing Partner: Marco Boschian-Pest Senior Account Executive: Alessandra Masseroni Senior Copywriter: Andrea Bomentre Senior Art Director: Paolo Montanari Supervisor Digitouch Picture: Eugenio Rinaldi Casa di Produzione: Visionaria Film Regia: Riccardo Paoletti

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy