ABBONATI

Chiquita lancia “Pink About It”, la nuova campagna di Corporate Social Responsibility firmata Armando Testa

Autore: Redazione


La pianificazione a cura di Local Planet ha l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica, a partire da ottobre, sul tema della ricerca e della prevenzione del tumore al seno

Chiquita torna in comunicazione con “Pink About It”, la nuova campagna ha l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della ricerca e della prevenzione del tumore al seno. Ottobre è il mese della prevenzione: al momento le cure tradizionali hanno fatto grandi passi avanti, ma la diagnosi precoce rimane lo strumento più valido a migliorare l’efficacia delle cure. Chiquita dimostra di avere una forte social responsibility e un’attenzione particolare ai temi della salute: da alcuni anni realizza infatti un’edizione speciale del suo iconico Bollino Blu, sostituendolo con l’ormai famoso “Pink Sticker” in occasione del Breast Cancer Awareness Month. A questa operazione il brand aggiunge ora una campagna CSR volta a informare e coinvolgere utilizzando un linguaggio pop, ma in grado di far riflettere lo spettatore.

La creatività

La digital unit di Armando Testa ha scelto una sintesi visiva d’impatto: due banane affiancate ricordano la forma di un décolleté femminile. Una delle due scompare lasciando uno spazio vuoto, mentre il copy racconta l’insight della campagna: la diagnosi precoce può dare una speranza, che non va lasciata svanire. La campagna è integrata e crossmediale, e vive in un environment di comunicazione che prevede diversi touchpoint, sia online che offline. Le declinazioni sono sia su totem DOOH con formati video da 10 e 20” sia nel mondo digital. Il team social di Armando Testa ha realizzato una serie di contenuti ad hoc per Facebook e Instagram, integrati all’interno dello speciale piano editoriale “Pink” realizzato per il mese di ottobre. La pianificazione media è a cura di Local Planet, il network media globale di agenzie indipendenti e di cui Media Italia (Gruppo Armando Testa) è tra i partner fondatori.

I Credits:

Executive Creative Director: Michele Mariani

Creative Director: Antonello Falcone

Art Director: Giulia Richetta

Copywriter: Gabriella De Stefano

Chief Digital Officer: Giuseppe Mayer


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy