ABBONATI

Lyoness: le nuove frontiere del network marketing, fenomeno in crescita dalla creazione di una shopping community ai vantaggi del cashback

Autore: Redazione


La multinazionale consente agli iscritti al suo programma di fidelizzazione gratuito di riavere indietro una percentuale di denaro in contanti sugli acquisti effettuati nel suo network di attività convenzionate

Chi non vorrebbe riavere indietro una parte del denaro speso quando fa acquisti? Sembra una cosa impossibile, eppure è proprio il servizio offerto dal Lyoness. Si tratta di una grande shopping community  che, attraverso il network marketing, permette a tutti i suoi iscritti, sia i consumatori sia le imprese, di trarre numerosi vantaggi, semplicemente acquistando o vendendo qualcosa. Le sue anime sono tre, è una community dove i consumatori possono aderire gratuitamente, un programma fedeltà che consente di avere dei vantaggi in tutte le categorie del retail grazie ad una cashback card (escluse banche e assicurazioni) e una soluzione per le piccole e grandi imprese che vogliano usufruire di benefici senza confini nazionali o merceologici. Come funziona? Il meccanismo di Lyoness è semplice, basta iscriversi gratuitamente al sito o aderire al servizio presso i distributori convenzionati e il gioco è fatto. Scegliendo di acquistare presso il network di attività convenzionate ed esibendo la propria cashback card (anche tramite un’app dedicata) si accumulerà una piccola percentuale della spesa effettuata che sarà poi restituita dall’azienda sotto forma di bonifico una volta raggiunta una soglia di almeno 10 euro. Per gli acquisti online si  deve passare dal sito web con log in tramite user e password che dal portale (o dall’app) riporta ai siti delle imprese convenzionate con un redirect che tramite cookie riconosce la convenzione. Su ogni transazione Lyoness tiene una commissione che varia dall’1 al 3% circa in base alla categoria merceologica.  Per le imprese, Lyoness rappresenta, invece, un programma fedeltà molto vantaggioso, soprattutto per le PMI, che possono beneficiare di un piano di loyalty economico (ci sono tre fasce di prezzo in base alle esigenze del destinatario, la più alta non supera i 1.000 euro), ma con i numeri garantiti da una multinazionale. Le card, inoltre, possono essere brandizzate con il logo dei partner convenzionati. Per rendere il programma più democratico, questa è una possibilità riservata solo alle piccole aziende, dato che i grandi nomi hanno già i propri programmi di fedeltà e utilizzano Lyoness maggiormente come canale alternativo di vendita e raccolta di nuovi clienti. Inoltre, i dati dei consumatori e le statistiche sui loro comportamenti d’acquisto sono a disposizione degli imprenditori attraverso un CRM e possono essere utilizzati per comunicazioni di direct marketing, premi amicizia e altri metodi di fidelizzazione. La card può essere utilizzata sia sul piano b2c che su quello b2b, poiché anche gli acquisti tra aziende sono convenzionabili. Si può parlare, in pratica, di una sorta di marketing del passaparola, il network si è creato, infatti, senza alcuna comunicazione sui media, ma semplicemente tramite sponsorizzazioni e word of mouth. “Essendo un fenomeno in grandissima crescita e con i numeri che pensiamo di raggiungere entro l’anno, stiamo valutando la possibilità di lanciare delle campagne di branding mediatiche, sia in tv sia sul web, ma al momento è tutto in divenire”, ha dichiarato Edoardo Moretti, Managing Director di Lyoness Italia durante un incontro con i giornalisti organizzato ieri a Milano proprio allo scopo di promuovere l’azienda. Lyoness in numeri Il network di Lyoness si estende in 47 Paesi del mondo e vanta una rete internazionale di oltre 7 milioni di aderenti e di 70.000 aziende convenzionate. Ogni mese la company conta 20.000 nuovi iscritti e circa 400 nuove imprese convenzionate. In Italia gli iscritti sono 800.000 con una crescita settimanale di circa 5/6mila aderenti al programma e 10.000 imprese convenzionate, una crescita che ha visto già raddoppiare questo numero solo negli ultimi due anni. Le imprese del network sono diffuse su tutto il territorio nazionale e crescono in maniera esponenziale sia al nord sia al sud, tra cui più si contanto più di 30 aziende della grande distribuzione e centinaia di negozi online come Booking, Groupon, eBay e Yoox. L’azienda ha fatturato 25 milioni di euro lo scorso anno con una canalizzazione di acquisto sul network di circa 3 milioni di euro. Al momento l’85% degli acquisti effettuati dalla shopping community proviene da retail off line ma è in crescita anche l’ecommerce dal quale si ricava circa il 15% del fatturato. L’ambizione di Lyoness è quella di muovere l’economia trasformando questo tipo di programmi fedeltà basati sul cashback come una consuetudine d’acquisto per i consumatori, banalmente come lo è diventata negli anni l’abitudine a pagare tramite carta o bancomat piuttosto che in contanti. Sport, beneficienza e spettacolo Il mondo dello sport rappresenta un’importante leva strategica per Lyoness, poiché sono moltissime le realtà presenti nel suo network, dalla Federazione Italiana Golf ai più piccoli team sportivi che hanno scelto di aderire al suo programma fedeltà. Queste società raccolgono il maggior numero d’iscritti che semplicemente guardano ai vantaggi di Lyoness anche come un modo per contribuire alla vita della squadra fornendogli una fonte di ricavo incrementale. Per questo, Lyoness è sponsor di molte iniziative sportive, uno dei progetti più importanti all’attivo riguarda, infatti, il Moto GP, dove la card verrà distribuita durante sei Gran Premi a coloro che assisteranno alla gara. Per documentare un po’ il mondo Lyoness, dai grandi eventi sportivi ai più piccoli legati al mondo delle PMI e così via, esiste anche una web tv accessibile gratuitamente dal sito della company dove i contenuti spaziano dai consigli per gli acquisti a grandi spettacoli di intrattenimento. Per il momento i canali di comunicazione media esterni, non fanno parte delle strategie di comunicazione di Lyoness, forte soprattutto del potere di passaparola che i suoi servizi sono in grado di generare. Ma, come confermato anche da Silvia Kelemen Wheis, head of public relation, una volta raggiunto un certo numero d’iscritti in Italia sarà necessario spostare la comunicazione anche sui canali media. Lyoness è una company impegnata anche sul fronte benefico e parte della percentuale che spetta all’azienda dai programmi fedeltà e dalle commissioni sulle transazioni d’acquisto è impegnata in progetti di beneficenza, educazione e riqualificazione territoriale. In Italia, ad esempio, opera la Child and Family Foundation, un organo benefico supportato da Lyoness che si occupa di dare supporto a bambini, giovani famiglie e aree geografiche in difficoltà.

Tag:

Tv

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 21/05/2019


Un diamante è per sempre, in Botswana ancora di più

"The Light at Start of Everything" è un poema visivo scritto da Iain Thomas per The Okavango Blue of Botswana, un Deep Blue Diamond da 20 carati straordinariamente raro ed estremamente prezioso. Il film esplora l'origine della pietra e la magica terra incontaminata a cui appartiene. In contrasto con l'esistenza di 3 miliardi di anni della pietra, riflette sulla natura transitoria delle nostre vite umane e ci ricorda che la luce all'interno del diamante è la stessa che esiste in noi. Veniamo tutti da qualcosa di eterno. E l'Okavango Blue è un modo per tenere quel "qualcosa" nelle nostre mani. Il film presenta gli abitanti del Botswana, perché la pietra appartiene a loro e tutti i proventi dell'asta, che avverrà entro la fine dell'anno a Christie's, torneranno nell'economia di questo piccolo paese africano. La firma è di TBWA.

LEGGI

Correlati

img
aziende

Autore: D Sechi - 22/05/2019


ShopFully Group annuncia la piattaforma di mobile adv ShopFully Engage

C’era una volta chi si preoccupava della presenza sempre più pressante, anche ingombrante, del web nel mondo del commercio, fin troppo elettronico, con le botteghe a rischio estinzione. Ok, i timori, forse i terrori permangono, ma intanto, da qualche tempo, la vicenda ha girato verso tragitti differenti, magari alternativi, anche parzialmente. Come una moda del momento, o come un passaparola, una sorta di scogli lingua “Drive To Store”, dal digitale al reale, dalla rete al negozio sotto casa. Come? C’è un negozio sotto casa? Siamo sicuri? Magari non proprio sotto, ma nei pressi. Me lo dice chiaro e tondo la pubblicità che ho cliccato sullo smartphone. Sguardi stupiti. Adv e targetizzazione, profilazione e pure geolocalizzazione. Pubblicità che svolge veramente un servizio per l’utente speranzoso e un po’ spaesato. Ah, è non si tratta di un sogno e poi son desto e non è vero nulla. Le visite confermate A tal proposito, ShopFully Group, leader in Italia nel mobile to store con DoveConviene, lancia la piattaforma di mobile advertising ShopFully Engage, con l’obiettivo di consentire a retailer e brand di raggiungere ancora più shopper su mobile, utilizzando anche i formati advertising standard, opportunamente ottimizzati, e misurando sempre la conversione in visite nei negozi. La presentazione è avvenuta nella sede del Gruppo. Geolocalizziamo? «Con il lancio di ShopFully Engage facciamo un altro passo importante di consolidamento della leadership nel mobile to store», dichiara Stefano Portu, Ceo e Co-Founder di ShopFully Group. “Da tempo, un numero crescente di aziende fuori dal mondo del volantino ci chiede soluzioni per geolocalizzare le proprie campagne advertising, ottimizzare la conversione in visite e misurarne gli effetti. Con ShopFully Engage abbiamo sviluppato una piattaforma che sfrutta la nostra expertise unica sui comportamenti dello shopper e la nostra piattaforma tecnologica per raggiungere un’audience ancora più grande attraverso i formati advertising standard e accompagnarla negli acquisti in negozio». Il trend fisico Il contesto generale dello shopping vede un trend molto chiaro che collega lo smartphone ai negozi fisici. Nonostante la crescita dell’ecommerce, infatti, il 90% degli acquisti avviene ancora in negozio. Quello che è cambiato è il modo in cui vengono prese le decisioni d’acquisto: lo smartphone infatti, ormai vale il 59% del tempo speso sui media ed è diventato lo strumento di riferimento dove le persone maturano gran parte delle decisioni di shopping. Nielsen, le conferme che contano ShopFully Group è già un riferimento nell’area del mobile to store a livello internazionale, e in particolare in Italia attraverso DoveConviene, leader nel nostro mercato con 12 milioni di utilizzatori. La nuova piattaforma ShopFully Engage nasce per ottimizzare l’esperienza dal mobile al negozio anche fuori da DoveConviene a partire da formati advertising standard, portando ai clienti contenuti pubblicitari più rilevanti e agli inserzionisti maggiore efficacia nel generare visite in negozio. Tutto questo facendo leva sulla conoscenza dei consumatori, sulla tecnologia proprietaria di drive to store e misurazione e sulla qualità dei first party data messa a disposizione da ShopFully Group. Per Retailer e Brand diventa possibile, anche nelle campagne mobile to store, raggiungere l'audience migliore, ottimizzare tutto il processo d’acquisto, dalla discovery dell'offerta, fino alla visita in negozio e valutare i risultati delle proprie campagne attraverso dati affidabili. ShopFully è infatti l’unica realtà in Italia che può vantare un’accuratezza di tracciamento delle visite in negozio del 98,8%, confermata da Nielsen. Italiaonline Contemporaneamente al lancio alla sua nuova piattaforma di mobile advertising, ShopFully Group annuncia l’inizio di una importante partnership con Italiaonline, primo player internet italiano, che con iOL Advertising è anche la principale concessionaria di digital adv del Paese. L’accordo prevede una prima fase in cui saranno introdotti i nuovi formati display di ShopFully Engage nella LiberoMail App, il servizio di posta elettronica più diffuso in Italia e storica property di Italiaonline. Una seconda fase, che inizierà nel prossimo semestre, completerà l’offerta includendo anche il formato di rich push notification. "In un mercato in cui shopping e smartphone sono due concetti strettamente collegati - dal momento che il telefono è per molti lo strumento con cui oggi si prendono gran parte delle decisioni d'acquisto - era inevitabile che iOL Advertising, prima concessionaria di digital ADV nazionale, cercasse il prodotto pubblicitario più innovativo e performante da offrire sulle app delle proprie properties. E con ShopFully Engage siamo sicuri di averlo trovato", afferma Massimo Crotti, iOl Advertising Director.

LEGGI
img
aziende

Autore: Redazione - 21/05/2019


Infront svela la nuova forza digitale iX.co

Infront presenta iX.co, una realtà indipendente, che mira a diventare una società di soluzioni e media digitali di livello globale, collegando brand e right holder sportivi ai fan di tutto il mondo. La nuova realtà riunisce la forza del brand e le competenze media del gruppo Infront, compresa la sua area Infront Digital, Services, oltre a Omnigon, la società di servizi digitali newyorkese che si rivolge alle industrie dello sport e dell'intrattenimento e che Infront ha acquisito completamente nel 2019. iX.co ha una team internazionale formato da oltre 250 persone, che lavorano a Zug, New York, Londra, Los Angeles, Parigi, San Pietroburgo e Toronto. Aiutare la crescita Mettere in comune le proprie competenze in un marchio nativamente digitale, consentirà a Infront di essere più agile nel rispondere alle tendenze in evoluzione nel consumo di contenuti multimediali degli sport. Investendo in modo sostanziale in capacità di copertura digitale, coinvolgimento e monetizzazione, iX.co può guidare il processo di trasformazione digitale per titolari di diritti e brand, aiutandoli a far crescere il loro pubblico attraverso contenuti e esperienze coinvolgenti. Diversificazione "Il lancio di iX.co è un passo importante per Infront. La nostra strategia di gruppo e il nostro modello di business sono in continua crescita e diversificazione per affrontare un mercato che evolve costantemente e le esigenze dei nostri clienti attuali e futuri ", ha dichiarato il President & Ceo di Infront Philippe Blatter. Sperimentare in modo creativo e strategico Ad assumere il timone di iX.co come Ceo è Christoph Heimes, Senior Director di Infront Digital Media, Platforms and Services, ex capo dello sport di YouTube, EMEA. "La nuova azienda è costruita sull'ossessione di colmare il divario tra storytelling e tecnologia, collegando le aziende a una nuova era di consumatori che richiede che i loro contenuti siano presentati in modo diverso", ha affermato Heimes. "Attraverso collaborazioni e partnership con innovatori digitali di tutto il mondo, cambieremo in modo strategico e creativo il modo in cui i fan sperimentano sport, media e intrattenimento".

LEGGI
img
aziende

Autore: Redazione - 20/05/2019


Pro Web Consulting e la formazione: al via un ciclo di webinar a tema SEO e CRO

Pro Web Consulting, la società di consulenza parte di Cerved ON_ Marketing Services, inaugura la propria proposta webinar, dando il via a un ciclo di seminari interattivi e gratuiti. I Pro Webinar sono una nuova modalità di approfondimento, che darà la possibilità di interfacciarsi direttamente, tramite video-lezioni frontali e sessioni di live Q&A, con i guru presenti in azienda, esperti in SEO, CRO, SEA e Web Analytics. Un’offerta che aumenta Un’ulteriore declinazione della già corposa offerta formativa della società, da sempre impegnata nella ricerca e nella divulgazione sui temi digital, tramite collaborazioni con istituti e università, il Blog aziendale, il rilascio di White Paper periodici e analisi di settore, e le opportunità di Lab presso l’headquarter operativo di Morbio. I primi incontri Due i primi appuntamenti webinar a calendario: •               Venerdì 31 maggio alle 10.00, Pasquale Gangemi, Head of Operations di Pro Web Consulting, parlerà di “Evoluzione dei motori di ricerca. Gli algoritmi che contribuiscono al posizionamento del tuo sito”. Negli anni abbiamo assistito ad una vera e propria evoluzione delle SERP: ne ripercorreremo gli step, algoritmo dopo algoritmo, parlando di cambi di prospettiva, user-intent, mobile-first, Medic Update e molto altro. Qui la registrazione gratuita al webinar SEO; •               Giovedì 27 giugno alle 16.00, sarà la volta di Alessandro Martin, Head of CRO, con la sua lezione: “E-commerce e CRO. Le best practice per vendere di più, facendo felici i tuoi utenti”, una rassegna di tutte le pratiche più efficaci per ottimizzare un e-commerce e puntare alla conversione, imparando ad ascoltare i propri utenti. Qui l’iscrizione gratuita al webinar CRO. Per scoprire tutti i prossimi eventi e le attività formative, consultare la sezione apposita del sito.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy