ABBONATI

Andrea Cortese è il nuovo marketing director di Subito e InfoJobs

Autore: Redazione


Avrà la responsabilità di tutte le attività di marketing, pr e customer care per i brand di Schibsted Media Group in Italia

Dopo diverse esperienze internazionali alle spalle, Andrea Cortese prende il ruolo di marketing director in Subito e InfoJobs, le piattaforme online n.1 in Italia per la compravendita e il recruitment online. Nel suo nuovo incarico Cortese avrà la responsabilità di tutte le attività di marketing, pr e customer care per i brand di Schibsted Media Group in Italia e supporterà il potenziamento di prodotti e servizi più innovativi e integrati per rispondere alle esigenze di un mercato dinamico e in continua crescita. Inoltre, perfezionerà l’importante pianificazione delle campagne adv nel mercato in cui operano i brand e svilupperà un marketing 1-to-1 sempre più evoluto per accrescere fedeltà e fiducia del cliente. “Ho intrapreso questo incarico con molto entusiasmo e la voglia di portare il marketing di Subito e InfoJobs a un livello superiore, mettendo a disposizione le mie competenze e la mia passione”, ha commentato Andrea Cortese. “Queste aziende hanno un grande potenziale, raggiungono ogni mese 10 milioni di Italiani e continuano a crescere a doppia cifra anno dopo anno. Il mio obiettivo è di contribuire alla creazione di un ecosistema più ricco per gli utenti che entrano in contatto con le nostre piattaforme consentendo a un numero sempre maggiore di italiani di soddisfare le loro esigenze nella vita di tutti i giorni”. Laureato nel 2003 in Economia Aziendale presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, Andrea Cortese inizia la sua carriera nell’ambito del marketing dell’innovazione per il Gruppo Ferrero ad Alba, proseguendo con ruoli di crescente responsabilità prima in Ferrero FMEE a Francoforte sul Meno e poi in Ferrero Russia a Mosca dove si occupa del lancio di Nutella. Prosegue poi la sua carriera nel HQ europeo di Sc Johnson in Svizzera e nel 2011 entra a far parte di Costa Crociere come direttore all’interno della funzione di Corporate Marketing come responsabile della comunicazione internazionale di marketing contribuendo al riposizionamento della marca in seguito all’incidente di Costa Concordia. Nel 2014 viene nominato direttore marketing per l’Italia.

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 21/05/2019


Un diamante è per sempre, in Botswana ancora di più

"The Light at Start of Everything" è un poema visivo scritto da Iain Thomas per The Okavango Blue of Botswana, un Deep Blue Diamond da 20 carati straordinariamente raro ed estremamente prezioso. Il film esplora l'origine della pietra e la magica terra incontaminata a cui appartiene. In contrasto con l'esistenza di 3 miliardi di anni della pietra, riflette sulla natura transitoria delle nostre vite umane e ci ricorda che la luce all'interno del diamante è la stessa che esiste in noi. Veniamo tutti da qualcosa di eterno. E l'Okavango Blue è un modo per tenere quel "qualcosa" nelle nostre mani. Il film presenta gli abitanti del Botswana, perché la pietra appartiene a loro e tutti i proventi dell'asta, che avverrà entro la fine dell'anno a Christie's, torneranno nell'economia di questo piccolo paese africano. La firma è di TBWA.

LEGGI

Correlati

img
poltrone

Autore: Redazione - 22/05/2019


Caffeina annuncia l’ingresso di Michela Ballardini, come Head of Content

Caffeina annuncia l’ingresso di Michela Ballardini nel ruolo di Head of Content, con base nel quartier generale dell’agenzia a Parma. Nel nuovo incarico, riporterà a Domenico Manno, Executive Creative Director. Curriculum Michela Ballardini ha cominciato come Copywriter nel 2006 in Publicis su clienti come L’Oréal, IKEA, Tuborg, Il Sole 24 ORE. Nel 2010 entra in The Big Now, su clienti come Fox International Channels, Philip Morris, Vorwerk Folletto, Buitoni e Nescafè dove diventa Head of Content. Prosegue poi in YAM112003 per l’International Business Unit di Sanpellegrino. L’esperienza maturata nella costruzione dei contenuti per brand e aziende l’ha portata a scrivere il libro “Content Marketing”, edito da Apogeo. Nessun confine tra analogico e digitale L’ingresso di Michela Ballardini completa la prima linea dell’area Communications, insieme a Pietro Mandelli, Creative Director, e Alberto Barba Sanchez, Head of Production. Domenico Manno commenta: “Oggi le competenze verticali dell’area rappresentate da Content, Advertising e Video Production ci offrono gli strumenti per pensare, amplificare, misurare e produrre contenuti per i brand che ci scelgono. L’obiettivo per i prossimi mesi è consolidare la struttura e disegnare il modello operativo che consenta a Communications di fare squadra con Strategy, Technology e Design per disegnare esperienze che non vedono confini tra l’analogico e il digitale”.

LEGGI
img
poltrone

Autore: F Lattanzio - 21/05/2019


IAB Italia: Daniele Sesini lascia il ruolo di direttore generale

A partire da metà giugno Daniele Sesini non sarà più direttore generale di IAB Italia. Passerà invece a Urban Vision, dove ricoprirà la carica di direttore commerciale corporate. «La scelta di lasciare IAB è combattuta. Credo molto nel ruolo dell’associazione e in quello che sta facendo. Sta svolgendo un’opera di divulgazione della cultura digitale, di semplificazione delle regole e di miglioramento della fiducia e della conoscenza del web tra chi vi lavora e vi investe. Inoltre è cresciuto molto anche il rapporto con le istituzioni. IAB è diventata una guida forte del mercato e deve continuare ad esserlo. Grande merito a un direttivo lungimiranze e a un presidente come Carlo Noseda», commenta Sesini a DailyNet. Per trovare il nuovo direttore generale, il direttivo di IAB si è rivolto alla società Key2people, che ha già in mano una rosa di candidati. La carriera Sesini è direttore generale di IAB Italia dal 2015. Precedentemente, nel 2015, ha lavorato come Direttore Marketing Internet nella concessionaria Manzoni, prendendo successivamente in carico anche il marketing della carta stampata del Gruppo Editoriale L’Espresso. Nel 2010, ha lanciato il news-magazine digitale Lettera43.it, ed è ha fatto parte di News 3.0 SpA con la carica di amministratore delegato.

LEGGI
img
poltrone

Autore: Redazione - 13/05/2019


Anche Aurelio Tortelli lascia definitivamente da domani DDB

Dopo l’uscita di Emanuele Saffirio e quella successivamente annunciata di Francesco Vigoriti anche Aurelio Tortelli lascia DDB. Dopo avere ceduto infatti i ruoli di Direttore Creativo Esecutivo e di Chairman durante il 2018, Tortelli esce definitivamente dal Gruppo DDB Italia, in cui era ancora membro del board. Vigoriti e Tortelli non saranno più operativi in agenzia da domani. “Una separazione consensuale che conclude un percorso bellissimo - ha commentato Tortelli -, ringrazio la DDB per la fiducia che mi ha concesso in questi anni. Lascio un’agenzia a cui sono molto legato, anche perché in essa è confluita la realtà creata nel 2004 da me e dai miei soci Emanuele Saffirio e Francesco Vigoriti. Vado con la serenità di saperla nelle mani di un management capace e collaudato”. Tutto il Gruppo DDB Italia augura ad Aurelio Tortelli il meglio per le sue prossime avventure professionali e lo ringrazia per i tanti successi che, in questi anni, con il suo lavoro e il suo talento, ha contribuito da protagonista a far raggiungere all’agenzia.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy