home PROGRAMMATIC OpenX, 110 milioni di dollari in cinque anni per usare Google Cloud Platform
0

OpenX, 110 milioni di dollari in cinque anni per usare Google Cloud Platform

La novità consentirà a uno dei più importanti ad exchange di operare senza l’utilizzo di server, acquisendo maggiori expertise nel people-based marketing e velocità nelle aste

OpenX ha siglato un accordo con Google del valore di 110 milioni di dollari in base a cui trasferirà la sua infrastruttura tecnologica all’interno di Google Cloud Platform. Si tratta del primo grande ad exchange presente sul mercato a operare completamente senza l’uso di server.

L’intesa consentirà ad OpenX di focalizzare la crescita su aree come people-based marketing, video e Connected Tv, risparmiando rispetto a un sistema basato sui server, i cui costi sarebbero superiori rispetto a quelli della partnership con Big G.

L’amministratore delegato Tim Cadogan ha detto a The Drum che l’azienda necessitava di rivitalizzare la propria infrastruttura tecnologica al fine di valorizzare l’offerta programmatic, che ne rappresenta il core business.

Una nuova OpenX

La ristrutturazione, a dire il vero, è iniziata lo scorso dicembre quando OpenX ha licenziato 100 persone nei reparti di ingegneria, prodotto e tecnologia. Cadogan ha precisato che tale mossa è stata funzionale ad assicurarsi che le risorse fossero pronte a questo cambiamento, che sarà pienamente effettivo entro la fine del secondo trimestre.

In conclusione, la società è convinta che la collaborazione possa avere effetti positivi in cinque aree: velocità, scalabilità, reach globale, people-based marketing e che sia allineata alle esigenze del futuro.