home MERCATO La S4 Capital di Sorrell “ruba” MediaMonks a WPP; ma ora il manager rischia di perdere il bonus da 20 milioni di sterline
Sir Martin Sorrell
0

La S4 Capital di Sorrell “ruba” MediaMonks a WPP; ma ora il manager rischia di perdere il bonus da 20 milioni di sterline

La società d’investimento ha vinto la battaglia con la holding britannica per il controllo dell’agenzia di produzione olandese. Cifre non ufficiali hanno parlato di un esborso di circa 300 milioni di euro

Sir Martin Sorrell rientra nel mondo del marketing e della pubblicità. E lo fa con il suo solito stile, assicurandosi la società di produzione digitale olandese MediaMonks grazie a un’offerta superiore e più allettante di quella WPP. Non ci sono cifre ufficiali, ma le indiscrezioni parlano di 300 milioni di euro, saldati a metà tra cash e azioni di S4 Capital, il veicolo d’investimento fondato dal manager, che però adesso rischia da perdere il suo bonus da 20 milioni sterline per l’uscita da WPP. Una battaglia inizialmente inattesa, che si è fatta più aspra negli ultimi giorni con l’affiorare dell’interesse di S4 Capital nei confronti di MediaMonks ed è presto rimbalzata negli studi degli avvocati di Sorrell e WPP. Braccio di ferro La passione per Sorrell per il business della pubblicità e per le acquisizioni, dunque, non si è esaurita. Esattamente come fece nel 1985, il manager è pronto a costruire un nuovo impero per linee esterne. Basti pensare alla traiettoria di WPP, che nel giro di una trentina d’anni è diventata la prima holding mondiale arrivando a capitalizzare 20 miliardi di dollari.

Scontro inaspettato

In pochi però si aspettavano uno scontro frontale di Sorrell con WPP, almeno nella fase iniziale. E, nonostante non sia stata siglata alcuna clausola di non concorrenza, il manager avrebbe violato gli accordi di riservatezza firmati prima dell’exit di aprile. Il primo passo MediaMonks è una società olandese fondata nel 2001 che impiega 750 professionisti e fattura circa 110 milioni di euro. L’agenzia è specializzata nella produzione di giochi, film e siti web. Ha una forte expertise nell’area della realtà virtuale. Tra i suoi clienti la società annovera adidas, Amazon, Google, Johnson & Johnson e Netflix. In una nota, viene precisato come l’acquisizione di MediaMonks rappresenti “il primo passo di S4 Capital per creare una nuova era di soluzioni media che abbracciano dati, contenuti e tecnologia, in linea con le richieste dei bisogni dei clienti in un ambiente always on”.