ABBONATI

Semestrale Triboo: ricavi ed Ebitda di Gruppo in forte crescita rispetto ai semestri 2020 e 2019

Autore: Redazione

Il CEO Giulio Corno


Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2021, con al centro indicatori molto soddisfacenti: ricavi pari a 45,9 milioni di euro, margine operativo lordo a 6,3 milioni, risultato operativo a 1,4 milioni e risultato netto positivo per 1,5 milioni

Il Consiglio di Amministrazione di Triboo ha esaminato e approvato la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2021, redatta secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS. “Chiudiamo i primi sei mesi del 2021 con risultati finanziari molto positivi in termini di ricavi e redditività. Sono stati raggiunti importanti traguardi e siamo felici di essere perfettamente in linea con quanto illustrato alla comunità finanziaria durante la presentazione del Piano Industriale 2020-2022. I numeri, oggi, dimostrano la nostra resilienza e la capacità del Gruppo di crescere in modo continuo e sostenibile anche durante i periodi più sfidanti. Grazie alle recenti acquisizioni di partecipazioni in Adglow e Blogmeter, siamo certi di poter cogliere nuove opportunità per rafforzare ulteriormente il nostro posizionamento, potendo fare leva su un management team dal track record di successo”, commenta Giulio Corno, Amministratore Delegato di Triboo.

Analisi della gestione economica e finanziaria della Società

Dopo un esercizio 2020 caratterizzato dagli effetti dell’epidemia Covid-19, che hanno significativamente condizionato lo scenario economico e sociale mondiale, il primo semestre 2021 ha mostrato forti segnali di ripresa, anche rispetto al 2019. Triboo ha continuato nel suo percorso di crescita, sia in termini di ricavi che di marginalità, a conferma dell’unicità dell’offerta attraverso la quale il Gruppo è in grado di presentarsi sul mercato. I ricavi consolidati al 30 giugno 2021 sono pari a 45,9 milioni di euro, in crescita del 21,0% rispetto ai 38 milioni di euro del primo semestre dello scorso esercizio, grazie in particolare alla crescita dell’e-commerce, settore che, dopo un 2020 caratterizzato da volumi record per le vendite online, ha continuato ad avere importanti tassi di crescita, sia in Italia che nel resto del mondo. Anche i settori Media e Advertising, maggiormente impattati dagli effetti derivanti dall’emergenza sanitaria Covid-19 nel corso del 2020, hanno mostrato segnali di ripresa, seppur mitigati dal protrarsi delle misure di contenimento adottate a livello nazionale ed internazionale. Anche in termini di marginalità, il Gruppo chiude il primo semestre del 2021 con un risultato in crescita rispetto al semestre di confronto; complessivamente l’Ebitda è in crescita del 33,4% (6,3 milioni di euro rispetto a 4,7 milioni di euro del primo semestre 2020).

ASA

° T-Commerce evidenzia un +34,5% in termini di ricavi e un EBITDA di 4,6 milioni di euro rispetto ai 2,7           milioni di euro del primo semestre 2020;

°  T-Agency registra ricavi ed Ebitda sostanzialmente allineati ai valori del periodo di confronto (+5,2% in termini di ricavi, con un Ebitda di 769 migliaia di euro rispetto a 965 migliaia di euro al 30 giugno 2020);

°   T-Mediahouse chiude il primo semestre 2021 con ricavi in crescita (+2,3%) e un Ebitda di 796 migliaia di euro (918 migliaia di euro al 30 giugno 2020). Il risultato netto consolidato del primo semestre 2021 è positivo per 1,5 milioni di euro, rispetto ad una perdita nel semestre di confronto pari a 944 migliaia di euro, dopo aver registrato svalutazioni e accantonamenti per 746 migliaia di euro (1,2 milioni di euro al 30 giugno 2020) e ammortamenti per 4,1 milioni di euro (3,9 milioni di euro nel primo semestre 2020). La posizione finanziaria netta è negativa per 10,7 milioni di euro, rispetto ai 5,5 milioni di euro al 31 dicembre 2020, ma in miglioramento rispetto all’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2020 (13,5 milioni di euro). L’indebitamento netto al 30 giugno 2021 fa sostanzialmente riferimento ai debiti finanziari per affitti e leasing, contabilizzati in conformità al principio contabile internazionale IFRS 16, per 9.092 migliaia di euro, ed ai debiti per opzioni put / earn out per 1.375 migliaia di euro. La variazione della posizione finanziaria netta, negativa per 5,2 milioni di euro, è, per 4,9 milioni di euro, riconducibile all’incremento dei debiti finanziari in relazione alla sottoscrizione di nuovi contratti d’affitto da parte di alcune controllate del Gruppo, in applicazione del principio IFRS 16.

Fatti di rilievo prima e dopo il primo semestre 2021

Tra i fatti di rilievo del primo semestre del 2021, l’acquisizione, tramite Triboo Digitale S.r.l, società del Gruppo, del 50,01% di Innovas S.r.l., società operante nel settore del social commerce.

•          Sottoscrizione, da parte di Triboo S.p.A., di un aumento di capitale di 350.000 migliaia di euro per una quota pari al 14% di Me-Source S.r.l., società leader in Italia nei servizi di Social Intelligence e proprietaria della piattaforma Blogmeter;

•          Acquisizione, per il tramite della controllata Triboo Digitale S.r.l., del 69,50% di Adglow Italia S.r.l., branch italiana del network internazionale specializzato in social, digital advertising e consulenza per il mondo e-commerce. Sulla base dei dati consuntivati nel primo semestre 2021 ed alla luce delle previsioni di risultato per i prossimi mesi, pur in un contesto globale ancora inevitabilmente condizionato dal perdurare della pandemia Covid-19 e non potendo escludere eventuali ulteriori impatti negativi derivanti dal protrarsi dell’emergenza sanitaria nazionale e mondiale, il Gruppo ritiene di confermare la guidance prevista dal Piano Industriale 2020-2022.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 20/10/2021


Nutella sceglie Ogilvy per la nuova campagna “Ti Amo Italia”.

Dopo il successo della prima edizione, Nutella torna a dire “Ti Amo Italia” insieme a Ogilvy con un’edizione tutta nuova: dopo aver celebrato le bellezze le italiane note e meno note e le più affascinanti, questa volta la collezione di vasetti è stata ispirata proprio dagli utenti. La call to action lanciata in primavera, infatti, ha invitato gli utenti a segnalare gli angoli d’Italia più belli che hanno intorno, o che conoscono: grazie ad una votazione online ha permesso di selezionare i 42 luoghi che oggi fanno parte della collezione disponibile in tutti i punti vendita. L’edizione limitata viene lanciata in tv, in affissione e stampa con una campagna che mette in scena la meraviglia: quella che ci circonda, riempiendo il nostro Paese da nord a sud, e quella che proviamo nel riscoprire la bellezza proprio intorno a noi. Ma non è finita qui: perché l’esperienza prosegue sui canali digitali grazie a un esclusivo filtro Instagram, con cui gli utenti possono catturare le meraviglie che hanno davanti ai loro occhi, e caricarle sul Wall delle Meraviglie sul sito Nutella.it, per ricevere a casa una confezione personalizzata. Il risultato è una brand experience che invita gli utenti ad aprire gli occhi, ritrovare la meraviglia nella loro vita quotidiana e contribuire ad una collezione che è virtualmente infinita.   Credits Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo Creative Director: Lavinia Francia Creative Team: Gigi Pasquinelli, Andrea Sghedoni, Giuseppe Calì, Francesco Fiscone, Marco Ramponi Client Service Director: Chiara Caccia Client Service Team: Federica Mosele, Jessica Basilico Head of Strategy: Alessia Vitali Strategy Team: Gaia Ottaviano, Giulio Comandini Social Media Specialist: Nicola Capannelli Design: Claudio Sibio Head of Digital & Consulting Director: Marco Pelà Head of Operations: Stella Stasi UX Designer: Silvia Riva Centro Media: Mindshare

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy