ABBONATI

Unieuro cambia: Bcube curerà la creatività social e online

Autore: Redazione

Andrea Di Fonzo


Publicis Groupe diventa la nuova agenzia omnichannel, a Zenith Italy la gestione media

Unieuro, il leader nella distribuzione di elettronica di consumo ed elettrodomestici in Italia, sceglie Publicis Groupe come partner strategico per la pianificazione media omnicanale, la gestione dei social media e lo sviluppo della creatività sui canali online e social. Zenith, il centro media di Publicis Groupe guidato da Andrea Di Fonzo, da marzo lavorerà alla strategia e pianificazione media per Unieuro e Monclick. La creatività online e social è stata invece affidata a Bcube, agenzia del Gruppo Publicis guidata da Gianluca Tedoldi.

Scelta combattuta

“Affidare la gestione dei canali media online e offline a un’unica agenzia rispecchia il paradigma di omnicanalità che Unieuro persegue da anni in termini di modello di business, che ha permesso all’azienda di conquistare la posizione di leadership sul mercato italiano”, spiega Bruna Olivieri, Chief Omnichannel Officer di Unieuro. “È stata una scelta combattuta, data l’alta qualità delle proposte ricevute, i rapporti consolidati con le attuali agenzie e gli eccellenti risultati conseguiti insieme nel corso degli anni. Determinante è stato l’approccio data driven evoluto di Publicis Groupe a supporto della strategia di pianificazione, attraverso modelli avanzati di attribuzione e di ottimizzazione degli investimenti, ritenuto fattore chiave per accompagnare Unieuro nei suoi ambiziosi obiettivi di sviluppo e innovazione”.

Inizio anno al top

“Siamo orgogliosi di poter iniziare questa nuova avventura con Unieuro”, dichiara Andrea Di Fonzo, CEO di Zenith Italy, “Una sfida entusiasmante dove poter mettere in campo una visione e approccio realmente data-driven, per costruire un’esperienza omnichannel, facendo leva anche su tecnologie evolute di cloud for marketing. Per Zenith e tutta Publicis Groupe, un bellissimo inizio anno e una conferma che il nostro posizionamento e approccio trova la fiducia del mercato”.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 27/10/2020


Paneangeli torna in tv e online con il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”

Paneangeli, storico brand di proprietà dell’azienda cameo e punto di riferimento per chi ama mettere le mani in pasta, torna in comunicazione con uno spot che sarà on air fino a dicembre per raccontare il rinnovato posizionamento e il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”. Attraverso questa nuova campagna integrata, il brand – da sempre al fianco dei suoi consumatori - dimostra ancora una volta la sua vicinanza al pubblico a fronte del difficile periodo che stiamo vivendo, che ha comportato l’emergere di nuove abitudini e stili di vita. In questi mesi sempre più persone si sono avvicinate al mondo della cucina e per questo motivo il brand, attraverso il nuovo spot, ha voluto porre al centro del racconto questa molteplicità: per celebrare, con la magia che da sempre contraddistingue l’identità di Paneangeli, la passione per le mani in pasta. L’esaltazione delle diverse caratteristiche di ciascun consumatore e l’inclusione sono i valori che emergono dalla nuova campagna anche grazie alla struttura dello spot, le cui scene si alternano per mostrare molteplici personalità, volti e situazioni, ciascuna diversa dalle altre, della vita quotidiana in cucina. Il voice over, caldo e rassicurante, accompagna gli spettatori attraverso la peculiarità dei protagonisti. Il riposizionamento del brand passa anche attraverso il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”, che esprime il rapporto di alleanza tra Paneangeli ed i suoi consumatori. Ed è proprio la magia di Paneangeli ad essere trasferita dal brand alle mani dei consumatori. Fatto in casa da Benedetta In linea con questa campagna continua la collaborazione con Benedetta Rossi - da anni ormai Ambassador di Paneangeli. I valori del marchio e quelli della famosissima food blogger si fondono perfettamente: Benedetta infatti, proprio come Paneangeli, rappresenta un supporto concreto e un’alleata per chi ama mettersi in gioco in cucina, garantendo a tutti coloro che seguono i suoi consigli un risultato ottimale. Da sempre, inoltre, Benedetta sostiene la diversità e l’importanza di avere il proprio stile in cucina, avvicinando milioni di persone ad un mondo che si pensava fosse riservato ai soli esperti. Anche in termini di brand identity, l’immagine di Paneangeli viene veicolata da  un visual contemporaneo ed autentico, in linea con i messaggi chiave racchiusi nei quattro formati video da 10”, 15”, 30” e 60” che saranno on air per sette settimane sulle principali piattaforme tv e digital. La pianificazione è a cura di Wavemaker. A supportare Paneangeli nella realizzazione della campagna l’agenzia creativa Conic, in collaborazione con la casa di produzione Peperoncino Studio. La regia è di Matteo Sironi.

LEGGI

Correlati

img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 28/10/2020


Sono 15 gli operatori ammessi da INPS alla gara da 2,8 milioni di euro in 4 anni per la realizzazione di campagne e materiale btl

Sono 15 gli operatori ammessi alla gara per il servizio di ideazione e realizzazione di campagne di comunicazione esterna e interna per INPS, che aveva emesso un bando d’appalto del valore totale stimato, IVA esclusa, di 1.721.311 euro in 36 mesi, con facoltà di rinnovo, alle medesime condizioni, per un periodo massimo di 12 mesi e per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure per l'individuazione del nuovo contraente e fino a un massimo di 573.770 euro, per un totale di 2.868.852 euro, sempre IVA esclusa. Si tratta di: AB Comunicazioni, Brain Pull, Digical, Eva Group con casiraghi greco& ed Event & Communication, EY Advisory con Alphaomega, Geotag con KkeinRusso, Imageware con Frankestein e Inera, OFG Advertising, Pirene, Pomilio Blumm, Publipeas, Qubit, The Washing Machine con Opposite9, Wunderman Thompson con Mirus, e infine Yes I Am. Non è stata ammessa AGI. Proposte e piano mezzi Le proposte di progetto creativo devono contenere: l’analisi del servizio/prodotto/valore da comunicare, con analisi del contesto in cui l’iniziativa di comunicazione si inserisce e a cui parametrare l’attuazione degli obiettivi di comunicazione e definizione delle strategie di comunicazione che si ritengono idonee in relazione al target individuato; lo studio del target per scegliere il linguaggio più adatto e selezionare i mezzi di comunicazione più efficaci, con il migliore “costo-contatto”. Il piano mezzi deve riportare: indicazione, per ogni mezzo, dei valori percentuali di utilizzo; costi stimati per ciascun mezzo; concessionarie individuate; timing, quale quadro di sintesi della durata della campagna; razionali di progettazione, con l’indicazione del GRP. Servizi, prodotti e materiali da realizzare: spot tv da 30”, spot radiofonico da 30”, annuncio per la stampa cartacea e online, manifesto, banner web e ulteriori formati per la declinazione del visual, declinazione della creatività sui vari supporti per allestimenti, roll up, vele, totem per eventi e iniziative istituzionali. Potranno essere inoltre richiesti: ideazione e progettazione grafica materiali BTL (volantino o pieghevole o depliant, vela o roll-up o vetrofania, grafica brochure, quaderni, dirette streaming, video-reportage e materiale promo informativo). L’agenzia attualmente incaricata è Pomilio Blumm.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 25/10/2020


Il G20 italiano: 6 in gara per il lotto 1 da 18,5 milioni per gli eventi di vertice, 14 per il lotto 2 da 17 milioni per quelli ministeriali

Sono rispettivamente 6 e 14 gli operatori che partecipano (in qualche caso con sovrapposizioni su entrambi) alla gara per i lotti 1 e 2 del bando emesso dal Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze tramite Consip per l’affidamento di servizi di organizzazione degli eventi per l’anno di presidenza italiana 2021 del G20, che coprirà il periodo dall’1 dicembre 2020 al 30 novembre 2021 e che si dovrebbe tenere a Bari oltre che a Roma. La procedura è finalizzata alla conclusione di quattro accordi quadro: a) avente ad oggetto l’erogazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione del vertice dei Capi di Stato e di Governo connessi all’anno di presidenza italiana del G20 – lotto 1; b) avente ad oggetto l’erogazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione degli eventi ministeriali e altri eventi a livello politico – lotto 2; c) avente ad oggetto l’erogazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione degli eventi a livello tecnico – lotto 3; d) avente a oggetto l’erogazione dei servizio di registrazione accreditamento e controllo accessi – lotto 4. Il valore totale stimato dell’appalto, IVA esclusa, è di 43.080.000 milioni in 12 mesi, con opzione di proroga per ulteriori 6. Il valore del lotto 1 è di 18.480.000 euro; quello del lotto 2 è di 17.280.000; quello del lotto 3 è di 5.040.000; e quello del lotto 4 infine di 2.280.000. Per il lotto 1, i partecipanti sono SEC, Over Seas, Uvet Global Business Travel, Pomilio Blumm, Next Group e l’rti di Triumph Italy con Studio Ega e Studio 80 Group. Quest’ultimo raggruppamento, al pari di SEC, Uvet, Over Seas e Next Group, fa parte dei candidati per il lotto 2, che comprende anche: AB Comunicazioni, Adriacongrex, Carlson Wagonlit Travel, GroupM, IBF, Inrete, My Ego, e l’rti di Centro Italiano Congressi con Biba Tour, Exposistem Allestimenti e Developing.it. E’ possibile partecipare a tutti i 4 lotti (di cui il terzo e il quarto più tecnici) ma, nel caso in cui un fornitore risulti primo in graduatoria contemporaneamente nei lotti 1 e/o 2 e/o 3, lo stesso potrà aggiudicarsi esclusivamente il lotto di importo superiore secondo il seguente ordine: 1, 2 e 3. Non vi è alcun vincolo in relazione all’aggiudicazione del lotto 4; aggiudicabile unitamente al lotto 1, 2 o 3. Nell’analoga gara del 2017, il lotto 1 era andato all’rti di Studio Ega, Studio 80 Group e Volume; il lotto 2 agli rti di Triumph ltaly con La Torre; Pomilio Blumm con Piaceri d'Italia; e Over Seas (che, da HDRA’, sta per passare sotto l’egida di Casta Diva Group); il lotto 3 all’rti di AB Comunicazioni con Spazio Eventi; e, infine, il 4, ad After. Il summit Il G20 è il summit dei capi di Stato e di Governo dei 20 “grandi” del mondo. Dal 2009 riunisce ogni anno 19 delle prime economie del mondo, più l’Unione europea, e dal 2011 il vertice si tiene una volta l’anno in uno dei 19 Paesi ospitanti. Nel 2021 l’Italia assumerà la presidenza del G20 per la prima volta in assoluto e, ovviamente, è una grande occasione di rilancio del ruolo del nostro Paese sullo scenario internazionale. Un onore, ma anche un onere per il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministero degli Esteri Luigi Di Maio che saranno in prima linea nella sua gestione, perché il prossimo è l’anno in cui si comincerà a capire qual è stato l’impatto reale della pandemia e quanto è grave la situazione. Il summit è stato elevato al livello dei capi di Stato e di Governo nel corso della recessione del 2009, con lo specifico intento di dare una risposta comune alla crisi economica. Nel corso del tempo il vertice si è arricchito, venendo a includere un numero sempre maggiore di temi che trascendono le capacità di risposta dei singoli Paesi e che, dunque, necessitano di soluzioni a livello globale: dalla lotta al cambiamento climatico alla salvaguardia del libero commercio internazionale, dalla cooperazione per lo sviluppo dei Paesi più poveri all’antiterrorismo. Inevitabile che nel 2020 il vertice trattasse anche temi di carattere sanitario, in particolare per discutere sul possibile coordinamento della risposta alla pandemia di Covid-19.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 19/10/2020


Nella gara ICE da 39 milioni per il made in Italy ci sono gli rti di Armando Testa, Pomilio Blumm, Mindshare, MDC, PHD, Carat, Jakala, Vice ApS, Mytteligence e Bitmama

Il 12 ottobre scadeva il termine per presentare le offerte per partecipare  alla gara per la realizzazione della campagna straordinaria di comunicazione volta a sostenere le esportazioni italiane e l’internazionalizzazione del sistema economico nazionale gestita da I.C.E. — Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese, che ha messo a bando a inizio agosto 39 milioni di euro IVA esclusa in 12 mesi per una “campagna madre” di tipo “valoriale”, alla quale agganciare campagne verticali per settori/Paesi o per gruppi di Paesi culturalmente omogenei. Secondo quanto ricostruito da DailyMedia, sono 10 i raggruppamenti che si sono candidati, completando il primo elenco già fornito dal nostro giornale. Si tratta di Armando Testa con Media Italia, eprcomunicazione, Icoolhunt e Centrale Comunicazione; Pomilio Blumm con Triboo con T-Mediahouse, e LVenture; la cordata di WPP Italia con Mindshare (capogruppo), Wunderman Thompson, The European House – Ambrosetti, HDRA’, Start Up Italia e due società di post-produzione e animazione legate a quest’ultima; quella di MDC Partners (network di cui fanno parte agenzie come 72andSunny, Anomaly e Doner.) con OCMGroup, e in subappalto le due start-up Emotion e Qnary e Lattanzio Consulting; e, ancora, quella di Omnicom con PHD (capogruppo), DLVBBDO e Omnicom PR Group; quella di Carat con Conic e Deloitte; il raggruppamento di Jakala con 77Agency, SEC Newgate e FlyTrendy; la danese Vice ApS con Vice Benelux, Vice Italia, Pulse Films, che fa parte sempre di Vice Media), Oberon Media e Magazine International; Mytelligence con Changee e DS Tech; e, infine, Bitmama con Reply System e Reply Like. Comunicazione valoriale La campagna di comunicazione “valoriale” dovrà in particolare: trasmettere l’immagine dell’Italia, con particolare attenzione alla sensibilizzazione del consumatore straniero verso la ricerca delle sensazioni intrinseche nelle scelte dettate dalle nostre tradizioni culturali – il “vivere all’italiana” come sinonimo di preferenza per la qualità, il gusto e l’unicità - identificando in tal modo il “brand Italia” come un marchio, un modo di essere inimitabile, ma aperto a tutti coloro che desiderano conoscerlo; promuovere la scoperta del nostro Paese, del suo territorio e delle sue eccellenze in tutti i settori; stimolare la curiosità e l’attenzione per i valori del bello e del vivere sano, specie nell’attuale momento, concentrandosi su tutti gli aspetti che contribuiscono alla percezione di un’Italia nel mondo come un’oasi da vivere e amare; promuovere il concetto integrato di cultura+territori+prodotti, valorizzando in particolare il legame e il rapporto fra manifattura e territorio e spiegando la pluralità del paesaggio e la densità del territorio e dei suoi contenuti; puntare altresì su un concetto aggiornato dell’eccellenza italiana, sottolineando memoria e contemporaneità dei molteplici contributi italiani di valore assoluto nel campo della scienza, dell’innovazione e della tecnologia; sostenere le esportazioni italiane, attraverso il rilancio dei settori economici più colpiti dall’emergenza Covid-19 e ridare, al contempo, slancio al settore turistico; ampliare e diversificare i mercati esteri di riferimento per le PMI italiane, in aggiunta a un’azione di consolidamento della presenza del nostro export in quelli più tradizionali; e favorire l’attrazione degli investimenti esteri in Italia. La campagna La campagna si svilupperà attraverso l’ideazione, regia e produzione di contenuti multimediali e strumenti interattivi attuanti strategie di marketing, compresi prodotti virtuali e supporto dei boost nei vari canali indicati. Un'attività che sarà strutturata con particolare attenzione all’analisi e all’elaborazione di big data su abitudini, propensioni al consumo e di mercato del pubblico su vasta scala, a fini di profilazione e targetizzazione, sviluppandosi attraverso l’ideazione, regia e produzione di contenuti multimediali, strumenti interattivi, attuanti strategie di marketing. I 26 Paesi target in tre continenti individuati sono: Europa, Asia e America. I Paesi sono: Arabia Saudita, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cina (inclusa Hong Kong), Corea del Sud, Emirati Arabi Uniti, Federazione Russa, Francia, Germania, Giappone, India, Messico, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria, USA e Vietnam. Il “Fondo per la promozione integrata” da 140 milioni di euro voluto dal Ministero degli Esteri a favore del Made in Italy, un “piano straordinario” inserito nel Decreto “Cura Italia” varato dal Consiglio dei Ministri, è volto anche alla realizzazione di altre iniziative: potenziamento delle attività di promozione del sistema Paese realizzate, anche mediante la rete all’estero, dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e da ICE; cofinanziamento di iniziative di promozione dirette a mercati esteri realizzate da altre amministrazioni pubbliche mediante la stipula di apposite convenzioni; concessione di cofinanziamenti a fondo perduto.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy