ABBONATI

QUINDO, la migliore SEO in circolazione

Autore: D Sechi

Laura Venturini


La storia di Laura Venturini, ex filologa, folgorata sulla via di Damasco dalla Search Engine Optimization e fondatrice di un’agenzia dedicata: sei anni trascorsi tra quote rosa, smartworking, diversity, cani, formazione, social, app e un monito: state sempre attenti a quello che postate

Da essere o non essere a SEO o non SEO? Mutano le stagioni, gli scenari, gli obiettivi e così anche le domande esistenziali. Prendete Laura Venturini, irrequieta filosofa dei tempi trascorsi in rete: le balenava in testa un’idea, un concetto, una possibilità che avrebbe probabilmente inciso sulle nostre vite: la SEO, Search Engine Optimization, ossia la finissima arte di trovare la strada nei meandri sempre più affollati di internet. Ma Laura (oggi consulente numero uno nel campo), che guida un’agenzia che di Seo si occupa, QUINDO, questi ragionamenti li faceva nel 2003, che non è proprio dietro l’angolo.

«Ho iniziato a interessarmi di SEO proprio quell’anno, ma all’epoca ero convinta ancora che l’editoria, la cultura, i libri avessero un grande futuro. Avevo studiato filologia. Ma poi una luce si accese e cominciai a studiare, da autodidatta. A un certo punto iniziai a lavorare nel campo della sicurezza informatica, e le cose accelerarono. Nel 2012 avevo già accumulato un bel patrimonio conoscitivo e decisi di mettermi in proprio. Un biennio che andò talmente bene da spingermi a fondare, nel 2014, QUINDO, struttura dedicata alle questioni SEO».

E quindi, QUINDO, agenzia specializzata in consulenza Seo per e-commerce e progetti web internazionali. Con qualche sorpresa tra le righe: le quote rosa, non preponderanti, ma proprio uniche, circa una dozzina di affiliati, tutte donne, lo smartworking. Non vi suona nuova questa parola vero? È una delle più citate, cliccate, a la page dell’ultimo scorcio di mese, con tanti ringraziamenti al famigerato Coronavirus e al panico incredibile che ha sconvolto il Nord Italia. Ci siete arrivati prima, come mai?

«L’idea dello smartworking nasce dal rispetto per le esigenze altrui. La sfida è riuscire a motivare le truppe a distanza. Qualcuno potrebbe parlare di lassismo, alienazione, possibili fonti di pericolo. In realtà, QUINDO ha trovato una sua dimensione, anche simpatica, grazie alla creazione, per fare un esempio, di chat più frivole, non dedicate a comunicazioni di lavoro, una sorta di stanza virtuale del caffè. Nel mentre, organizziamo anche delle occasioni per incontrarci, meeting stravaganti, in luoghi insoliti: ecco lo staff di QUINDO alle terme! Sul fronte delle quote rosa, in generale ho sempre cercato persone pro-attive, con una visione ben precisa, ed è capitato che fossero donne. Non nego che somigli, ed è di fatto, una scelta di matrice politica, considerata la generale poca considerazione del lavoro in chiave femminile, una svolta, seppur piccola, tutta nostra». 

Con chi lavorate più volentieri?
«Non facciamo grandi distinzioni, ma abbiamo uno storico che vede prevalere aziende attive nel campo del design, dell’arredamento, dell’e-commerce. Andiamo a soddisfare elementi che magari non sono presenti all’interno dei colossi, sfruttiamo delle micro-falle presenti nei sistemi dei grandi gruppi».

Ho sentito in giro di una Laura Venturini molto dedita al mondo dei cani e pronta a lanciare una novità dedicata?
«È la verità e ad aprile presenteremo la app per chi si sposta con i cani. Non paia una cosa da poco. Si tratta di uno strumento dinamico, capace di mappare tutte le aree con cani, una sorta di Google Maps per le quattro zampe, ma anche per i padroni ovviamente. E dunque, sapere dove poter trovare un dog sitter, o il più vicino veterinario, capire dove passeggiare senza magari essere assaliti da cani troppo affettuosi, mentre tu magari accompagni un bassottino timidissimo».

Si dice anche che le applicazioni siano ormai al tramonto e che tutto sia rintracciabile e veicolabile su social…
«Se l’applicazione soddisfa il tuo bisogno, allora te la scarichi. Credo che continueranno a esistere. La nostra, manco a farlo apposta, nasce dalla community social, su Facebook e Instagram, “Cane in viaggio”, che conta circa 70.000 utenti. A loro abbiamo chiesto un parere e la risposta è stata affermativa».

Avete avuto un bel 2019 come QUINDO?
«No, è stato parecchio sofferto. Poi, ecco arrivare il 2020 in cui abbiamo realizzato 1/3 del fatturato conquistato lo scorso anno in un mese! Ci sono già preventivi per un milione».

QUINDO.png

Come vi trovano i clienti?
«Veniamo trovati tramite ricerca su Google o passaparola, contattati, creiamo un progetto, diamo il preventivo, vendiamo».

E partecipate a gare?
«Oh sì, circa una dozzina all’anno. Ora siamo in finale per una grande multinazionale del Farmaco e per un grosso nome dell’e-commerce».

La vostra fama vi precede ormai
«Non solo le nostre risapute capacità tecniche, ma anche il nostro essere paladine della Diversity, è un elemento forte, molto attrattivo».

Laura Venturini fa anche formazione?
«Sì. Intervengo in molti eventi di settore e sono docente in diversi corsi di formazione. Sono stata invitata di recente al prossimo TEDx di Firenze, ad aprile, dove sarò speaker. Ho aperto un gruppo su Facebook dove condivido le mie conoscenze, a chiunque sia interessato alla materia.

In attesa di iscriverci, cinque punti per approcciare correttamente la filosofia SEO?
«Prima di tutto capire quale sia il proprio mercato di riferimento. Costruire un sito non partendo dalla grafica, come fanno in molti, ma da una seria progettazione SEO e in chiave mobile. Selezionare contenuti interessanti e dare valore all’utente. Fare attenzione alle richieste provenienti da Google, occorre avere codici puliti, asciutti, chiari. La velocità di apertura della pagina, fondamentale per il posizionamento, oltre a essere un fattore certificato da Google dal 2014. Aggiungerei un’ultima cosa: occhio a non postare niente di imbarazzante. Magari, in un dato giorno si fa finta di nulla, ma poi negli anni si paga, internet non cancella nulla e fa riaffiorare tutto».


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 06/07/2022


Marketing Arena vince la gara di Haier A/C (Italy) Trading e firma la nuova campagna estiva per il condizionatore Expert

Marketing Arena, dopo aver vinto la relativa gara, firma la nuova campagna estiva di Haier A/C (Italy) Trading, società italiana di Haier Group che opera nel campo dei condizionatori residenziali, commerciali e industriali.  Haier Group, una delle più grandi aziende di elettrodomestici al mondo, vanta nell’ambito della climatizzazione una capacità produttiva di oltre 27,2 milioni di unità all’anno. Salute e benessere indoor sono al centro della campagna legata al nuovo condizionatore Expert, lanciato sul mercato a giugno, che rivoluziona il modo di vivere gli spazi quotidiani per rispondere alle nuove esigenze di sanificazione e qualità dell’aria indoor. La purezza è la chiave del concept di campagna: la natura è rappresentata sotto forma di DNA che abbraccia la tecnologia innovativa portata dal nuovo prodotto. Un condizionatore, testato da Texcell, dotato di una tecnologia che lo rende in grado non solo di rinfrescare e purificare l’aria, ma anche di inibire virus e batteri, tra cui il virus SARS-CoV-2. Il nuovo Expert diventa così “L’evoluzione della purezza” consentendo ad Haier di alzare, ancora una volta, l’asticella degli standard di benessere, comfort e ora anche di salute, del consumatore finale. Il media mix La campagna è stata distribuita su canali off e online, dando vita ad un ecosistema di touchpoint che va dai canali di brand, a una campagna di influencer marketing, fino ai media più tradizionali, tra annunci stampa, Out of Home sulle metropolitane delle principali città italiane e spot radio on air per tutta la durata della promozione. L’attività ha inoltre visto il coinvolgimento di quattro brand ambassador, Antonio Candreva, Allegra Luna, Veronica Peparini e Filippo Magnini. che hanno scelto Haier Expert per i loro spazi indoor. Il commento Questa è stata una sfida a 360 gradi, a cui Marketing Arena ha risposto definendo un impianto strategico in grado di integrare diverse leve di comunicazione e attivazione per portare il nuovo Expert nelle case degli italiani. “È stata l’esperienza che ogni marketer vorrebbe fare - ha commentato Giorgio Soffiato A.D. dell’agenzia di Rovigo -: con “L’Evoluzione della Purezza” abbiamo fatto un percorso stimolante che è partito dal brief di gara ed è approdato in poco tempo alla realizzazione della campagna. Una campagna che ha visto fin da subito il team molto coinvolto nel progetto, lavorando in ottica strategica insieme al cliente per raggiungere gli sfidanti obiettivi di lead generation e brand awareness di prodotto”. L’agenzia ha curato anche il planning, avvalendosi di IGPDecaux per l’esterna, Adtelier per la radio e Buzzoole per gli influencer. CREDITS Cliente: Haier A/C (Italy) Trading Agenzia: Marketing Arena Creative Direction & Art Direction: Sergio Stenco Strategy: Alberto Collet Account: Giulia Giglio Copywriter: Greta Piccotin, Lisa Banzi Planning: Federica Di Manno, Flavia Di Girolamo Performance: Giulia Cecchinato, Riccardo Sadocco, Giulia Rusca Video and content production: Andrea Verzola, Marco Maronese, Samuele Grando, Leonardo Maso Produzione radio: Greta Piccotin, Lisa Banzi

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 06/07/2022


Fiat Nuova 500: Leo Burnett firma due nuovi soggetti del format con protagonista Leonardo DiCaprio

FIAT festeggia il 65esimo anniversario della leggendaria 500, l’icona della nuova dolce vita italiana, che nella sua versione elettrica è diventata leader europeo della mobilità elettrica. “La Nuova 500, elettrica e solo elettrica, ha scalato il podio del mercato europeo degli EV nella prima metà dell'anno − ha dichiarato Oliver Francois, FIAT CEO e Stellantis Global CMO −. Nel primo semestre di quest'anno, la Nuova 500 è l'EV più venduto in Germania - dove ha ottenuto un successo superiore a quello delle auto elettriche nazionali. Inoltre, è leader in Italia ed è sul podio in Francia e Spagna. Questa è la prova tangibile del suo successo e di come FIAT consideri il suo percorso verso l'elettrificazione come parte della sua storica missione sociale. Abbiamo creato la mobilità per tutti e siamo i leader della mobilità urbana: ora il nostro obiettivo è reinventare la mobilità urbana e renderla più sostenibile per tutti, fedeli al nostro claim It’s only green when it’s green for all”. Progettata e costruita a Torino, la Nuova 500 è simbolo della creatività italiana e sta conquistando gli appassionati del made in Italy nel mondo. La Nuova 500 è attualmente venduta in 38 Paesi di quattro diverse aree geografiche: dall’Europa all’America Latina, dal Medio Oriente al Giappone. Il suo successo è testimoniato anche dai 30 premi internazionali assegnatole in nove Paesi dal pubblico e dagli esperti del settore. In un contesto di crescente attenzione alla “conversione al green”, FIAT ha deciso di accelerare la sua strategia di elettrificazione verso un futuro sempre più sostenibile. Attualmente il marchio globale dispone di una gamma completa di modelli elettrificati − in Europa − e, a partire dal 2024, tutti i suoi nuovi modelli saranno elettrici. Infine, nel 2027, FIAT diventerà completamente elettrica in Europa. Due nuove storie per celebrare l’icona del cambiamento  Per augurare un "buon compleanno" speciale alla sua icona, FIAT presenta due nuove storie che raccontano, in modo divertente, come la Nuova 500 sia davvero l'auto del cambiamento. Sia “Evergreen” che “The Stick” vedono la partecipazione dell’attivista e Premio Oscar Leonardo DiCaprio, il green ambassador della Nuova 500 sin dal suo lancio. FIAT inverte il paradigma e dimostra che si tratta di prendersi cura del pianeta con gioia e, come testimonia Leonardo DiCaprio, che guidare elettrico e farsi portavoce della mobilità sostenibile è un momento gioioso e spensierato. E c'è solo un’auto al mondo in grado di trasformare un dovere in qualcosa di piacevole: la Nuova 500. Realizzati dall’agenzia creativa Leo Burnett, i due nuovi spot portano la firma del pluripremiato regista Martin Werner. Lo spot è accompagnato dall'iconica canzone "La Dolce Vita" di Nino Rota nella sua versione vocale originale e inedita del 1962. La melodia è stata riscoperta da FIAT nel catalogo di CAM Sugar, un'etichetta discografica italiana che custodisce opere del passato della storia del cinema, tra cui la musica del maestro Nino Rota, tratta da Amarcord, che è stata utilizzata come avviso acustico per i pedoni (“AVAS”) della Nuova 500. Il format, ideato da Leo Burnett e lanciato lo scorso aprile, capovolge gli stereotipi utilizzati finora e dimostra con un tocco di ironia come sia possibile prendersi cura del pianeta in modo più gioioso e spensierato. Un codice di comunicazione inedito per parlare di questo argomento e con cui Nuova 500 punta a intrattenere e coinvolgere non solo gli early adopters, ma un target ampio di consumatori interessati ai temi dell’ambiente, all’estetica e alla funzionalità del prodotto. Perché oggi tutti abbiamo il dovere di vivere in modo più responsabile. Ma se alcune persone considerano questa una priorità, molte altre, pur comprendendo l’importanza di pensare al futuro, sono più interessate a godersi il presente. La campagna racconta piccole storie quotidiane dove, grazie alle caratteristiche della Nuova 500, il dovere riesce a trasformarsi in qualcosa di più leggero, veramente per tutti. Come nel soggetto Evergreen, dove Leonardo Di Caprio incontra al semaforo una simpatica coppia di coniugi che possiede, come lui, una Nuova 500, ma per motivi diversi. Ne nasce un surreale dialogo che si svolge su due binari paralleli, con risvolti comici facilmente immaginabili. L’impegno per il futuro può offrire anche soluzioni smart per la vita di tutti giorni, come la magic door della 3+1 nel soggetto The Stick, che permette al cagnolino del nostro attore di non rinunciare al suo gioco preferito. La pianificazione a cura di Starcom prevede prima un’uscita su mezzi digital e poi in tv. Credits Executive Creative Director: Francesco Martini Creative Director: Giuseppe Campisi Art Director: Gaetano Cerrato, Elisabetta Ursino Copywriter: Mara Mincolelli, Federica Altafini Casa di produzione: Movie Magic Director: Martin Werner

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy