ABBONATI

Meetic, crescita a due cifre nel lockdown: +22% di iscritti a marzo, in cerca di “real stories”

Autore: D Sechi


Il dating online più famoso in Europa si racconta attraverso le parole di Federica Cremascoli, event manager: evoluzione, novità tecnologiche, il programma di e-vents rimodulato, una comunicazione da ridisegnare sui nuovi tempi

È inutile suonare, qui non vi aprirà nessuno, il mondo l'abbiam chiuso fuori con il suo casino, una bugia coi tuoi il frigo pieno e poi, un calcio alla TV, solo io, solo tu… Ecco, meglio soli che male accompagnati, racconta il detto, ma se intanto si facesse vivo qualcuno non sarebbe male. Antichi proverbi e canzoni che non la raccontano giusta, ieri come oggi. Single per modo di dire, siamo animali nati per socializzare, dicono in coro terapisti, analisti e sessuologi. Quindi, poche storie, coraggio e spirito di intraprendenza e… Meetic. Non fate i furbi, il leader del dating online lo conoscete tutti, almeno per sentito dire. Pare che, durante il lockdown, la sua frequentazione abbia avuto una impennata mica da poco. Sarebbe carino conoscerne gli effetti in questo post chiusura.Intanto ci facciamo una chiacchierata con Federica Cremascoli, event manager Meetic Europe, per capire l’evoluzione del marchio, le prossime mosse, le nuove conquiste tecnologiche del gruppo

Facciamo un passo indietro, prima di buttarci a capofitto nell’attualità: come e dove nasce Meetic e come si evolve?

La data di nascita è il 2001, il luogo in Francia, il fondatore è Marc Simoncini. Meetic Group ha aperto la strada agli incontri online in Europa ed ora è leader nel dating in tutta Europa con diversi prodotti disponibili in 15 paesi e 8 lingue. Il lancio italiano è invece datato 2005. Al fine di realizzare la sua missione di creare connessioni significative per tutti i single, Meetic rimane all'avanguardia nell'innovazione, per aiutare tutti i decisi e desiderosi di incontrare una persona speciale, non solo online, ma soprattutto nella vita reale. Questo è stato possibile anche grazie alla creazione di tanti eventi dedicati. Nell’ottica di continuare a offrire sempre nuove opportunità di incontro dal 2014 infatti, sono stati organizzati appuntamenti di intrattenimento live di ogni tipo dagli aperitivi alle lezioni di cucina fino ai viaggi. Meetic fa di tutto per riunire persone affini in un ambiente divertente e rilassato così che possano conoscersi e, si spera, iniziare qualcosa di vero. Meetic si posiziona e viene percepito come il servizio di dating più affidabile ed efficace anche in Italia dove ha già fatto incontrare più di 1 milione di coppie. Fruibile su desktop, web mobile, iOS, Android, wearable & tablet, è il servizio di dating più raccomandato dai single e, in particolare, dalle single italiane. Per quanto riguarda gli eventi, a oggi, sono più di 650 gli appuntamenti organizzati all’attivo, con circa 20 mila partecipanti di almeno 20 città diverse.

Meetic.jpeg

Federica Cremascoli, event manager Meetic Europe

 

Nel corso di questi 20 anni come si è evoluto il target?

Il nostro target principale da sempre si aggira su persone adulte, dai 30 anni in su, ma soprattutto “committed” ossia, single che cercano legami importanti, significativi e autentici.

Possiamo dare qualche numero?

Non è nostra policy fornire questo tipo di dato, tuttavia posso confessare che durante questo ultimo delicato periodo abbiamo registrato momenti di crescita a due cifre. In particolare, abbiamo raggiunto un picco di nuovi iscritti e interazioni in occasione del 22 marzo che abbiamo ribattezzato Love Sunday. Secondo una ricerca condotta in occasione del lockdown su un campione di oltre 7 mila single, durante questa domenica apparentemente anonima, si è rilevato un +15% di messaggi in chat che ha spodestato il peak moment che registriamo solitamente durante le vacanze invernali a inizio anno, il 5 gennaio quello del 2020.

A parte i single, chi crede in Meetic? In poche parole, chi investe?

Per quanto riguarda l’adv il nostro sistema online funziona a livello globale e accoglie diverse tipologie di brand che si pubblicizzano su Meetic sia desktop sia mobile/web. I marchi che trovano visibilità sulle nostre piattaforme sono sia globali sia locali e vanno dal beauty all’intrattenimento fino alla vendita al dettaglio.

E voi? Come vi raccontate? Come comunicate?

Stiamo vivendo un momento storico molto particolare e ora, superato il lockdown, siamo proiettati al nostro prossimo peak moment che sarà la tanto attesa estate, la stagione di punta per gli incontri. A livello di comunicazione continueremo a concentrarci sui messaggi dedicati al concetto di impegno e a valorizzare le nostre “real stories”, ossia le storie vere di persone che si sono conosciute grazie a Meetic. Questi valori rimangono i pilastri fondamentali della nostra strategia. Tutto sarà ovviamente adattato alla situazione attuale nel rispetto delle nuove normative e del distanziamento sociale.

Avete qualche novità in serbo, magari sul fronte tecnologico?

Meetic è decisamente all’avanguardia circa le nuove tecnologie, proprio a tal proposito la prossima settimana lanceremo un update di Lara, la nostra AI. Lara è stata il primo bot utilizzato nel settore del dating e inizialmente era semplicemente al servizio degli utenti durante la registrazione online. Abbiamo lavorato molto e ora Lara è pronta per essere una vera e propria virtual coach atta a guidare i single in fase di iscrizione e offrendo anche un aiuto a selezionare i profili con maggiore compatibilità, suggerendo passioni in comune tra due utenti e argomenti “rompighiacchio” per iniziare una conversazione. Lara inoltre ha tantissime tips relative al primo appuntamento: consiglia cosa indossare e come superare la timidezza tipica di chi ha le farfalle nello stomaco. Inoltre, proprio per offrire un servizio ancora più completo ai nostri iscritti, abbiamo implementato la nostra app con la possibilità di realizzare delle video chat per consentire a tutti i single di chiacchierare online ognuno dalla propria abitazione prima del vero e proprio incontro dal vivo. Ultimo ma non ultimo, stiamo lavorando a un nuovo format di eventi, purtroppo quelli previsti per il 2020 sono stati tutti cancellati a causa del covid-19. Dal momento che ai nostri single mancava l’intrattenimento proposto da Meetic, abbiamo in previsione un programma di e-vents che consentirà loro di incontrarsi e condividere un'esperienza nonostante il distanziamento sociale nel rispetto delle regole proposte dalle autorità sanitarie. Al momento non possiamo svelare oltre, rappresenta un grande lancio per noi.

Obiettivi, per quest'anno, ma anche a lungo termine?

Il nostro ruolo è quello di continuare a supportare i single nella loro ricerca dell'amore, adattando le nostre azioni a seconda delle tendenze e delle esigenze dei singoli e della contemporaneità. Sicuramente anche per noi c'è un effetto "prima" e un "dopo" covid-19. Tuttavia, nonostante la crisi, abbiamo appurato che emozioni autentiche, impegno e amore sono ancora, e anzi, ancora di più, ciò a cui le persone ambiscono per quanto riguarda le relazioni nonché il desiderio più ambito da parte dei nostri single.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 07/01/2021


Meetic celebra l'inizio di una storia vera

Dall’avvio della campagna “Dai inizio a qualcosa di vero”, Meetic, l’app di dating online leader del settore, ha costantemente celebrato l’impegno dei single nella ricerca dell’amore e la loro autenticità. Il marchio, infatti, ha cura di ogni piccolo dettaglio del dating journey, ossia di ogni momento che accompagna l’inizio della conoscenza con un potenziale partner, dal primo messaggio fino al fatidico “ti amo”, dal primo selfie insieme, fino alla foto della prima vacanza di coppia. Tutti momenti che il 57% dei single Meetic dichiarano di essere pronti a vivere, specialmente in questa epocacosì controversa. Per il lancio della sua nuova campagna, Meetic ha voluto mostrare l’inizio di una relazione sin dai primi momenti, quando le persone iniziano a sentirsi coinvolte. Ecco quindi ritratto in uno spot il percorso di innamoramento, dal primo messaggio in chat fino al primo appuntamento. Due vite che si incontrano e, grazie a Meetic, diventano una sola. Per raccontare e rendere al meglio questo momento magico, Meetic e Marcel agency hanno scelto di usare lo “split screen” che consente di mostrare la vita dei single protagonisti contemporaneamente, entrambi immersi nel loro universo quotidiano, caratterizzato da una palette rappresentativa scelta per ognuno di loro. Grazie a Meetic, presenza costante come mobile app in tutti i frame dello spot, ripercorriamo le vicende che portano i single a incontrarsi e a godere del loro romantico primo appuntamento. Lo spot conduce lo spettatore in un piccolo viaggio che mette in risalto l’impegno di ognuno dei protagonisti, dalla ragazza che invita il proprio date ad una colazione improvvisata, piuttosto che a cena, all’artigiano che si impegna a creare un regalo in legno, fatto con le sue mani, per la ragazza musicista che dovrà incontrare, fino all’ultima storia che mostra l’accurata scelta di un luogo particolare per il primo appuntamento. E chi meglio del duo di registi Réalité, una coppia nella vita così come dietro la cinepresa, poteva creare la chiave giusta per incoraggiare tutti i single ad iniziare la loro personale storia vera? Quest’anno, Meetic e Marcel agency, si sono affidati ai registi spagnoli Jason Causse e Alba Solé (Big Productions) per realizzare un video che prosegue nell’intento del brand di mostrare momenti veri di impegno reciproco nella ricerca dell’amore, una promessa che Meetic desidera portare avanti ancora di più nel nuovo anno.  La campagna prevede ben 8 formati che saranno divulgati in altrettanti paesi: un formato da 60’’, vero e proprio inno ai single desiderosi di iniziare qualcosa di vero, 3 formati da 20’’ che svelano il momento iniziale delle 3 storie rappresentate e, infine, 4 formati da 10’’ focalizzati sui vari strumenti che l’app Meetic offre a tutti i suoi users (videochiamata, la profilazione di persone con interessi comuni e soprattutto gli eventi) ALa campagna è pianificata in tv, in radio e in tutti i canali digital supportata dai diversi formati, filtri e altri contenuti coinvolgenti. 

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy