ABBONATI

La nuova brand campaign digital e social di Spotify è adattata in Italia da We are Social

Autore: Redazione


UM ha pianificato anche OOH e DOOH nelle principali città italiane, oltre a una station domination nella metropolitana di Roma Termini

In qualsiasi momento, in qualsiasi luogo, per ogni stato d'animo, e in ogni occasione - Spotify ha la migliore musica e i podcast più adatti per i suoi 217 milioni di utenti. A sostegno del costante impegno della piattaforma verso la scoperta di nuova musica, Spotify lancia in Italia la sua nuova brand campaign integrata digital e social che impiegherà anche OOH e DOOH nelle principali città italiane. Il concetto creativo è stato sviluppato direttamente da Spotify con adattamento per l'Italia di We are Social. La media agency è UM. L’obiettivo della nuova brand campaign è dimostrare che Spotify non è solo la piattaforma ideale per accedere sempre ai migliori contenuti audio, ma permette anche di ampliare i propri orizzonti musicali scoprendo nuovi artisti, brani e generi.

La campagna è localizzata con cartellonistica classica e digitale nelle principali città italiane - in contesti urbani (stazioni ferroviarie e metropolitana) di Milano, Torino, Roma e Napoli e accompagnerà gli utenti dei principali snodi ferroviari e metropolitani italiani durante i viaggi e gli spostamenti quotidiani. La campagna sarà inoltre declinata in tutto il paese a livello digital e social (Tinder, YouTube, Facebook, Instagram, Teads). La creatività della nuova brand campaign di Spotify si basa sul claim “Scopri la prossima” e sul concetto di scoperta: ogni contenuto è declinato con messaggi ad hoc per le diverse città e contesti (OOH o digital). Numerosi artisti italiani come Salmo, Coez, Levante, sono protagonisti della brand campaign che, con particolari richiami al brano più famoso di ciascun artista, invita tutti gli amanti della musica a scoprire nuovi brani, artisti e generi. A partire dalla metà di maggio, in particolare, la playlist Spotify Graffiti Pop (con oltre 50K followers) sarà protagonista di una station domination nella metropolitana di Roma Termini. 


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 16/09/2019


Big pants got back con sloggi

In occasione del suo 40esimo compleanno, sloggi rompe ogni schema e festeggia lanciando una nuova campagna esplosiva. Ingredienti principali: una nonna divertente e anticonformista, sensazionali mosse di hip-hop e una crew di ballerini e influencer provenienti da tutto il mondo. Hip Hop Style Un video ispirato all’estetica e allo stile di Missy Elliot in “Gossip Folks”, con grandi sfondi colorati e coreografie piene di energie e vivacità. Il sound, i passi di danza e i modelli sloggi attraversano le generazioni trasmettendo i valori tipici del brand, che da sempre lo rendono un connubio perfetto tra comodità, originalità e divertimento. La musica che fa da sottofondo al videoclip non è altro che la famosissima «Baby got back» di Sir Mix a lot: per l’occasione, sloggi ha completamente riscritto i testi che diventano così un vivace omaggio ai suoi BIG Pants. Peter Lee Scott Grazie alle prestazioni energetiche della nonna e all’audace trattamento estetico, questo Panty Rap diventa una celebrazione senza tempo dell’immaginario del brand. Un Heritage di cui sloggi va fiero e che sta fortemente tornando alla ribalta. Per la realizzazione del video sloggi si è affidata a Peter Lee Scott, regista di fama internazionale conosciuto per i suoi lavori con brand come adidas, Uber e Puma.

LEGGI

Correlati

img
campagne

Autore: Redazione - 16/09/2019


Bio si nasce. Al via la nuova campagna di comunicazione di Alce Nero firmata Pink Lab

È on air la nuova campagna di comunicazione Alce Nero concepita da Pink Lab, partner strategico e creativo del brand dallo scorso giugno. A 40 anni dall’esordio della marca e all’interno di uno scenario di mercato sempre più sfidante, Alce Nero sceglie di adottare un registro nuovo. Una scelta di stile e un nuovo tono di voce utili per rinsaldare e confermare un’identità forte e i valori costruiti lungo quattro decenni di storia di un marchio che, ad oggi, è il primo nel biologico per conoscenza Top of Mind e spontanea. Pink Lab, Innovation & Creative Transformation Company spagnola, fondata da German Silva e Pier Paolo Pacchiarotti, ha lavorato con l’obiettivo di far emergere un proposito di marca come motore fondamentale di un ecosistema di valori e relazioni che fanno di Alce Nero un brand di rilievo, nato nel 1978 dall’intuizione di giovani pionieri che hanno saputo immaginare un modo diverso di coltivare la terra e produrre il cibo, ancor prima che una regolamentazione europea (arrivata solo nel 1991) sancisse le basi del biologico. Un linguaggio distintivo Il primo passo è stato trovare un linguaggio proprio, parole distintive: quelle che rappresentano un’impresa dal modello di business unico e partecipato, una S.p.A le cui quote appartengono ad agricoltori e trasformatori il cui impegno costituisce l’autentica forza della marca. Un lavoro che è stato fatto insieme ai dipendenti, ai soci e ai partner, all’interno di tavoli di lavoro condivisi e in cui ci si è riconosciuti. Il risultato? Intere pagine di termini ed espressioni che identificano responsabilità, identità e senso di appartenenza. La volontà di fare cose vere, oneste, giuste e creare prodotti che siano specchio del coinvolgimento degli agricoltori e dei trasformatori, ma anche delle persone che scelgono i prodotti Alce Nero. Termini ed espressioni la cui sintesi ha dato origine a un Brand Manifesto. Punto di arrivo è una campagna di comunicazione che adotta il bianco e nero oltre a un registro linguistico semplice, lineare, assertivo e decisamente nuovo. La campagna è un omaggio al biologico e alla vita in cui particolare e universale vengono chiamati in causa per raccontare l’autenticità in una sola istanza: Bio si nasce. Bio si cresce. Bio si è. Nero su bianco. Temi universali Per rendere esplicito il messaggio la scelta è di fare riferimento a temi universali come la nascita, la forza o la lungimiranza, l’amore, la dedizione, la dolcezza, la cura e la tenacia richiamati in un equilibrio tra il mondo vegetale, quello animale e quello umano fino ad arrivare alla relazione con il prodotto Alce Nero. La sfida è stata racchiudere questa densità di contenuto in uno spot di 15”, in tre frame che ne costruiscono la struttura: istinto alla vita, crescita e prodotto. Lo spot declinato in più soggetti propone suggestioni sempre differenti ed evocative. La semplicità dei soggetti e l’eleganza del bianco e nero, fanno della campagna ideata da Pink Lab un messaggio che parla di biologico con originalità e freschezza ma anche un invito a riflettere sul fatto che la scelta del cibo può e deve essere un gesto di responsabilità a protezione della propria salute e di quella dell’ambiente. Il planning Starcom, The Human Experience Company, agenzia media che si occupa della pianificazione, ha elaborato una strategia che coinvolge sinergicamente tv, digital e social media. La campagna ha preso il via il 15 settembre e rimarrà on air fino al termine dell’anno con un budget di 1 milione di euro. L’obiettivo della pianificazione è raggiungere un’utenza specifica, attenta alla salute, al benessere per trasferire proprio questi valori fondanti della brand. Nei giorni 15 e 16 settembre il manifesto Alce Nero è stato valorizzato in tv con formati a 90” per proseguire con formati più brevi nelle prossime settimane. Prevista una attività di product placement in Alice Cucina per valorizzare ulteriormente i prodotti nel loro utilizzo in cucina. Targettizzazione puntuale e contenuti verticali sono gli elementi chiave nell’approccio digital, con articoli native veicolati su siti focalizzati di salute, forma fisica, cucina, ecologia e sui social. Una Human Experience mediale volta a trasferire i concetti insiti nella campagna: Bio si nasce, Bio si cresce, Bio si è, nei complementary environment dove audience attente si troveranno in perfetta sintonia con i valori del brand. “È una soddisfazione per noi poter lavorare al fianco di Alce Nero per diffondere i suoi valori e l’unicità di questo brand che nel tempo ha costruito la sua forte identità e che ora vuole condividere con il grande pubblico, in modo distintivo ed emozionale”, ha commentato Vita Piccinini, Ceo di Starcom Italia.

LEGGI
img
campagne

Autore: Redazione - 02/09/2019


Con Virgin Active Italia e VMLY&R l’allenamento non è stato mai così Irresistibile

Ehi voi sedentari?! Le vacanze vi hanno presentato il conto? Siete tornati un po’ in carne e non sapete come fare? Qualcuno vi ha fatto notare che basterebbe un po’ di movimento per ritornare in forma, ma non sapete da dove iniziare o, più probabilmente, non avete nessuna voglia di sudare. Ma poi arriva Virgin Active e trasforma l’allenamento in qualcosa di irresistibile. Come è possibile? Perché orientarsi nell’allenamento diventa semplice, divertente e accessibile, non dimenticandosi mai che il tassello centrale e imprescindibile di un allenamento è sempre chi si allena. Le modalità, i tempi e le persone con cui ci si allena giocano un ruolo fondamentale rispetto all’esperienza che si vive. Attraverso il suo approccio innovativo Virgin Active celebra l’impegno dei suoi soci rendendo irresistibile ogni allenamento, ogni sforzo, ogni obiettivo. VMLY&R ci ha creduto a ha descritto il tutto all’interno di una campagna dedicata. [youtube id=O3YRYR1dPOs] Credits Agenzia: VMLY&R Italy Cliente: Virgin Active Italia Titolo: Irresistibile Executive Creative Director: Francesco Poletti Creative director art: Marco Turconi Creative director copy: Mary Apone Art director: Chiara Marino, Maria Elena Besana Account supervisor: Federica Giacomotti Strategic planner: Matteo Belcastro Tv producer: Elisa Simi Casa di produzione: Filmmini Film director: Iacopo Carapelli Executive producer: Michela Gabelli

LEGGI
img
campagne

Autore: Redazione - 30/08/2019


"Preparatevi", al via la prossima settimana la campagna sulla Brexit da 100 milioni firmata Engine Group

Ci siamo? Pare proprio di sì. La prossima settimana il governo britannico lancerà la chiacchieratissima campagna da 100 milioni, come annunciato ai 4 venti dal primo ministro Boris Johnson, incentrata sulla Brexit. L’obiettivo della comunicazione è sostenere i sudditi di sua maestà contro i dubbi e le preoccupazioni derivate dall’uscita del Paese dall’UE prevista per il 31 ottobre. Il progetto, più volte descritto nelle ultime settimane come il più imponente dal punto di vista pubblicitario dai tempi della seconda guerra mondiale, ha come titolo un avvertimento: “Preparati” La campagna, firmata da Engine Group, potrà contare su una forte presenza sul web, ma anche su affissioni e veicolazioni televisive. Boris Johnson aveva da subito dichiarato: “Quello che faremo è incoraggiare le persone in modo molto positivo. Fin dall'inizio, inizieremo a dire "Di cosa hai bisogno, di quale aiuto, di quali rassicurazioni?". In un Paese che ha fatto delle scommesse un’arte, sono già partite le previsioni sui temi che caratterizzeranno la campagna: fari puntati sulla concretezza, dai viaggi alle paure su carenze di cibo, carburante e medicine.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy