ABBONATI

Burger King Italia affida la comunicazione integrata a Leagas Delaney

Autore: Redazione


All'agenzia il compito di affiancare l'azienda nella comunicazione digital, social e nell’advertising, a partire da questo mese

Burger King Italia affida la comunicazione integrata a Leagas Delaney, come anticipato dal DailyMedia del 13 febbraio, che sarà il nuovo il nuovo partner strategico e creativo per la gestione della comunicazione integrata multicanale. A Leagas Delaney il compito di affiancare l'azienda nella comunicazione digital, social e nell’advertising. L’incarico della nuova agenzia prende il via da questo mese.

Partecipanti e ringraziamenti

The Producer International, in veste di advisor, si è occupata di seguire le fasi di consultazione della gara a cui hanno preso parte, oltre a Leagas Delaney, Plan.Net, TheBigNow, YAM 112003 e Publicis Italia. A Plan.Net, l’agenzia che negli ultimi anni ha sviluppato con impegno e professionalità tutte le campagne ATL e Social per Burger King, va il ringraziamento per il grande lavoro svolto, che ha accompagnato la crescita del Brand in Italia negli ultimi anni.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 20/01/2020


GSC, il sostegno contro i fallimenti

Claire ha un appuntamento. E sembra felice. Ottimista, con una discreta fiducia nel suo futuro. Ha dei progetti. Sfortunatamente, si tratta di un incontro inaspettato, quello che decreta il fallimento della sua azienda. Claire vive la stessa situazione di 50.000 imprenditori ogni anno. Senza una rete di sicurezza, è sola. Claire sta pensando ai suoi dipendenti, ai suoi clienti. Cosa dirà ai suoi figli, ai suoi amici? È possibile controllare questo rischio? Per 40 anni l'associazione GSC ha supportato gli imprenditori in caso di perdita di attività. Mentre ogni anno più di 50.000 dirigenti aziendali affrontano liquidazioni o revoche senza protezione, l'associazione GSC organizza l'incontro di fallimento con un imprenditore.

LEGGI

Correlati

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 21/01/2020


Tre gruppi di agenzie in shortlist nella revisione globale dei media di Diageo. In Italia budget da 2 milioni

Diageo, il gigante delle bevande, a settembre scorso ha annunciato una media review globale per rivedere le sue partnership in essere e restare all’avanguardia nella pianificazione e nell’acquisto degli spazi con un focus particolare sul data-driven marketing. Ora, la multinazionale ha selezionato tre gruppi di agenzie  come finalisti: Carat di Dentsu Aegis Network, il principale operatore storico del brand, che si sta confrontando con Publicis Media e con PHD di Omnicom. Anche IPG Mediabrands di Interpublic era in gara, ma ha abbandonato la corsa verso la fine dell'anno. Lo stesso vale per Group M di WPP, un altro operatore storico, che ha terminato il suo coinvolgimento nel pitch, gestito da MediaSense, già nelle prime fasi. Polemiche commerciali Fonti del settore hanno affermato che i termini commerciali di Diageo hanno rappresentato un problema per alcuni gruppi di agenzie e hanno riportato che il gigante britannico delle bevande pretendesse termini di pagamento di 90 giorni o più lunghi, cosa che avrebbe creato attriti con le agenzie. Diageo, cui fanno capo marchi come Guinness, Johnnie Walker, Smirnoff e Tanqueray, ha definito tali notizie solo speculazioni. "I nostri termini di pagamento standard sono 60 giorni nel Regno Unito. Eventuali termini di pagamento più lunghi sono per i grandi fornitori, comprese le multinazionali, che vengono concordati di volta in volta", ha dichiarato un portavoce di Diageo a Campaign. Alcuni gruppi di agenzie, tuttavia, sono noti per essere contrari ai termini di pagamento di 90 giorni o più e dunque riluttanti ad accettarli. Spending in crescita Diageo è uno dei più grandi inserzionisti a livello globale e spende oltre 2,6 miliardi di dollari all’anno per il marketing, di cui un quarto circa destinati ai paid media. Diageo ha aumentato la sua spesa di marketing dell'8% nell'ultimo anno finanziario - in anticipo rispetto alla crescita del 6% del fatturato organico - e prevede di "aumentare ulteriormente" la spesa di marketing quest’anno. Il mercato più grande di Diageo è il Nord America, che genera il 35% delle vendite nette. L'Europa rappresenta il 23%, l'Asia-Pacifico il 21%, l'Africa il 12% e l'America Latina e i Caraibi il 9%. L’ultima revisione internazionale degli incarichi risale al 2016, quando la company ha scelto di affidare l’account a Dentsu Aegis in Nord America, Europa, America Latina e Sud-Est Asiatico. Anche in Italia, dunque, Dentsu Aegis Network ha gestito, attraverso Carat, un budget di circa 2 milioni di euro. Mindshare di WPP, detiene invece l’incarico in India e Sud Africa, mentre Mediavest di Publicis Groupe in Australia.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 20/01/2020


Il Consorzio Pecorino Romano mette a bando 2,9 milioni per la promozione in Italia e Germania; quello Toscano affida 1 milione a Zowart per USA e Canada

Il Consorzio per la Tutela del Formaggio Pecorino Romano intende presentare, un programma d’informazione e promozione di durata triennale (2021 – 2022 - 2023) e ha tal fine ha indetto un bando di gara per la selezione di un organismo di esecuzione incaricato della realizzazione delle azioni rivolte al raggiungimento degli obiettivi previsti nell'ambito del programma stesso e che si svolgerà in Italia e Germania. Gruppi target: consumatori, operatori del settore – Canale Ho.Re.Ca., giornalisti e blogger, scuole alberghiere e di cucina e associazioni professionali cuochi. Obiettivo generale: rafforzare la competitività, la riconoscibilità e il consumo dei prodotti agroalimentari europei di qualità, così come l’aumento e la diffusione della conoscenza verso i regimi di qualità europei e i prodotti che presentano un riconoscimento. Obiettivi specifici: l’Italia costituisce il 30% del mercato complessivo per il Pecorino Romano DOP. Il consumo è, però, molto concentrato su alcune Regioni italiane dell’area centro-meridionale. Inoltre, il grado di conoscenza verso le caratteristiche del prodotto risulta estremamente limitato. Il progetto intende informare i consumatori e diffondere il consumo del prodotto su tutto il territorio nazionale. La Germania è un mercato storicamente orientato verso il prezzo, a discapito della qualità del prodotto. Tale orientamento del mercato risulta particolarmente sfavorevole per i prodotti europei a marchio DOP. D’altra parte, sul mercato tedesco è presente una consolidata rete Ho.Re.Ca. che può essere lo strumento per una promozione specificamente rivolta a un target di consumatori finali maggiormente interessato a prodotti di qualità superiore. In quest’ottica, il progetto intende informare i consumatori sulle caratteristiche del prodotto e promuovere un consumo più consapevole sulle caratteristiche qualitative del prodotto e meno price-sensitive. Le attività da svolgere sono: PR,  web site, social media, advertising, communication tools, eventi e altre attività. Durata: 36 mesi, con avvio da febbraio 2021. Budget delle azioni: fino a un massimo di 2.910.000 euro, di cui il 70% per il mercato interno. “Cut and Share“ Anche il Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP ha indetto un bando per selezionare un organismo incaricato dell’esecuzione di una parte del programma “Cut and Share”, che si svolgerà negli Stati Uniti e in Canada, utilizzando come prodotti testimonial il Pecorino Toscano DOP e il Prosciutto Toscano DOP. Il programma prevede la realizzazione di un insieme di azioni attraverso le quali raggiungere gli obiettivi prefissati, primo fra tutti quello di accrescere la conoscenza dei prodotti a denominazione presso gli operatori del settore, la stampa, il trade e i consumatori. Per questo motivo, l’obiettivo principale del programma sarà quello di ampliare e approfondire questa conoscenza per contrastare l’avanzata dei prodotti del nuovo mondo che diventa sempre più pressante e per mantenere e conquistare nuove fette di mercato. In questo caso, l’appalto, del valore di 1.107.108 euro in tre anni, è stato aggiudicato a Zowart.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 20/01/2020


Tend vince con Casa Surace la gara del Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori e avvia la campagna

Il Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori, che opera per ottimizzare le attività di competenza dei sistemi di raccolta, garantendo omogenee e uniformi condizioni operative al fine di incrementare le percentuali di raccolta e riciclaggio dei rifiuti di pile e accumulatori, ha affidato a Tend Milano il compito di ideare e pianificare la campagna di sensibilizzazione per la raccolta delle pile esauste e accumulatori portatili. L’incarico è stato affidato all’agenzia di cui è Strategic Account Manager Marco Di Giusto in seguito a una gara che ha coinvolto diverse sigle. Il progetto di comunicazione cross-mediale è stato sviluppato in collaborazione con il team dei noti influencer Casa Surace, per creare engagement sulle buone pratiche di raccolta e conferimento delle pile portatili nei punti di raccolta, in un’ottica di tutela ambientale. A Riccardo Betteghella, Bruno Galasso, Fernanda Pinto e Nonna Rosetta di Casa Surace, la missione di sensibilizzare la popolazione italiana sul corretto conferimento delle pile esauste e accumulatori portatili (le batterie ricaricabili), con contenuti crossmediali on air attraverso una campagna digital, social e radio che coinvolge le principali emittenti nazionali. [youtube id=6IH6suy03n8] Protagonisti della campagna sono, appunto, i coinquilini di Casa Surace con nonna Rosetta, che colpiscono l’animo dell’utente grazie a un messaggio di tutela ambientale: la raccolta e il corretto conferimento nei punti di raccolta delle pile esauste. Il concept, sviluppato da Tend e prodotto da Casa Surace, ha dato vita a un originale storytelling incentrato sull’hashtag #RaccogliamoPiuPile e sul sito RaccogliamoPiuPile.it, dove tutti gli interessati potranno reperire contenuti e informazioni utili su come e dove raccogliere e conferire correttamente le pile esauste: dal “Polo Nord al Polo Sud”, ovvero con un messaggio trasversale a tutta Italia. Un video ingaggiante, realizzato nelle edizioni da 15, 30 e 60”, che è visibile attraverso i social Instagram, Facebook e YouTube, collegati al sito RaccogliamoPiuPile.it. È inoltre previsto l’utilizzo di un media portante e trasversale come la radio con diversi flight di programmazione a partire da febbraio, fino a novembre 2020.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy