ABBONATI

Ferrarelle: Leo Burnett vince, con la collaborazione strategica di Publicis Groupe, la gara per la nuova campagna autunnale del brand

Autore: V Parazzoli


L’agenzia di cui è Ceo Romeo Repetto si è imposta nel pitch cui hanno partecipato anche VMLY&R e Havas Milan, storico partner dell’azienda, e che avrà visibilità prima in tv, OOH e digitale e, poi, anche su stampa, con planning di Carat

Ferrarelle si prepara a tornare on air in autunno con una nuova campagna integrata, che porterà la firma di Leo Burnett. L’agenzia di cui è Ceo Romeo Repetto ha vinto infatti - con la collaborazione strategica di Publicis Groupe, di cui fa parte – l’apposita gara indetta dal Gruppo che fa capo alla famiglia Pontecorvo e di cui è Group Brand Manager Martina Cerbone, e alla quale hanno partecipato anche VMLY&R e Havas Milan, storico partner del brand. Non ci sono invece novità sul fronte del planning, seguito sempre da Carat (che amministra un budget di circa 18 milioni di euro, pari a più del 10% del fatturato). Nello specifico, la nuova campagna di posizionamento si articolerà in tv, OOH e digitale, cui seguirà la stampa. L’azienda, tra i suoi impegni, punta molto anche sulla sostenibilità e ha avviato la produzione sulla base di materia prima riciclata delle bottiglie.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 21/05/2019


Un diamante è per sempre, in Botswana ancora di più

"The Light at Start of Everything" è un poema visivo scritto da Iain Thomas per The Okavango Blue of Botswana, un Deep Blue Diamond da 20 carati straordinariamente raro ed estremamente prezioso. Il film esplora l'origine della pietra e la magica terra incontaminata a cui appartiene. In contrasto con l'esistenza di 3 miliardi di anni della pietra, riflette sulla natura transitoria delle nostre vite umane e ci ricorda che la luce all'interno del diamante è la stessa che esiste in noi. Veniamo tutti da qualcosa di eterno. E l'Okavango Blue è un modo per tenere quel "qualcosa" nelle nostre mani. Il film presenta gli abitanti del Botswana, perché la pietra appartiene a loro e tutti i proventi dell'asta, che avverrà entro la fine dell'anno a Christie's, torneranno nell'economia di questo piccolo paese africano. La firma è di TBWA.

LEGGI

Correlati

img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 22/05/2019


Nestlé Italia rivede l’incarico media da 30 milioni di euro circa. In gara con MediaCom ci sono Dentsu Aegis Network e Zenith

In conclusione di un ciclo triennale che l’ha legata a MediaCom, Nestlé Italia ha avviato una revisione dell’incarico media, alla quale, oltre alla sigla di GroupM (che era a sua volta subentrata a Maxus), sono stati invitati Dentsu Aegis Network e, per conto di Publicis Media, Zenith. In palio, un budget di circa 30 milioni di euro. Ricordiamo che, dallo scorso 20 febbraio, Manuela Kron, Direttore Corporate Affairs del Gruppo nel nostro mercato, ha assunto anche la direzione della funzione Marketing Consumer Communication, con un focus particolare sull’e-business. Con il nuovo incarico, Manuela Kron dirige un team di circa 50 professionisti con l’obiettivo di sviluppare piani integrati di comunicazione, finalizzati al raggiungimento dei target di business. Gruppo Nestlé Il Gruppo Nestlé è l’azienda alimentare leader nel mondo, attiva dal 1866 per la produzione e distribuzione di prodotti per la nutrizione, la salute e il benessere delle persone. Con 418 stabilimenti e circa 328.000 collaboratori distribuiti in oltre 150 Paesi, si è evoluto insieme ai sui consumatori, sviluppando soluzioni al passo con il cambiamento dei bisogni e dello stile di vita della società. Il Gruppo Nestlé è presente in Italia dal 1875. Nestlé Italiana, Sanpellegrino, Purina, Nespresso, Nestlé Nutrition e Nestlé Health Science, Nestlé Professional e CPW sono oggi le principali realtà che operano nel nostro Paese: assieme impiegano circa 4.800 dipendenti in 10 stabilimenti (oltre alla sede centrale di Assago), con un fatturato totale 2017 di circa 2,2 miliardi di euro. L’azienda opera in Italia con un portafoglio di numerosi marchi, tra cui i principali sono: Perugina, Baci Perugina, Nero Perugina, KitKat, Tablò Perugina, Galak, Buitoni, Nidina, Nestlé MIO, Nescafé, Nescafé Dolce Gusto, Orzoro, Nesquik, Il Latte Condensato, Fitness Cereali, Meritene, S.Pellegrino, Nestlé Vera, Acqua Panna, Levissima, Purina Pro Plan, Purina ONE, Gourmet, Friskies e Felix.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 22/05/2019


Armando Testa vince la gara a quattro per la comunicazione triennale di Costa d’Oro

Armando Testa è la nuova agenzia creativa di Costa d’Oro. Le due eccellenze tutte italiane hanno iniziato a lavorare insieme, dopo un pitch durato sei mesi e che ha visto coinvolte quattro sigle. L’agenzia è già all’opera per un primo spot che andrà in onda in Francia, in Italia e a seguire in diversi paesi europei e che punterà sulla certificazione di provenienza 100% italiana delle olive. Un progetto di apertura e di grande impegno con il suo pubblico che vede l’azienda diventare ambassador dell’italianità e rendere gli stessi consumatori sempre più attori nelle fasi più importanti della filiera. La collaborazione tra Costa d’Oro e Armando Testa durerà tre anni e riguarderà tutti i progetti di comunicazione del brand. "Abbiamo sentito il profumo di Olio Costa D’Oro, l’olio della Nazionale Italiana di calcio per 6 mesi… non vedevamo l’ora di poterlo assaggiare. Primi, secondi, formaggi, pane e chissà quante altre ricette proveremo, abbiamo tre anni di tempo!", dichiara Nicola Belli, Consigliere Armando Testa.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 21/05/2019


TIM: la sospensione della gara media può preludere a un’internalizzazione di planning e buying, con Gagoo Group attivato solo per il programmatic

Il fatto che la gara per planning e buying di TIM potesse venire sospesa, come in effetti è avvenuto, senza creare comunque problemi alla compagnia di cui è Direttore Brand Strategy Media & Multimedia Entertainment Luca Josi, stava nelle cose, visto che fin dall’inizio era stato esplicitato che Havas Media – che gestisce attualmente l’incarico da 55 milioni di euro e altrettanti se non di più in Brasile – in ogni caso era sotto contratto fino a fine anno. L’eventuale, nuova, aggiudicazione, sarebbe stata quindi in ogni caso operativa a partire dal prossimo anno. Al pitch, ricordiamo, hanno partecipato anche Mindshare, UM, OMD e Zenith. Ora, TIM ha tutto il tempo o per indirne un altro o per prendere una diversa decisione che sarebbe decisamente clamorosa anche se del tutto legittima e cioè, come varie fonti sostengono, di internalizzare planning e buying per poi appoggiarsi alla stessa Havas Media o a un’altra, eventuale, centrale, per i servizi a supporto. La tendenza a gestire direttamente gli acquisti degli spazi sta riprendendo del resto quota anche a livello internazionale, mentre per le pianificazioni sarebbe una novità: ma, nella logica di saving che sta caratterizzando in questa fase anche la compagnia di cui è A.D. Luigi Gubitosi e che ha già portato – secondo quanto risulta al nostro giornale – a una fortissima riduzione del fee per Havas Milan confermata per creatività e social, ci può anche stare, anche se poi bisogna vedere se ne deriva un vero vantaggio o meno. I servizi professionali, si sa, hanno un costo e comunque, in ogni caso, bisogna sostenerli con adeguate risorse anche se si fa tutto in-house. Il digital E qualche novità potrebbe esserci infine anche sul fronte del digital, che ha un valore stimabile di 15-20 milioni di euro in Italia e che, notoriamente, è stato espunto dalla gara. A questo proposito si è detto che fosse in via di assegnazione, qui invece in forma diretta, a Gagoo Group di Andrea Pezzi. Su questo fronte invece potrebbe succedere che a quest’ultimo vada solo il media a performance ma non anche il display che, quindi, resterebbe nelle competenze di Havas Media: almeno fino ad altre decisioni. A TIM, che si vuole sempre più caratterizzare come Media Company anche con TIM Vision, del resto – come rivelano già le stesse cariche che assomma Josi – già oggi ma, a tendere, sempre di più, interessa una gestione dall’interno del planning, soprattutto digitale, dove i bid in programmatic non necessitano del valore di una negoziazione sostenuta da un centro media. La piattaforma di Gagoo invece è un integratore di mar-tech attraverso piattaforme programmatic che consentono di sfruttare i dati degli utenti e implementare strategie digitali mirate per generare nuovi clienti e aumentare le vendite di beni e servizi.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy