ABBONATI

Alan Prada arriva in Hearst: sarà direttore del progetto di Harper’s Bazaar Italia e Creative Director di Esquire

Autore: V Parazzoli

Alan Prada


Il nuovo talento che entra nel Gruppo di cui è CEO Giacomo Moletto era Vice Direttore dell’edizione locale di Vogue e lavorerà al lancio della testata, sul digital entro l’anno e print entro il secondo semestre del 2020

Un nome tra i più noti del giornalismo di moda e costume entra a far parte di Hearst Italia, legando una consolidata professionalità e una significativa esperienza sia al lancio nazionale di una celebre testata del Gruppo, Harper’s Bazaar, sia ad Esquire. Si tratta di Alan Prada, che ritorna ai suoi primi passi nell’editoria, cominciati nel 2005 a Elle Italia e sviluppatasi poi presso Condé Nast. Decine di iniziative nel campo del fashion e dell’arte portano la sua firma. Per lui è previsto un doppio incarico: Editor-in-Chief del progetto di Harper’s Bazaar Italia e Creative Director di Esquire Italia, bimestrale diretto da Timothy Small. Il lancio di Harper’s Bazaar avverrà, come già annunciato, con un percorso digital first, come già nel 2017 per Esquire: partenza online negli ultimi mesi dell’anno e, una volta consolidata la presenza web e sui social media, versione print entro il secondo semestre 2020.

Fashion magazine

Harper’s Bazaar, fondato addirittura nel 1867 negli USA e acquistato da Hearst nel 1912, è il primo fashion magazine americano, una rivista sofisticata ed elegante che si è sempre imposta per l’altissima qualità e l’autorevolezza nel saper individuare e raccontare “what’s new” e “what’s next”. Diverse le collaborazioni di prestigio negli anni, Helmut Newton, Diane Arbus, Richard Avedon, Patrick Demarchelier, Man Ray e Oliviero Toscani, per citare alcuni dei tanti artisti che hanno scelto le sue pagine per cambiare la storia del costume. È distribuito in 44 Paesi. Giacomo Moletto, CEO Hearst Italia e Western Europe: “Alan Prada è sicuramente la persona più adatta ad accompagnare Harper’s Bazaar in Italia, la sua esperienza internazionale, la sua conoscenza del mondo della moda e il suo gusto personale nell’individuare stile e tendenze sono ineccepibili”.

Chi è Alan Prada

Alan Prada, dopo la laurea e il Master in Storia dell’Arte all’Università di Ginevra, con una parentesi a Firenze, inizia il suo percorso giornalistico in Elle Italia nel 2005. Nel 2007 Franca Sozzani lo chiama in Condé Nast per entrare a far parte della squadra de L’Uomo Vogue come Fashion Features Editor: la sua esperienza si sviluppa non solo su progetti puramente editoriali, ma anche sul branding strategico, comunicazione, branded content e sviluppo di nuove idee e contenuti di engage per clienti e key audience. Nel 2014 diventa Deputy Editor-in-Chief a L’Uomo Vogue e dal 2017 assume anche l’incarico di Deputy Editor-in-Chief a Vogue Italia.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 17/06/2020


L'estate di Huawei: al via “Insieme, con un semplice tocco”

Parte “Insieme, con un semplice tocco”, la campagna multicanale di Huawei, dedicata ai mesi estivi. La creatività è stata realizzata da Havas Group, che ha da poco vinto una gara Emea, mentre tutta la parte di pianificazione media è a cura di WaveMaker. Havas Milan ha eseguito gli adattamenti per il nostro Paese. Al centro della comunicazione l’ecosistema Huawei e tutti i suoi prodotti e servizi, che dal 15 giugno al 31 agosto regaleranno vantaggi imperdibili a tutti coloro che sceglieranno la tecnologia all’avanguardia del colosso cinese. Pianificazione Sei settimane di campagna tv, 3 settimane di out of home nelle più grandi città italiane a partire da metà giugno, e due settimane di radio in partenza alla fine di luglio. Oltre a essere pianificata sulle maggiori emittenti tv nazionali, la campagna sarà sostenuta con una video strategy sulle testate online e sui canali social di Huawei Italia, insieme ad una selezione di influencer e celebrity come Mariano Di Vaio, Giulia De Lellis, Andrea Damante, Beatrice Valli e Marco Fantini, che ne racconteranno le promozioni e le offerte. Prodotti e promozioni Protagonisti dell’iniziativa i più recenti dispositivi dotati dei Huawei Mobile Services, tra cui Huawei P40, P40 Pro, P40 Pro +, P40 lite, Y Series. Tutti coloro che li acquisteranno riceveranno in omaggio Huawei Freebuds 3i e Huawei mini speaker, oltre a 50GB da utilizzare su Huawei Cloud, 6 mesi di Huawei Music, 3 mesi di Huawei Video in omaggio e fino a 10 film on demand. Ma non finisce qui. Gli utenti potranno, infatti, ricevere bonus esclusivi da parte dei partner Huawei, semplicemente accedendo all’app Member Center, disponibile gratuitamente su Huawei AppGallery e pre-installata sui device più recenti, e scaricando tutte le applicazioni che partecipano all’iniziativa. Il commento “Insieme, con un semplice tocco, conferma ancora una volta l’impegno di Huawei nell’offrire ai consumatori un'esperienza intelligente e connessa, senza soluzione di continuità tra i diversi device. La strategia 1+8+N dell’azienda vede al centro lo smartphone che, insieme ad altri dispositivi e accessori e IoT, dà vita ad un ecosistema di prodotti e servizi, ricco e omnicomprensivo di tutti quei prodotti tecnologici ormai diventati indispensabili nella vita di tutti i giorni”, afferma Isabella Lazzini, Retail and Marketing Director Huawei CBG Italia.

LEGGI

Correlati

img
poltrone

Autore: Redazione - 22/06/2020


Cristina Mollis entra nel Consiglio di Amministrazione di Triboo

Triboo S.p.A. comunica che il Consiglio di Amministrazione, acquisite le valutazioni del Comitato per la Remunerazione e le Nomine e con l’approvazione del Collegio Sindacale, ha nominato per cooptazione Cristina Mollis quale consigliere, in sostituzione del dott. Enrico Petocchi, dimessosi in data 26 maggio 2020 con decorrenza a partire dal 31 maggio 2020. Ex Vice Presidente di Value Team per quasi un decennio, si è occupata di analisi e valutazione di business, strategie digitali e di e-commerce con l’obiettivo di ridisegnare nuovi modelli di business per industrie appartenenti ai settori più svariati, tra i quali fashion, retail, finance e telecommunication. Successivamente fonda NuvO’, Intanto, si informa che – in conformità all’art. IA.2.6.7 delle Istruzioni al Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. – la neoeletta, Cristina Mollis, non possiede azioni di Triboo S.p.A. Giulio Corno   Nomine, delibere e azioni proprie Il Consiglio di Amministrazione ha provveduto a nominare Vincenzo Polidoro quale membro del Comitato Nomine e Remunerazione e del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate. Inoltre, il consigliere Ramona Corti è stata eletta Presidente del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato di sottoporre all’Assemblea degli azionisti la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, conferendo al Presidente Riccardo Monti i poteri per convocare l’Assemblea degli azionisti, definendo data, ora e luogo. La relazione degli amministratori su tale proposta sarà diffusa nei tempi e con le modalità previste dalla normativa applicabile. La richiesta di autorizzazione all’acquisto e/o all’alienazione di azioni proprie, oggetto della presente proposta formulata dal Consiglio di Amministrazione della Società, è finalizzata a consentire alla Società di acquistare e disporre delle azioni ordinarie, nel puntuale rispetto della normativa comunitaria e nazionale vigente e delle prassi di mercato ammesse tempo per tempo vigenti.

LEGGI
img
poltrone

Autore: Redazione - 01/06/2020


Ogury nomina Antoine Barbier Senior Vice President Product

Ogury, società creatrice della prima soluzione di advertising alimentata dalla scelta dell’utente, annuncia oggi la nomina di Antoine Barbier a Senior Vice President Product. Barbier sarà responsabile dello sviluppo del prodotto Ogury a livello mondiale, guidandone team. “L’ingresso di Antoine porterà valore aggiunto all’azienda e ai grandi progetti che abbiamo per questo 2020” ha dichiarato Cedric Carbone, CTO di Ogury. “L'esperienza di Antoine nel settore del mobile video advertising e nello sviluppare soluzioni altamente innovative giocheranno un ruolo strategico nel progetto di espansione di Ogury Advertising Engine. Oggi più che mai, l’innovazione è fondamentale per risolvere alcune delle sfide più complesse del settore adtech. Una su tutte, assicurare alle aziende campagne efficaci proteggendo la privacy e i dati degli utenti”. Ritorno a casa Francese di nascita, Barbier inizia la propria carriera in una startup di mobile advertising. Nel 2009 il trasferimento a San Francisco dove approfondisce e perfeziona le competenze in campo adtech: prima nel dipartimento Product and Business Development di Rhythm NewMedia, network di mobile video advertising, poi in TubeMogul dove guida l’espansione e lo sviluppo dei prodotti mobile su scala globale. Più recentemente, Barbier ha assunto la carica di Direttore del Product Management di Adobe, a capo di un team responsabile di tutti i formati advertising per tutti i device e degli insights di Adobe Advertising Cloud DSP. Il ruolo in Ogury lo riporterà in Francia, forte di oltre 10 anni di esperienza acquisita nelle maggiori tech company. Continuità “Sono entusiasta di entrare a far parte di Ogury e di potermi dedicare al digital advertising, settore con un potenziale straordinario ma non del tutto esplorato. Il mobile è la chiave per comprendere il comportamento del consumatore, permettendo agli inserzionisti di capire come essi interagiscono con un brand”, ha dichiarato Antoine Barbier, Senior Vice President Product di Ogury. “Il mio compito sarà continuare a progettare prodotti conformi a un nuovo ecosistema adtech, affidabile e apprezzato ugualmente da brand, editori e utenti. Sono certo che con questo approccio, guidato dalla scelta del consumatore, noi di Ogury apriremo la strada a un nuovo modo di fare digital advertising”.

LEGGI
img
poltrone

Autore: V Parazzoli - 18/05/2020


WPP Italia: Simona Maggini nuova Country Manager; Massimo Beduschi diventa Chairman. «Squadra compatta, focalizzata sull’approccio consulenziale»

Wpp ha annunciato venerdì la nomina di Simona Maggini come Country Manager del Gruppo per l’Italia, succedendo a Massimo Costa che ha deciso di dimettersi dal ruolo. Contestualmente, Massimo Beduschi viene promosso Presidente. Si è risolta quindi velocemente la pratica di “successione” ai vertici del Gruppo dopo appunto le voci che avevano iniziato a circolare sulla scelta di Costa di uscire e che sono state anticipate da DailyMedia. Massimo Beduschi   Le persone Simona Maggini, che manterrà il suo attuale ruolo di CEO di VMLY&R in Italia, è entrata a far parte di Y&R nel 2003. Ha ricoperto diversi ruoli di senior management e leadership tra cui quello di General Manager di Y&R e VML Italy, prima di essere promossa CEO nel 2015. Simona ha collaborato con molti clienti locali e internazionali di diversi settori, dalle telecomunicazioni al banking, all’industria alimentare e automobilistica. Ha anche svolto un ruolo di primo piano nello sviluppo di VMLY&R in Italia come agenzia di brand experience completamente integrata, che combina creatività eccezionale con competenza nel marketing digitale. Beduschi era già Chief Operating Officer del Gruppo dal 2016. Continuerà a mantenere anche il ruolo di Chairman e CEO di GroupM Italia. Durante i suoi oltre 20 anni di carriera all’interno del Gruppo WPP, ha ricoperto posizioni di rilievo tra cui Chief Financial Officer di Mindshare Italy, CFO di GroupM Italy, Executive Chairman di Mindshare Italy e COO di GroupM Italy. Costa ha ricoperto vari ruoli senior nei suoi 25 anni con l’azienda. Prima della sua nomina nel 2011 come Country Manager, è stato Presidente e CEO del gruppo Y&R in Italia e tra il 2005 e il 2010 Presidente e CEO di Y&R EMEA. I ruoli precedenti includevano quello di Vice-President di Y&R EMEA e Client Leader EMEA del cliente Colgate Palmolive. Mark Read, CEO di WPP, ha dichiarato: “Massimo Costa ha dato un contributo molto significativo a WPP durante la sua lunga carriera. Più recentemente, ha svolto un ruolo centrale nella crescita di WPP in Italia, che è oggi nettamente leader di mercato. Vorrei ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per WPP nel corso di questi anni. Simona è una leader altamente qualificata ed esperta con una storia basata su risultati per i clienti in differenti industry. Ha una profonda conoscenza del potere della creatività e della tecnologia per costruire brand e soddisfare le esigenze del marketing moderno. Beduschi è parte importante del nostro team di leadership in Italia da molti anni, sia attraverso i suoi ruoli in GroupM che come Chief Operating Officer di WPP in Italia, e la sua promozione è assolutamente meritata. Sono lieto di avere un team così forte alla guida di questo importantissimo mercato per WPP”. Team compatto «Questa è la dimostrazione che il Gruppo c’è ed è una squadra forte – aggiunge Simona Maggini a DailyMedia -, con i suoi leader e in totale continuità. In questo periodo particolarmente delicato, WPP Italia si dimostra più che mai collettiva e inclusiva. Ogni sigla del Gruppo, iniziando da GroupM e Kantar con tutta la loro potenza di fuoco nel “leggere” data e sentiment dei consumatori, è impegnata nel fornire analisi, insight e punti di vista alle aziende per supportare le loro scelte. Garantiamo una business continuity e l’operatività di tutte le sigle viaggia a pieno regime. Più che mai in questa fase conta avere un approccio consulenziale, un contributo a “leggere” il mercato che permetta alle aziende, anche alla nostra, di dare un segnale di ripresa, soprattutto nel pieno rispetto e ascolto delle persone».

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy