ABBONATI

Viacom Italia - MTV presentano i nuovi dati sul rapporto tra i millennials e le istituzioni

Autore: Redazione


Nell’ambito dell’Osservatorio nato 5 anni fa, le nuove evidenze su cosa pensano i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 34 anni della politica in vista delle imminenti elezioni di marzo

Così come avvenuto in occasione delle elezioni politiche del 2013, anche in vista della imminente tornata elettorale, Viacom International Media Networks Italia, azienda guidata dall’a.d. Andrea Castellari, con il brand MTV, ha condotto la ricerca “Giovani e Politica” intervistando, in questa prima fase, 1.027 ragazzi di età compresa tra i 18 e i 34 anni, un campione rappresentativo di una buona parte della popolazione italiana: ben 13,2 milioni di persone pari al 22%. Seguirà una seconda fase della ricerca post elezioni. Leggera apertura I ragazzi stanno mostrando una piccola apertura nei confronti della politica, chiedendole ascolto e una comunicazione più efficace e comprensibile. Seppur immersi in un contesto percepito come difficile e penalizzante, i giovani cercano di mantenere un atteggiamento positivo (78%) per provare a contare qualcosa ed uscire dalla trappola della generazione invisibile. Mamma (75%), papà (63%), migliore amico/a (51%) sono “i nuovi eroi” ai quali i giovani si affidano per costruire il loro futuro. Sono loro i modelli della generazione presa in esame dalla ricerca, persone che nonostante le difficoltà hanno mostrato un’impareggiabile resilienza. I termini negativi Rispetto a 5 anni fa, migliorano significativamente i valori percentuali dei termini negativi che vengono associati alla politica italiana come incompetenza (76%, -22% rispetto al 2012), raccomandazione (69%, -21% rispetto al 2012), vecchia (66%, -22% rispetto al 2012). Viene quindi riconosciuta in positivo la capacità di rinnovamento e di svecchiamento. Tuttavia i temi chiave dell’onestà (4%), della trasparenza (2%) e della meritocrazia (2%) rimangono i punti deboli che la rendono confusa (44%) e stagnante (57%). La classe politica La ricerca denota anche come la loro apertura si scontri con una classe politica che viene ritenuta distante (52%), capace di relazionarsi ai più giovani solo in occasione delle elezioni. Per quasi 1/3 degli intervistati, infatti, la priorità della politica è quella di mantenere lo status quo, senza essere in grado di proporre una visione di lungo periodo (37%). Dalle analisi della ricerca di Viacom Italia-MTV, emerge anche come i giovani tentino di instaurare un dialogo, trovare un canale comunicativo bidirezionale con la politica, ma il 62% degli intervistati afferma di non riuscire a orientarsi a causa della troppa confusione che annoda partiti, programmi e movimenti, forse anche a causa di una componente di aggressività e violenza riscontrata del 42% del campione. I ragazzi dimostrano una propensione al voto elevata (80%), almeno in termini di dichiarazione, e sembrano credere di più nel diritto/dovere del voto. L’agenda politica In primis c’è il tema della condizione giovanile strettamente legata alla disoccupazione e, a seguire, la crisi economica, l’immigrazione, i costi della politica e il tema della sicurezza/terrorismo. Scorrendo la lista troviamo anche ambiente, riforma della scuola /università, diritti civili e temi morali. Fanalino di coda, la politica estera nonostante 7 intervistati su 10 si dicano preoccupati per la situazione politica internazionale e 6 su 10 sostengano che, per vivere meglio, dovrebbero trasferirsi all’estero. Il politico ideale Delineando un profilo del politico ideale le caratteristiche di onestà (69%), chiarezza e affidabilità (entrambe al 62%) seguite da concretezza (48%) e spinta innovativa (43%) sono in cima alla lista delle peculiarità richieste. La passione politica (35%) l’autenticità (33%) e l’età (29%) hanno valori ben più bassi, dati che stridono con l’andamento della recente campagna elettorale. Uscire dall’invisibilità “Abbiamo un rapporto storico con le giovani generazioni - commenta Castellari -, anni fa abbiamo attivato con loro un canale di comunicazione che pian piano è cresciuto permettendo uno scambio continuo capace di alimentare una relazione onesta e diretta. Queste ricerche ci aiutano a capire il loro approccio alla vita, in questo caso, a quella politica. Dalla ricerca emerge sostanzialmente un dato che la politica dovrebbe cogliere: i ragazzi stanno timidamente provando ad aprire un dialogo con il mondo politico, per uscire dall’invisibilità in cui si sentono immersi e chiedono anzitutto di essere ascoltati. Vogliono partecipare alla costruzione del loro futuro andando a votare. Sta alla politica cogliere questa grande opportunità e attivare una conversazione efficace, scevra di giudizi e orientata alla reale comprensione dei loro bisogni”.

Tag:

Tv

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 11/08/2022


Lega Serie B e Adplay insieme per una nuova piattaforma multimediale

Un ulteriore passo per diffondere la Serie BKT nel mondo e stare ancora più vicino ai propri tifosi. È questo il significato dell’accordo fra AdPlay Media Holding, realtà composta da società specializzate in digital transformation per il business media, e la Lega Nazionale Professionisti Serie B che si traduce in una nuova piattaforma tecnologica in grado di distribuire gli highlight del campionato cadetto. In questo modo i tifosi avranno un ulteriore strumento, gratuito e disponibile sul proprio sito preferito, per seguire il ‘Campionato degli Italiani’ che, da alcuni anni, si distingue per la molteplicità delle offerte e dei canali di distribuzione in grado di soddisfare le diverse esigenze degli appassionati. "La Lega Serie B - sottolinea il presidente Mauro Balata - è sempre più impegnata ad ampliare i propri canali di diffusione per stare vicina ai propri tifosi utilizzando tutti gli strumenti che la tecnologia mette oggi a disposizione. Lo fa con partner di assoluto livello, come nel caso di AdPlay, a dimostrazione dell’importanza di un campionato che per credibilità, contendibilità e valore delle squadre si è affermato a livello internazionale come conferma la distribuzione in 40 Paesi in tutto il mondo". La nuova piattaforma multimediale di Lega Serie B verrà distribuita tramite il Video Player proprietario sviluppato dalla stessa AdPlay, sia mediante app per CTV, sia all’interno di una sezione dedicata del sito highlights.legab.it che sarà implementata e gestita sempre dalla società incaricata del progetto. Nei termini dell’accordo biennale, per le stagioni sportive 2022/2023 e 2023/2024, vi sono inoltre la gestione e diffusione degli highlight tramite i principali canali social di Lega B - tra cui YouTube, TikTok e altri -, da parte della media holding milanese. Gli highlights saranno disponibili per la visione a partire da 3 ore dopo il termine delle singole gare - o dopo le ore 23.30 per le partite il cui inizio è fissato dopo le ore 15.00 - e per gli otto giorni a seguire. Grazie alla tecnologia AdPlay, e in particolare al suo Video Player, per ogni contenuto pubblicato la Lega Serie B si avvarrà inoltre di nuove possibilità di tracciamento e misurazione dati, quali il numero di utenti unici lordi e netti per ogni video visualizzato, la provenienza geografica e altre informazioni che consentiranno di analizzare in modo censuario e programmatico l’Audience, nel rispetto della privacy degli utenti finali. Il Video Player consentirà allo stesso tempo agli utenti di consultare l’intero palinsesto di contenuti, potendo sia riprodurre solo uno degli highlight di loro gradimento, sia godersi l’intera programmazione in modo sequenziale, per un’esperienza di fruizione interattiva e coinvolgente.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 09/08/2022


Barilla: al via la nuova campagna “The Promise” con Roger Federer

A tre settimane dell’inizio dello storico torneo di tennis US Open, Barilla lancia “The Promise”, il nuovo film realizzato dall’agenzia creativa Boomerang (parte del gruppo Publicis) con protagonista l’ambassador del brand, Roger Federer. È la storia di Zizou, un giovane tennista che, grazie a Barilla, esaudisce il sogno di una vita, incontrando il suo eroe, in un match indimenticabile. Tutto ha avuto inizio durante gli US Open del 2017 quando, in occasione della conferenza stampa, il piccolo Izyan Ahmad, anche noto ai suoi fan come Zizou sfidò Federer, chiedendogli di continuare a giocare fino a quando non sarebbe stato grande abbastanza da poter fare un match contro di lui. Una sfida che il grande tennista non poteva rifiutare: Federer ha dato la sua parola a Zizou ed il video è diventato virale su YouTube. Cinque anni dopo, Barilla ha fatto sì che la promessa di Federer venisse mantenuta, regalando al giovane tennista "il giorno più bello della sua vita". Un effetto sorpresa assicurato: Zizou era convinto di recarsi a Zurigo per allenarsi, senza immaginare che avrebbe incontrato di lì a poco il suo eroe su un campo da tennis. Non è stato facile far viaggiare Zizou dagli Stati Uniti a Zurigo senza fargli sospettare di ciò che lo attendeva ed è stato solo grazie alla complicità della famiglia e del suo allenatore se il sogno si è trasformato in realtà. Un giorno speciale in cui, grazie a Barilla, Federer e Zizou hanno avuto l’occasione di conoscersi meglio sfidandosi in un match e chiacchierando per ore, di fronte ad un meritato piatto di pasta, delle loro ambizioni e della loro passione per il tennis. Zizou è attualmente il giocatore numero uno negli Stati Uniti nella categoria under 12, sia in singolo sia in doppio. Si allena alla John McEnroe Tennis Academy (JMTA) di Randall's Island a New York e fa parte del programma nazionale di formazione giocatori della United States Tennis Association (USTA). Il video integrale del film è disponibile su YouTube e i teaser saranno pubblicati a partire da questa settimana sui social media ufficiali Barilla nei mercati europei e negli Stati Uniti.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy