ABBONATI

Sky: Andrea Zappia nuovo Chief Executive Continental Europe; sceglierà il Ceo in Italia

Autore: Redazione


La promozione di Andrea Zappia ai vertici europei della pay tv avviene con effetto immediato e interesserà tutti i mercati al di fuori di UK&ROI

Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia, promosso ai vertici europei della pay tv acquisita recentemente da Comcast. È stato, infatti, nominato Chief Executive Continental Europe con effetto immediato. Lo ha annunciato Jeremy Darroch, Ceo di Sky, al quale Zappia continuerà a riportare direttamente. “Sky annuncia oggi un importante cambiamento organizzativo, che nasce dall’esigenza di massimizzare le opportunità di crescita dei paesi dell’Europa continentale dove Sky opera e con l’obiettivo di sfruttare al meglio le potenzialità dei diversi mercati” si legge nella nota diffusa nella giornata di ieri. Darroch ha spiegato che Zappia, nel suo nuovo incarico, avrà il controllo su tutti i mercati al di fuori di UK&ROI (Regno Unito e Irlanda, ndr), pertanto aggiungerà la Germania, l’Austria e la Svizzera al suo attuale perimetro di responsabilità. Conseguentemente, Carsten Schmidt manterrà il suo ruolo di Ceo per Germania, Austria e Svizzera, riportando direttamente a Zappia. Sarà lo stesso Zappia a occuparsi della nomina del nuovo Ceo di Sky Italia, cioè del suo successore nel nostro Paese. Secondo indiscrezioni, riportate anche da Il Sole 24 Ore, la scelta potrebbe ricadere su Marzio Perrelli, da questo mese Executive Vice President di Sky Sport.

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 20/01/2020


GSC, il sostegno contro i fallimenti

Claire ha un appuntamento. E sembra felice. Ottimista, con una discreta fiducia nel suo futuro. Ha dei progetti. Sfortunatamente, si tratta di un incontro inaspettato, quello che decreta il fallimento della sua azienda. Claire vive la stessa situazione di 50.000 imprenditori ogni anno. Senza una rete di sicurezza, è sola. Claire sta pensando ai suoi dipendenti, ai suoi clienti. Cosa dirà ai suoi figli, ai suoi amici? È possibile controllare questo rischio? Per 40 anni l'associazione GSC ha supportato gli imprenditori in caso di perdita di attività. Mentre ogni anno più di 50.000 dirigenti aziendali affrontano liquidazioni o revoche senza protezione, l'associazione GSC organizza l'incontro di fallimento con un imprenditore.

LEGGI

Correlati

img
poltrone

Autore: Redazione - 21/01/2020


Massimo Martellini è il nuovo Presidente eletto dal Consiglio d’Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione di Audimovie, società con funzione di rilevazione e diffusione dei dati sulle presenze nelle sale cinematografiche e sul profilo socio-demografico degli spettatori, ha nominato Massimo Martellini nuovo Presidente a far data dal 16 gennaio 2020. Martellini, già Presidente di Fcp - Federazione Concessionarie di Pubblicità e con una pluriennale esperienza ai vertici di primarie aziende editoriali e pubblicitarie, subentra a Gian Nicola Vessia, recentemente e improvvisamente scomparso. Durante il CdA di nomina è stato rivolto un sincero omaggio alla memoria di Vessia da parte di tutti i componenti di Audimovie. «Per me è un grande onore raccogliere l’eredità di Gian Nicola Vessia, di cui proseguiremo il lavoro nel solco che ha tracciato» commenta Martellini. In questo inizio di nuovo anno l’associazione e la nuova presidenza sono già al lavoro, insieme a tutti i soci, per definire i nuovi progetti di consolidamento e sviluppo della mission societaria, a beneficio di un settore di importante rilevanza nazionale come quello cinematografico: «Al centro della nostra attività - conclude Martellini - c’è la valorizzazione delle ottime audience del mezzo».

LEGGI
img
poltrone

Autore: V Parazzoli - 08/01/2020


Luca de Meo lascia la presidenza di Seat: per ora resta nel Gruppo Volkswagen, ma il suo futuro può essere targato Renault

Seat ha reso noto ieri che Luca de Meo ha lasciato, su sua richiesta e di comune accordo con il Gruppo Volkswagen, la Presidenza del brand automobilistico. de Meo continuerà a far parte del Gruppo fino a nuovo avviso.  Il Vicepresidente del Finance Seat, Carsten Isensee, aggiungerà alle sue funzioni, per il momento, anche la Presidenza del brand.  Questi cambiamenti nel Comitato Esecutivo di Seat sono effettivi a partire da ieri. Non ci sono ancora notizie ufficiali circa il futuro di de Meo, ma nel mese di dicembre era circolata la notizia che sarebbe stato il prossimo A.D. di Renault, L’ex pupillo di Sergio Marchionne potrebbe prendere il posto di Thierry Bolloré, che ha dovuto lasciare l’11 ottobre scorso l’incarico di CEO del Gruppo francese. A favore della candidatura del manager italiano, da dieci anni nel Gruppo tedesco e da novembre 2015 presidente di Seat, si è espresso - secondo la stampa francese - il consiglio d’amministrazione di Renault stessa. Per un effettivo trasferimento del cinquantaduenne milanese a Parigi restano però ancora alcuni ostacoli: secondo quanto ha scritto Le Parisien, il top manager sarebbe infatti vincolato ad una clausola di non concorrenza con Volkswagen Group. Per la stampa catalana invece la Casa francese avrebbe già presentato a de Meo una vera e propria offerta d'assunzione, con dettagli anche sulle future responsabilità all’interno dell'Alleanza con Nissan e Mitsubishi.

LEGGI
img
poltrone

Autore: Redazione - 08/01/2020


Lorenzo Crespi è il nuovo Chief Creative Officer di Wunderman Thompson Italia

Cambio al vertice di Wunderman Thompson Italia: Lorenzo Crespi è stato nominato Chief Creative Officer e subentra a Sergio Rodriguez alla guida del reparto creativo dell’agenzia del Gruppo WPP. Crespi ha iniziato la sua carriera nel 2002 in DDB e ha poi assunto crescenti responsabilità in DLV BBDO. Successivamente è stato Vicedirettore Creativo di Armando Testa, Direttore Creativo di Havas e Direttore Creativo Esecutivo di Leo Burnett. Crespi negli anni ha lavorato su progetti nazionali e internazionali per aziende e brand di diversi mercati, tra i quali Audi, Bayer, BMW, Citroen, Costa Crociere, FCA, Ferrarelle, Ferrero, Gruppo Mediobanca, Invicta, McDonald’s, Mondeleze, Reckitt Benckiser, Sperlari e TIM. La qualità del suo lavoro creativo è stata premiata nei principali festival italiani e internazionali tra cui ADCI, Cannes, Epica, New York Festival, Eurobest e ADCE. I commenti “Sono entusiasta della possibilità di sposare un progetto stimolante e all’avanguardia come quello che mi è stato proposto da Giuseppe Stigliano – ha dichiarato Crespi - “Credo fermamente nel potere della creatività e sono ansioso di vedere i risultati che riusciremo a ottenere arricchendola con le competenze che caratterizzano l’agenzia in materia di tecnologia, dati, CRM, e-commerce e service design”. “Un ringraziamento sentito anche a Sergio Rodriguez, che mi lascia la guida di un team di grandi professionisti” ha concluso. Giuseppe Stigliano, CEO di WT, ha commentato: “Lorenzo rappresenta un innesto fondamentale nel percorso intrapreso dall’agenzia. La sua esperienza, la sua visione e il suo talento saranno fondamentali per accelerare la nostra evoluzione. Siamo fermamente convinti che grazie alle diverse competenze del nostro team potremo porre la creatività tanto al servizio della comunicazione dei nostri clienti, attuali e futuri, quanto al centro del loro business”. Oltre 200 talenti Stigliano e Crespi, rispettivamente 38 e 42 anni, guideranno un team di oltre 200 talenti dislocati negli uffici di Milano e Roma. Sergio Rodriguez assume, per WPP, l’incarico di Global Executive Creative Director di Campari. Nel suo nuovo ruolo coordinerà le diverse sigle della holding che lavorano per Campari Group, facendo leva sulla straordinaria esperienza maturata in questi anni sui principali brand del gigante italiano degli “spirits”.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy