ABBONATI

Discovery acquisisce Scripps; è possibile il passaggio della raccolta per Food Network a Discovery Media

Autore: S Antonini


Formalizzata l’acquisizione. L’advertising legato all’unico canale oggi presente in Italia è attualmente curato da Viacom e dovrebbe, quindi, entrare nel portafoglio della concessionaria del gruppo, guidata da Giuliano Cipriani

Come previsto, è stata formalizzata ieri l’acquisizione di Scripps Networks Interactive da parte di Discovery, operazione che dà vita a un gruppo leader a livello globale nella produzione di contenuti di real life entertainment. Con questa operazione, a Discovery fanno capo cinque tra i principali brand televisivi a target femminile, in grado di servire il 20% delle donne che guardano la tv in prima serata negli Usa. Tra i marchi acquisiti figurano Cooking Channel, Food Network, Travel Channel, Hgtv, TVN e UkTv in joint venture con BBC. In portafoglio c’è anche Fine Living, canale che è stato lanciato in Italia nel 2014 sul digitale terrestre, e chiuso lo scorso ottobre per far posto a Spike di Viacom Italia. Viacom è, tra l’altro, la concessionaria di pubblicità di Food Network, che ha debuttato sempre sul digitale in chiaro lo scorso maggio, e che a logica dovrebbe passare alla concessionaria Discovery Media guidata da Giuliano Cipriani. Ma non ci sono ancora indicazioni certe in proposito. Discovery Italia, già forte sul target femminile con Real Time, sta intanto ragionando su come impiegare il canale 56 del dtt, attualmente occupato dal canale Focus, che dal prossimo maggio si libererà perché il brand passa in carico a Mediaset. Le ipotesi convergono su brand Discovery non ancora presenti in Italia, magari a target maschile e legati a passioni specifiche come, ad esempio, il canale Velocity.

L’operazione

Nel nuovo assetto, Scripps sarà ufficialmente nota con il nome Discovery, Inc. Il cambio del nome rappresenta una rinnovata strategia focalizzata sulle aree in cui Discovery si distingue attraverso i generi più amati dal pubblico, e un impegno a favore dei fan che desiderano esplorare il proprio mondo su ogni schermo, servizio e piattaforma. Il gruppo vanta una media di di 7 miliardi di video views mensili di short-form e mid-form. Si prevede che l’acquisizione porterà a una crescita graduale dell’utile per azione e del free cash flow nel primo anno dopo il closing, incluse importanti sinergie di costo. Si prevede inoltre che l’unione delle aziende creerà un forte modello economico con capacità di ripianamento rapido del debito e un percorso agevolato di crescita e di creazione di valore. Gli azionisti di Scripps riceveranno 90 dollari per azione costituiti da 65.82 dollari per azione in contanti e 1.0584 per azione convertite in azioni ordinarie Discovery Series classe C valutate in base al prezzo medio ponderato (soggetto a procedure di scelta e ripartizione proporzionale) in base ai termini stabiliti dall’accordo di fusione. Questo include un pagamento cash di 2.82 dollari per azione relativamente alla precedente decisione di Discovery di esercitare l’opzione di cash top up previsto dall’accordo di fusione. Per effetto dell’operazione, Kenneth W. Lowe, ex Chairman, President & Ceo di Scripps Networks Interactive, entrerà a far parte del Board of Directors di Discovery con effetto immediato.

Le dichiarazioni

“L’acquisizione di Scripps Networks International è una nuova grande tappa per il nostro gruppo” ha detto Marinella Soldi, Chief Strategy Officer Emea & Managing Director Southern Europe Discovery. “L’operazione con Scripps renderà il portfolio ancora più ricco e completo, consentendoci un ulteriore salto di qualità, grazie a contenuti proprietari molto appetibili - utilizzabili sulle piattaforme lineari e non, in svariati formati - e pienamente coerenti con il resto dell’offerta”. “Oggi è un altro momento storico per Discovery: diventiamo una media company ancora più distintiva, grazie a un portfolio che include i brand per tutta la famiglia più rilevanti al mondo - ha affermato David Zaslav, President & Chief Executive Officer Discovery -. La società fornirà agli inserzionisti e ai distributori nuove modalità per raggiungere su larga scala un pubblico altamente profilato e creerà nuovo valore e nuove opportunità di crescita per tutti gli stakeholder”.


Tag:

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 27/02/2024


GoGo Factory è stato scelto da Foletto Heritage per la gestione della strategia digital 2024

GoGo Factory, networked agency che si occupa di comunicazione digitale, ha acquisito un nuovo cliente: Foletto, azienda storica nel settore beverage a conduzione familiare. L’azienda trentina con sede in Val di Ledro, vicino al Lago di Garda, è giunta alla quinta generazione di farmacisti-speziali e ha da alcuni anni reclamato un posto di rilievo nella produzione italiana di liquori e alcolici di alta qualità. La nuova collaborazione vede GoGo Factory al timone della strategia digitale di Foletto per il 2024, in particolare sulla linea di fine spirits, con l’obiettivo di rafforzare la presenza online dell’azienda e di ampliare la sua portata a livello nazionale. “Dopo aver valutato attentamente molte proposte, abbiamo scelto di unirci a GoGo Factory perché fin dal primo momento hanno manifestato una condivisione completa dei nostri valori. Il progetto di sviluppo che ci hanno proposto si è dimostrato coerente, sostenibile e scalabile”, ha dichiarato Matteo Dal Bosco, Direttore Marketing & Commerciale di Foletto. L’approccio su misura di GoGo Factory combinerà una strategia di posizionamento e awareness sui social media, attraverso un gestione pianificata dei canali aziendali centrata sullo sviluppo di contenuti, oltre che ad attività di influencer marketing, social media advertising e un servizio di ufficio stampa dedicato. Lo storytelling sviluppa il concept di “Spirito Autentico”: nella società e nella cultura di oggi, in cui la distinzione tra cosa è reale e cosa è “fake” è sempre più labile, niente è più importante e ricercato dell’autenticità. 

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy