ABBONATI

Accordo esclusivo: Ceetrus Italy si affida alla divisione Supermall di Avip Italia per gli spazi all’interno dei centri commerciali

Autore: D Bologna


L’intesa rappresenta una novità di grande impatto per il mercato italiano e vede protagonisti la società attiva da oltre cinquant’anni sul mercato della comunicazione esterna e la struttura nata dalla denominazione assunta di recente anche nel nostro Paese da Gallerie Commerciali Italia, filiale italiana di Immochan, che gestisce le gallerie dei centri commerciali presente con 48 centri in tutta la penisola

Un accordo in esclusiva che rappresenta una novità di grande impatto per il mercato italiano: Ceetrus Italy ha affidato a Avip, mediante la sua divisione Supermall, la commercializzazione degli spazi pubblicitari all’interno della propria catena di centri commerciali. Nel quadro del riallineamento al brand internazionale, Ceetrus Italy è la nuova denominazione assunta proprio di recente anche nel nostro Paese da Gallerie Commerciali Italia, filiale italiana di Immochan, che gestisce, appunto, le gallerie dei centri commerciali, presente con 48 centri in tutta la penisola. Una ridenominazione che vuole essere il simbolo di una trasformazione messa in atto negli ultimi due anni, per connotare, nelle intenzioni del gruppo francese, l’evoluzione da società di puro real estate commerciale a incubatore di proposte immobiliari a 360 gradi. Un progetto molto ampio, perché la missione di Ceetrus è quella di costruire e sviluppare i legami sociali che animeranno la cosiddetta città del domani. E anche i centri commerciali giocano un ruolo significativo, soprattutto in chiave mediatica. L’intesa realizzata tra Ceetrus e Avip si inserisce, dunque, in un processo evolutivo che vede i centri commerciali della catena diventare sempre più luoghi di contatto e interazione, sostenibili, smart e piacevoli da vivere, spesso ad uso misto, comprendendo abitazioni, uffici e strutture ricettive, fino infrastrutture urbane, centri per il tempo libero, il divertimento, la cultura e la salute.

Una proposta di qualità

“L’accordo definito con Ceetrus e già operativo - spiega Monica Bossuto, direttore generale di Avip Italia - si basa sulla condivisione di un progetto connotato da valori e obiettivi comuni. L’attività di commercializzazione di spazi all’interno dei centri commerciali fa parte del nostro core business, in chiave nazionale e locale, sempre caratterizzata da servizi e prodotti di alta qualità”. Ed è proprio l’elemento qualitativo e altamente professionale messo a disposizione da Avip a fare da protagonista: da una parte, infatti, spicca l’alto profilo della proposta qualitativa che Ceetrus vuole assicurare attraverso lo spirito, il carattere e l’offerta dei propri centri commerciali, dall’altra si conferma l’elevata qualità espressa dal team commerciale di Avip, attento alle esigenze di ogni tipologia di cliente, alla creatività, alla grafica, alla rapidità di intervento delle squadre operative, ai consolidati rapporti di collaborazione con gli investitori; fattori decisivi, insieme a molti altri, che mettono in grado Avip di fornire un servizio completo per ogni tipologia di cliente, elaborando, in ogni occasione, la migliore strategia di comunicazione.

Valorizzare gli spazi

Dunque, Avip ha iniziato a sviluppare la sua consueta attività per valorizzare gli spazi interni dei centri commerciali Ceetrus. “Abbiamo messo a punto una strategia adeguata a questo nuovo e ambizioso impegno - continua Monica Bossuto -, attraverso l’elaborazione di una proposta che riesca ad assicurare il massimo ritorno all’investimento. A differenza di altri strumenti di comunicazione in ambito locale, intendiamo fornire uno spazio adeguatamente censito e misurato in modo permanente, che possa contribuire anche a far acquisire nuovi clienti e permettere un ricordo costante a quelli già fidelizzati. Per chi investe è sempre più importante confrontarsi con proposte commerciali precise, che assicurino una visibilità certa ed una qualità dei mezzi elevata. E questa prerogativa è tipica della nostra offerta, che anche nel caso di Ceetrus si sviluppa attraverso il posizionamento, appunto, preciso e costante all’interno dei centri commerciali dei nostri totem. Si tratta di un’opportunità esclusiva per il mercato italiano, che ci permette di sfruttare pienamente i nostri plus, grazie a una presenza impattante e spesso spettacolare all’interno del centro commerciale che rende il brand protagonista dell’esperienza d’acquisto del consumatore”.

L’importanza dell’ultimo miglio

Una possibilità, dunque, particolarmente preziosa per valorizzare l’investimento, attraverso strumenti che si prestano a ogni tipo di personalizzazione rispetto agli obiettivi della comunicazione, proprio in un momento in cui la predisposizione all’acquisto da parte del cliente è massima. In effetti, ottimizzare l’ultimo miglio, unendo una pianificazione efficace alla flessibilità nel rispondere a richieste sempre diverse, si rivela fattore chiave nella strategia di comunicazione in relazione ai centri commerciali e alla grande distribuzione organizzata, sempre più vissuta come una “piazza” di aggregazione e di condivisione, come nel caso di Ceetrus, caratteristiche fondamentali per la valorizzazione pubblicitaria che da anni si è sviluppata intorno a un settore di cui Avip è principale protagonista. Quindi - come ribadisce Monica Bossuto - il punto vendita fisico rimane un elemento centrale della shopping experience, sia nelle fasi di ricerca delle informazioni d’acquisto che nei momenti di finalizzazione dell’acquisto vero e proprio. E se i brand appaiono sempre più consapevoli nella considerazione del punto vendita come teatro di esperienza tra consumatore e prodotto, la sfida consiste nell’avvicinare, valorizzandoli, i progetti di visibilità dei marchi alle esigenze degli stessi centri commerciali proprio per interagire al meglio con i consumatori. Sotto questo aspetto - conclude Monica Bossuto -, il progetto di Ceetrus mi è piaciuto molto, davvero corrispondente alla nuova identità aziendale di urban player globale Lo trovo ricco di elementi un po’ differenti da quelli abituali; e il nostro intervento vuole essere del tutto proteso alla valorizzazione delle dinamiche comunicative interne agli spazi dei centri commerciali, nella convinzione che anche le attività di comunicazione e la creazione di adeguati spazi, di elevata qualità, proprio per comunicare con i cittadini e gli ospiti dei centri, può giocare un ruolo essenziale”.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 02/12/2022


Gruppo Siemens sceglie in forma diretta Mediaplus come sua principale agenzia media globale

Il Gruppo Siemens ha nominato Mediaplus come sua agenzia media globale principale con effetto immediato. L’incarico copre la strategia media, la pianificazione e l'acquisto di tutti i media tradizionali e digitali, ad eccezione della search. Uno dei punti focali del Gruppo Siemens, presente in 190 Paesi, è la consulenza strategica e la creazione di una campagna digitale innovativa. Il budget è stato assegnato senza gara. Il team di Mediaplus aveva già dimostrato la sua esperienza su base progettuale con la concezione e l'implementazione della campagna globale Xcelerator di Siemens. Nella nuova piattaforma di business aperta, è stato creato un portafoglio curato intorno alla trasformazione digitale dell'industria manifatturiera. In questo modo, Mediaplus ha avuto l'opportunità di mostrare le proprie competenze, dimostrando a entrambe le parti il successo della loro collaborazione. Il brief che ne è scaturito è di portata globale, inizialmente incentrato su Germania, Stati Uniti, Regno Unito e Svizzera. Oltre alla sede centrale di Siemens, Mediaplus fornirà consulenza ad altre divisioni del gruppo, tra cui Siemens Mobility, Siemens Digital Industries e Siemens Smart Infrastructure. I commenti L'agenzia ha convinto Siemens soprattutto per la sua consulenza strategica, la creatività dei media e la competenza digitale. Lynette Jackson, responsabile globale della comunicazione di Siemens, spiega: "Vogliamo lavorare in partnership con Mediaplus per beneficiare di un targeting intelligente dei gruppi target, dell'esperienza digitale e dei dati, ma anche per esplorare modi nuovi e innovativi per costruire la nostra reputazione e sostenere la crescita delle vendite". Arvid Boström, managing director di Mediaplus, aggiunge: "Siemens è stato ed è tuttora uno dei marchi più forti ed entusiasmanti del mercato internazionale. Siamo assolutamente felici di poter continuare ad accompagnare la trasformazione di questa azienda tradizionale con la nostra esperienza. Questo si baserà sulla progettazione di una comunicazione digitale globale in tempo reale, sulla creazione di una rete più stretta tra business, tecnologia e comunicazione e sul continuo sviluppo dei requisiti di comunicazione in modo sempre agile. Ora che abbiamo dimostrato con successo le nostre capacità con Siemens Xcelerator, vogliamo creare dei capolavori nelle prossime campagne".

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 30/11/2022


Lines si schiera contro la violenza sulle donne con lo spot tv di Armando Testa, online e su Spotify

Anche quest’anno, sulla scia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, Lines, in qualità di partner di WeWorld, prende posizione contro ogni forma di discriminazione e violenza di genere riportando on air una campagna, firmata da Armando Testa, che non passa di certo inosservata. Dal sexual harrassment, al catcalling, per finire con la violenza domestica, attraverso la voce di un’ambasciatrice eccezionale - Emma Marrone - il video vuole sensibilizzare il pubblico sulle forme che la violenza di genere può assumere andando a combattere quei pregiudizi che alimentano il modo in cui la società vede le donne, le giudica e di conseguenza le fa sentire. Il messaggio è importante: “Se una donna è gentile con un uomo, non significa che stia cercando le sue avances. Se si veste in modo più sexy non è colpevole di essersi andata a cercare molestie, verbali o fisiche. Se è innamorata non diventa proprietà del partner, l’amore è libertà, non possesso. Basta pregiudizi, basta violenza sulle donne. Cambiamo gli schemi. Rompiamo il silenzio”. Questa campagna rappresenta perfettamente il purpose di Lines: impegnarsi per un mondo in cui ogni donna possa essere sé stessa, libera da ogni condizionamento, combattendo gli stereotipi, i pregiudizi e la discriminazione di genere. La pianificazione della campagna TV con testimonial Emma Marrone è affidata a Media Italia. L’impegno del brand Lines ha anche lanciato una nuova campagna su Spotify con annunci audio adv incentrati sulla condivisione di strumenti e risorse utili alle donne a rischio di violenza. In Italia il 1522 è il numero di pubblica utilità per il sostegno alle donne vittime di violenze e stalking. Per molte donne che subiscono e/o sono a rischio di violenza, questo servizio di assistenza fornisce un'importante rete di supporto e spesso rappresenta l'unica via d'uscita. Ecco perché Fater ha scelto di cogliere l’opportunità di collaborare con Spotify per raggiungere quante più donne possibili grazie anche alla potenza dell’audio. Con testimonianze condivise da WeWorld, la campagna, “Unseen Stories”, mette in luce le storie vere di quattro donne italiane vittime di abusi e che si sono sentite isolate, impotenti e spaventate. L’adv si chiude con l'invito a chiedere aiuto, chiamando il 1522 oppure recandosi presso gli Spazi Donna WeWorld distribuiti su tutto il territorio nazionale. WeWorld infatti è presente nelle principali città italiane, con operatori che accolgono le donne in situazioni di fragilità, accompagnandole attraverso progetti di empowerment e percorsi di sviluppo della consapevolezza di sé e delle risorse personali. Tra questi ci sono anche lo Spazio Donna di Bologna e quello di Pescara inaugurati rispettivamente nel 2021 e a novembre 2022, aperti entrambi con il sostegno concreto di Lines. Il commento “Noi di Lines siamo da sempre in prima linea per contribuire a creare un mondo libero da stereotipi e discriminazione di genere, in cui ogni donna possa essere se stessa. Insieme a WeWorld vogliamo utilizzare tutti i canali possibili per parlare con le donne ed essere concretamente al loro fianco, per combattere la violenza che in Italia conta ancora purtroppo troppi casi. Per questo motivo sosteniamo gli Spazi Donna presenti sul territorio, dialoghiamo con i giovani all’interno delle Scuole attraverso il programma DomandeScomode@School e sollecitiamo l’attenzione sulla tematica attraverso le nostre campagne media in tv, online, ora anche su Spotify, con l'obiettivo di arrivare al maggior numero possibile di persone”. dichiara Ione Volpe, FemCare & AdultCare Marketing Director di Fater. Credits Direttori Creativi Esecutivi: Georgia Ferraro, Nicola Cellemme Team Creativo: Chiara Panattoni, Carlotta Gilardi Cdp Think Cattleya Regia: Francesco Calabrese  

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy