ABBONATI

Blogmeter integra i suoi strumenti in un’unica soluzione e rivoluziona la struttura societaria

Autore:


La roadmap dell’azienda prevede lo sviluppo di nuove soluzioni che sfrutteranno AI, machine learning e data science. «Stiamo passando da un impianto imprenditoriale a uno manageriale, punteremo alle PMI e a raddoppiare il fatturato nel triennio 2019-2021», ha affermato il d.g. Angelo Palumbo

La vicenda di Cambridge Analytica è stata una scossa per la popolazione di internet, che all’improvviso si è trovata a considerare la data privacy come un tema concreto, e non un’eventualità remota. Il problema non è stato sottovalutato dall’UE, attiva nel frattempo alla definizione e all’applicazione del GDPR. Una vera rivoluzione rispetto al trattamento delle informazioni degli utenti da parte delle aziende. Le aziende coinvolte nella digital transformation si sono dunque trovate a ridefinire il proprio ruolo e le proprie relazioni social, e molte per farlo si sono appoggiate ad entità con una profonda conoscenza delle passioni delle persone e del loro rapporto nei confronti dei brand. Tra queste ultime, Blogmeter è una delle più accreditate, essendo una tra le prime aziende ad essere qualificate da Facebook e attiva nel settore dal 2007 e, per offrire un supporto più efficace, si è resa protagonista al proprio interno di un’evoluzione tecnologica su vari fronti.

Andrea Pirone
La nuova Blogmeter Suite

La nuova Suite integrata di Blogmeter nasce per proporre ai clienti uno strumento semplice e flessibile da utilizzare anche senza disporre di una preparazione specifica. I tool, precedentemente acquistabili singolarmente dai diversi fornitori e non comunicanti tra loro, ora, si alimentano reciprocamente, costituendo un’unica soluzione per soddisfare le esigenze di aziende e agenzie. Si rinforzano, dunque, le connessioni tra Social Listening – «la cui vocazione è la brand reputation, analizzando sentiment e passaparola. Ora in tempo reale. È stata recentemente introdotta la possibilità di personalizzare le keyword da monitorare», ha dichiarato Eugenia Burchi, Head Of Product di Blogmeter – Social Analytics - «utile per analisi cross social sia sul proprio brand sia sulla concorrenza – e Social Influencer - «che conta circa 9000 influencer a livello globale, li analizza e li valuta con un tag qualitativo. A ognuno di essi, è abbinata una biografia ed è possibile fare analisi competitiva per campagne di marketing ad alto livello, oltre che trovare nuovi influencer da utilizzare per la propria. Ultimamente è stata aggiunta la feature “Influencer Similarity”, che basandosi su dati biografici e argomenti trattati suggerisce i soggetti più attinenti alla propria attività». «È possibile far dialogare gli strumenti tra loro in tempo reale: ad esempio, se un istituto di credito sta svolgendo un’operazione con il modulo di Listening all’interno di un ipotetico dibattito inerente al mondo bancario e scopre un autore particolarmente attivo, potrà subito monitorarlo accuratamente attraverso il modulo degli Influencer», ha spiegato Andrea Pirone, responsabile New Business, Alliance e Marketing di Blogmeter.

Nuovi tool in lavorazione

La roadmap di Blogmeter si compone di una release attesa entro sei mesi e di idee da sviluppare nel 2019. Il primo step prevede una maggiore integrazione di AI, machine learning e data science nelle principali aree di attività, che si configurerà in un reporting automatico via e-mail – attraverso cui ricevere resoconti sulle attività social già elaborate – , in “corporate early warning alert” – capaci di segnalare ai clienti quando un fenomeno sta iniziando a diventare rilevante – , in un opinion mining potenziato, in un supporto al social listening self service e nella topic detection intelligente. A queste novità si aggiungerà la possibilità di fruire degli insight di Facebook e Instagram direttamente dalla piattaforma Blogmeter, per integrare KPI di audience nella dashboard. «Attesi invece entro la fine del 2019, il riconoscimento automatico di immagini e loghi, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per il riconoscimento di social personas e la selezione intelligente di un campione di messaggi da leggere o analizzare per comprendere ciò che gli utenti stanno dicendo», conclude Burchi.

La società cambia assetto

Blogmeter ha iniziato il percorso di rinnovo dei propri strumenti, ma anche quello della società stessa. L’azienda, infatti, ha rafforzato il proprio team attraverso l’inserimento di nuove figure professionali: è stato integrato un nuovo dipartimento di Data Science nato con l’obiettivo di esplorare i dati attraverso modelli statistici e tecniche di Machine Learning, ma sono entrate nel management anche due nuove figure, ovvero Andrea Pirone, responsabile New Business, Alliance e Marketing, e Angelo Palumbo, nella carica di direttore generale. «Siamo una delle pochissime realtà italiane che effettua attività di ricerca e sviluppo a Milano, tenendo in casa ideatori e programmatori. In questo modo, siamo molto reattivi nel produrre tool che rispondano alle esigenze dei clienti», ha commentato Pirone. «Stiamo vivendo un periodo di passaggio da un’impostazione imprenditoriale a un’altra manageriale. Abbiamo identificato un piano industriale che ha l’obiettivo di crescere nel triennio 2019-2021, raddoppiando il fatturato annuale e aumentare l’EBITDA. Il 2018, invece, chiuderà in linea con l’anno precedente, nonostante il periodo di instabilità del mercato successivo alle vicende di Cambridge Analytica. Il nostro business si è diviso tra intermediari (agenzie, centri media, istituti di ricerca) e grandi aziende, ma dall’anno prossimo punteremo ad aggredire il mercato delle PMI. Per questo motivo, la nostra piattaforma sarà sempre più scalabile e self service. Inoltre, nel 2019 abbiamo intenzione di superare i confini nazionali portando il nostro business anche all’estero e ad attivare corsi di formazione per certificare la capacità di utilizzare la nostra suite», aggiunge Palumbo.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 27/02/2024


GoGo Factory è stato scelto da Foletto Heritage per la gestione della strategia digital 2024

GoGo Factory, networked agency che si occupa di comunicazione digitale, ha acquisito un nuovo cliente: Foletto, azienda storica nel settore beverage a conduzione familiare. L’azienda trentina con sede in Val di Ledro, vicino al Lago di Garda, è giunta alla quinta generazione di farmacisti-speziali e ha da alcuni anni reclamato un posto di rilievo nella produzione italiana di liquori e alcolici di alta qualità. La nuova collaborazione vede GoGo Factory al timone della strategia digitale di Foletto per il 2024, in particolare sulla linea di fine spirits, con l’obiettivo di rafforzare la presenza online dell’azienda e di ampliare la sua portata a livello nazionale. “Dopo aver valutato attentamente molte proposte, abbiamo scelto di unirci a GoGo Factory perché fin dal primo momento hanno manifestato una condivisione completa dei nostri valori. Il progetto di sviluppo che ci hanno proposto si è dimostrato coerente, sostenibile e scalabile”, ha dichiarato Matteo Dal Bosco, Direttore Marketing & Commerciale di Foletto. L’approccio su misura di GoGo Factory combinerà una strategia di posizionamento e awareness sui social media, attraverso un gestione pianificata dei canali aziendali centrata sullo sviluppo di contenuti, oltre che ad attività di influencer marketing, social media advertising e un servizio di ufficio stampa dedicato. Lo storytelling sviluppa il concept di “Spirito Autentico”: nella società e nella cultura di oggi, in cui la distinzione tra cosa è reale e cosa è “fake” è sempre più labile, niente è più importante e ricercato dell’autenticità. 

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy