ABBONATI

Gara media McDonald’s: distribuite alcune parti del budget che vale 3,4 miliardi di dollari tra Omnicom e Starcom

Autore: Redazione


Il colosso di ristoranti fast food aveva avviato il pitch, di carattere globale, già un anno fa, nell’ottobre del 2017

A un anno dall’inizio della gara media globale di McDonald’s, OMD - di Omnicom Group - e Starcom - di Publicis Groupe - hanno vinto ciascuno alcune parti dei circa 3,4 miliardi di dollari di affari sparsi in tutto il mondo. McDonald’s aveva avviato, infatti, il pitch nell’ottobre del 2017, cercando di lavorare con una serie di agenzie preferite in tutto il mondo piuttosto che affidarsi a un unico partner. In precedenza, era OMD a gestire il media di McDonald’s a livello globale. A oggi, quindi, OMD ha mantenuto l’attività in Canada, Cina e Germania, mentre Starcom ha vinto in Francia. L’incarico in America Latina sarà suddiviso tra le due agenzie. In Gran Bretagna, invece, la gara sarebbe stata sospesa “per un periodo di tempo prolungato, senza alcuna certezza di poterla riavviare”, ha scritto la settimana scorsa Campaign. Rimane da vedere chi vincerà negli Stati Uniti.


Tag:

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 26/03/2019


The Brexit Bunker

Eric Cantona, il Kung Fu, Theresa May e Boris Johnson. Tutto è possibile nell'ultimo spot firmato da Officer & Gentleman per Paddy Power

LEGGI

Correlati

img
campagne

Autore: Redazione - 26/03/2019


TIM: nel nuovo spot, Sven Otten balla con Dumbo; Gruppo Armando Testa non partecipa al pitch per la ricerca dei nuovi partner

TIM ha scelto di legarsi al nuovo film Disney “Dumbo” per il lancio del nuovo spot, con protagonista il ballerino Sven Otten, che racconta come sia possibile per tutti spiccare il volo alla velocità della rete 4.5G di TIM. Un gioco coinvolgente di connessioni colorate fanno da cornice all’elefantino Disney nella nuova versione live-action, e al ballerino di TIM che volteggia e danza sulle note de “Il Segnale”, la cover della hit di jason Derulo “Kiss the sky”, interpretata con un tocco di lieve ironia da Mina. La direzione creativa dello spot on air da domenica scorsa, è di Luca Josi, Responsabile Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di TIM, ed è realizzato a supporto del lancio dell’innovativa gamma Samsung Galaxy S10, gli smartphone che con TIM saranno disponibili a partire da 19 euro al mese. le agenzie di supporto sono state ArmosiA per le relazioni con Disney e la supervisione, e Havas Milan per la creatività. intanto, per quanto riguarda la gara per la definizione dei nuovi partner per creatività, social e planning per Italia e Brasile, di cui DailyMedia ha già fornito anticipazione, c’è da registrare la notizia che, diversamente da quanto da noi appunto ipotizzato, Gruppo Armando Testa (con l’omonima agenzia e con Media Italia), non partecipa al pitch, condotto dall’Ufficio Acquisti della compagnia di tlc, e nel quale sono coinvolti i cinque principali Gruppi di comunicazione del nostro mercato. Credits Direzione Creativa: Luca Josi, Responsabile Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di TIM Relazioni con Disney e supervisione: ArmosiA Agenzia: Havas Milan Casa di Produzione: Think Cattleya Postproduzione: Inlusion Planning: Havas Media

LEGGI
img
campagne

Autore: Redazione - 26/03/2019


Tiscali UltraFibra Giga, al via la campagna “Il prezzo più basso per la libertà” con la firma di Plan.net

Tiscali è in tv con una campagna pubblicitaria multisoggetto ironica e divertente ma decisa e forte nel messaggio: “Tiscali. Il prezzo più basso per la libertà”. La creatività - ideata da Plan.net - punta tutto su un tema caldo: spesso le clausole, i vincoli e le penali presenti nei contratti telefonici rendono la possibilità di cambiare gestore un vero e proprio incubo per i clienti. Da qui l’idea di lanciare la campagna “Di alcuni contratti non ti liberi mai”, in cui un operatore telefonico entra nella sfera privata dei protagonisti, fino a diventarne una vera e propria ossessione. Tiscali, invece, offre ai suoi clienti la possibilità di poter rescindere quando si vuole e senza l’applicazione di penali, in totale libertà. Da domenica scorsa per 3 settimane è quindi on-air con l’offerta UltraFibra Giga Full in promozione a 24,95 euro al mese sulla tv generalista, satellitare e digitale. Sul web è presente sui canali social, oltre che sui principali siti nazionali. Dal 31 marzo, per due settimane, la campagna verrà trasmessa anche sulle principali radio, con spot da 30” e 15”. Il planning è a cura di Mediacom. Credits Direzione Creativa: Pas Frezza, Luca Iannucci Copywriter: Vittorio Giannotti, Alessandro Prestia Art Director: Massimiliano Bratti Production: K48

LEGGI
img
campagne

Autore: Redazione - 25/03/2019


dentsuX e Isobar creano uno schema di gioco social per il lancio di PES 2019, anche in tv

Sono dentsuX e Isobar Italia a portare in vita la campagna integrata di lancio di PES Mobile 2019, versione mobile del famoso videogioco a tema calcistico prodotto da Konami. Il lancio della campagna “Playing is Believing” affidato dalla casa giapponese a dentsuX, vede protagonista il media digitale integrato a tv e ad un progetto di influencer marketing, realizzato da Isobar. Nonostante PES sia un gioco noto agli appassionati di calcio, la sua rilevanza per il pubblico più giovane è minata dalla notorietà dei principali videogiochi competitors. Da qui, con l’obiettivo di ringiovanire il prodotto e avvicinare i ragazzi al mondo del football giocato su un campo digitale, la scelta di attivare dei gamers. A differenza di altri paesi in cui lo scenario è guidato da piattaforme people based, in Italia gli influencer si confermano come le figure più ingaggianti per gli utenti. In particolare YouTube è il social che più di tutti riesce a coinvolgerli, tramite video che uniscono recensione ed intrattenimento. Gli influencer A seguito di questa approfondita analisi del target e del prodotto, sono stati selezionati i Mates, quattro giovani Youtuber uniti dalla passione per il gaming e l’intrattenimento, per raccontare ai propri followers la nuova e rinnovata esperienza di gioco in modo divertente e non convenzionale. Si tratta degli influencer più conosciuti in questo campo, in grado di raggiungere soprattutto i giovani dai 20 ai 25 anni, con un bacino di followers pari ai 17 milioni. Chiave nel processo di identificazione dei giusti Youtuber è stato l’approccio Isobar all’influencer marketing, Isobar Talkers, che si avvale di un tool di misurazione audience first che consente di scegliere il pool di influencer che massimizza reach e accuratezza del target da raggiungere. Stimolare l’interesse dei più giovani Nel primo video pubblicato su YouTube, i quattro ragazzi si sono sfidati in partite one to one per decretare chi tra di loro fosse il campione di PES Mobile 2019. Cellulari alla mano, il divano di casa si trasforma in un vero campo da calcio per l’occasione, con squadre composte da calciatori attuali e leggende, perché gli Youtuber non si sono certo risparmiati. Per rendere le sfide più coinvolgenti, hanno escogitato dei “malus”, ostacoli per il player in vantaggio, e delle penitenze per i perdenti. Tra mani legate, mollette in faccia e uova da tenere tra i denti durante il gioco, non è stato facile per il vincitore aggiudicarsi la vittoria. Assicurato invece l’ingaggio dei followers che hanno potuto scegliere malus e penitenze nel secondo video, una rivincita giocata Live su YouTube. Tramite la scelta strategica di sfide one to one tra i quattro ragazzi, il mobile game è uscito dal tradizionale schema di gioco in solitaria e si è trasformato in un’occasione di socialità, riuscendo a stimolare l’interesse anche dei più giovani. Credits Direzione creativa esecutiva: Lavinia Garulli Account director: Chiara Caccia Art Director: Gabriele Salamone Strategic planner: Silvia Garagnani Social Content Specialist: Luca Rosati Influencer Marketing: Eleonora Berardi Talent Agent: Francesco Palladino

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy