ABBONATI

Tetra Pak arricchisce “Trendipedia” grazie al tester QuickCommunities di Toluna

Autore: Redazione


La struttura, grazie al nuovo strumento, procede nel percorso volto al cambiamento della ricerca qualitativa. L’obiettivo è riuscire a garantirle un alto tasso di ingaggio, in tempo reale

In occasione del recente Assirm Marketing Research Forum 2017, Marco Gastaut, Managing Director South Europe and Latam di Toluna, e Michela Vallalta, Manager Consumer Insight di Tetra Pak, hanno illustrato l’esperienza da beta-tester di QuickCommunities, l’ultimo nato dei tool del leader nel digital marketing research, da poco associato ad Assirm, e decisamente tra i più adatti allo sviluppo di ricerche qualitative. Vallalta ha spiegato come l’azienda, utilizzando QuickCommunities, abbia prodotto insight molto ricchi che hanno contribuito efficacemente al processo di innovazione, interna ed esterna. Tetra Pak è leader del suo settore e ha la necessità di innovare in ogni campo: per questo la conoscenza dei consumatori è cruciale; è partito, così, il beta-test di QuickCommunities, lanciato da Toluna su un target particolarmente sfidante come quello dei Millennial per capire le tendenze emergenti e approfondire i trend di mercato. Un’autentica enciclopedia La conoscenza generata dalle ricerche qualitative svolte con QuickCommunities ha permesso di arricchire la ‘Trendipedia” di Tetra Pak, vera e propria enciclopedia che “raccoglie le analisi dei bisogni dei consumatori che si manifestano attraverso attitudini, non fad o mode passeggere, ma segnali di cambiamenti che rimangono e si confermano per almeno un decennio”, aggiunge Vallalta. “Perché lo facciamo? Per ispirare in azienda e supportare la divisione R&D, per anticipare le direzioni future e rispondere ai nostri clienti, che da noi si attendono un profondo valore aggiunto in termini di insight sul consumatore, non solo macchine, per quanto tecnologicamente avanzate”. Nel corso del suo intervento al workshop di Toluna all’Assirm Forum 2017, Vallalta ha evidenziato come l’uso di QuickCommunities abbia permesso di arricchire il modo in cui abitualmente Tetra Pak lavora con i trend, aggiungendo ai consueti desk research e dati quantitativi anche informazioni qualitative in grado di suscitare emozioni e rendere memorabili, attraverso i verbatim più significativi della community attivata, le tendenze poi condivise con le divisione interne e i clienti. Il design Il design di QuickCommunities è ispirato agli ambienti delle chat in tempo reale; questa familiarità profonda e la impressionante facilità di utilizzo, aiutano i partecipanti a esprimersi più liberamente, spesso auto-ingaggiandosi tra loro, e restituisce insight autentici che permettono di identificare dimensioni rilevanti in tempo reale: una conversazione spontanea che rappresenta una delle maggiori innovazioni di questo strumento che lo rende il complemento ideale di ogni genere di ricerca, da quelle di scenario ai veloci follow up. Con QuickCommunities, nell’esperienza di Tetra Pak, è possibile condurre ricerche di tipo etnografico senza disporre di budget illimitati e si può lavorare su mercati e cluster di consumatori precisi. “Lessons learned” Per trarre il meglio, secondo le “lessons learned” di Tetra Pak, è utile creare una discussion guide per non improvvisare, identificare un moderatore che in azienda tenga lo schermo sempre aperto sulla community, individuare temi caldi che coinvolgano i partecipanti e proporre argomenti per ricavare contenuti ad hoc. Il resto viene da sé, perché le community hanno sempre un alto tasso di coinvolgimento. “In Toluna conosciamo molto bene i nostri prodotti, ma siamo convinti che non ci sia miglior testimonial delle loro qualità di chi li utilizza ogni giorno: i nostri clienti. Per questo è stato un vero piacere poter presentare in Assirm, l’esperienza vissuta in Tetra Pak” conclude Marco Gastaut, di Toluna.

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 20/10/2021


Nutella sceglie Ogilvy per la nuova campagna “Ti Amo Italia”.

Dopo il successo della prima edizione, Nutella torna a dire “Ti Amo Italia” insieme a Ogilvy con un’edizione tutta nuova: dopo aver celebrato le bellezze le italiane note e meno note e le più affascinanti, questa volta la collezione di vasetti è stata ispirata proprio dagli utenti. La call to action lanciata in primavera, infatti, ha invitato gli utenti a segnalare gli angoli d’Italia più belli che hanno intorno, o che conoscono: grazie ad una votazione online ha permesso di selezionare i 42 luoghi che oggi fanno parte della collezione disponibile in tutti i punti vendita. L’edizione limitata viene lanciata in tv, in affissione e stampa con una campagna che mette in scena la meraviglia: quella che ci circonda, riempiendo il nostro Paese da nord a sud, e quella che proviamo nel riscoprire la bellezza proprio intorno a noi. Ma non è finita qui: perché l’esperienza prosegue sui canali digitali grazie a un esclusivo filtro Instagram, con cui gli utenti possono catturare le meraviglie che hanno davanti ai loro occhi, e caricarle sul Wall delle Meraviglie sul sito Nutella.it, per ricevere a casa una confezione personalizzata. Il risultato è una brand experience che invita gli utenti ad aprire gli occhi, ritrovare la meraviglia nella loro vita quotidiana e contribuire ad una collezione che è virtualmente infinita.   Credits Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo Creative Director: Lavinia Francia Creative Team: Gigi Pasquinelli, Andrea Sghedoni, Giuseppe Calì, Francesco Fiscone, Marco Ramponi Client Service Director: Chiara Caccia Client Service Team: Federica Mosele, Jessica Basilico Head of Strategy: Alessia Vitali Strategy Team: Gaia Ottaviano, Giulio Comandini Social Media Specialist: Nicola Capannelli Design: Claudio Sibio Head of Digital & Consulting Director: Marco Pelà Head of Operations: Stella Stasi UX Designer: Silvia Riva Centro Media: Mindshare

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy