ABBONATI

OVS lancia il nuovo progetto “Arts of Italy”

Autore: Redazione


OVS, Gruppo leader in Italia nel fast fashion retail, lancia il progetto “Arts of Italy”. L’obiettivo di questo connubio fra arte e moda è quello di rendere omaggio all’arte italiana meno conosciuta e devolvere risorse finanziare per ridare nuova vita a monumenti dall’inestimabile valore storico. E’ da qui che nasce una capsule collection in limited edition dal forte impatto visivo, realizzata dal team creativo di OVS, prendendo ispirazione da alcuni importanti tesori dell’arte italiana la cui ricerca è stata affidata a Davide Rampello - curatore del progetto - e al suo team. Dedicata a uomo e donna, sarà in vendita dal 20 maggio in alcuni selezionati store dell’insegna e dal giorno prima online su ovs.it. La campagna di comunicazione è a cura di McCann Milano, consolidato partner del brand, e si avvale degli scatti fotografici di Pierpaolo Ferrari. Il concetto creativo si fonda sul presupposto che l’arte plasmi la nostra identità culturale. L’arte è una componente del vissuto di ciascuno di noi. Fa parte di noi, perché, in fondo, appartiene a tutti. Non è qualcosa di lontano e inaccessibile. La moda, ad esempio, ci permette di viverla e indossarla ogni giorno, trasformando il nostro corpo in una sorta di manifesto. Questo invito a vivere l’arte al punto di farla propria è veicolato da otto nomi noti provenienti da diversi mondi: il compositore Giovanni Allevi, il critico d’arte Achille Bonito Oliva, la stilista Marta Ferri, la scrittrice Chiara Gamberale, l’attrice Eleonora Giovanardi, il regista e sceneggiatore Silvio Muccino, l’attrice Margareth Madè e l’attore Alessandro Preziosi. La campagna si articola in una multisoggetto di annunci stampa e outdoor, un video e videointerviste alle celebrity coinvolte nel progetto. Inoltre, grazie all’utilizzo di tecnologie digitali (QR code, app, sito dedicato, social media, etc.) ogni capo instaurerà un dialogo interattivo con chi lo sceglie, fornendo approfondimenti sull’opera ispiratrice. Per l’agenzia, di cui è ecd Alessandro Sabini, hanno lavorato il creative director Gaetano del Pizzo, la copy Paola Orlandini e l’art Stefania Lonetti.

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 08/08/2019


Volete litigare? Fatelo in maniera professionale!

Da una parte le immagini spettacolari del wrestling femminile trasmesse da Hub Sports, canale del gruppo StarHub, dall'altro un pianerottolo preso in ostaggio da un litigio condominiale. Lo spettatore, già immerso nella visione del prezioso contenuto televisivo è costretto ad affacciarsi per capire il motio del disturbo, ma la suggestione dello spettacolo tv è tale che anche le due litiganti, circondate dal solito pubblico di curiosi, si trasformano per i suoi occhi in due vere combattenti di wrestling, con tanto di costume e atteggiamenti insolenti e teatrali. Il risveglio per tutti è brusco: se volete litigare, allora fateloin maniera seria, professionale, iscrivetevi alla lega di wrestling! La porta sbattuta chiude la questione.

LEGGI

Correlati

img
campagne

Autore: V Parazzoli - 02/08/2019


Per il lancio dell’agenda 2020, Comix si affida a Gitto/Battaglia_22 dopo una consultazione; Address pianifica 1,8 milioni di euro

Comix torna in comunicazione con ben tre spot tutti nuovi, il cui on air è partito in questi giorni in vista del nuovo anno scolastico, e affidati per la prima volta a Gitto/Battaglia_22, lo Studio di Vicky Gitto e Roberto Battaglia che ha vinto la relativa consultazione e subentra a PicNic, che ha chiuso un ciclo triennale di collaborazione con il popolare brand di Franco Cosimo Panini Editore. L’attività di comunicazione, che anche quest’anno prevede complessivamente investimenti per 1,8 milioni di euro e una diffusione capillare, rispecchia lo spirito e l’identità dell’agenda e utilizza il linguaggio visivo dei messaggi social per sottolineare l’impatto positivo del suo umorismo sulla vita dei ragazzi. In aggiunta ai primi due soggetti, un terzo spot in formato 35” è stato presentato in anteprima al Giffoni Film Festival e passerà successivamente nei cinema e in tv con una pianificazione dedicata. Lo spot dà vita a uno stile comunicativo completamente nuovo e sorprendente. Facendo leva sull’effetto sorpresa, quella che potrebbe a prima vista sembrare una classica campagna sociale dal tono mainstream cela un finale imprevedibile dove il sorriso e, quindi, la Comix, diventa la chiave di volta. [youtube id=kKEJRL6KYg8] Il media mix Gli spot prevedono anche il lancio del concorso “Vita da Comix” realizzato in collaborazione con Nintendo. Il flight televisivo è in onda fino al 14 settembre sulle reti Mediaset, Viacom Media Networks e Discovery Media. Gli spot passeranno inoltre su migliaia di schermi LCD posizionati nei principali scali ferroviari. Alla pianificazione tv è abbinata, come di consueto, una specifica attività sul web che proseguirà fino alla fine di settembre: gli spot televisivi saranno affiancati da una campagna studiata appositamente per la rete e i diversi soggetti, declinati in formati specifici per questo mezzo, saranno diffusi sui social, in particolare Youtube, Instagram, Facebook e Google, e su siti internet e mobile in target.  La casa di produzione è The Big Mama, per la regia di William 9. [youtube id=9zazbWbz1WY] La pianificazione della campagna è sempre a cura di Address. Giunta alla sua XXVI edizione, la Comix 2020 è il diario più amato dai giovani con oltre 1.300.000 copie vendute nel 2019. La tiratura complessiva di quest’anno è di 1.500.000 copie. Oltre alla Classic Comix, disponibile in ben 12 varianti-colore e in tre formati, la nuova 16 mesi prevede quattro edizioni speciali e limitate nate dall’estro creativo di talentuosi artisti pop italiani, che firmano la cover delle Comix Special. La vasta gamma dell’offerta si completa con il diario Comix Flash e un diario Comix specifico per il canale della Grande Distribuzione. [youtube id=nUYPcfIgA8s]

LEGGI
img
campagne

Autore: Redazione - 26/07/2019


Iveco affida a Eggers 2.0 il nuovo video corporate

In occasione del lancio del nuovo veicolo pesante Iveco S-Way, il brand ha affidato a Eggers 2.0, la factory creativa guidata da Guido Avigdor e Pietro Dotti, la creazione di un nuovo video istituzionale. Il video web ha un tono di voce fortemente emozionale e sottolinea i nuovi valori della marca, che mettono al centro della mission del brand gli autisti dei camion, i loro bisogni e le loro esigenze. [youtube id=xpERbWwNw5g] La quotidianità degli autisti Commenta Maria Laura Iascone, Head of Iveco Global Brand Marketing: “Il nuovo video corporate pone al centro dell’attenzione i nostri autisti proprio nella loro quotidianità, a bordo dei nostri veicoli. Una quotidianità legata non solo agli aspetti più tecnici di guidabilità del veicolo, comfort e vivibilità all’interno della cabina, ma anche a quelli emozionali di viaggio e scoperta, sulla strada”. La produzione è della Giorgio Risi.

LEGGI
img
campagne

Autore: V Parazzoli - 26/07/2019


Coop: a fine settembre la prima campagna nazionale di Havas Milan. Si intitolerà “Una buona spesa può cambiare il mondo”

“Due droni, 5 camion, 200 persone tra creativi, regia, comparse, attrezzisti e personale Coop – si legge in una nota di ieri dell’insegna -. Il sole è sorto da pochi minuti e la laguna di Orbetello riflette placida le prime luci dell’alba. Il fermento nel parcheggio del supermercato di Via Lungo Lago dei Pescatori però è già intenso. Si girano qui le prime scene di quello che sarà il nuovo spot nazionale di Coop e la fibrillazione è comprensibile. L’agenzia Havas Milan e la casa di produzione The Family sono arrivate in Maremma due giorni fa e hanno già fatto alcuni ciak sulla spiaggia di Castiglione della Pescaia e nelle campagne di Orbetello. In giornata si sposteranno a Grosseto per concludere poi in Val d’Orcia questa pubblicità made in Toscana”. Lo spot si chiamerà “Una buona spesa può cambiare il mondo”, ha la regia di Vincent Lobelle e sarà presentato in anteprima il 25 settembre a Milano, per poi essere trasmesso sui canali tv e i social media. “Non possiamo raccontare molto – prosegue Coop - ma ci saranno due bellissimi bambini dai capelli rosso fuoco e un carrello della spesa con una forte personalità”. Il 25 settembre è un mercoledì, per cui domenica successiva, il 29, potrebbe partire il planning di PHD. Governance e risultati L’insegna di cui è Presidente Marco Pedroni ha rinnovato nelle scorse settimane la propria governance, promuovendo ad A.D. il D.G. Maura Latini e ufficializzato i suoi principali risultati relativi al 2018, con vendite complessive per 14,8 miliardi di euro, di cui 13,4 relative alle attività GDO. Si è inoltre deciso di rafforzare la strategia che prevede forti investimenti su tutti i principali temi ambientali e della sicurezza alimentare: riduzione e riciclo delle plastiche, miglioramenti degli imballaggi, introduzione dell’agricoltura di precisione nell’ortofrutta, eliminazione di ulteriori 4 diserbanti tra cui il glifosato, riduzione fino all’eliminazione degli antibiotici nell’allevamento degli animali, potenziamento delle filiere agroalimentari Coop per la sicurezza dei prodotti e per l’etica delle produzioni. Coop è l’unica catena della distribuzione italiana, e una delle 50 imprese italiane, che ha aderito alla Pledging Campaign dell’Unione Europea per la riduzione delle plastiche.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy