ABBONATI

Jaguar Land Rover è sponsor della 6ª edizione di Taobuk, il Festival Internazionale del Libro di Taormina

Autore: Redazione


Jaguar Land Rover, il gruppo che rappresenta i due storici e iconici brand automobilistici britannici, da sempre vicino al mondo della cultura, è sponsor della sesta edizione di Taobuk, il Festival Internazionale del Libro di Taormina, che dal 10 al 17 settembre ospita scrittori e artisti internazionali nella celebre cornice della “Perla dello Jonio”. Alla guida di Range Rover Evoque Convertibili, scrittori, giornalisti e personalità del mondo della cultura e dell’intrattenimento si cimenteranno in quattro itinerari, alla scoperta dei luoghi più suggestivi della Sicilia letteraria, artistica e cinematografica. Obiettivo del tour è dare uno spaccato della ricchezza culturale siciliana, con un’attenzione alla variegata cultura enogastronomica dell’isola, alla scoperta dei colori e degli odori della tradizione locale e di alcune delle eccellenze del territorio. Ciascun itinerario si concluderà, poi, a Taormina, salotto letterario frequentato in passato da eccellenti personalità come Truman Capote e David Herbert Lawrence.

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 19/07/2019


OLX Delivery, consegne senza pazzie

Se c'è un luogo dove il marketplace di OLX funziona, tra i 45 Paesi in cui è attivo, questo è l'Ucraina. Ma cosa rende speciale il marchio? Il servizio Delivery. Perché se è vero, come è vero, che OLX è un luogo di scoperte fortunate e di momenti magici per ottenere alcune cose rare che hai sempre sognato, preoccuparti della sicurezza dei tuoi acquisti rovina tutta la magia dello shopping online. La firma creativa di Banda sottolinea come tuttti i modi strani, folli di dimostrare serietà non hanno ragione d'essere di fronte a OLX Delivery.   [vimeo id=347707368]

LEGGI

Correlati

img
agenzie

Autore: Redazione - 18/07/2019


Webbdone, dieci anni in “caduta libera” all’insegna dell’innovazione

«Dieci anni passati lavorando nel digital valgono almeno il doppio rispetto a qualunque altro settore. E non perché sia richiesta una particolare professionalità o competenza, ma solo perché ti obbliga a conoscere, seguire e addirittura anticipare quasi ogni singola tendenza tecnologica e sociale in atto. In nessun altro comparto merceologico, infatti, i cambiamenti tecnologici introdotti influenzano direttamente e istantaneamente la società come nel digital». Non ha dubbi Davide Raimondi, fondatore e partner del Gruppo Webbdone: per aver successo in questo settore occorrono, oltre alla competenza «molta autodisciplina, un pizzico di fortuna e tanta tanta passione per l’innovazione». Una giornata speciale E così l’imprenditore lodigiano ha deciso di celebrare con una speciale giornata di festa e team building dedicata ai dipendenti i dieci anni di Webbdone, agenzia nata con una specializzazione nel performance advertising che, nel corso del decennio, è divenuta la capogruppo di un piccolo ma efficace network locale di aziende, tutte digitali, che oltre alla visione del loro fondatore, hanno in comune un forte orientamento al cliente e, appunto, la “necessaria” passione per l’innovazione. Il giro d’affari Fondata nel 2009 da Davide Raimondi e Luca Sattin, oggi rispettivamente CEO e partner, Webbdone in dieci anni di attività ha “prodotto” quasi una decina di differenti brand e aziende digital. Un network che impiega 31 dipendenti e raggiunge oltre 20 differenti mercati nazionali, con un giro d’affari che supera i 5 milioni di euro e si prevede in crescita di circa il 20% nel 2020. Tra esse, oltre alla capogruppo, vale la pena ricordare Cerberoos, Clyck, Tuk Tuk Digital, Clacson24, dbShaper e la piattaforma di social influencing “editoriale” Inflooendo, un servizio innovativo e unico che l’imprenditore si sta preparando ad esportare nel resto d’Europa. La scelta dell’attività Molto singolare la scelta dell’attività svolta: simulazione di caduta libera presso il Fastweb Aerogravity di Milano, la più grande struttura al mondo dedicata a questa innovativa attività che riproduce la fantastica sensazione di precipitare nel vuoto che si ha quando ci si lancia con il paracadute.  «Abbiamo scelto la caduta libera perché ci sembrava un’attività che simboleggia molto efficacemente il moderno contesto in cui viviamo, caratterizzato da frenesia e cambiamenti spesso repentini e profondi - ha spiegato Luca Sattin -. Oggi le aziende sono in difficoltà perché l’innovazione tecnologica non le rende capaci di prevedere il futuro e spesso sono costrette a prendere decisioni fondamentali in una situazione di profonda incertezza. I nostri addetti devono saper affrontare queste paure, rassicurare i clienti e offrire loro risposte concrete».

LEGGI
img
agenzie

Autore: V Parazzoli - 18/07/2019


Casta Diva Group: prosegue la crescita anche nel primo semestre grazie a varie gare vinte. E De Micheli, alla ricerca di un A.D., rilancia su produzioni, contenuti ed eventi

“La quiete dopo la tempesta”: si può definire così l’attuale situazione di Casta Diva Group dopo che si è consumata la rottura tra i due fondatori Andrea De Micheli e Luca Oddo che, per alternanza di ruoli, ne è stato da ultimo A.D. fino all’assemblea di fine giugno che lo ha portato a restare, almeno per ora, secondo socio con il 27,67%, mentre il Chairman De Micheli, che ne detiene il 36,61%, ne è divenuto anche CEO. E proprio quest’ultimo, anche perché CDG è quotato al segmento AIM di Borsa Italiana – pur ricordando l’amicizia fraterna che lo ha legato per 20 anni a Oddo – ha voluto fare con la stampa il punto della situazione e delineare le prospettive di sviluppo del Gruppo coerentemente alla mission “Communication Strategy and Production” che si è dato con il Piano Strategico 2018-2021 approvato appunto alla fine dello scorso anno, che si è chiuso con ricavi a 33,1 milioni di euro, in crescita del 36% sul 2017. Il trend incrementale è tra l’altro proseguito anche nel primo semestre del 2019, anche se i dati puntuali verranno approvati il 26 settembre, come ha anticipato appunto sempre De Micheli, che ha stimato inoltre come raggiungibile un analogo risultato anche alla fine di questi 12 mesi.  Tre aree di business Le tre Aree di Business di CDG sono quelle di Video Content Production (produzione di filmati spot, video digitali, video per eventi e corporate, documentari, film e tv); Live Communication & Entertainment (ideazione e creazione di eventi corporate, B2B e incentive per aziende ed enti pubblici e privati, live show ed entertainment); e, infine, Communication Strategy & Digital (creazione di piani strategici di comunicazione, produzione di creatività e realizzazione degli asset di comunicazione ideati). Funzionale allo sviluppo in questi comparti – dove i contenuti incidono oggi per il 15% sul giro di affari, gli spot-video (che hanno raddoppiato il loro fatturato specifico l’anno scorso e che stanno andando bene anche nel 2019) per il 37%, e gli eventi per il 44%, con pesi generati per il 70% dal mercato interno (grazie anche all’acquisizione di G2 e Mete Travel&incentive) e per il 30% da quello internazionale, grazie alle 14 sedi attivate in 10 diversi Paesi.  Il CdA Funzionale a un’accelerazione su tutti questi fronti di business è stata anche la costituzione del nuovo CdA, nel quale, oltre a De Micheli, siede sempre anche Gianluigi Rossi, ora con il ruolo di V.P., anch’egli socio con l’1,42% tramite Reload - e, ora, anche con funzioni di responsabile del core business development con la qualifica a fini interni organizzativi di Group Development Officer - e nel quale sono entrati tre nuovi consiglieri indipendenti, che sono Pietro Candela, Responsabile Sviluppo Italia di Alipay; Vittorio Meloni, D.G. di UPA; e Francesco Savelli, fino all’anno scorso G.M. di Lux Vide. Figure, quindi che, per la loro esperienza professionale, possono contribuire allo sviluppo di CDG sul fronte finanziario e dei contenuti video, che è ovviamente una delle “frontiere” cui De Micheli guarda con più interesse, insieme a quella dei grandi eventi, come le appena concluse Universiadi di Napoli, dove G.2 ha vinto delle importanti commesse. Tra l’altro, su questo fronte, c’è da segnalare che la sede del Gruppo di Dubai, aperta l’anno scorso e controllata al 51%, è in gara per l’appalto realizzativo di un importante Festival voluto dall’emiro stesso. In Italia invece CDG è stato uno dei 4 vincitori dei lotti biennali per gli eventi di Poste Italiane ed è tra i partners di Ferrovie dello Stato: in attesa degli esiti di altri due bandi emessi da una Regione e da un altro ente pubblico. Naturalmente, De Micheli ha ribadito anche l’impegno a crescere attraverso la proposizione di format proprietari, soprattutto sulla scia delle attività del Blue Note e del sempre più richiesto Blue Note Off, ma non solo. La crescita, infine, potrà avvenire sempre anche attraverso M&A: a questo proposito, il CEO e Chairman ha svelato che, tra le altre, sono in corso trattative per l’acquisizione di una società francese che rappresenta una serie di star internazionali. Il Gruppo, infine, sta vagliando figure per il ruolo di A.D., con un’esperienza trasversale tra contenuti e digital.

LEGGI
img
agenzie

Autore: V Parazzoli - 17/07/2019


SuperHumans punta ai 9 milioni di fatturato e all’apertura di una sede a Milano quest’anno con altri nuovi talenti per accelerare la crescita

Strategia e brand, live communication, digital e social, content, pr: competenze verticali molto specifiche con l’obiettivo di costruire una narrazione integrata e contemporanea. È il ritratto di SuperHumans, l’agenzia fondata da Paolo Platania, Luca Albanese, Francesco Taddeucci e Richard Ercolani, che si presenta oggi con un organico di 60 persone (oltre 20 nuovi ingressi rispetto allo scorso anno) e una previsione di fatturato vicino ai 9 milioni, cioè quasi il +65% rispetto allo scorso anno. Sul lato new business il 2019 di SuperHumans brilla per l’acquisizione del BTL di Enel, un accordo quadro per il rilancio di Valtur, la comunicazione di Mercedes-Benz Vans e diversi progetti per Netflix, tra gli altri i lanci di titoli come “The Umbrella Academy” e “Dark”. Live Communication L’agenzia scommette inoltre ora in particolare sulla crescita della business unit dedicata alla Live Communication, con l’obiettivo di raddoppiarne il fatturato anche attraverso l’ingresso di nuovi professionisti e una strategia commerciale che punta a consolidare i clienti attuali e ad acquisirne di nuovi. A dirigere il settore sono stati chiamati Cristian Annoscia, direzione operativa, e Donato Della Guardia, direzione clienti e business. I due manager hanno maturato un lungo percorso professionale nel settore degli eventi culminato in una precedente esperienza comune che li ha portati a lavorare su progetti dal respiro internazionale. Tanti i successi centrati nei primi sei mesi con clienti come Bimby, Folletto, Iveco, New Holland Agriculture, Alfa Romeo, Unilever, Philip Morris, Fincantieri. All’interno della stessa area sono arrivati anche i due project manager Marta Tarquini e Lorenzo Pizzuti Verdone. Il team account dell’agenzia è stato inoltre rafforzato dagli arrivi di Sonja Dukovich e Chiara Chirico Pisacane. Milano Altro importante ingresso degli ultimi mesi è quello di Alice Scornajenghi, proveniente da Saatchi&Saatchi, con l’incarico di Creative Director: si occuperà insieme a Pierluigi Riccio della direzione creativa operativa, sotto la direzione creativa esecutiva dei partner Taddeucci e Albanese. Alessia Buono, Alberto Terribile, Mariella Leone e la producer Elisabetta Torri completano la lista dei nuovi arrivi del reparto creativo. Il rafforzamento è funzionale anche agli obiettivi di crescita su Milano, dove l’agenzia, presente attualmente con una base al Talent Garden, è intenzionata ad aprire una propria sede entro l’anno. I commenti Paolo Platania, Managing Director di SuperHumans, dichiara: “Stiamo dando vita in questi anni a qualcosa di relativamente nuovo per il nostro mercato, una factory trasversale molto integrata e in grado di far uscire dagli stessi tavoli cose diversissime tra loro ma accomunate dalla grande qualità degli insight strategico-creativi e da un livello di crafting molto al di sopra della media di mercato. Il valore della nostra indipendenza è parte integrante del risultato, senza tutti gli investimenti e le scelte imprenditoriali fatte non sarebbe stato possibile raggiungere questi obiettivi”. Gli ECD Taddeucci e Albanese aggiungono: “Ci sono competenze di ogni tipo, mentalità aperte, e una voglia di fare incredibili. Crediamo che avere costruito una macchina del genere partendo da Roma sia stata un’impresa straordinaria, confermata dal fatto che oggi veniamo scelti da aziende e brand sparsi in tutta Italia e spesso anche fuori dai nostri confini”.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy