ABBONATI

Carat: Italia a +1,3% nel 2016; per l’anno prossimo previsto un +0,8%

Autore: Redazione


Nel nostro Paese la tv è al top seguita dal digital, che traina invece la crescita a livello internazionale. La pubblicità globale, infatti, incrementerà quest’anno del 4,4% a 548,2 miliardi, con stime al rialzo rispetto a marzo

Anche nel 2017 sarà sempre il digitale a trainare la crescita degli investimenti pubblicitari a livello globale. Lo affermano i nuovi forecast di Carat, agenzia media parte di Dentsu Aegis Network, che sottolinea come l’anno prossimo l’advertising proseguirà nel suo trend positivo proprio sulla spinta della spesa online. Tradotto in numeri quest’anno il mercato pubblicitario varrà 548,2 miliardi di dollari, grazie a una crescita del 4,4%. Le stime sono leggermente al rialzo rispetto a quanto preventivato da Carat questa primavera. La performance è motivata dagli eventi sportivi come gli Europei, le Olimpiadi, le Paralimpiadi e dalle Elezioni americane del prossimo novembre. Per l’anno prossimo Carat prevede un aumento del 4% a oltre 570 miliardi di dollari. I singoli mezzi Il digital è la gallina dalle uova d’oro. Ormai è il mezzo principe in 13 dei quasi 60 Paesi analizzati mentre la sua crescita sarà a doppia cifra, più precisamente pari al +15,6% quest’anno, e al +13,6% nel 2017. A spingerne lo sviluppo sono mobile, social media e video. La raccolta online rappresenterà il 27,7% della spesa media globale, per arrivare al 30,2% l’anno prossimo. La televisione, in ogni caso, è il media che assorbe la maggior parte degli investimenti, cioè il 41,1%, grazie agli eventi di quest’anno. Nel 2017 il piccolo schermo crescerà a un ritmo più moderato (+2,3%), per una quota del 40,3%. In linea con le aspettative la stampa continuerà il suo declino: -5,5% quest’anno e -4,3% il prossimo. Bene, invece, cinema (+4,5%), radio (+2,4%) e ooh (+3,5%), anche se con previsioni leggermente al ribasso per il 2017. L’andamento regionale A livello macro-regionale, dunque, gli Usa beneficiano di una crescita di oltre il 5%, con 7,5 miliardi in più che arriveranno solo dalle presidenziali. Bene anche il Nord America nel suo complesso, a +5%, mentre in Europa Occidentale l’incremento medio sarà del 2,9%. Da segnalare la Gran Bretagna, che dopo e nonostante il Brexit registrerà un’impennata degli investimenti del 5,4%. Previsioni positive anche per le altre aree come America Latina e Sud America. Il mercato italiano Carat dedica anche un capitolo all’Italia. Le previsioni per quest’anno parlano di un +1,3% rispetto all’1,2% stimato questa primavera. Per l’agenzia il primo semestre del 2016 è stato positivo, grazie agli eventi sportivi internazionali. Però, le previsioni per gli ultimi mesi dell’anno sono più conservative, a causa dell’incertezza nell’economia e nei consumi. Anche il referendum politico potrebbe alimentare questo clima. Tra le principali evidenze emerse: la televisione rimane al top per spesa, con una quota del 52% nel 2016 e del 51,7% l’anno prossimo. Il merito va agli eventi sportivi, al digitale terrestre e alle numerose e incrementali operazioni di sponsorship come branded content e product placement. Il digital, invece, assorbe il 23,8% del mercato, il 25,1% l’anno prossimo. Anche in questo caso sono mobile, video e social a trainare la crescita. Per il 2017, quando non ci saranno eventi sportivi, il forecast complessivo segnala una crescita dello 0,8%.

Tag:

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 17/05/2021


The Just Eat Delivery, il connubio tra calcio e cibo celebra Uefa Euro 2021

Una nuova creatività sbarca in Italia per raccontare il perfetto parallelismo tra calcio e cibo e il ruolo di Just Eat nel consegnare ai fan il loro cibo preferito, fornendo la migliore esperienza possibile di food delivery. Just Eat (www.justeat.it), app leader per ordinare online cibo a domicilio in tutta Italia e nel mondo, e parte di Just Eat Takeaway.com, leader mondiale nel mercato della consegna di cibo a domicilio, torna in tv con una nuova campagna sviluppata in occasione di Euro 2021, di cui è partner ufficiale a livello globale. L'obiettivo è di proseguire il percorso di consolidamento del brand come leader di mercato e ispirare a vivere il food delivery come una vera e propria emozione da condividere in ogni occasione. Lo spot, sviluppato sul concept creativo “The Just Eat Delivery”, ha infatti l’obiettivo di rafforzare la percezione di Just Eat come sinonimo di food delivery e top of mind brand capace di rendere speciali tutti i momenti passati da soli o in compagnia. Ecco allora che in occasione della celebrazione della sponsorizzazione del torneo, appuntamento tanto atteso dai tifosi di calcio ma non solo, il brand porta sul grande schermo il perfetto parallelismo tra calcio e cibo, attraverso un mix di immagini che alternano le azioni di una partita di calcio e le fasi del viaggio di un rider per portare il cibo preferito dal ristorante a casa del consumatore. Le richieste di Gigi Protagonista dello spot è la leggenda del calcio Gianluigi Buffon, il quale apre la porta di casa a un ignaro rider che rimane sbalordito nello scoprire che l’ordine è per il campione italiano. Altre icone del calcio saranno protagoniste della campagna "The Just Eat Delivery" per Just Eat Takeway.com in tutta Europa, tra cui Fernando Torres, Virgil van Dijk e Lukas Podolski. Energia positiva “Lo spot nasce dalla volontà di raccontare come il food delivery sia un alleato prezioso per esaltare tutti i momenti di convivialità gustando i propri piatti preferiti”, racconta Tiziana Bernabè, Brand & Partner Marketing Manager di Just Eat in Italia. “Non potevamo pensare a un momento migliore Europei, un appuntamento molto atteso nel quale vogliamo essere al fianco dei nostri clienti nel seguire i match, regalando loro la miglior esperienza possibile attraverso il nostro servizio. Per questo abbiamo voluto dare vita anche a una creatività che, attraverso le immagini e ai suoni, fosse capace di trasmettere quel senso di energia positiva che una partita di calcio e il gustarsi i propri piatti preferiti sono in grado di ispirare”. La campagna è on air nel formato da 15” sulle principali emittenti televisive e sui canali digital. L’idea creativa della campagna è di McCann London e Universal McCann ha curato la pianificazione.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy