home MEDIA Radio Italia con Anas per la sicurezza stradale; raccolta 2018 a + 11%
0

Radio Italia con Anas per la sicurezza stradale; raccolta 2018 a + 11%

Il dato sull’advertising riflette qualche deficit accumulato nel passaggio della concessione alla Manzoni; al via la seconda edizione del contest musicale rivolto a cantanti esordienti di rap e trap

Per la seconda volta Anas (Gruppo FS Italiane) e Radio Italia sono insieme per “Sicurezza stradale in musica”, un contest rivolto a cantanti e gruppi emergenti di rap e trap con l’obiettivo di promuovere il messaggio sulla sicurezza stradale con particolare attenzione alla guida corretta e senza distrazioni. L’iniziativa è stata presentata ieri a Cologno Monzese presso la sede della radio da Mario Avagliano, responsabile relazioni esterne e comunicazione di Anas, e dal presidente di Radio Italia Mario Volanti. Su rap e trap l’emittente è già attiva con il brand Radio Italia Rap sul web, sul dab e in tv. Intanto Radio Italia si avvia a chiudere l’anno con un incremento della raccolta pubblicitaria pari all’11%, rispetto a una media di mercato che si attesterà intorno al 5% di crescita. «E’ un dato che riflette il passaggio di concessionaria da Mediamond a Manzoni – spiega Volanti -, in particolare alcuni deficit nella prima parte dell’anno scorso, e i nostri livelli di mercato ancora bassi rispetto al competitor. La seconda parte dell’anno è andata abbastanza bene, sono soddisfatto e il 2019 dovrebbe essere coerente».

Mario Volanti
I dati di ascolto

Attualmente con 5 milioni e 148mila ascoltatori (dati TER primo semestre 2018) è la quarta radio nazionale, «e prevedo che questi livelli si manterranno anche nel secondo semestre. Noi registriamo una crescita nel quarto d’ora che è arrivato a 410mila ascoltatori e si confermano gli ascolti elevati nei sette giorni. La ricerca TER principale rimane invariata nel suo impianto anche per poter offrire la possibilità di fare dei confronti, poi ragioneremo sull’ascolto passivo ma non credo che introdurremo novità l’anno prossimo». Per quanto riguarda il palinsesto, «dopo 25 anni siamo intervenuti sul palinsesto con l’arrivo di nuove voci come Marco Maccarini e Marina Minetti dalle 16 alle 18, e l’allungamento del drive time fino alle 21 con la conduzione di Simone Maggio e Daniela Cappelletti mentre Fiorella Felisatti è sbarcata nel weekend dalle 9 alle 12. Attendiamo i risultati di ascolto per valutare i cambiamenti ma se tutto va bene ritengo che questo sarà il palinsesto del 2019 e dei successivi anni». Si confermano per l’anno prossimo il tour invernale, gli showcase presso l’auditorium Verti della radio, e il concerto di piazza Duomo a Milano.

Musica per la sicurezza sulle strade

Fedez, Avagliano e Volanti sono i giurati del contest “Sicurezza stradale in musica” insieme a Mario Sala (direttore Virgin Records di Universal Music Italy), la speaker di Radio Italia Manola Moslehi e un ascoltatore di Radio Italia Rap. Possono partecipare nuovi talenti del genere trap e rap che possano utilizzare la loro musica come strumento di promozione della cultura sulla sicurezza stradale. I dieci finalisti saranno selezionati la prossima primavera, e il vincitore avrà l’occasione di esibirsi dal vivo nel pre-show di “Radio Italia Live – Il concerto 2019” e in altri eventi musicali. Il brano del vincitore del contest, inoltre, sarà distribuito su etichetta Virgin Records di Universal Music Italy. L’iniziativa è promossa attraverso comunicazioni da parte di Anas e Radio Italia su mezzi propri. “Oggi la distrazione al volante – spiega Mario Avagliano – rappresenta una delle principali cause di incidenti stradali anche gravi. Oltre a spot e campagne, la musica è uno strumento di primaria importanza per diffondere la cultura della sicurezza”. Aggiunge Volanti: “Dalla ormai pluriennale collaborazione con Anas nasce l’idea di questo contest che invita i rapper a creare testi positivi e mai sopra le righe per promuovere la sicurezza stradale”.