home AZIENDE ANA chiede a Facebook ancora una maggiore trasparenza
1462887757-facebook-utenti-pubblicano-sempre-meno
0

ANA chiede a Facebook ancora una maggiore trasparenza

Rivolgendosi a Media Rating Council la piattaforma risolverebbe i problemi riscontrati dopo l’errore sulle misurazioni della raccolta video

L’Association of National Advertiser sta spingendo Facebook verso una maggiore trasparenza sulla quantificazione della pubblicità sul servizio, una settimana dopo che il social network ha sovrastimato i dati sulla visualizzazione dei video per due anni. Dettagliatamente l’ANA ha chiesto a Facebook di rivolgersi a un gruppo media indipendente per la misurazione dell’audience, Media Rating Council.

ana-logo

Gli investitori meritano rispetto

 

“Riconoscendo che gli errori possono capitare, notiamo però che Facebook non ha ancora raggiunto quel livello di trasparenza sulle misurazioni che i marketer necessitano e richiedono”, scrive Bob Liodice, chief executive di ANA. “Crediamo che gli oltre 6 miliardi di media marketer coinvolti in Facebook meritino di essere ascoltati”. Facebook è passato sotto la lente di ingrandimento settimana scorsa dopo che il The Wall Street Journal ha riportato che il social media ha inflazionato la media delle visualizzazioni dei suoi video per 2 anni, da 60% a 80%. La piattaforma ha fatto poi le sue scuse ai clienti per l’errore di calcolo sulla metrica video. Gli investitori e le agenzie hanno fatto notare come l’errore abbia messo in luce la necessità di usare servizi di terzi per misurare e verificare le pubblicità che acquistano attraverso i social network.

 

Maggiore trasparenza e flessibilità

 

Recentemente Facebook ha avuto diverse partnership nel campo delle misurazioni come con comScore, Moat e Nielsen, ma i marketer hanno comunicato di volere una maggiore trasparenza e flessibilità quando si tratta di usare il tracciamento di società terze. In una nota di venerdì, Facebook ha comunicato che sta parlando con ANA per una collaborazione, ma l’azienda ha declinato ogni commento fino a quando la piattaforma non sarà accreditata dal MRC.

 

Facebook interviene dopo la notizia sull’ANA

 

In merito all’articolo “ANA chiede a Facebook ancora una maggiore trasparenza”, pubblicato ieri su DailyNet, un portavoce di Facebook ha inviato il seguente statement a DailyNet. “Al momento stiamo dialogando con l’ANA (Association of National Advertisers) su come poter lavorare a più stretto contatto. La fiducia e la trasparenza con i nostri partner sono di primaria importanza per il funzionamento della nostra azienda. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di portare risultati di business per i nostri clienti e crediamo fortemente nella verifica di terze parti. Collaboriamo da tempo con aziende leader del settore, tra cui Nielsen, Moat e comScore – e continuiamo a cercare altre collaborazioni”.