ABBONATI

Passioni e social: l’ora giusta di Giuseppe Marasco su Instagram

Autore: D Sechi

Giuseppe Marasco


L’avventura dell’Head of Digital di Investire-Economy che, sulla piattaforma social, nel breve volgere di un anno ha fatto confluire oltre 15.000 fan della creatività orologiaia

Si stava meglio quando si stava peggio, quando la vita era più vera e potevi solo sognare di condividere a livello globale una tua passione. Che bello il privilegio per pochi, anzi solo per se stessi, vuoi mettere il divertimento o le possibilità offerte da questo multicolore mondo virtuale? Ma sì, mettiamole e, qualora si avesse voglia, abusiamone anche, soprattutto se si tratta di hobby costruttivi, esteticamente rilevanti, di notevole pregnanza nostalgica: guardare indietro per andare avanti, suona bene, proprio come il ticchettio di un orologio, lo stesso con cui convive da quasi sempre e felicemente Giuseppe Marasco, Head of Digital di Investire-Economy con una forte dimestichezza maturata su cinturini, lancette, quadranti e cristalli. Poco più di un anno fa, Marasco ha deciso di aprire, quasi per gioco come si suol dire, una pagina Instagram dedicata all’arte degli orologi,12mesi dopo si ritrova la citata pagina, MrWatch93 (https://www.instagram.com/mrwatch93/) assediata da oltre 15.000 follower e dalle richieste/offerte di marchi e aziende. Incuriositi, lo abbiamo incontrato e ci siamo fatti raccontare cosa sia accaduto e come, il tutto prima dello scoccare della mezzanotte, pardon delle 22:00…

Una passione coltivata segretamente che improvvisamente diventa collettiva? Cosa è accaduto?

«Ho una mia professione, attraverso la quale ho imparato non poco sul fronte dei media ma anche sul versante commerciale. Una scuola che ha fatto da base a un hobby che coltivo da anni e che un giorno ho deciso di rendere visibile a tutti. Da qui è nata la pagina Instagram, MrWatch93, orologi nella loro versione classica, anche quando si tratta di quadranti attuali, il numero dei follower che cresce insieme a quello dei post, foto e voci che si rincorrono e le aziende e i marchi che si fanno vive sempre più spesso e che cominciano a interagire. Ed ecco che una passione si trasforma in una vera e propria attività».

È cresciuto un certo interesse per l’ambito o si tratta di una casualità, oltre che della bravura del titolare?

«L’orologio è una vera e propria opera d’arte al polso che gode di una nicchia fortissima, il che rappresenta l’elemento basilare per funzionare all’interno di una piattaforma quale è Instagram; appassionati che guardano, si informano e poi passano all’azione, ossia comprano».

E i marchi si accorgono del movimento crescente e contattano MrWatch93 Marasco?

«Proprio così. Ho contatti frequenti con una moltitudine di brand, mi arrivano a casa i prodotti da visionare, da commentare, da esporre. Offro visibilità, recensisco».

Quanti sono i marchi veramente influenti sul mercato?

«Diciamo una cinquantina, ai quali si aggiungono centinaia di micro-brand. Attraverso la mia pagina sublimo una passione a sostengo l’attività di queste aziende».

Come opera e come si evolverà l’attività di MrWatch93?

«Faccio e continuerà a essere molto attivo, il che significa non meno di 3 contenuti ogni settimana, ai quali legare delle vere e proprie storie. Alla fine è su questo che si basa l’engagement, soddisfare e nutrire la curiosità. Proprio per questo i 15.000 follower sono attenti e molto attivi».

Perché Instagram e non un altro social?

«Perché è la piattaforma più diretta, con le sue immagini, con in suoi contenuti sintetici ed esaustivi, con la possibilità di ulteriori approfondimenti, suggerisce il clic e l’acquisto. C’è anche un sito (https://segna-tempo.com/chi-sono/), comunque, che racchiude recensioni e video e una pagina YouTube (https://www.youtube.com/channel/UCh8rYDhk8oeVBWEZvkNNl3A)».

Dal punto di vista commerciale, che rapporti si possono stringere con le aziende?

«Possono dare percentuali sulle vendite del prodotto avvenute tramite la pagina Instagram, pagare dei bonus, offrire prodotti, dare un contributo economico al progetto».

Sullo sfondo di MrWatch93 si notano anche delle chitarre, anticipazioni di futuri social?

«Un’altra mia passione… ».


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/07/2021


Philadelphia celebra i suoi cinquant’anni in Italia

Per i suoi 50 anni in Italia, Philadelphia, brand del gruppo Mondelēz International, rende protagoniste le famiglie che da mezzo secolo accompagnano i loro momenti speciali con il suo gusto unico. In occasione di questo speciale anniversario, il brand, con il supporto di YAM112003, festeggia con un'iniziativa di rigenerazione urbana, un progetto di natura sociale, un concorso dedicato ai "momenti di famiglia" e ripercorre sui suoi canali digitali i momenti iconici della storia italiana attraverso scatti con ambientazioni d'epoca e una serie di ricette vintage rivisitate in chiave moderna. "Philadelphia è una presenza famigliare sulle tavole e nelle vite degli italiani, un love brand che piace ai più grandi e ai piccini", ha dichiarato Francesco Surrenti, Senior Brand Manager di Philadelphia. "Dentro ai panini delle gite al mare coi cugini, nelle cheesecake che abbiamo assaggiato per la prima volta all'estero, prima che diventassero di moda anche in Italia, nelle cene improvvisate con i coinquilini all'università, Philadelphia c'era e c'è ancora, ormai da 50 anni. Tanti ricordi che abbiamo deciso di riportare in vita per il nostro compleanno con un'attivazione a 360°, basata sui nostri valori di famiglia, inclusione e positività, che vuole coinvolgere e premiare chi da 50 anni porta il gusto di Philadelphia nelle proprie case e sulle proprie tavole". Il messaggio dell'anniversario viene declinato anche sui canali digitali del brand con un viaggio dagli anni 70 a oggi, con lo spot tv "Di famiglia in famiglia dal 1971", che ripercorre gli anni in cui il brand ha tenuto compagnia agli Italiani e con una raccolta delle ricette più iconiche degli ultimi 50 anni. Le foto ricette saranno pubblicate sui social, e raccolte in un ricettario, sia digitale sia stampato, da regalare ai consumatori nei punti vendita.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy