ABBONATI

Torino diventa “Città del Cinema 2020”. L’rti di Noodles con Punto Rec Studios e Wellnet vince l’appalto per la comunicazione

Autore: V Parazzoli


Il progetto “Un film lungo un anno” è realizzato dal Comune del capoluogo piemontese con la collaborazione del Museo Nazionale del Cinema e della locale Film Commission. La Rai, media partner, trasmetterà uno spot

Noodles, in rti con Punto Rec Studios e Wellnet, ha vinto il bando emesso dal Comune di Torino per l’affidamento dei servizi inerenti la realizzazione del progetto di comunicazione e promozione di “Torino Città del Cinema 2020”. L’appalto aveva per oggetto la realizzazione di una proposta creativa di comunicazione e di promozione del citato progetto e le varie attività che lo compongono mediante lo studio del relativo brand, del visual di campagna, del claim, del format di comunicazione, delle attività di storytelling, la creazione del sito, la realizzazione di video e spot, attività social, materiali di comunicazione e ufficio stampa. L’importo dell’appalto era di 163.935 euro. Il progetto “Un film lungo un anno” coinvolge anche il Museo Nazionale del Cinema e la Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino, e Rai che, come media partner, trasmetterà anche uno spot sui suoi canali. L’idea creativa è stata quella di comunicare con un segno grafico i tre sostenitori dell’evento, Comune di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte appunto, che si uniscono per dare valore e identità al capoluogo subalpino e al suo sistema cinema. Un’icona forte che esprime, in modo inequivocabile, la centralità della città attraverso la stilizzazione della Mole Antonelliana. L’evento inaugurale sarà domani con il taglio del nastro dell’installazione dedicata a “Torino Città del Cinema” che rimarrà esposta in piazza Castello per tutto il 2020.

MANIFESTO_TORINOCITTADELCINEMA2020.jpg

Il programma

Per l’anno prossimo è in programma un ricco calendario di iniziative, in cui confluiranno tutti i tradizionali eventi cinematografici del territorio, che vedranno coinvolte le istituzioni culturali torinesi con l’obiettivo di creare “contaminazioni cinematografiche” in ciascun ambito, dall’editoria alla musica, dall’arte contemporanea al teatro, sviluppandosi su diversi assi tematici tra cui innovazione, tecnologia, multimedialità, educazione, formazione e accessibilità. A partire da gennaio, l’onda-cinema coinvolgerà anche il look of the city con “I luoghi del cinema”. Nei punti strategici di Torino verranno allestiti supporti di forte impatto visivo e iconografico per un’accoglienza immersiva e suggestiva in una città “cinema friendly”. In questo modo 20 luoghi cinematograficamente significativi come piazze e palazzi del centro cittadino saranno le tappe per ripercorrere la storia del cinema torinese attraverso i 20 film che ne hanno fatto la storia. I passanti, con il supporto di mappe cartacee e digitali o attraverso guide turistiche, potranno visitare le location cittadine e i maestri che in quei luoghi hanno realizzato i loro film. Il clou di “Torino Città del Cinema 2020” sarà l’estate, quando la città verrà animata da importanti eventi, aperture notturne di cinema e musei, animazioni e appuntamenti pubblici. Durante tutto l’anno ci saranno anteprime nazionali, installazioni multimediali realizzate da artisti di fama internazionale, masterclass, momenti formativi, incontri e intrattenimenti rivolti a bambini e ragazzi, e feste come la “Notte bianca del cinema” (a luglio).


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: S Antonini - 04/12/2019


"Fatti furbo", investi con TD Ameritrade

Toni ironici e sofisticati da spy story degli anni 60 e un protagonista che nel look (e nell'auto) rimanda vagamente a James Bond: così la nuova creatività "Get smarter" firmata Havas New York comunica il brand e i servizi della società di trading TD Ameritrade.

LEGGI

Correlati

img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 04/12/2019


MediaWorld: conferma Dentsu Aegis Network dopo gara per l’off line da 20 milioni di euro, e avvia la campagna natalizia con Armando Testa

Si è conclusa a favore di Dentsu Aegis Network la gara indetta da MediaWorld per la revisione del suo incarico media off line. Quella per il digital era già stata aggiudicata a InMediaTo di Gruppo Serviceplan. Il Gruppo guidato da Paolo Stucchi viene quindi confermato nella parte di planning sui mezzi atl, sui quali l’insegna di cui è CMDO Giuseppe Cunetta investe una cifra intorno ai 20 milioni di euro. Alla parte finale del pitch era giunta anche Mindshare. La nota che DailyMedia è in grado di anticipare dettaglia che “MediaWorld, insegna leader nella distribuzione di prodotti di elettronica con 117 punti vendita in Italia e il sito di eCommerce leader nella categoria, ha concluso la selezione indetta per scegliere il partner più strategico e reattivo rispetto alla pianificazione, acquisto e gestione dei media off line. La scelta conferma Dentsu Aegis Network ed è stata guidata dalla necessità di individuare un partner in grado di esprimere con la pianificazione il giusto bilanciamento tra comunicazione del brand e supporto alle operazioni promozionali, in linea con il nuovo claim “Fatto Apposta per Me”, lanciato a giugno e nato dalla collaborazione con Armando Testa. “Riconfermare DAN – spiega Cunetta – significa per noi consolidare il lavoro fatto in questi anni che ha permesso di ottimizzare per qualità e quantità la nostra presenza sui media off line creando una strategia in perfetta sinergia con quelli digitali. Insieme ai team di DAN e di Armando Testa, lavoreremo insieme per consolidare questo posizionamento”. La creatività per le feste E molte novità caratterizzano MediaWorld proprio sul fronte della comunicazione: dopo lo straordinario successo del Black Friday, l’insegna continua infatti il proprio percorso di posizionamento come brand di fiducia degli italiani e lancia la nuova campagna in occasione del prossimo Natale. A partire da ieri, 3 dicembre, e fino al 24  del mese, è in onda sulle principali emittenti televisive e sui canali ufficiali Youtube, Facebook e Instagram il nuovo spot ideato appunto da Armando Testa, che declina il concept “Fatto Apposta per Me” all’interno della magia dell’atmosfera natalizia. Lo storytelling si concentra sull’emozionante momento dello scambio dei regali, sulla gioia dei volti di chi riceve e di chi dona, della condivisione del tempo insieme durante le feste. MediaWorld è protagonista in questi momenti: la M e la W diventano il regalo ideale di chi ama la tecnologia. Ma lo spot non racconta solo le emozioni, c’è una promessa concreta che MediaWorld fa ai suoi consumatori: “Il regalo perfetto per chi ami esiste e noi ti aiuteremo a trovarlo”. Una promessa che si inserisce in una strategia di comunicazione integrata che, a partire dal claim “Il Natale fatto apposta per me” costruisce una consumer journey che si sviluppa su atl, btl, digital, social e punto vendita, anche attraverso un’attivazione digitale innovativa che parte da un QR Code su pagine stampa e materiali p.v. Il tappeto musicale si trasforma dalle note graffianti di “What a Wonderful World” di Joe Ramone della campagna originale a una versione dolce, morbida e completamente nuova per la campagna natalizia. Credits Direzione Creativa: Georgia Ferraro e Nicola Cellemme Team Creativo: Lorenzo Blangiardo, Andrea Dell’Osa Creative Strategist: Francesco Lucchetta, Luca Buonamici Client Service: Emanuele Cicogna Mozzoni, Diego Vallieri, Carlotta Dejana Tech & Innovation Team: Marco Savojardo, Damiano Gui Social Media Manager: Fabio Cuscunà Casa di Produzione: Little Bull Regia: Marco Missano Casa di Produzione Musicale: Mokamusic Riarrangiamento musicale: Philip Abussi

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 04/12/2019


Safilo affida a Mindshare Italia il budget media globale che sarà gestito dall’hub di Milano

Con l’affermazione di Mindshare, agenzia media di GroupM appartenente al Gruppo WPP, si è concluso il pitch indetto da Safilo, azienda italiana leader nella creazione-produzione e commercializzazione di occhiali di alta gamma. All’agenzia guidata da Roberto Binaghi, che già collaborava con Safilo, è stato confermato l’incarico per lo sviluppo e implementazione media delle prossime strategie di comunicazione, proseguendo in quel percorso che da tempo vede l’azienda veneta impegnata nella propria digital transformation. In un mercato particolarmente complesso e competitivo la capacità di sapere cogliere i trend di consumo risulta essere centrale se l’esigenza è quella di comunicare non solo sul territorio italiano ma anche su quello estero, intercettando un consumatore esperto, attento ai dettagli, alla performance ma al contempo alla ricerca di una connotazione di personalità e stile. In questo scenario la piattaforma che consente a Mindshare di operare su scala globale ha permesso a Safilo di poter gestire dall’hub-media di Milano differenti modalità di comunicazione, declinate in funzione delle proprie esigenze distributive in continua espansione. L’evoluzione degli stili, dei consumi, dei trend che in modo differente connotano i diversi mercati, sono stati quindi mappati e affrontati attraverso un approccio strategico data driven che, di volta in volta, è stato declinato con attivazioni sui media locali, funzionali agli obiettivi di business. Planning digitale altamente profilato e gestione di selezionati mezzi offline saranno quindi oggetto delle prossime strategie che vedranno Safilo e Mindshare ancora una volta affiancate nel valorizzare le specificità delle singole brand. Roberto Binaghi, Chairman & Ceo di Mindshare Italia, commenta: “Ricevere il rinnovo dell’incarico da parte di un’azienda come Safilo, con la quale da tempo abbiamo intrapreso un percorso di evoluzione, è per noi una doppia soddisfazione in quanto rappresenta la conferma della qualità del servizio offerto e dei risultati raggiunti. Benché consolidata, quella tra Safilo e Mindshare sarà comunque una partnership che quotidianamente si dovrà confrontare con un mercato globale, sfidante e complesso, nel quale la capacità di saper individuare ed anticipare a livello dei singoli paesi le evoluzioni, i trend e le opportunità sarà un asset fondamentale”.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 02/12/2019


Linear: nella gara per il nuovo incarico creativo dell’assicurazione diretta online di Gruppo Unipol, possibile finale tra un’agenzia di WPP e Doing

Possibili novità in vista sul fronte creativo di Linear, l’assicurazione diretta online del Gruppo Unipol che, secondo quanto risulta a DailyMedia, avrebbe aperto una gara per rivedere l’incarico detenuto dall’inizio dell’anno scorso da Isobar, la global digital agency di Dentsu Aegis Network, che aveva vinto a sua volta la precedente, relativa, consultazione. Il  pitch, dopo il coinvolgimento iniziale di 5 sigle vedrebbe sfidarsi in finale un’agenzia di WPP e Doing che, dall’anno scorso, fa parte di Capgemini. Al centro della comunicazione, la digital identity di Linear, sviluppata  in logica targettizzata attraverso una brand narrative convincente con un concept creativo potente, capace di farne esplodere al meglio il posizionamento e i valori, con una proposizione sempre innovativa di formati e soluzioni in grado di andare a intercettare tutte le tipologie di audience online sul medio e lungo periodo. Awareness e performance sono quindi i principali obiettivi di comunicazione di Linear. Dal punto divista della comunicazione, una delle ultime iniziative è stata la campagna sviluppata nello scorso maggio a sostegno del lancio dell’app BestDriver, una tecnologia a disposizione di tutti gli automobilisti, clienti e non, nata con l’obiettivo di misurare la velocità, la fluidità di guida e soprattutto la distrazione al volante. L’app premia il comportamento virtuoso dei guidatori, per abituarli a mantenerlo nel tempo e a diventare dei “best driver”, degli automobilisti più attenti e consapevoli. Per contribuire a raggiungere questo obiettivo di social responsibility del suo cliente, Isobar aveva puntato su toni di voce non drammatici, avvalendosi dei The Jackal, la content factory napoletana nota per le sue capacità di trattare in modo ironico e leggero tematiche sociali rilevanti, che hanno ideato un video che ironizza sulle “cose più stupide” che si fanno col telefono. Il video è un’escalation di oltre 20 azioni inopportune che più o meno tutti possiamo aver fatto con lo smartphone e si conclude, sfruttando uno stacco d’impatto, con #LaCosaPiùStupida, la distrazione durante la guida. Le strategie di performance marketing, orientate a una lead generation ad alta profilazione, con un focus sulle attività di e-mail marketing per promuovere il risparmio con la polizza auto Linear, insieme alla velocità di fare tutto online, alla sicurezza del Gruppo Unipol e all’affidabilità garantita, sono seguite invece da PayClick, che fa parte di Cerved ON_ Marketing Services.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy