ABBONATI

Saclà ringrazia il pianeta in occasione dei suoi 80 anni, HUB09 nuovo partner creativo per l’Italia

Autore: A Ciardullo


Con la condivisione dell’hashtag #ThanksPlanet sarà possibile contribuire alla salvaguardia di 1 milione di mt quadri di foresta amazzonica. Un video in cinque soggetti, sarà declinato su Facebook e Instagram e attraverso un sito dedicato che conteggerà le interazioni degli utenti fino al raggiungimento dell’obiettivo fissato a 5 milioni di impression

Da un intuizione di Secondo Ercole detto “Pinin” e di sua moglie Piera, nel lontano 1939, per la prima volta fu applicata la conservazione dei vegetali sottolio, sottaceto e in salamoia su scala industriale con risultati di immediato successo. Ha avuto inizio così la storia di Saclà, azienda familiare guidata oggi operativamente dal Presidente, AD e Cavaliere del Lavoro Lorenzo Ercole e dalla figlia e AD, Chiara Ercole.  Un’azienda che oggi fattura circa 142 milioni di euro, leader nel mercato delle olive, del sottaceto e del sottolio e che esporta i propri prodotti in oltre 60 Paesi del mondo con una quota export sul fatturato totale di oltre il 55%. Ulteriori punti di forza di Saclà sono l’innovazione di prodotto grazie a un dipartimento Ricerca e Sviluppo che ha continuato, negli anni, a produrre centinaia di nuove ricette per assecondare i gusti e le esigenze dei consumatori e una grande attenzione alla comunicazione, premiata da una crescita costante della community social del brand. Un successo che nasce dalla terra e dai suoi frutti, la stessa terra che Saclà vuole ringraziare attraverso un progetto concreto messo a punto in occasione degli 80 anni dell’azienda: contribuire alla tutela di 1 milione di metri quadri di Foresta Amazzonica. Un’iniziativa che si identifica con il nome della campagna “#ThanksPlanet. Saclà già da molti anni dedica il suo impegno alla sostenibilità attraverso uso di rinnovabili, riciclo, confezioni green, risparmio d’acqua, attenzione ai trasporti e molto altro, «per questo abbiamo scelto di non celebrare la ricorrenza con un progetto autoreferenziale, ma con un azione che potesse avere un valore per i prossimi 80 anni a venire» commenta l’AD, Chiara Ercole.

#ThanksPlanet

La campagna - ideata e realizzata dall’agenzia creativa Hub09 - è stata anticipata da un’enorme scritta, grande circa 74 metri, apparsa nelle campagne di Rivarolo, in provincia di Torino, che recitava: #ThanksPlanet, ripresa in un video teaser che ha iniziato a circolare sul web circa una settimana fa. Un primo passo per lanciare il “grazie alla Terra” di Saclà e stimolare l’attenzione sul tema. Svelata l’origine della scritta - realizzata per conto di Saclà dal land artist Francesco Grassi - la campagna è stata presentata ieri, nel corso di un appuntamento a Milano. Il progetto punta a coinvolgere e sensibilizzare la comunità sul tema della sostenibilità ambientale. «Abbiamo lanciato l’hashtag di campagna #ThanksPlanet – spiega il direttore creativo di Hub09, Diego Braghin – con un messaggio scritto proprio sulla terra, un gesto semplice ma allo stesso tempo sorprendente. È questo lo spirito che caratterizza tutta l’operazione, perché la semplicità di un grazie sa essere dirompente. I 5 video della campagna, declinati nei formati dedicati al canale di riferimento, hanno per protagonisti i bambini: sono loro a ringraziare la frutta e la verdura che la Terra ci dona. La loro spontaneità è il modo migliore per ricordarci che dobbiamo dire grazie al nostro pianeta».

[fbvideo id=638737329884895]

Un like per salvare le foreste

Grazie alla collaborazione con LifeGate nell’ambito del progetto “Foreste in piedi”, al raggiungimento di 5 milioni di azioni totali, tra interazioni con l’hashtag dedicato, post sui social, messaggi sul sito thanksplanet.sacla.it, l’azienda contribuirà alla salvaguardia di 1 milione di metri quadrati per 1 anno delle foreste dell’Amazzonia brasiliana, grande polmone del pianeta, per prevenire e contrastare la deforestazione, gli incendi dolosi, attività di caccia illegali e altri reati ambientali. Un sito dedicato raccoglierà le interazioni e mostrerà man mano i progressi dell’iniziativa oltre a contenuti dedicati e pillole della storia di Saclà, che saranno ripresi anche sulle pagine Facebook e Instagram del brand. Con il contributo di Blogmeter, ad essere conteggiati saranno sia i like, sia i commenti, sia le condivisioni. Si potrà scrivere, inoltre, un messaggio personalizzato alla Terra attraverso un tool dedicato sul sito. La campagna vede anche coinvolti blogger, influencer e soprattutto le 60 community italiane di Instagramers che, capitanate da Orazio Spoto, contribuiranno, attraverso scatti fotografici, ad amplificare l’importante messaggio che sta alla base dell’operazione. 

Hub09 nuovo partner di riferimento

Marco Faccio, presidente di HUB09 ha commentato «questa non è una campagna pubblicitaria ma una storia complessa in cui la rete, che spesso viene utilizzata in modo negativo, ha l’obiettivo di instillare una vera e propria iniezione di positività per far passare un messaggio che non è solo di Saclà, ma interessa ognuno di noi senza confini geografici. Non abbiamo, infatti, di proposito, voluto dare un tempo specifico all’on air, fino a dopo l’estate sicuramente il progetto sarà veicolato solo sui canali digitali, ma verrà poi declinato anche su altri media nel corso dell’anno». L’agenzia, ha iniziato i rapporti con Saclà circa un anno e mezzo fa dopo aver vinto una gara per il rebranding del packaging di alcuni prodotti, poi esteso a tutte le referenze. La sinergia tra HUB09 e Saclà è stata tale che, dopo aver curato anche gli ultimi flight televisivi del brand, l’agenzia è stata scelta come partner creativo di riferimento per tutte le attività di comunicazione, eccetto il media planning che resta a TheMediaLab. «L’agenzia sta andando molto bene, nel 2018 abbiamo vinto molti importanti nuovi business e il 2019 è iniziato con la stessa tendenza positiva, abbiamo avuto un ottimo riscontro dal mondo automotive con FIAT, già seguiamo due brand del Gruppo Volkswagen e stiamo lavorando alle prossime campagne di Kinder, presto on air per comunicare il marchio a seguito del suo recente rebranding», ha aggiunto Faccio a margine dell’evento.

I credits

Direzione creativa: Marco Faccio, Diego Braghin

Art Director: Franco Racioppo

Client Manager: Giovanna Astrua

Social media manager: Alice Maccario, Fiorella Tarantino

Video Editor: Andrea Vialardi

Direttore tecnico: Marco Lago


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 21/05/2019


Un diamante è per sempre, in Botswana ancora di più

"The Light at Start of Everything" è un poema visivo scritto da Iain Thomas per The Okavango Blue of Botswana, un Deep Blue Diamond da 20 carati straordinariamente raro ed estremamente prezioso. Il film esplora l'origine della pietra e la magica terra incontaminata a cui appartiene. In contrasto con l'esistenza di 3 miliardi di anni della pietra, riflette sulla natura transitoria delle nostre vite umane e ci ricorda che la luce all'interno del diamante è la stessa che esiste in noi. Veniamo tutti da qualcosa di eterno. E l'Okavango Blue è un modo per tenere quel "qualcosa" nelle nostre mani. Il film presenta gli abitanti del Botswana, perché la pietra appartiene a loro e tutti i proventi dell'asta, che avverrà entro la fine dell'anno a Christie's, torneranno nell'economia di questo piccolo paese africano. La firma è di TBWA.

LEGGI

Correlati

img
campagne

Autore: Redazione - 22/05/2019


#Gravidance: Prénatal danza online con Hi! Comunicazione.

Per offrire un coinvolgente servizio di brand alle donne in gravidanza, travolte ogni giorno da paure, incertezze e consigli spesso poco autorevoli, Prénatal lancia insieme a Hi! Comunicazione una campagna colorata e divertente che abbraccia le cosiddette mother to be. “La #Gravidance Prénatal è una canzone originale, è un videoclip, è un piano d’ingaggio su Instagram e Facebook, è uno spunto per vivere il brand in store, è una partnership con il mondo Pozzolis Family e Mondadori”, spiega Federico Saccani, direttore creativo di Hi! Comunicazione. La mamma della Pozzolis Family, Alice Mangione, è co-protagonista del videoclip e cantante. Scelta non casuale, ovviamente: oltre a condividere i valori di amore e leggerezza del brand, Alice presenta in questi giorni, insieme al marito, il secondo libro di famiglia. E così la #Gravidance accompagnerà anche il BookTour negli store Mondadori di tutta Italia. Al termine della campagna, online da inizio aprile, Prénatal sceglierà alcune brand ambassador tra le utenti che avranno partecipato alla #Gravidance, dando loro la possibilità di diventare protagoniste dello shooting della nuova collezione. [youtube id=_wE7n0WEJhY] Credits Agenzia: Hi! Comunicazione Direttore Creativo Esecutivo: Federico Saccani Art Director: Marina Minini Copywriter: Francesco Zingaro Cdp: Osmos Video Factory Regia: Umberto Nicoletti Dop: Leo Carbotta

LEGGI
img
campagne

Autore: Redazione - 22/05/2019


Notorious Pictures affida a ZooCom la campagna social di A un metro da te

Notorious Pictures ha affidato a ZooCom, la creative media agency del gruppo OneDay focalizzata su Generazione Z e Millennial, la campagna social per il lancio di “A un metro da te” la commedia drammatica per adolescenti che nelle prime 6 settimane di programmazione ha incassato 4,6 milioni di euro. La campagna in numeri L’agenzia ha ideato per il lancio italiano una campagna pensata e studiata interamente ad hoc per la GenZ, target principale della pellicola. I canali principali attraverso i quali è stata lanciata sono stati Instagram e Facebook. Il primo, ormai social di riferimento della Generazione Z, ha raggiunto complessivamente 914.788 interazioni e 5.846.477 di reach tra post e Instagram stories e 41.100 followers, registrando un engagement rate del 16%; mentre il secondo, che rimane invece il canale principale attraverso il quale la GenZ si informa sulle novità, ha raggiunto 7.879.652 di reach e ha registrato un engagement rate del 6%, per 223.556 interazioni. TikTok Ma non solo, per la campagna “A un metro da te”, ZooCom ha fatto un ulteriore passo verso la GenZ aprendo il profilo ufficiale del film su TikTok, il nuovo social dei giovanissimi che permette di creare e condividere brevi video di massimo 60 secondi con orientamento verticale, ampliando il raggio della campagna di lancio social del film portandola anche sull’ultimo social della GenZ. TikTok supera il mezzo miliardo di utenti, e nel 2018 è stata la terza app più scaricata al mondo. In Italia, gli ultimi dati rilasciati parlano di oltre 2.4 milioni di utenti attivi su base mensile e 3 miliardi di visualizzazioni video mensili. È quindi indiscusso che aziende e brand che si rivolgono alla Generazione Z, ovvero ai nati tra il 1998 e il 2010, non possono più prescindere dalla presenza su questo social.  ​​​

LEGGI
img
campagne

Autore: Redazione - 22/05/2019


TEND torna a comunicare i Vini d’Abruzzo con uno spot per il Cerasuolo

È on air dal 19 maggio, con un nuovo investimento in tv, la nuova campagna promossa dal Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo, per la valorizzazione del Cerasuolo d’Abruzzo DOC, ideata e pianificata da TEND. La campagna interessa i principali canali Rai con passaggi da 5 e 10” anche in concomitanza con il Giro d’Italia, quale migliore abbinamento per il “vino rosa” più amato. Il concept del film, ideato e prodotto da TEND, è interamente incentrato sulle caratteristiche di questo vino: il suo colore ciliegia, da cui il nome Cerasuolo, che corrisponde anche a una delle quattro tonalità di rosati secondo le regole di degustazione dell'AIS (Associazione Italiana Sommelier), il suo goloso profumo fruttato di melograno, ciliegia e piccoli frutti rossi, e il suo gusto fresco e vibrante. [youtube id=E-wkw-MFmLA] L’iniziativa si colloca in un progetto più ampio di valorizzazione dei vini abruzzesi a denominazione DOP (DOC e DOCG) e IGT, e di tutto lo straordinario territorio abruzzese, che ha avuto il via a ottobre 2018 con il lancio dello spot sul Montepulciano d’Abruzzo e con una pianificazione su Rai, Mediaset, La7 e Sky. L’incarico per la gestione del budget e la creatività era stato assegnato a TEND nel 2018 in seguito a gara.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy