ABBONATI

Presentato il nuovo Sportweek, il settimanale maschile più letto al primo posto per la raccolta

Autore: Redazione

Urbano Cairo, Pier Bergonzi e Andrea Monti con il nuovo Sportweek


Diretto da Pier Bergonzi, sarà in edicola sabato 19, con una foliazione speciale con edizione brossurata e una tiratura extra. Il lancio sarà supportato da una campagna su carta, radio, web e social

È stato presentato mercoledì sera, 11 settembre, alla Terrazza Martini di Milano il nuovo Sportweek rinnovato nella grafica e nei contenuti, che sarà lanciato in edicola sabato 19 ottobre. Erano presenti il Presidente di RCS Urbano Cairo, il direttore generale de La Gazzetta dello Sport Francesco Carione, il direttore generale di RCS Pubblicità Raimondo Zanaboni, il direttore de La Gazzetta dello Sport Andrea Monti, il condirettore Stefano Barigelli, il vicedirettore di Gazzetta e direttore di Sportweek Pier Bergonzi oltre a tutta la redazione del settimanale. Oltre trecento gli ospiti, con personaggi noti come Elisa Di Francisca, olimpionica di fioretto, Ivan Basso e Gianni Motta, ex vincitori del Giro d’Italia, Dan Peterson, ex coach di basket e commentatore, Eleonora Goldoni, giocatrice dell’Inter Femminile, Marta Pagnini, ex capitano della Nazionale di ginnastica ritmica, Ignazio Moser, ex campione di ciclismo e influencer.

“Quest’anno abbiamo lavorato molto sul mondo Gazzetta, investendo per farlo crescere ancora: abbiamo rinnovato il giornale e il sito, che dopo il restyling ha visto aumentare gli utenti unici del 30% e ha stabilito una serie di record giornalieri, arrivando a 3,3 milioni di utenti - ha detto Cairo -. “Abbiamo anche potenziato i grandi eventi come Il Festival dello Sport. Adesso siamo pronti con il nuovo Sportweek, il settimanale maschile più letto, e non solo perché lo troviamo in tutti i bar: non a caso cadono sempre di sabato i record di vendita in edicola per La Gazzetta dello Sport”. Sportweek, in base all’ultima rilevazione Ads (luglio 2019) ha una diffusione totale media (carta + digitale) di 174mila copie. I lettori di Sportweek, in continua crescita, in base alla rilevazione Audipress 2019/1, sono 648mila per edizione.

Primo settimanale maschile per la raccolta

Per il numero del 19 ottobre, sono programmate una foliazione speciale con edizione brossurata e una tiratura extra. Il lancio sarà supportato da una campagna su carta, radio, web e social, e da comunicazione nelle edicole delle principali città italiane. Sono già in calendario alcune edizioni speciali: Sportweek Women 2 novembre, Sportweek Green 23 novembre. Il 2020, con i suoi grandi appuntamenti sportivi, sarà un anno importante anche per Sportweek, che compirà 20 anni il 12 febbraio e il primo agosto festeggerà il numero 1.000. “La più grande passione che accomuna il target maschile in Italia è sicuramente lo sport, e Sportweek lo interpreta nel modo più spettacolare, inserito all'interno del Sistema Gazzetta, di cui condivide l’autorevolezza, il successo e un’audience straordinaria - ha aggiunto Zanaboni -. Grazie a questi valori, Sportweek è il primo settimanale maschile italiano per raccolta pubblicitaria e con questo nuovo progetto crescerà ancora in dinamismo coinvolgendo fasce di pubblico, e di investitori, sempre più ampie”.

Sportweek_Zanaboni.jpg

Raimondo Zanaboni

 

Le novità

Direttore da giugno, Pier Bergonzi ha messo a punto la formula del nuovo Sportweek che debutterà sabato 19 ottobre. Nel solco della ventennale qualità, con temi e firme che sono orgoglio della Gazzetta, il nuovo progetto segue le linee guida della popolarità dei personaggi, della curiosità del racconto e della unicità, con interviste esclusive, temi che fanno discutere e fotografie imperdibili. Tra le principali novità, le rubriche di un’icona dello sport italiano, Bebe Vio, di Luigi Garlando “Con questa mia” e di Paolo Condò “Condò Confidential”. Tra le principali caratteristiche grafiche del nuovo Sportweek, il logo rinnovato, più moderno e leggibile; la nuova veste grafica pulita e accattivante; le fotografie come elemento essenziale della narrazione, spesso in doppia pagina. Le copertine saranno di forte impatto, con personaggi noti al grande pubblico o con grandi temi e inchieste.

Il palinsesto

Il nuovo palinsesto del settimanale è diviso in tre parti, con foto, rubriche e infografiche diffuse a impreziosire tutto il giornale. La prima parte è dedicata all’attualità sportiva e si sviluppa con rubriche fisse e a rotazione, delle migliori firme di Gazzetta e non solo, infografiche e immagini che fanno entrare il lettore nel vivo dei fatti sportivi. La seconda parte è il cuore del giornale, con la cover story e i servizi sui personaggi, le storie, le interviste esclusive e le inchieste. Nel nuovo Sportweek questa parte sarà ampliata per dare maggiore spazio e risalto al servizio di copertina e agli altri approfondimenti. La terza e ultima parte del giornale è dedicata al lifestyle, con almeno dodici pagine in ogni numero dedicate alle passioni maschili: abbigliamento, motori, viaggi, tecnologia, sostenibilità, cinema, musica, libri e cucina. 


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 07/01/2021


Meetic celebra l'inizio di una storia vera

Dall’avvio della campagna “Dai inizio a qualcosa di vero”, Meetic, l’app di dating online leader del settore, ha costantemente celebrato l’impegno dei single nella ricerca dell’amore e la loro autenticità. Il marchio, infatti, ha cura di ogni piccolo dettaglio del dating journey, ossia di ogni momento che accompagna l’inizio della conoscenza con un potenziale partner, dal primo messaggio fino al fatidico “ti amo”, dal primo selfie insieme, fino alla foto della prima vacanza di coppia. Tutti momenti che il 57% dei single Meetic dichiarano di essere pronti a vivere, specialmente in questa epocacosì controversa. Per il lancio della sua nuova campagna, Meetic ha voluto mostrare l’inizio di una relazione sin dai primi momenti, quando le persone iniziano a sentirsi coinvolte. Ecco quindi ritratto in uno spot il percorso di innamoramento, dal primo messaggio in chat fino al primo appuntamento. Due vite che si incontrano e, grazie a Meetic, diventano una sola. Per raccontare e rendere al meglio questo momento magico, Meetic e Marcel agency hanno scelto di usare lo “split screen” che consente di mostrare la vita dei single protagonisti contemporaneamente, entrambi immersi nel loro universo quotidiano, caratterizzato da una palette rappresentativa scelta per ognuno di loro. Grazie a Meetic, presenza costante come mobile app in tutti i frame dello spot, ripercorriamo le vicende che portano i single a incontrarsi e a godere del loro romantico primo appuntamento. Lo spot conduce lo spettatore in un piccolo viaggio che mette in risalto l’impegno di ognuno dei protagonisti, dalla ragazza che invita il proprio date ad una colazione improvvisata, piuttosto che a cena, all’artigiano che si impegna a creare un regalo in legno, fatto con le sue mani, per la ragazza musicista che dovrà incontrare, fino all’ultima storia che mostra l’accurata scelta di un luogo particolare per il primo appuntamento. E chi meglio del duo di registi Réalité, una coppia nella vita così come dietro la cinepresa, poteva creare la chiave giusta per incoraggiare tutti i single ad iniziare la loro personale storia vera? Quest’anno, Meetic e Marcel agency, si sono affidati ai registi spagnoli Jason Causse e Alba Solé (Big Productions) per realizzare un video che prosegue nell’intento del brand di mostrare momenti veri di impegno reciproco nella ricerca dell’amore, una promessa che Meetic desidera portare avanti ancora di più nel nuovo anno.  La campagna prevede ben 8 formati che saranno divulgati in altrettanti paesi: un formato da 60’’, vero e proprio inno ai single desiderosi di iniziare qualcosa di vero, 3 formati da 20’’ che svelano il momento iniziale delle 3 storie rappresentate e, infine, 4 formati da 10’’ focalizzati sui vari strumenti che l’app Meetic offre a tutti i suoi users (videochiamata, la profilazione di persone con interessi comuni e soprattutto gli eventi) ALa campagna è pianificata in tv, in radio e in tutti i canali digital supportata dai diversi formati, filtri e altri contenuti coinvolgenti. 

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy