ABBONATI

Heineken rilancia Birra Messina con spot dedicato alla nuova referenza Cristalli di Sale: la campagna affidata ad Armando Testa dopo gara

Autore: V Parazzoli


L’agenzia ha vinto il pitch che l’ha vista contrapposta a Publicis Italia e ha realizzato un commercial che omaggia la Sicilia e rafforza l’accordo raggiunto tra l’azienda e la cooperativa locale che ha tenuto aperta la fabbrica

È atteso per le prossime settimane l’on air della nuova campagna di Birra Messina, in particolare con uno spot per la referenza Cristalli di Sale (di Trapani), già in commercio dalla fine di marzo grazie all’accordo tra la cooperativa Birrificio Messina e Heineken che prima aveva acquisito il brand dalla famiglia Faranda e, poi, ne aveva trasferita la produzione in  Puglia per problemi di burocrazia amministrativa. L’accordo di distribuzione quinquennale è stato raggiunto con i 15 ex dipendenti della storica fabbrica siciliana, che hanno dato vita alla cooperativa Birrificio Messina tenendo aperto lo stabilimento vicino alla città investendo i loro Tfr. Si incomincia quindi con il lancio di una nuova ricetta che affiancherà Birra Messina e che si basa sull’aggiunta di una piccolissima quantità di cristalli di sale siciliano del trapanese.  Si tratta, hanno spiegato dalla Heineken, di “una birra da 5% vol. che racchiude in sé tutto il sapore autentico della Sicilia, rivolta a un pubblico che cerca una birra nuova, diversa dalle altre, ma autentica e facile da bere. La finezza olfattiva che si percepisce esprime eleganti note floreali e sensazioni fruttate che ricordano la frutta gialla e gli agrumi di Sicilia, con leggeri sentori speziati in chiusura. I cristalli di sale aiutano a sviluppare la percezione dei sapori in bocca, facendo emergere sin dal primo sorso una sinfonia di piacevoli sensazioni delicate che conferiscono un gusto morbido e pieno, anche grazie alle sottili note minerali che restituiscono una buona bevibilità, lasciando il palato fresco e pulito”.

Il marketing

L’accordo potrà permettere al Birrificio Messina di fare un salto dimensionale puntando al raddoppio dei volumi, andando a operare in un mercato nazionale sia con la produzione della nuova birra sia grazie alla distribuzione da parte di Heineken. E, poi, come detto, ci sarà un supporto pubblicitario anche televisivo, che – secondo quanto risulta a DailyMedia – è stato affidato ad Armando Testa al termine di una gara cui ha partecipato anche Publicis Italia. Entrambe le citate agenzie fanno parte della rosa di quelle di cui si avvale Heineken che, invece, per il planning, lavora con Red Star, la unit che Dentsu Aegis Network ha appositamente attivato per seguire questo cliente. Protagonista del commercial, girato lo scorso mese, è la giovane modella pachinese Rosanna Chiavaro.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 27/10/2020


Paneangeli torna in tv e online con il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”

Paneangeli, storico brand di proprietà dell’azienda cameo e punto di riferimento per chi ama mettere le mani in pasta, torna in comunicazione con uno spot che sarà on air fino a dicembre per raccontare il rinnovato posizionamento e il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”. Attraverso questa nuova campagna integrata, il brand – da sempre al fianco dei suoi consumatori - dimostra ancora una volta la sua vicinanza al pubblico a fronte del difficile periodo che stiamo vivendo, che ha comportato l’emergere di nuove abitudini e stili di vita. In questi mesi sempre più persone si sono avvicinate al mondo della cucina e per questo motivo il brand, attraverso il nuovo spot, ha voluto porre al centro del racconto questa molteplicità: per celebrare, con la magia che da sempre contraddistingue l’identità di Paneangeli, la passione per le mani in pasta. L’esaltazione delle diverse caratteristiche di ciascun consumatore e l’inclusione sono i valori che emergono dalla nuova campagna anche grazie alla struttura dello spot, le cui scene si alternano per mostrare molteplici personalità, volti e situazioni, ciascuna diversa dalle altre, della vita quotidiana in cucina. Il voice over, caldo e rassicurante, accompagna gli spettatori attraverso la peculiarità dei protagonisti. Il riposizionamento del brand passa anche attraverso il nuovo payoff “La magia nelle tue mani”, che esprime il rapporto di alleanza tra Paneangeli ed i suoi consumatori. Ed è proprio la magia di Paneangeli ad essere trasferita dal brand alle mani dei consumatori. Fatto in casa da Benedetta In linea con questa campagna continua la collaborazione con Benedetta Rossi - da anni ormai Ambassador di Paneangeli. I valori del marchio e quelli della famosissima food blogger si fondono perfettamente: Benedetta infatti, proprio come Paneangeli, rappresenta un supporto concreto e un’alleata per chi ama mettersi in gioco in cucina, garantendo a tutti coloro che seguono i suoi consigli un risultato ottimale. Da sempre, inoltre, Benedetta sostiene la diversità e l’importanza di avere il proprio stile in cucina, avvicinando milioni di persone ad un mondo che si pensava fosse riservato ai soli esperti. Anche in termini di brand identity, l’immagine di Paneangeli viene veicolata da  un visual contemporaneo ed autentico, in linea con i messaggi chiave racchiusi nei quattro formati video da 10”, 15”, 30” e 60” che saranno on air per sette settimane sulle principali piattaforme tv e digital. La pianificazione è a cura di Wavemaker. A supportare Paneangeli nella realizzazione della campagna l’agenzia creativa Conic, in collaborazione con la casa di produzione Peperoncino Studio. La regia è di Matteo Sironi.

LEGGI

Correlati

img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 30/10/2020


Red Robiglio&Dematteis viene confermata dopo gara da AIA e firma la nuova piattaforma creativa di BonRoll

Red Robiglio&Dematteis firma la nuova piattaforma creativa di BonRoll, uno dei prodotti di AIA più amati dagli italiani, che PHD ha iniziato a pianificare in questi giorni. Per l’agenzia di Riccardo Robiglio e Paolo Dematteis si tratta del primo impegno per il cliente di cui già si occupava dopo essere stata confermata al termine di una gara condotta dall’azienda di cui è Head of Marketing  Fulvio Faletra e alla quale hanno partecipato anche altre 5 sigle. BonRoll con questa campagna si posiziona in modo molto chiaro andando a occupare un luogo mentale molto importante per tutti gli italiani, e non solo: la cena, il momento in cui la famiglia si ritrova a casa intorno al tavolo. Questo speciale momento viene raccontato - sulle note della cover del mitico brano “I got you babe” di Sonny&Cher realizzata da Peperoncino- attraverso una tavola infinita che si snoda di casa in casa, di famiglia in famiglia, tra padri che tornano a casa, nonni che raccontano storie ai bambini, amici e coppie. Il copy si sviluppa quasi come una filastrocca che termina posizionando appunto BonRoll: “Ogni sera è più sera con BonRoll. A cena, insieme”. La campagna televisiva si sviluppa su soggetti a 30” e 15”. La produzione è di Akita, la regia di Tommaso Bertè per la live action e Andrea Marini per il table top. Per Red Robiglio&Dematteis ha coordinato il progetto Laura Petillo, per la consultazione hanno collaborato Manuela Colombini, Massimiliano Rossi e Simonetta Roncaglia. AIA, come Negroni, fa capo a Gruppo veronesi e ha uno spending pubblicitario di oltre 11 milioni di euro.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 28/10/2020


Sono 15 gli operatori ammessi da INPS alla gara da 2,8 milioni di euro in 4 anni per la realizzazione di campagne e materiale btl

Sono 15 gli operatori ammessi alla gara per il servizio di ideazione e realizzazione di campagne di comunicazione esterna e interna per INPS, che aveva emesso un bando d’appalto del valore totale stimato, IVA esclusa, di 1.721.311 euro in 36 mesi, con facoltà di rinnovo, alle medesime condizioni, per un periodo massimo di 12 mesi e per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure per l'individuazione del nuovo contraente e fino a un massimo di 573.770 euro, per un totale di 2.868.852 euro, sempre IVA esclusa. Si tratta di: AB Comunicazioni, Brain Pull, Digical, Eva Group con casiraghi greco& ed Event & Communication, EY Advisory con Alphaomega, Geotag con KkeinRusso, Imageware con Frankestein e Inera, OFG Advertising, Pirene, Pomilio Blumm, Publipeas, Qubit, The Washing Machine con Opposite9, Wunderman Thompson con Mirus, e infine Yes I Am. Non è stata ammessa AGI. Proposte e piano mezzi Le proposte di progetto creativo devono contenere: l’analisi del servizio/prodotto/valore da comunicare, con analisi del contesto in cui l’iniziativa di comunicazione si inserisce e a cui parametrare l’attuazione degli obiettivi di comunicazione e definizione delle strategie di comunicazione che si ritengono idonee in relazione al target individuato; lo studio del target per scegliere il linguaggio più adatto e selezionare i mezzi di comunicazione più efficaci, con il migliore “costo-contatto”. Il piano mezzi deve riportare: indicazione, per ogni mezzo, dei valori percentuali di utilizzo; costi stimati per ciascun mezzo; concessionarie individuate; timing, quale quadro di sintesi della durata della campagna; razionali di progettazione, con l’indicazione del GRP. Servizi, prodotti e materiali da realizzare: spot tv da 30”, spot radiofonico da 30”, annuncio per la stampa cartacea e online, manifesto, banner web e ulteriori formati per la declinazione del visual, declinazione della creatività sui vari supporti per allestimenti, roll up, vele, totem per eventi e iniziative istituzionali. Potranno essere inoltre richiesti: ideazione e progettazione grafica materiali BTL (volantino o pieghevole o depliant, vela o roll-up o vetrofania, grafica brochure, quaderni, dirette streaming, video-reportage e materiale promo informativo). L’agenzia attualmente incaricata è Pomilio Blumm.

LEGGI
img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 25/10/2020


Il G20 italiano: 6 in gara per il lotto 1 da 18,5 milioni per gli eventi di vertice, 14 per il lotto 2 da 17 milioni per quelli ministeriali

Sono rispettivamente 6 e 14 gli operatori che partecipano (in qualche caso con sovrapposizioni su entrambi) alla gara per i lotti 1 e 2 del bando emesso dal Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze tramite Consip per l’affidamento di servizi di organizzazione degli eventi per l’anno di presidenza italiana 2021 del G20, che coprirà il periodo dall’1 dicembre 2020 al 30 novembre 2021 e che si dovrebbe tenere a Bari oltre che a Roma. La procedura è finalizzata alla conclusione di quattro accordi quadro: a) avente ad oggetto l’erogazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione del vertice dei Capi di Stato e di Governo connessi all’anno di presidenza italiana del G20 – lotto 1; b) avente ad oggetto l’erogazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione degli eventi ministeriali e altri eventi a livello politico – lotto 2; c) avente ad oggetto l’erogazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione degli eventi a livello tecnico – lotto 3; d) avente a oggetto l’erogazione dei servizio di registrazione accreditamento e controllo accessi – lotto 4. Il valore totale stimato dell’appalto, IVA esclusa, è di 43.080.000 milioni in 12 mesi, con opzione di proroga per ulteriori 6. Il valore del lotto 1 è di 18.480.000 euro; quello del lotto 2 è di 17.280.000; quello del lotto 3 è di 5.040.000; e quello del lotto 4 infine di 2.280.000. Per il lotto 1, i partecipanti sono SEC, Over Seas, Uvet Global Business Travel, Pomilio Blumm, Next Group e l’rti di Triumph Italy con Studio Ega e Studio 80 Group. Quest’ultimo raggruppamento, al pari di SEC, Uvet, Over Seas e Next Group, fa parte dei candidati per il lotto 2, che comprende anche: AB Comunicazioni, Adriacongrex, Carlson Wagonlit Travel, GroupM, IBF, Inrete, My Ego, e l’rti di Centro Italiano Congressi con Biba Tour, Exposistem Allestimenti e Developing.it. E’ possibile partecipare a tutti i 4 lotti (di cui il terzo e il quarto più tecnici) ma, nel caso in cui un fornitore risulti primo in graduatoria contemporaneamente nei lotti 1 e/o 2 e/o 3, lo stesso potrà aggiudicarsi esclusivamente il lotto di importo superiore secondo il seguente ordine: 1, 2 e 3. Non vi è alcun vincolo in relazione all’aggiudicazione del lotto 4; aggiudicabile unitamente al lotto 1, 2 o 3. Nell’analoga gara del 2017, il lotto 1 era andato all’rti di Studio Ega, Studio 80 Group e Volume; il lotto 2 agli rti di Triumph ltaly con La Torre; Pomilio Blumm con Piaceri d'Italia; e Over Seas (che, da HDRA’, sta per passare sotto l’egida di Casta Diva Group); il lotto 3 all’rti di AB Comunicazioni con Spazio Eventi; e, infine, il 4, ad After. Il summit Il G20 è il summit dei capi di Stato e di Governo dei 20 “grandi” del mondo. Dal 2009 riunisce ogni anno 19 delle prime economie del mondo, più l’Unione europea, e dal 2011 il vertice si tiene una volta l’anno in uno dei 19 Paesi ospitanti. Nel 2021 l’Italia assumerà la presidenza del G20 per la prima volta in assoluto e, ovviamente, è una grande occasione di rilancio del ruolo del nostro Paese sullo scenario internazionale. Un onore, ma anche un onere per il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministero degli Esteri Luigi Di Maio che saranno in prima linea nella sua gestione, perché il prossimo è l’anno in cui si comincerà a capire qual è stato l’impatto reale della pandemia e quanto è grave la situazione. Il summit è stato elevato al livello dei capi di Stato e di Governo nel corso della recessione del 2009, con lo specifico intento di dare una risposta comune alla crisi economica. Nel corso del tempo il vertice si è arricchito, venendo a includere un numero sempre maggiore di temi che trascendono le capacità di risposta dei singoli Paesi e che, dunque, necessitano di soluzioni a livello globale: dalla lotta al cambiamento climatico alla salvaguardia del libero commercio internazionale, dalla cooperazione per lo sviluppo dei Paesi più poveri all’antiterrorismo. Inevitabile che nel 2020 il vertice trattasse anche temi di carattere sanitario, in particolare per discutere sul possibile coordinamento della risposta alla pandemia di Covid-19.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy