ABBONATI

Altro che birra, con 14 Hands, in lattina c'è il vino!

Autore: D Sechi

Una campagna composta da tre video spiritosi per l'azienda che promuove il consumo di vino in lattina

Dai, stappa un paio di birre?

Macchè birre?! Vino!

Vino?! In lattina?!

Eh sì...

14 Hands in Nord America vuol dire vino in lattina, come se fosse una birra, e Copacino+Fujikado, da Seattle, firma una campagna composta da tre spot molto spiritosi: nel primo filmato una citazione  che profuma di adv di inizio secolo, il celeberrimo "Wazzup" che si tramuta in "Wineskiiii", urlato da una serie di amici collegati via smartphone. Il secondo video rilegge il concept dell'uomo contro la natura, con una ragazza che spiega a un orso grizzly come la sua lattina contenga vino e non birra. Il terzo clip è una presa in giro della classica pubblicità targata Corona, con una coppia che si rilassa in spiaggia, e mentre lui non riesce ad aprire la sua birra, lei gli passa una lattina di vino...


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 08/08/2019


Volete litigare? Fatelo in maniera professionale!

Da una parte le immagini spettacolari del wrestling femminile trasmesse da Hub Sports, canale del gruppo StarHub, dall'altro un pianerottolo preso in ostaggio da un litigio condominiale. Lo spettatore, già immerso nella visione del prezioso contenuto televisivo è costretto ad affacciarsi per capire il motio del disturbo, ma la suggestione dello spettacolo tv è tale che anche le due litiganti, circondate dal solito pubblico di curiosi, si trasformano per i suoi occhi in due vere combattenti di wrestling, con tanto di costume e atteggiamenti insolenti e teatrali. Il risveglio per tutti è brusco: se volete litigare, allora fateloin maniera seria, professionale, iscrivetevi alla lega di wrestling! La porta sbattuta chiude la questione.

LEGGI

Correlati

img
spot

Autore: D Sechi - 08/08/2019


Volete litigare? Fatelo in maniera professionale!

Da una parte le immagini spettacolari del wrestling femminile trasmesse da Hub Sports, canale del gruppo StarHub, dall'altro un pianerottolo preso in ostaggio da un litigio condominiale. Lo spettatore, già immerso nella visione del prezioso contenuto televisivo è costretto ad affacciarsi per capire il motio del disturbo, ma la suggestione dello spettacolo tv è tale che anche le due litiganti, circondate dal solito pubblico di curiosi, si trasformano per i suoi occhi in due vere combattenti di wrestling, con tanto di costume e atteggiamenti insolenti e teatrali. Il risveglio per tutti è brusco: se volete litigare, allora fateloin maniera seria, professionale, iscrivetevi alla lega di wrestling! La porta sbattuta chiude la questione.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 05/08/2019


AC/DC, l'autostrada per l'inferno non finisce mai!

L'ultima estate del 1979 portò sui giradischi di mezzo mondo "Highway To Hell", e il rock n'roll elettrico (da una definizione del leader Angus Young) degli AC/DC cominciò a divenire veramente popolare. Fu il primo successo mondiale della band australiana ma scozzese di origine e fu anche l'ultimo del cantante Bon Scott, il quale poco meno di un anno dopo sarebbe morto a causa dei suoi stravizzi macho. L'agenzia Brand Station ha ideato uno spot in linea con la leggenda della band, esaltandone le facoltà rumoristiche e avvalorando la correttezza di alcuni studi scientifici secondo i quali le onde sonore scuoterebbero le fiamme e addirittura sarebbero capaci di spegnerle. Una torta e 40 candeline, attorniate da 14 amplificatori Marshall, per 4200 Watt, l'irruenza dei fratelli Young, la voce ruvida e insolente di Bon Scott e le candeline vengono spente, ma l'autostrada per l'inferno non chiude mai. Auguri!

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 31/07/2019


Peely Peely, come fai a non conoscere il McDonald's Monopoly Game?

Sentirsi isolati, dal prossimo, dalla società, non sapere il perché la gente intorno sia così unita, affettuosa, scherzosa, e non riuscire a entrare nel giro, anzi venir guardato storto, come un intruso, mentre magari si prova a compiacere, ma evidentemente si sbaglia qualche cosa, un piccolo gesto, una parola fuori posto. McDonald's lancia il suo Monopoly Game annuale, e Leo Burnett firma una divertente campagna intitolata "Peely Peely", che attinge dall'idea che le persone non vogliano perdere ciò che i loro amici stanno facendo. 

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy