ABBONATI

WARC: il marketing technology cresce, vale 100 miliardi di dollari e “ruba” soldi al media

Autore: Redazione


Uno studio dell’organizzazione, realizzato a quattro mani con Moore Stephens, fotografa lo stato dell’intero settore. Tra i canali più utilizzati: email marketing e social network

Agenzie e brand stanno aumentando notevolmente i budget destinati alla marketing technology e, ormai, quasi un quarto della spesa totale è ora dedicata a quest’area. È quanto rivela “Martech: 2019 and Beyond”, l’ultimo studio curato da WARC con Moore Stephens basato sulle risposte ricevute da oltre 800 tra agenzie e brand in Gran Bretagna, Nord America, Asia-Pacific ed Europa Continentale. Il valore del segmento della marketing technology, stando alle evidenze emerse dall’analisi, si aggira intorno ai 100 miliardi di dollari e oltre la metà è appannaggio di Gran Bretagna e Stati Uniti. Settore in crescita Il trend positivo continuerà la sua parabola verso l’alto anche nei mesi a venire: circa un quarto dei rispondenti in Gran Bretagna e Stati Uniti ha detto che incrementerà gli investimenti in marketing technology di oltre il 25% nel prossimo anno. A livello globale, il 13% degli intervistati aumenterà il budget dedicato al settore l’anno prossimo. Ma non è solo questione di soldi: l’indagine di WARC ha certificato come sempre più brand e aziende stiano costruendo degli asset in house: è il caso dei grandi colossi del FMCG come Unilever e e P&G. Oggi, infatti, circa il 63% dei budget in marketing technology viene utilizzato per creare i necessari strumenti all’interno della propria società o organizzazione. In House “Chiaramente, i professionisti del marketing stanno cercando di creare una expertise in house e sono pronti a spendere di più sul martech per rimanere competitivi”, ha detto Damian Ryan, partner di Moore Stephens, commentando l’analisi. “La nostra ricerca rileva che questo budget proviene dalla spesa media e avrà un impatto sul valore delle agenzie media-centriche”, ha aggiunto. Guardando alle tecnologie specifiche dietro questo mercato in espansione, la ricerca mostra che l’email marketing è utilizzato dal 79% degli intervistati, seguito da vicino dai social media (77%).

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy