ABBONATI

Lega Serie A: per i diritti del calcio è sfida tra Mediapro, il cui 30% è detenuto da WPP, e Sky Italia

Autore: V Parazzoli


La Lega Serie A confronterà l’offerta dell’intermediario spagnolo, che starebbe per essere acquisito dal fondo cinese Orient Hontai Capital e nel quale è presente anche la holding di comunicazione, con quella avanzata da Sky Italia, che ha rilanciato

L’assemblea della Lega Serie A, dopo aver valutato le offerte ricevute al termine della trattativa privata, ha deciso venerdì scorso di non assegnare alcun pacchetto per i diritti tv del campionato di Serie A per il triennio che va dal campionato 2018-19 a quello del 2020-21. Stando alle voci, sarebbe stato di 830 milioni l’ammontare complessivo delle offerte presentate da Sky e Mediaset, sensibilmente meno del miliardo e 50 milioni di euro che la Lega sperava di incassare. Dopo le trattative private della scorsa settimana, soltanto Sky Italia aveva rilanciato di 70 milioni, arrivando sino a quota 630. Mediaset, invece, aveva confermato l’offerta presentata lunedì scorso, pari a 200 milioni per il pacchetto dei diritti riguardanti le otto big del campionato di Serie A (a esclusione della Roma) da trasmettere sul digitale terrestre.

Mediapro

A questo punto verrà aperta la busta per il secondo bando, quella riservato agli intermediari, con gli spagnoli di Mediapro che sarebbero pronti a mettere sul tavolo 990 milioni di euro: ma che poi, se prevalessero, sempre con i due citati broadcaster si dovrebbero accordare, prima dell’eventuale ultima soluzione e, cioè, quella della creazione di un canale della Lega per la trasmissione delle partite, per il quale, per altro, andrebbe trovata una concessionaria. Tra l’altro, a proposito di Mediapro, sempre nei giorni scorsi, proprio in Spagna, sono uscite voci relative alla possibilità che Imagina, la holding che la possiede, stia per cedere il 54% e, quindi, il controllo di quest’ultima - che ha già in mano i diritti del calcio iberico - al fondo di private equity cinese Orient Hontai Capital, per un controvalore di 850 milioni di euro, il che significa che Mediapro sarebbe stata valutata 1,6 miliardi di euro.

Il citato fondo - secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore - era riuscito a ottenere l’esclusiva dei negoziati già a maggio, superando altri pretendenti come Vivendi e Wanda, anch’essa cinese. A vendere sarebbero i tre azionisti Torreal, gruppo di private equity spagnolo che ha il 23% delle quote, Televisa, broadcaster messicano che detiene il 19%, e Gerard Romy, che è uno dei tre soci fondatori con il 12%. Analoghe quote per gli altri due, Jaume Roures e Tatxo Benet, che dovrebbero vincolare i rispettivi pacchetti in un patto di sindacato con il nuovo partner cinese. E nel capitale dovrebbe restare anche WPP che, nel 2003, ne aveva acquisito il 30%. In ogni caso, ora, si vedrà se altri operatori, TIM in primis, cercheranno di rientrare nella gara con offerte maggiori.

Il rilancio di Sky

Nella serata sempre di venerdì, però il colpo di scena: Sky, infatti, ha consegnato una lettera in Lega in cui afferma di essere pronta a comprare tutti i diritti tv per poi eventualmente redistribuirli. La nuova mossa servirebbe, appunto, a contrastare Mediapro. Nella missiva, Sky si impegna a sub-licenziare in esclusiva a terzi almeno una porzione dei diritti e a offrire i propri canali con la Serie A a tutte le piattaforme che ne facciano richiesta, a condizioni eque e non discriminatorie. Naturalmente, ha sottolineato l’emittente satellitare nella lettera, tutto ciò è condizionato alla possibilità per Sky stessa di utilizzare i diritti anche direttamente per i propri clienti su tutte le piattaforme.


Tag:

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy