ABBONATI

Arriva la pubblicità su WhatsApp: tre le modalità d’interazione tra aziende e utenti

Autore: Redazione


A quattro anni dall’acquisizione dell’app per 19 miliardi di dollari, Facebook è pronta a monetizzarla. E dall’anno prossimo gli annunci sbarcheranno anche su Status

A quattro anni dall’acquisizione monstre di WhatsApp, per 19 miliardi di dollari, Facebook ha annunciato la prima soluzione per monetizzare uno dei servizi di messaggistica più popolari al mondo. Dunque, WhatsApp, che ha recentemente attivato la funzione Business, diventerà un veicolo di ricavi per l’azienda di social networking, il cui obiettivo è connettere i circa 1,5 miliardi di utenti dell’app alle imprese, tramite questo canale. La novità arriva dopo alcune frizioni con i co-fondatori di WhatsApp, Jan Koum e Brian Acton, che hanno lasciato Facebook negli ultimi mesi proprio a causa di divergenze su un eventuale inserimento della pubblicità all’interno dell’app. La decisione del social è volta a trovare nuove risorse economiche dopo la trimestrale deludente di settimana scorsa, cha ha fatto affondare il titolo di Facebook in Borsa. Ed è volta a valorizzare tutto il business, compresa la Family of apps, di cui, oltre a WhatsApp, fanno parte anche Instagram e Messenger.
Il blogpost e le tre novità
“Oggi, siamo pronti a fornire nuovi strumenti alle aziende per comunicare con i propri clienti in modo più efficace”, si legge in un blogpost di WhatsApp, che individua tre modalità principali di interazione.
  • Richiedere informazioni utili: se desideri ricevere informazioni su una consegna o la tua carta d’imbarco, basta fornire il tuo numero di telefono cellulare tramite il sito web, l'applicazione o il negozio online dell’azienda, per ricevere le informazioni che ti occorrono direttamente su WhatsApp.
  • Iniziare una conversazione: se vedi il tasto Clicca per chattare su un sito web o su un'inserzione di Facebook, potrai inviare un messaggio all’azienda anche se non hai il numero di telefono in rubrica.
  • Ottenere assistenza: alcune aziende forniscono assistenza in tempo reale su WhatsApp per rispondere a domande sui loro prodotti o per aiutarti a risolvere un problema.
“In tal modo, continuerai ad avere pieno controllo sui messaggi che ricevi. Le aziende dovranno pagare per inviarti determinati messaggi, così da incoraggiarle a essere selettive ed evitare che le tue chat vengano intasate. Inoltre, i messaggi continueranno a essere crittografati end-to-end e potrai bloccare qualsiasi azienda semplicemente toccando un tasto”, prosegue il blogpost. A seconda del Paese, spiega il Wall Street Journal, alle aziende verranno richiesti tra mezzo centesimo e 9 centesimi per ogni messaggio inviato a un potenziale cliente. Il prodotto è il risultato di test con un centinaio di aziende, tra cui Singapore Airlines, Wish e Uber. Quest’ultima ha sperimentato lo strumento in Messico, India e Brasile, per permettere agli utenti di contattare gli autisti.
La pubblicità arriva anche su Status
Gli utenti di WhatsApp si scambiano in media 60 miliardi di messaggi al giorno, ma solo una piccola frazione è legata all’interazione tra imprese e consumatori, perché questa tipologia di attività non era favorita dalla stessa piattaforma. Con le ultime novità, l’azienda ribalta completamente la prospettiva e apre a un mercato davvero importante. Ma non è tutto: a partire dall’anno prossimo WhatsApp inserirà la pubblicità anche su Status, una funzione paragonabile alle Stories e utilizzata da 450 milioni di utenti. La conferma è arrivata al Wall Street Journal direttamente dal colosso americano. Secondo Matt Iema, Chief Operating Officer di WhatsApp, questo tipo di comunicazione mira a far familiarizzare i consumatori con le imprese”. Gli utenti saranno liberi di scegliere se voler ricevere messaggi dalle aziende.  

Tag:

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 11/08/2022


Lega Serie B e Adplay insieme per una nuova piattaforma multimediale

Un ulteriore passo per diffondere la Serie BKT nel mondo e stare ancora più vicino ai propri tifosi. È questo il significato dell’accordo fra AdPlay Media Holding, realtà composta da società specializzate in digital transformation per il business media, e la Lega Nazionale Professionisti Serie B che si traduce in una nuova piattaforma tecnologica in grado di distribuire gli highlight del campionato cadetto. In questo modo i tifosi avranno un ulteriore strumento, gratuito e disponibile sul proprio sito preferito, per seguire il ‘Campionato degli Italiani’ che, da alcuni anni, si distingue per la molteplicità delle offerte e dei canali di distribuzione in grado di soddisfare le diverse esigenze degli appassionati. "La Lega Serie B - sottolinea il presidente Mauro Balata - è sempre più impegnata ad ampliare i propri canali di diffusione per stare vicina ai propri tifosi utilizzando tutti gli strumenti che la tecnologia mette oggi a disposizione. Lo fa con partner di assoluto livello, come nel caso di AdPlay, a dimostrazione dell’importanza di un campionato che per credibilità, contendibilità e valore delle squadre si è affermato a livello internazionale come conferma la distribuzione in 40 Paesi in tutto il mondo". La nuova piattaforma multimediale di Lega Serie B verrà distribuita tramite il Video Player proprietario sviluppato dalla stessa AdPlay, sia mediante app per CTV, sia all’interno di una sezione dedicata del sito highlights.legab.it che sarà implementata e gestita sempre dalla società incaricata del progetto. Nei termini dell’accordo biennale, per le stagioni sportive 2022/2023 e 2023/2024, vi sono inoltre la gestione e diffusione degli highlight tramite i principali canali social di Lega B - tra cui YouTube, TikTok e altri -, da parte della media holding milanese. Gli highlights saranno disponibili per la visione a partire da 3 ore dopo il termine delle singole gare - o dopo le ore 23.30 per le partite il cui inizio è fissato dopo le ore 15.00 - e per gli otto giorni a seguire. Grazie alla tecnologia AdPlay, e in particolare al suo Video Player, per ogni contenuto pubblicato la Lega Serie B si avvarrà inoltre di nuove possibilità di tracciamento e misurazione dati, quali il numero di utenti unici lordi e netti per ogni video visualizzato, la provenienza geografica e altre informazioni che consentiranno di analizzare in modo censuario e programmatico l’Audience, nel rispetto della privacy degli utenti finali. Il Video Player consentirà allo stesso tempo agli utenti di consultare l’intero palinsesto di contenuti, potendo sia riprodurre solo uno degli highlight di loro gradimento, sia godersi l’intera programmazione in modo sequenziale, per un’esperienza di fruizione interattiva e coinvolgente.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 09/08/2022


Barilla: al via la nuova campagna “The Promise” con Roger Federer

A tre settimane dell’inizio dello storico torneo di tennis US Open, Barilla lancia “The Promise”, il nuovo film realizzato dall’agenzia creativa Boomerang (parte del gruppo Publicis) con protagonista l’ambassador del brand, Roger Federer. È la storia di Zizou, un giovane tennista che, grazie a Barilla, esaudisce il sogno di una vita, incontrando il suo eroe, in un match indimenticabile. Tutto ha avuto inizio durante gli US Open del 2017 quando, in occasione della conferenza stampa, il piccolo Izyan Ahmad, anche noto ai suoi fan come Zizou sfidò Federer, chiedendogli di continuare a giocare fino a quando non sarebbe stato grande abbastanza da poter fare un match contro di lui. Una sfida che il grande tennista non poteva rifiutare: Federer ha dato la sua parola a Zizou ed il video è diventato virale su YouTube. Cinque anni dopo, Barilla ha fatto sì che la promessa di Federer venisse mantenuta, regalando al giovane tennista "il giorno più bello della sua vita". Un effetto sorpresa assicurato: Zizou era convinto di recarsi a Zurigo per allenarsi, senza immaginare che avrebbe incontrato di lì a poco il suo eroe su un campo da tennis. Non è stato facile far viaggiare Zizou dagli Stati Uniti a Zurigo senza fargli sospettare di ciò che lo attendeva ed è stato solo grazie alla complicità della famiglia e del suo allenatore se il sogno si è trasformato in realtà. Un giorno speciale in cui, grazie a Barilla, Federer e Zizou hanno avuto l’occasione di conoscersi meglio sfidandosi in un match e chiacchierando per ore, di fronte ad un meritato piatto di pasta, delle loro ambizioni e della loro passione per il tennis. Zizou è attualmente il giocatore numero uno negli Stati Uniti nella categoria under 12, sia in singolo sia in doppio. Si allena alla John McEnroe Tennis Academy (JMTA) di Randall's Island a New York e fa parte del programma nazionale di formazione giocatori della United States Tennis Association (USTA). Il video integrale del film è disponibile su YouTube e i teaser saranno pubblicati a partire da questa settimana sui social media ufficiali Barilla nei mercati europei e negli Stati Uniti.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy