ABBONATI

Numeri positivi per Sky in Italia: i ricavi sono in crescita del 4% nel primo semestre 2018

Autore: Redazione


Significativa performance anche per quanto riguarda la raccolta pubblicitaria, che ha registrato nel periodo considerato un netto progresso del 19%. E sul fronte internazionale, revenue a +5%

Sono disponibili i dati principali relativi all’andamento del gruppo Sky per quanto riguarda il primo semestre dell’attuale fiscal year della media company, terminato lo scorso 31 dicembre. Le revenue, come si evince dal comunicato ufficiale, sono aumentate del 5%, attestandosi a 6,7 miliardi di sterline. Anche la quota di Ebitda ha registrato un aumento, quantificato in una quota del 10% nel periodo, per un totale di 1,1 miliardi di sterline. Positiva anche la performance dell’utile per azione: +11%, per un valore di 31,3 pence. Si attestano a 356 mila i nuovi abbonati dei sei mesi, che portano la cifra complessiva a oltre 22,9 milioni. Poi, spicca il buon risultato delle prepagate: ne sono state vendute 20 milioni. Inoltre, il profitto operativo raggiunge la quota di 573 milioni di sterline, che si traducono in una crescita del 24%. Sky, infine, ha chiuso il primo semestre dell’anno fiscale 2018 con un utile pre-tasse in aumento del 28%, attestandosi alla quota di 483 milioni di sterline.

Uno sguardo all’Italia

Per quanto riguarda, invece, Sky Italia, i ricavi sono aumentati del 4%, pari a 1,284 miliardi di sterline. Un altro elemento significativo del bilancio semestrale riguarda, però, l’Arpu, vale a dire il ricavo medio per utente, che è risultato in progresso, passando da 42 a 44 euro, mentre l’Ebitda mette a segno un progresso del 17%, a quota 175 milioni di sterline. Sul fronte della raccolta pubblicitaria giungono segnali confortanti. Infatti, nel periodo considerato si verifica un aumento del 19%, performance favorita dall’aumento delle quote d’ascolto, soprattutto nell’ambito dei canali free to air dove si segnalano le ottime prove di Cielo e, soprattutto, di TV8.

Programmi di qualità

Nel frattempo, il numero di clienti è rimasto quasi invariato, scendendo solo di 15.000 unità e fissando la quota complessiva di sottoscrizioni a circa 4 milioni e 768mila. Sempre in tema di spinta ai ricavi va sottolineato, senz’altro, l’apporto fornito da una programmazione di qualità, molto gradita dagli utenti. Ad esempio, “X-Factor”, che è è stato visto dal 14% in più di persone quest’anno, con l’exploit del 22% ottenuto dalla finale. Significativi risultati anche per la terza serie di “Gomorra”, mentre nello sport, gli ascolti sono cresciuti quasi a due cifre, anche grazie al calcio di Serie A, alla Formula 1 e alla Moto GP.

Tutto online

Un’ultima annotazione che riguarda il broadcaster parte da un’indiscrezione della Bbc, rilanciata ieri dalla stampa nazionale e internazionale. Sky, secondo la ricostruzione della tv britannica, potrebbe essere la prima company a garantire ai propri clienti di vedere l’intera programmazione online. E proprio l’Italia sarebbe il primo Paese in cui tutti i canali potrebbe risultare visibili attraverso la connessione a internet, a cui seguirebbero l’Austria e successivamente la Gran Bretagna. In effetti, di questa opzione si era già discusso in passato, e circa un anno fa la possibilità era stata nuovamente al centro delle cronache. Nell’idea dell’azienda si impone la volontà di ampliare il mercato, magari con la contemporanea capacità di abbassare i costi e aumentare ulteriormente i ricavi. E va ricordato che il processo di ampliamento dei servizi di streaming online è già stato avviato da tempo, tanto che Sky sta già dando la possibilità ai clienti di usufruire dei programmi via internet come avviene per Sky Go e Now Tv, che ha preso il posto di Sky Online.


Tag:

Sky

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy