ABBONATI

Walt Disney Company conquista il vertice del FutureBrand Index 2018

Autore: Redazione


L’esordiente Kweichow Moutai al secondo posto si attesta come uno dei primi sei brand cinesi. E delle prime 25 aziende a prova di futuro, 13 sono americane

È The Walt Disney Company la migliore azienda globale a prova di futuro. FutureBrand Index riorganizza le 100 maggiori aziende per capitalizzazione del “Best Global 100” di PwC, utilizzando i dati raccolti in 3.000 interviste a professionisti ed esperti internazionali e misurando quanto i brand siano “a prova di futuro” e quanto solida sia la loro posizione rispetto alle sfide che li attendono. In cima alla classifica si trovano le aziende giudicate in possesso delle qualità necessarie per motivare gli individui a comprare da loro o a investire su di loro. Il tema forte che emerge dall’edizione 2018 dell’Index è che le aziende che paiono meglio posizionate per il futuro, sono quelle che sanno unire scopo ed esperienza. Ma ci sono molti altri temi rilevanti come, per esempio, il conclamato ingresso della Cina in una nuova fase; il vacillare del settore tecnologico e la sorprendente resistenza di alcune tra le aziende più vecchie del mondo in settori poco di moda.

Gli Usa dominano ma la Cina è più vicina

Con 54 aziende nella “Top 100” di PwC e 13 tra i 25 brand a prova di futuro – tra cui anche la numero uno, The Walt Disney Company – gli Stati Uniti dominano sia l’elenco delle imprese globali di successo oggi, sia quella delle aziende meglio posizionate per il futuro. Nel 2016, il brand giudicato più a prova di futuro era Apple, oggi caduto al quarto posto. Gilead Sciences, Nike, AbbVie e Nvidia sono le altre aziende USA nella Top 10. La medaglia d’argento dello scorso anno, Microsoft, perde invece 10 posizioni e finisce dodicesima. Sebbene ci siano molte più aziende americane nella Top 100 di PwC e nell’Index di FutureBrand di qualsiasi altra nazione, entrambi gli studi evidenziano la marcata crescita della presenza di aziende cinesi. Non per nulla, la seconda classificata nell’Index di quest’anno è il colosso cinese degli alcolici Kweichow Moutai. La Cina non scommette sulla crescita di una classe media che aspira a brand occidentali, ma sulla creazione di brand che competono con i tradizionali player dei mercati nord americano ed europeo.

L’evoluzione della tecnologia

L’index dimostra come la percezione dei consumatori riguardo alle società tecnologiche stia evolvendo grazie a una più stretta corrispondenza tra tecnologia super innovativa e lo scopo delle aziende che la propongono. Per occupare i piani alti dell’Index, insomma, non basta più lanciare l’ultimo ritrovato tecnologico, è indispensabile garantire prodotti, servizi ed esperienze migliori, in grado di fare davvero la differenza nelle vite dei consumatori. Quest’anno, quasi tutte le aziende tecnologiche hanno perso posizioni nell’Index e nella dimensione che valuta la loro capacità di visione del futuro le cose sono messe anche peggio (da 39% del 2014 a 34% del 2018); in quella che determina quanto un brand sia in grado di ispirare il cambiamento (da 34% del 2014 a 29% nel 2018); e nella  valutazione della presenza di idee e principi forti (da 36% nel 2014 a 31% nel 2018). Nonostante il suo successo finanziario, il settore della tecnologia vede scendere i livelli di fiducia nelle sue aziende (da 35% nel 2014 a 30% nel 2018).

Equilibrio sopra tutto

Nick Sykes, President di FutureBrand, afferma: “Il FutureBrand Index è unico perché rivela il futuro potenziale delle principali aziende globali. Non si basa su nostre supposizioni o opinioni, ma rappresenta una fotografia reale di come queste aziende sono percepite e, come ogni anno, porta in dono alcuni risultati sorprendenti. L’Index dimostra che i brand che performano meglio, indipendentemente dal settore in cui operano o di quanto siano affermate, sono quelle che sanno armonizzare la totalità delle esperienze che creano con il proprio scopo imprenditoriale. Confrontando i risultati di quest’anno con quelli delle edizioni precedenti appare evidente come non ci sia alcuna compiacenza: se i brand perdono di vista il giusto equilibrio tra gli attributi necessari ad affrontare il futuro, scendono inesorabilmente nella graduatoria”.


img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 22/02/2024


Mediaplus si aggiudica la gara per strategia, planning e digital marketing di Sperlari Group; il budget è di 5 milioni di euro

Sperlari Group, azienda italiana del settore dolciario con oltre 180 anni di storia, ha annunciato l’avvio della collaborazione con Mediaplus Italia, dopo averla scelta come agenzia di riferimento per la gestione delle sue campagne di comunicazione e, più nello specifico, per strategia, planning media off e online, e digital marketing. La selezione di Mediaplus Italia, che subentra nell’incarico a GroupM, è avvenuta al termine di una procedura di gara. Il budget è stimabile nell’ordine dei 5 milioni di euro. La sinergia tra le due realtà cade in un momento cruciale per la strategia di sviluppo di Sperlari Group, con l’inaugurazione di una nuova era di comunicazione di marca, virata verso l’innovazione e la trasformazione digitale. La collaborazione “Siamo entusiasti di avviare questa collaborazione con Mediaplus Italia. La nostra decisione di scegliere un partner indipendente riflette la nostra ricerca di una relazione personalizzata che si adatti perfettamente alle specificità dei nostri bisogni. Confidiamo di poter costruire insieme strategie di comunicazione che siano veramente su misura per i nostri brand”, ha commentato Bernadette Bevacqua, CEO di Sperlari Group Italia. Il primo frutto della collaborazione tra Sperlari Group e l’agenzia guidata dal CEO Vittorio Bucci è la campagna di Saila, una comunicazione a due fasi realizzata con l’obiettivo di massimizzare l’awareness del nuovo posizionamento facendo leva su un ambassador d’eccezione come Christian Vieri. Il media mix prevede una pianificazione video sui principali touchpoint in-target per la veicolazione del concept “La caramella del bomber” e un successivo boost su Meta, YouTube e DAZN per la promozione del concorso “Leggende da Bar”.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 13/02/2024


Jakala firma la nuova campagna di Edenred Italia con protagonista Valerio Lundini, on air su radio, tv e social media

Edenred Italia, leader nelle soluzioni per il mondo del lavoro, presenta la nuova campagna pubblicitaria dedicata al suo iconico Ticket Restaurant. Ideata, realizzata e pianificata per il secondo anno da JAKALA, azienda specializzata nel traghettare le aziende verso la trasformazione digitale attraverso l’intelligenza artificiale, con soluzioni complete per il mondo advertising, la campagna vede la realizzazione di un nuovo spot con la partecipazione speciale del comico e conduttore italiano Valerio Lundini. Hai un’azienda o una partita Iva? Gioca di fantasia. Quale potrebbe essere il tuo sogno più ambizioso e inimmaginabile? Uno strumento che sia smart e vantaggioso perla pausa pranzo, la spesa e il food delivery, che possa aiutarti ad ottenere vantaggi fiscali. Non serve il Genio della lampada per esaudire questo desiderio: esiste già, è Ticket Restaurant! Nel nuovo spot Valerio Lundini interpreta contemporaneamente se stesso e uno stanchissimo Genio della Lampada: ormai ha già esaudito due dei tre famigerati desideri, ma per il terzo proprio non si riesce a venirne a capo. E quando pensa di aver trovato qualcosa che proprio gli servirebbe...Esiste già. È la Soluzione Geniale per la Deduzione Fiscale. Anche questa volta si rinnova la partnership con Courage alla produzione e Riccardo Digiacomo alla regia, con il suo sguardo immaginifico e ironico. La campagna si articola in diversi flight nel corso di tutto il 2024. La pianificazione tv prevede la messa in onda dello spot sulle principali emittenti nazionali (Mediaset, Rai, Sky, La7) ed è affiancata da una pianificazione radio su stazioni e programmi molto legati al target B2B (Radio24, Radio Rai, Radio Capital, Radio Deejay, RMC, RDS). In concomitanza con i flight tv e radio è prevista presenza della campagna anche sul digital con formati display e video sui principali network e publisher e su mondo Meta, TikTok, YouTube e DAZN.  Il commento “Per il secondo anno Valerio Lundini è il protagonista dello spot di Edenred Italia», ha dichiarato Giorgio Sacconi, Digital & Media Managing Director di JAKALA. «Con la sua partecipazione prosegue e si potenzia il percorso intrapreso con la campagna precedente di associazione con il brand e di riconoscibilità del marchio per un pubblico trasversale e sempre più ampio. Quest’anno Valerio non si è limitato al contributo già prezioso di interpretazione e arricchimento dello script, ma ha lavorato in prima persona all’idea creativa insieme al nostro team creativo”. Credits Creative Director: Marta Bacigalupo  Head of Creatives: Gabriele Salamone Copywriter: Angelo Curci Art Director: Giacomo Conti  CdP: Courage Regia: Riccardo Digiacomo Direttore della fotografia: Timon Le Graaf Boelè Fotografo: Dario Bologna

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy